informazioni di contatto:

scrivi un messaggio:

Patagonia - IV

Il dettagliato diario di viaggio del nostro Luca

 

... segue

 

13° giorno

Ultimo giro a Puerto Montt, prima di mezzogiorno dobbiamo andare a fare il check-in, mentre alle 14 dobbiamo portare gli zaini che verranno imbarcati sul Navimag a parte e li ritroveremo al posto che ci viene assegnato per dormire. Il tutto procede lentamente, ma chi ha fretta non sarebbe qui a prendere il mercantile. Partenza in ritardo di due ore, ma visto che staremo qui sopra quasi tre giorni, due ore non spostano nulla. Il tempo è fantastico, così si può stare sul ponte della nave, dove si trova anche una immensa scacchiera. Il Navimag è a tutti gli effetti un mercantile che va da Puerto Montt a Puerto Natales una volta alla settimana, ci sono alcune cabine con bagno privato, alcune con bagno in comune e svariati posti in dormitorio. Sono tutti molto belli e i bagni sempre puliti e liberi .Da questo punto di vista sembra quasi una piccola crociera. C’è una grande sala pranzo dove si mangia su due turni e un piccolo bar con alcuni giochi tipo carte, domino e poco altro. Ci sarebbe anche un po’ di animazione ma a dire il vero non ce ne siamo mai accorti. Gli spazi comuni finiscono qui, se il bel tempo dovesse latitare a parte il posto letto diventerebbe un problema il dove stare. Intanto inziamo a navigare tra il continente e l’isola di Chiloè con un sole meraviglioso a regalarci tramonti infuocati e cime andire rosa confetto. Per cena lasagne, se si ha fame sono anche buone.

 

In traghetto verso Puerto Montt, Cile

 

14° giorno

I canali si fanno più stretti, la navigazione però rimane sempre tranquilla, anche se lo spauracchio è atteso per fine pomeriggio. Dopo essere entrati in mare aperto, dovremo tagliare il Golfo de Penas che solitamente rispetta le caratteristiche del suo nome. Il tempo rimane splendido così rimaniamo sul ponte della nave. È bello sentire le storie di tutti coloro che sono sul mercantile, si mischiano esperienze in forte contrasto. C’è il gruppo organizzato dei tedeschi e Marco da Forlì che sta girando tutti i parchi della Patagonia, ci sono degli austrosvizzeri che passano il tempo a bere e la coppia italiana che vive in Brasile e si regala il viaggio dietro casa. Ognuno ha la sua storia ed è alla ricerca di emozioni estreme verso quella fine del mondo che esalta tutti. A parte il cibo, di qualità scarsina ma abbondantissimo, tutto fila liscio. Il mare aperto si fa sentire, e verso sera il mercantile inizia a muoversi un po’ troppo. Dopo aver provato a far passare il tempo giocando a carte, cerchiamo di bloccare il movimento scendendo in coperta e ci sdraiamo a dormire. Nessuno accusa problemi, tutto fila liscio verso la giornata più intensa del viaggio.

 

Tramonto su Chiloé navigando sul Navimag, Cile

 

15° giorno

Di prima mattina arriverermo a Puerto Eden, un piccolo e incantato paesello all’interno del Parco Nazionale Bernard O’Higgings. Non ci sono strade ed è collegato col resto del paese solo via nave, un giorno di navigazione sia verso sud che verso nord. La sensazione di essere lontano da tutto è forte, ma il posto è bello e bene o male c’è tutto. Per sbarcare bisogna passare su barche dei pescatori locali, poi dopo due ore si riparte. Gli abitanti del paese ne approfittano per caricare cose da vendere nel continente oppure salgono per andare a far visita a parenti sulla terraferma. Dopo mezzogiorno avvistiamo il ghiacciaio Pio XI e in estate il Navimag fa una deviazione per portarci a vedere il fronte del ghiacciaio. Sembra una cosa da nulla, poi piano piano ci accorgiamo della sua imponenza. Ad un certo punto sembra quasi che ci inglobi, lo spettacolo è impressionate e l’aria che ci arriva è di un gelido che solo la nostra curiosità dettata dal luogo spettacolare ci permette di non sentire. Quasi due ore passano in un battito di ciglia, rientriamo in mezzo ai canali magellanici scortati da un numero infito di delfini e ogni tanto incrociamo alcune balene. Ultima notte in nave, premiati col cibo da un salmone mangiabile. Ultimo giorno e notte di festa al bar, festa come può esser quella di un mercantile, dove c’è chi scambia birre per sigarette. A proposito, prendetevi scorte di ogni tipo da terra, sopra tutto costa molto. Non vi faranno storie nel salire, noi avevamo tre taniche di acqua e una cassa di birra, oltre a cioccolate di ogni tipo. Gli armadietti dove riporre gli zaini sono molto ampi e contengono di tutto.

 

Puerto Eden tra i canali australi, Cile

 

16° giorno

La sveglia è alle 6:00, c’è da passare la angostura più stretta di tutto il percorso, solo 80 metri di larghezza, e deve essere fatto alla luce del giorno. Poi subito dopo colazione entriamo nel Fiordo de Ultima Esperanza e sbarchiamo a Puerto Natales. Il posto è ancora un piccolo villaggio, pieno di ristoranti, residencial e soprattutto agenzie per le spedizioni al Parco Nazionale Torres del Paine o al El Calafate. Troviamo da dormire presso un hostal gestito da un figlio di emigranti danesi col quale passeremo una lunga nottata a parlare della situazione storica cilena, e ammetto che è dura sopportare le dissertazioni di un filo-Pinochet nascosto in questo angolo di mondo. Ci organizziamo l’escusione al Paine. Il luogo pare sia il centro turistico più trafficato dell’intero Cile, non è facile organizzarsi tra posti pieni, viaggi annullati per via delle festività e prezzi in stile Islanda. Puerto Natales non è un paese splendido, ma è incastonato in un luogo veramente bello, a ridosso di grandi montagne coperte di neve e regala viste di nuvole stile dischi volanti. Dimenticavo, alle 23:00 c’è ancora il sole. Cena sontuosa con cordero al palo e ogni possibile leccornia, ma attenti ai costi, si rischia di spendere come in centro a Bologna.

 

continua...

Argentina e Cile - I

Argentina e Cile - II

Argentina e Cile - III

BLOGGER

Luca COCCHI

Scopri le nostre proposte viaggio! vedi info

Viaggi correlati

  • ARGENTINA
  • Viaggi di gruppo con accompagnatore dall'Italia
...

26-12-2024 | 14 giorni

Prezzo su Richiesta

  • ARGENTINA
  • Viaggi su misura personalizzati
...

21 giorni

A partire da 4.800 €

  • CILE
  • Viaggi su misura personalizzati
...

16 giorni

A partire da 4.900 €

  • ANTARTIDE
  • Viaggi di Gruppo con Guida Locale
...

15 giorni

Quota 12.950 €

  • ARGENTINA
  • Viaggi su misura personalizzati
...

15 giorni

A partire da 7.000 €

  • ARGENTINA
  • Viaggi su misura personalizzati
...

15 giorni

A partire da 4.500 €

  • CILE
  • Viaggi su misura personalizzati
...

19 giorni

A partire da 6.000 €

  • ARGENTINA
  • Viaggi su misura personalizzati
...

14 giorni

A partire da 5.500 €