Iscriviti alla nostra newsletter

BLOG

ITALIA

Isole Egadi e Sicilia Occidentale - II

... segue 4° giornoBen lontani dall’alba, tempo di caffè e merendine, poi a piedi raggiungiamo l’imbarco dell’aliscafo verso le 6:00. In realtà non servirebbe un grande anticipo, ma così c’è tempo per vedere il porto e le case attigue che s’illuminano. La tratta Marettimo-Favignana prevede tappa a Levanzo, pochi i posti occupati e distanziamento obbligatorio, strano, ora che non c’è troppo passaggio è indicato, quando c’è possibilità di far cassa no, mascherina sempre. Sbarchiamo e cerchiamo un luogo per colazione, trovando nella piazzetta principale un solo bar aperto. Da qui ci interfacciamo col referente del residence dove pernotteremo che carica gli zaini nel van fissandoci a

30 Novembre 2021

ITALIA

INDONESIA

Il Borobudur dell'isola di Giava

Il tempio di Borobudur, nell’isola indonesiana di Giava, è giustamente considerato uno dei più maestosi monumenti del mondo, da alcuni paragonato per grandiosità alle Piramidi di Giza e non a caso inserito nell’elenco dei siti patrimonio dell’umanità dell’UNESCO fin dal 1991. La monumentale mole del Borobudur - Copyright Pianeta Gaia Risalente al IX secolo d.C. e fatto realizzare dalla dinastia dei maharaja Sailendra, è un’opera colossale con una base quadrata di 123 metri di larghezza per lato e un’altezza di 35 metri, costruito a forma di montagna ispirandosi al sacro Monte Merapi, con 10 terrazze disseminate di stupa, la cui successiva ascesa raffigura il cammino spirituale verso il nirvana, tipico deg

23 Novembre 2021

INDONESIA

ITALIA

Isole Egadi e Sicilia Occidentale - I

1° giornoSvolto il check-in on line in anticipo, a poco serve poiché la fila al desk del deposito bagagli è lunga, sarebbe stato meglio non averlo effettuato per disporsi a una cortissima fila del check-in tradizionale del volo Alitalia Bologna-Roma. Lunga la fila all’ingresso come prevedibile, anche se i controlli sono i medesimi del periodo pre-covid19, con un Airbus A320 puntualissimo raggiungo Roma dopo nemmeno 60’, dove senza ulteriori controlli ho il volo Alitalia per Palermo, sempre a bordo di un A320, raggiunta dopo circa 60’ di volo. Il recupero dello zaino è veloce, da Punta Raisi con un trasporto privato fissato in anticipo raggiungiamo Trapani dopo 50’. Lasciato lo zaino, ne approfitto per visitare la cittadina, il capoluogo di p

16 Novembre 2021

ITALIA

FAROE ISLANDS

Isole Faroe: l'Eysturoyartunnilin e altri tunnel

L'arcipelago delle Isole Faroe è costituito da 18 isole e collegare le une alle altre, anche in considerazione della non sempre facile navigabilità del mare aperto in cui si trovano, non è impresa semplice. Alcune – tra cui Suduroy, Sandoy e la piccola ma turisticamente frequentata Mykines - sono abbastanza distanziate dal nucleo centrale dell'arcipelago e raggiungibili solo via mare o elicottero. Altre invece sono collegate tra di loro da quattro ponti e tre tunnel sottomarini, oltre ad avere 19 gallerie sulla terraferma per non dover aggirare le onnipresenti - non elevate ma piuttosto ripide - montagne che caratterizzano queste isole. E altri ne sono previsti in futuro, alcuni già in costruzione, altri in fase di progettazione, tra cui quello che

09 Novembre 2021

FAROE ISLANDS

FAROE ISLANDS

Deserti d'Oman - VI

... segue  16° giornoOggi resto in città, saluto gli amici che partono per l’isola Damanayat con imbarco da Barka e dopo colazione (meglio arrivare non troppo tardi per avere il meglio) cambio sistemazione passando da un appartamento ad una camera ugualmente molto grande e poi parto nella visita della città di Muscat. Opto per il bus, mi dicono di un ottimo servizio a nemmeno 200 metri di distanza dall’hotel. In effetti qui la fermata c’è, ma si trova lungo una sorta di doppia autostrada in direzione d’uscita da Muscat, la fermata c’è di fronte ma l’attraversamento delle autostrade non è contemplato qui dove tutto è fotografato e sotto radar. Così m’indicano di andare al sottopasso post

