Iscriviti alla nostra newsletter

BLOG

La Roccia di Sigiriya

Uno dei siti più belli dello Sri Lanka
04 Gennaio 2022

La roccia di Sigiriya sorge maestosa nel cuore della deliziosa isola di Sri Lanka. Alta 370 metri e circondata da pareti verticali su tutti i lati, è impossibile non notarla da lontano, visibile da diversi chilometri di distanza. Così come non è possibile rimanere insensibili al suo fascino.

 

La Porta dei Leoni - Copyright Pianeta Gaia

 

In antichità era un castello, eretto nel V secolo da re Kashapa, dal quale regnava sull'isola, eleggendolo a palazzo reale. Grandiosa era la cosiddetta Porta dei Leoni, che giustifica il nome del sito in quanto Sigiriya significa “Roccia del Leone”. Della scultura originaria, dotata di un'enorme testa felina attraverso la cui bocca spalancata si accedeva alla parte più protetta del palazzo, rimangono le due gigantesche zampe anteriori, in mezzo alle quali parte una scalinata di mattoni che poi diventa di ferro, in sostituzione dell'originale crollata.


Uno dei famosi affreschi muliebri - Copyright Pianeta Gaia

 

Lungo le ripide pareti, in un'area lunga 140 metri e alta 40 e raggiungibile con una ripida scala, sono è ancora visitabile una piccola parte dei deliziosi affreschi che riproducevano, stando ad antichi resoconti, ben 500 donne in ricchi abiti e a seno scoperto, secondo alcune fonti le mogli o le concubine del re, secondo altre delle dee. Ora ne rimangono appena 22, miracolosamente conservatesi nonostante l'esposizione alle intemperie per 1500 anni. Si ritiene che la maggior parte siano state distrutte quando il sito divenne un monastero buddista e la loro presenza venne ritenuta fonte di distrazione per i monaci in meditazione. Un'altra delle particolarità del sito è il cosiddetto “muro a specchio”, un parapetto all'epoca intonacato in modo talmente fine da potervici ammirare gli affreschi riflessi. Ora è costellato di graffiti, alcuni risalenti addirittura all'VII secolo, a riprova dell'attrattiva esercitata da tale sito sin dall'antichità.


 

Una cisterna, resti del palazzo reale e una vista grandiosa - Copyright Pianeta Gaia

 

In cima alla collina, dalla quale si gode di una spettacolare vista a 360° sul piatto territorio circostante, sorgono i resti del palazzo reale, considerato l'edificio più vecchio di tutto lo Sri Lanka, ora non più alti di mezzo metro, e le cisterne utilizzate per raccogliere l'acqua piovana, parte di un ingegnoso sistema di irrigazione della cittadella. Tutt'intorno alla roccia, si trovano tuttora dei magnifici giardini di 3 km quadrati, circondati da un fossato con bastioni, ritenuto il giardino più antico di tutto il continente asiatico. Un grandioso mix tra fortezza inespugnabile (anche se, secondo la leggenda, Khyasapa morì nell'assalto operato dal fratello Mugallan che voleva riprendersi il trono usurpato dal fratello minore) e palazzo di piacere, non a caso inserito dall'UNESCO nei patrimoni dell'umanità, uno degli 8 ospitati dallo Sri Lanka.

 

Un bufalo d'acqua si bagna in una delle pozze dei giardini - Copyright Pianeta Gaia

 

Se, come me, siete dei boomer ma, al contrario, avete sempre avuto maggior interesse per la musica pop e poca per la geografia, pur non avendone mai sentito parlare, questo posto potrebbe sembrarvi familiare. Il motivo potrebbe essere dovuto all'aver visto un famoso video musicale, quello della canzone Save a Prayer dei Duran Duran, in cui Sigiriya è stata ripresa dall'alto, assieme ad altre meraviglie dello Sri Lanka. Si narra che Simon Le Bon e Nick Rhodes siano stati depositati in cima alla roccia dallo stesso elicottero utilizzato per le riprese. Voi non fatelo, vi perdereste le cose più belle!

 

Tour che potrebbero interessarti

SRI LANKA AYUBOWAN

SU RICHIESTA

Gruppi con Guida locale
Dettagli
SRI LANKA E MALDIVE

A PARTIRE DA

€ 5900.00

Idee per Viaggi su Misura
Dettagli

Explore