menu

HOME

CINA - NAMIBIA - NORVEGIA - RUSSIA: I dieci luoghi più belli da fotografare - Parte I
Itinerari fotografici in giro per il mondo
Curiosità
06 Aprile 2020
Inserisci la tua email per restare aggiornato sull'uscita dei nuovi articoli

Con questo articolo desidero raccontare i dieci posti che ho amato di più fotografare. Parlerò quindi, solamente di posti che ho visitato e fotografato personalmente. Va da se che una buona parte del mondo ne resterà esclusa, ma da qualche parte bisogna pur iniziare! I più curiosi possono visitare QUI la galleria fotografica dei nostri viaggi, in ordine alfabetico per nazione. Partiamo....

 

 

NORVEGIA: Aurora boreale e luce radente alle Isole Lofoten


L'aurora boreale poco fuori Svolvaer

 

Le Lofoten sono un arcipelago al largo della costa norvegese. Durante la stagione estiva molte crociere ed escursoni turistiche arrivano lungo le sue sponde; ma nel periodo invernale, quando le ore di luce sono veramente basse, il posto rimane freddamente isolato. Per raggiungerlo ho preso tre voli (Milano/Oslo/Bodo/Svolvaer), impiegando quasi 8 ore. In pratica sarebbe stato quasi più veloce raggiungere la California. Diciamo subito che avventurarsi a queste latidudini in inverno richiede una buona dose di fattore "K", ossia di fortuna, per le condizioni meteorologiche. Atterro con la neve, ma passo quattro giorni con alternanza di sole e nuvole, senza precipitazioni. Per queste zone non posso chiedere di meglio.

 


Un paesino di pescatori nel Sud dell'arcipelago

 

Veniamo alle foto: in inverno la luce è radente tutto il giorno; per contro le ore di luce sono veramente poche, ma in questi momenti una luce calda e avvolgente illumina il mare e le montagne rendendo il paesaggio già magnifico di per sè, ancora più affascinante. Immaginate un luogo simile alle Alpi, le cui vallate sono però sommerse dal mare e le vette innevate emergono da esso. La prima sera, arrivati da poco, abbiamo avuto la fortuna di godere dell'aurora boreale. Era la prima volta che la vedevo e ne riserbo un ricordo magnifico, anche se forse la più spettacolare l'ho vista qualche anno dopo vicino a Tromso.

 


NAMIBIA: Il Namib Desert
Un paese grande una volta e mezza l'Italia con una popolazione di 5 milioni di abitanti. Tanto basta per comprendere che la Namibia è un paesaggio per anime solitarie amanti di panorami sterminati. Alcuni tra i migliori panorami al mondo li troverete in questa terra africana. Certamente ci sono anche i felini, le giraffe e le zebre e tutti gli animali tipici della savana africana, ma la Namibia è in assoluto il paese dei paesaggi infiniti.

 

La Valle della Morte nel Namib Desert

 

Qui si trovano le dune rosse più alte al mondo. Il deserto si trova in condizioni di aridità e semiaridità da circa 80 milioni di anni e questo fa di lui il deserto più vecchio del mondo. Questo non significa però che il clima e le dune siano rimaste invariate durante tutto questo periodo! Al contrario, il deserto cambia e si evolve a seconda dei mutamenti climatici, ed è noto che le dune si stiano spostando a nord e a ovest secondo un ciclo costante con l’aiuto dei venti che soffiano dall’oceano. Un altro mito da sfatare è quello che vedrebbe il deserto privo di forme di vita. In realtà, grazie alla nebbia che si alza quotidianamente dall’Oceano Atlantico, sulle sue dune e sulla costa brulla riescono incredibilmente a sopravvivere tante specie vegetali e animali, come gli alberi di sughero e i cespugli di uva selvatica, o il tasso e la mangusta gialla.

 

Namib Desert verso la duna Big Daddy

 


RUSSIA: Il Lago Baikal in inverno
Una destinazione meno conosciuta delle precedenti, ma non meno spettacolare, soprattutto d'inverno. Il Lago Baikal è un autentico colosso, lungo 636 Km, inferiore solo al Lago Tanganica e detiene da solo il 20% delle riserve di acqua dolce del pianeta.

 


Una roccia sbuca dal ghiacco davanti all'isola di Olkhon

 

Il lago comincia a ghiacciare già ai primi di novembre a nord e impiega mesi prima di arrivare di completare l'opera su tutta la superficie. Questo perchè l'acqua quando raggiunge i 4° di temeperatura, scende e lascia spazio ad altri strati sottostanti meno freddi. L'interscambio di acqua prosegue fino di norma fino a gennaio.
Quando il lago è ghiacciato diventa una vera e propria autostrada sul quale vengono tracciate strade, messi cartelli e pali per delimitarle  Periodicamente gli ingegneri controllano la stabilità dello strato di ghiaccio.