02 Novembre 2021

FAROE ISLANDS

Isole Faroe: la montuosa Eysturoy

L'isola di Eysturoy è la seconda più vasta e la seconda più popolosa delle Isole Faroe, dopo Streymoy ma, come tutte le isole di questo arcipelago ha qualcosa di interessante da offrire al visitatore. Il piccolo fiordo che forma il porto di Gjogv - Copyright Pianeta Gaia Il villaggio più conosciuto è probabilmente quello di Gjogv, nell'estemità nord-orientale dell'isola e abitato da appena 49 anime, famoso per il piccolo fiordo che ha dato vita a un porto naturale particolarmente protetto, raggiungibile con 69 scalini e immancabile soggetto fotografico di tutti i visitatori dell'arcipelago. Le strette e alte pareti gli donano anche ottime qualità acustiche. Una visita la

26 Ottobre 2021

OMAN

Deserti d'Oman - V

... segue  13° giornoNonostante abbiamo tirato tardi, la sveglia è sempre la solita, aiutati dal fatto che questa mattina il caldo si senta molto di più che nelle sveglie precedenti. Colazione, sistemazione delle vettovaglie rimaste e poi via verso la statale 31 attraversando dritto per dritto quest’ultima parte di Rub Al Khali in libertà, circa 22 km. In corrispondenza della stazione di servizio Shell di Al Zamaim, riprendiamo la 31 dopo doveroso rifornimento per una lunga tappa di trasferimento. La strada di fatto è una vera e propria autostrada con traffico molto limitato, la percorriamo con tirata unica fino ad Adam, salutando il deserto e iniziando a scorgere all’orizzonte le montagne dell’Hajar che terremo però per i

19 Ottobre 2021

OMAN

FAROE ISLANDS

Isole Faroe: la centrale Streymoy

Streymoy è la maggiore delle Isole Faroe: lunga 47 km e larga 10, ospita la capitale Torshavn e, abitata da oltre 23.500 persone, il 45% della popolazione dell'arcipelago. Una visita a questo spettacolare gruppo di isole non può dirsi completa se non la comprende. Gli antichi edifici governativi di Tinganes, la città vecchia della capitale Torshavn - Copyright Pianeta Gaia Tórshavn, fondata nel X secolo da coloni vichinghi che qui si incontravano per questioni commerciali, può essere considerata la capitale più vecchia dell'Europa settentrionale. La parte più antica della città, detta Tinganes, è costituita da vecchie case di legno colorate e in parte coi tetti ricoperti d'erba. Qui si trova il Parlamento,

12 Ottobre 2021

FAROE ISLANDS

OMAN

Deserti d'Oman - IV

... segue 10° giornoSveglia ancora tra le nuvole, colazione al solito abbondante e poi sistemato tutto nelle jeep si parte per una giornata di totale deserto, zero piste, solo vagare tra dune e valli desertiche. Mancando il sole, i colori rimangono tenui, ma il rosso delle dune è imperante anche così, si continua tra fermate per alcune foto e qualche passo tra le sabbie, in direzione nord-nord/est. La prima vera sosta, poco prima di mezzogiorno, è presso un’oasi con acqua calda incanalata in una specie di piscina, un getto importante per un relax fantastico. Direttamente dalla “piscina” vista deserto e cielo che pian piano si scopre dalle nubi ci sono regalate viste che ci avvolgono nell’ambiente, per giunta pure all’ombra di albe

05 Ottobre 2021

OMAN

SPAGNA

3 idee per un viaggio attivo in Andalusia

Sicuramente avrai sentito spesso parlare di questa regione della Spagna per le meravigliose città di Cordoba, Siviglia e Granada, universalmente note per il loro patrimonio storico-artistico legato soprattutto al lungo periodo in cui sono state sotto la dominazione araba. Ma non tutti sanno che al di fuori delle città ci sono esperienze diversissime ed emozionanti per chi vuole spingersi ad esplorare oltre il confine dei luoghi più conosciuti e frequentati dal turismo. Molte di queste attività sono proposte nel nostro programma Andalusia d'autore. In bicicletta nella Via Verde della Sierra 1. La Via Verde della Sierra in biciclettaIn tutta l'Andalusia, come altrove in Spagna e nel resto del mondo, si possono trovare degli antichi percorsi

28 Settembre 2021

SPAGNA

FAROE ISLANDS

Isole Faroe: la spettacolare Vagar

Se mai andrete alle Isole Faroe, probabilmente non vedrete tutte le isole che ne compongono l'arcipelago ma inevitabilmente passerete da Vàgar, se non altro perché è l'unica con un aeroporto nonché, per i pochi che giungono sull'isola via mare dall'Europa, uno dei porti principali. Non vi sono città particolarmente importanti in quest'isola dalla curiosa forma a testa di cane, cosa compensata da alcuni dei più grandiosi siti delle isole che la rendono una tappa imperdibile di chiunque voglia ammirare le bellezze paesaggistiche dell'arcipelago. Una nostra viaggiatrice si gode la vista degli scogli di Drangarnir - Copyright Pianeta Gaia È su una delle sue estremità, quella sud-occidentale, che si ergono

