menu

HOME

COLOMBIA: Colombia: adesso è il momento!
Pillole di viaggio
14 Gennaio 2017

La Colombia, dopo essere rimasta fuori dal radar del turismo internazionale a causa della pressoché interminabile e sanguinosa guerra civile tra il governo e le forze ribelli del FARC (Fuerzas Armada Revolucionarias de Colombia) iniziata nel 1964, a giugno 2016 ha visto finalmente la fine del conflitto interno grazie all'accordo di pace siglato tra il premier Santos e i leader dei ribelli, negli ultimi anni decisamente in declino anche a causa dei gravi colpi inferti loro recentemente. Questo accordo è valso a Santos il premio Nobel per la Pace, anche se un successivo referendum ha bocciato l'accordo che comunque probabilmente verrà prorogato.

 

Raccolta del cacao, uno dei prodotti locali più importanti

 

Le FARC, di ideologia leninista-marxista, nonostante l'appoggio economico dell'Unione Sovietica e formativo di paesi come Cuba e il Vietnam, non hanno mai avuto la forza per impossessarsi del potere centrale, come invece successe a Cuba o in Guatemala. Cessato l'aiuto economico dei paesi dell'ex-blocco sovietico, la loro fonte di sostentamento è stata la tassazione delle imprese locali con un fatturato superiore al milione di dollari, fra queste anche quelle dedite al narcotraffico. Secondo alcuni, visto la redditività del commercio, parteciparono direttamente al traffico di stupefacenti, cosa sempre smentita dai leader del movimento che sostengono di aver sempre e solo tassato i trafficanti. Un altro odioso sistema utilizzato per sostenersi fu quello dei rapimenti, celeberrimo il caso di Ingrid Betancourt, rapita e tenuta in ostaggio per oltre 6 anni.

 

Un angolo della pittoresca Cartagena de Indias

 

Ora tutto questo è finito e il paese muore dalla voglia di mettersi questi brutti anni alle spalle. Allo stesso modo, i turisti più attenti hanno già capito che è il momento ideale per visitare lo stato sudamericano, finalmente sicuro in tutte le aree e col sempre più raro pregio di essere quasi vergine al turismo di massa. Non a caso, la rivista inglese The Economist ha appena eletto la Colombia "Paese dell'anno" per il 2016 ma forse è ancora più significativo il titolo di "Secondo Miglior Paese da Visitare nel 2017" assegnato dalla Lonely Planet, che vede solo il Canada meglio piazzato.

 

Un'inconfondibile opera di Fernando Botero, artista colombiano

 

Noi di Pianeta Gaia abbiamo colto la palla al balzo e abbiamo organizzato un tour che non solo ci porterà in terre da decenni veramente poco frequentate ma anche che ci permetterà di cogliere l'anima più intima della popolazione locale perché avremo modo di assistere a una delle manifestazioni religiose più autentiche e sentite del Sud America: le processioni pasquali di Popayan.

 



Roberto è un grande appassionato di minoranze, arti e culture extraeuropee e una prolifica penna. Si diverte a raccontare le sue avventure in giro per il mondo su libri autoprodotti e sul nostro blog, arricchendo il tutto con scatti che immortalano volti e posti unici.

TOUR CHE POTREBBERO INTERESSARTI

RUSSIA
MOSCA E SAN PIETROBURGO
Accompagnatore in loco - Russia
  • Guida locale in italiano
  • Visita di Mosca e San Pietroburgo
  • Quattro pranzi e cinque cene 
SCHEDA VIAGGIO
SRI LANKA
I COLORI DI CEYLON
Idea di Viaggio
SCHEDA VIAGGIO
ANTARTIDE
CROCIERA IN ANTARTIDE & NORD ARGENTINA
Guida in inglese/francese in loco - Antartide

Un percorso alla scoperta della cultura e delle meraviglie del paese. Ogni parte dell'itinerario può essere personalizzata.

SCHEDA VIAGGIO

ALTRI ARTICOLI

06/01/2018

L'Ayahuasca

Durante un viaggio nel Perù Amazzonico sono venuto a conoscenza dell'ayahuasca, una sostanza di cui fino ad allora ignoravo l'...

LEGGI
14/01/2017

Colombia: adesso è il momento!

La Colombia, dopo essere rimasta fuori dal radar del turismo internazionale a causa della pressoché interminabile e sanguinosa guerra...

LEGGI
03/12/2016

La Semana Santa di Popayan

Celebrate fin dall'epoca coloniale e quindi dal XVI secolo, le processioni della Settimana Santa della città di Popayan sono una ...

LEGGI
16/05/2014

Amazzonia - XIV (fine)

 19 – Invasati capelloni Per una volta non devo alzarmi ad orari infami, visto che prima delle 8:00 non avrò conferme...

LEGGI
22/04/2014

Amazzonia - XIII

 18 – Danze Bora Vana preoccupazione la mia, quella se mi sarei svegliato in tempo o meno. Evidentemente quei pochi turisti ...

LEGGI
15/04/2014

Amazzonia - XII

 17 – A spasso tra le fronde Colazione nella stessa pasticceria di due giorni prima e ancora una volta la pasta che scelgo &...

LEGGI
arrow_drop_up
arrow_drop_up