 


Alcune macchine si perdono sul lago

 


CINA: le risaie terrazzate dello Yunnan
La Cina è un nazione, quasi un continente, costellata di bellezze naturali e ricca della più alta concentrazione di minoranze etniche al mondo. Una delle realtà più spettacolari della paese sono sicuramente le risaie terrazzate di Yuanyang (元阳) nella provincia dello Yunnan con le sue montagne che superano i 2000 metri di altezza. Ci sono molti paesi che hanno terrazze di riso più o meno famose e più o meno grandi ma nessuna di queste si avvicina anche solo lontanamente alla bellezza e alle dimensioni di quelle di Yuanyang.

 


Alba lungo le risaie terrazzate di Yuanyang (元阳)

 

Una delle prime domande che ci si fa davanti a questo spettacolo è: come è possibile irrigare i campi visto che si trovano sui pendii delle montagne? Gli Hani hanno trovato una soluzione ingegnosa: hanno sfruttato il particolare clima di questa regione che in inverno, sino al principio della primavera, grazie alla differenza di temperatura dovuta all’altitudine, fa evaporare l’acqua da valle (che ha invece un clima tropicale). Il vapore viene poi filtrato dalle foreste nelle montagne e finisce nelle terrazze sotto forma di acqua per poi tornare a valle e ricominciare il ciclo. Inoltre gli Hani usano l’acqua dalle sorgenti che alimentano il Fiume Rosso.

 


Un fotografo cammina lungo le risaie quasi al tramonto

 

Alla prossima puntata.

 

continua...

Inserisci la tua email per restare aggiornato sull'uscita dei nuovi articoli



GIANNI (Titolare)

Gianni, vulcanico titolare dell’agenzia, ama le destinazioni più aspre come quelle africane e americane, ma ha messo volentieri piede in tutti i continenti del globo. Esperto centauro e appassionato fotografo, è la mente dietro questo blog.

TOUR CHE POTREBBERO INTERESSARTI

CINA
CELESTE IMPERO
Accompagnatore in loco
  • Guide professionali parlanti italiano
  • Visita della magnifica e antica Grande Muraglia, Città Proibita e l'Esercito di Terracotta
  • Visita del tempio di Lingyin
  • Trasferimenti e trasporto per tutto il viaggio
SCHEDA VIAGGIO
MOZAMBICO
GRANDI PAESAGGI AFRICANI E MARE ESCLUSIVO
Idea di Viaggio - Namibia e Mozambico
  • Etosha National Park
  • Un itinerario in piena libertà
  • Mare esclusivo in Mozambico
SCHEDA VIAGGIO
NAMIBIA
NAMIBIA: DAL KALAHARI ALLE TERRE DEL POPOLO HIMBA
National Geographic Expeditions
  • Accompagnatore dall'Italia
  • Safari nel parco Etosha
  • Kaokoland: le Epupa Falls e il popolo Himba
  • Damaraland: gli elefanti del deserto
SCHEDA VIAGGIO

SEGUI IL BLOG VIA MAIL


Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifica dei nuovi articoli per e-mail

Unisciti al 15577 altri iscritti


ALTRI ARTICOLI

06/04/2020

I dieci luoghi più belli da fotografare - Parte I

Con questo articolo desidero raccontare i dieci posti che ho amato di più fotografare. Parlerò quindi, solamente di posti che ...

LEGGI
04/01/2020

La Piazza Rossa di Mosca

Non potete dire di avere visto la Russia se non siete stati almeno una volta nel suo luogo più iconico e rappresentativo: la grande P...

LEGGI
28/09/2019

Il Lago Bajkal

Il lago Bajkal è un autentico colosso: con una superficie di 31.722 kilometri quadrati (quinto al mondo), una lunghezza di 636 kilome...

LEGGI
14/09/2019

La metropolitana di Mosca

Costruita nel 1935, è costituita da 14 linee a scartamento ridotto per una lunghezza totale di 379 kilometri costellati da 222 stazio...

LEGGI
27/07/2019

Vite al Circolo: Ekaterina, una Nenet in fuga dalla tundra - II

... segue La vita di Ekaterina andò avanti così per tutta la scuola dell'obbligo, con le vacanze estive che – b...

LEGGI
06/07/2019

Vite al Circolo: Ekaterina, una Nenet in fuga dalla tundra - I

Ekaterina è una cantante di etnia Nenet, che ho conosciuto a Salehard, la cui vita sembra un romanzo.È nata anni fa (non si di...

LEGGI
arrow_drop_up
arrow_drop_up