21 Settembre 2021

FAROE ISLANDS

Deserti d'Oman - III

...segue  7° giorno Mattinata senza vento vuotando le tende dalla sabbia, colazione e, una volta sistemato tutto nelle jeep, via per una giornata di lungo trasferimento. Si continua su sabbia ma dopo pochi chilometri, giunti sulla 32 all’altezza di Sarab sosta per sistemare la pressione dei pneumatici. La strada è al solito in ottime condizioni, proseguiamo fino a Doqm per rifornimento di benzina, da lì ancora lungo la 32 per una deviazione in area Wadi Darfa dove passato uno sterrato misto sale-fango si scorge un nutrito stormo di fenicotteri tra lagune interne prospicienti il mare. Non c’è nulla qui, nemmeno l’indicazione del sentiero, e guai a sbagliare traccia, pure quando si scende per camminare, altrimenti si sprofonda in

14 Settembre 2021

FAROE ISLANDS

Isole Faroe: la stretta Kalsoy

Kalsoy è una delle isole più piccole tra le 18 maggiori che costituiscono questo piccolo ma variegato arcipelago in mezzo all'Oceano Atlantico, a metà strada tra la Scozia e Islanda. Questa stretta fetta di terra è abitata da appena 76 persone e fa parte del distretto di Klaksvik, la seconda città dell'arcipelago situata nella vicina isola di Bordoy, dal cui porto parte il traghetto che la raggiunge 3 o 4 volte al giorno. Il traghetto è piuttosto piccolo, del resto il percorso che copre è breve (circa 20' di navigazione) e in acque riparate, e può ospitare circa una dozzina di veicoli, quindi è bene presentarsi per tempo all'imbarco per evitare che, causa riempimento dei pochi posti, si debba aspettare la parten

07 Settembre 2021

FAROE ISLANDS

OMAN

Deserti d'Oman - II

... segue  4° giorno Alle 6 c’è luce, per le 7 abbiamo già riposizionato le tende ed è tempo di colazione. Chi vuole va in escursione per nuotare coi delfini altrimenti un giro nel villaggio passando per spiagge invase dai gabbiani. C’è pure una guest house gestita da oltre 20 anni da un italiano, a oggi il numero di turisti maggiore giunge proprio dal Bel Paese. Sistemato tutto, prendiamo la strada per Sur, 50 km, dove facciamo tappa al cantiere navale Khour Al Batah per vedere la realizzazione dei dhow, la tipica nave araba. Il cantiere sorge proprio di fronte al Al Ayjah Watch Tower e alla sua imperiale scalinata. Visitata la fabbrica a cielo aperto, saliti e scesi da dhow in realizzazione, tempo per rimirare la baia fino a

31 Agosto 2021

OMAN

FAROE ISLANDS

Isole Faroe: La remota Suduroy

Suduroy è l'isola più meridionale e remota dell'arcipelago delle Faroe e per questo motivo non sono moltissimi i turisti che la includono nei loro itinerari. Per raggiungerla occorrono un paio d'ore di navigazione col traghetto Smyril che parte dal porto della capitale faroese Torshavn per approdare al porto di Tvøroyri: di norma la navigazione è abbastanza tranquilla sia perché il lato orientale dell'arcipelago è quello meno esposto agli impetuosi venti provenienti da ovest e sia per le dimensioni decisamente considerevoli della nave in questione, di quasi 140 metri. A bordo è attrezzata come una nave da crociera, con tanto di ristorante self-service e cafeteria, dove poter trascorrere in tranquillità il tempo dello s

24 Agosto 2021

FAROE ISLANDS

OMAN

Deserti d'Oman - I

1° giorno Da Bologna raggiungo Milano prima dell’alba con l’unico treno possibile, un Intercity Notte, dalla stazione con lo shuttle di TerraVision (10€ andata, 16a/r) in 1h giungo a Malpensa dove c’è il volo Emirates per Dubai. Non mi era stato concesso di fare il check-in on-line il giorno precedente, meglio così poiché la fila di chi non l’aveva fatto è brevissima, quella di chi lo aveva effettuato lunga per la sola consegna bagagli. Controlli celeri data anche la poca gente, imbarco altrettanto veloce e con un Boeing 777 si vola a Dubai, serviti prima di un pranzo vero e proprio e a seguire di uno snack. Manca il comfort kit, per il resto l’aereo ha le più moderne dotazioni di bordo. Atterrati in perfetto or

17 Agosto 2021

OMAN

FAROE ISLANDS

Isole Faroe: L'isolata Mykines

Mykines è la più piccola e la più occidentale delle 18 isole maggiori che formano le Isole Faroe o Faroer. La sua caratteristica principale è la difficoltà nel raggiungerla: trovandosi sul lato più esposto dell’arcipelago, quello sferzato dai forti venti provenienti dall’America, il traghetto che la collega giornalmente con la vicina isola di Vagar funziona solo nel ristretto periodo estivo tra il 1° maggio e il 31 agosto di ogni anno, sempre se le condizioni del mare lo consentono, cosa che si verifica non di rado al punto che questa escursione viene consigliata all’inizio del viaggio per avere eventualmente modo di poterla recuperare in caso di annullamento. Per il resto dell’anno, l’unico mezzo per raggiung

10 Agosto 2021

FAROE ISLANDS

MADAGASCAR

Madagascar, l'isola rossa - V

... segue  13° giornoColazione in hotel, non proprio il massimo, poi avendo deciso che l’escursione a Nosy Ve e l’avvistamento delle balene lo farò domani, oggi vado in perlustrazione di Anakao, non quella sul mare o nell’immediato entroterra, ma quella più interna. Lasciando il Safari Vezo, dal retro ci s’inoltra lungo un sentiero che fungerebbe da via d’accesso, ma si nota bene che di mezzi su strada qui ne circolino proprio pochi. Le uniche costruzioni che si notano oltre una grande spianata là tra gli alberi richiamano l’attenzione, sono le uniche in muratura dell’area, approcciando queste noto che si tratta del cimitero costituito su più plessi non in perfette condizioni ma comunque in muratura, non sc

27 Luglio 2021

MADAGASCAR

MADAGASCAR

Madagascar, l'isola rossa - IV

... segue  10° giornoOttima colazione in hotel, nel giardino avvistiamo un camaleonte di notevoli dimensioni facile da scambiare per un ramo dell’albero su cui staziona, poi partenza per una visita cittadina presso la casa artigianale di produzione di carta Antaimoro che visitiamo con una guida del posto che ci accompagnerà anche nell’escursione a seguire. Il processo di lavorazione è spiegato in ogni suo dettaglio, interessante vedere come dal foglio che ne esce, ancor prima dell’essicazione siano inseriti motivi naturali direttamente sulla carta per un prodotto destinato in ogni caso ai turisti, questi prodotti hanno per noi prezzi irrilevanti ma per la popolazione locale sarebbero solo un vezzo troppo costoso. Il piccolo

20 Luglio 2021

MADAGASCAR

ETIOPIA - KENYA - SOMALIA - SUDAFRICA - TANZANIA - UGANDA

Sogni di legno

Chi ha viaggiato in Africa li ha probabilmente intravisti, forse non prestando particolare attenzione a questi oggetti utilitaristici che invece gli appassionati d'arte africana conoscono bene: i poggiatesta. Un anziano etiope mentre usa un poggiatesta (photo C. Cerisier) Si tratta di piccole strutture di legno, principalmente usate dagli uomini e dalle fogge più disparate, utilizzate un po' in tutto il continente ma particolarmente diffuse nelle regioni orientali, soprattutto in Etiopia meridionale e nei paesi confinanti quali Uganda, Kenya, Somalia e Tanzania. Sono oggetti molto personali, quasi irrinunciabili nella vita di tutti giorni, soprattutto per quei popoli presso i quali la pastorizia è l'attività predominante, portati continu

13 Luglio 2021

ETIOPIA - KENYA - SOMALIA - SUDAFRICA - TANZANIA - UGANDA

MADAGASCAR

Madagascar, l'isola rossa - III

... segue  7° giornoColazione scarsa e di bassa qualità a un prezzo da rapina, poi prima di partire per una lunga tappa di trasferimento notiamo che un gruppo di lemuri ha preso casa tra i bungalow, per nulla timidi passano da un’abbeverata all’altra da perfetti soggetti fotografici. La poca gente presente in hotel, ma forse anche l’abitudine, li lascia fare le loro cose senza paura, bene per noi. Poi si parte, il percorso è il medesimo dell’andata quindi non particolarmente interessante, già visto insomma, sosta cibo ad Ambatolahy, pescando tra i tanti piccoli posti sempre tutti sulla via principale. Pesco a caso qui e là, sempre somoza e caffè, tutto molto buono, somoza solo di carne, i vegetariani non hanno un&rsqu

06 Luglio 2021

MADAGASCAR

Explore