informazioni di contatto:

scrivi un messaggio:

Volo:Incluso
Prossima partenza: Su Richiesta
Durata:15 giorni

A partire da 5.050 €

DETTAGLI
Volo:Incluso
Prossima partenza:
Durata:15 giorni
DETTAGLI

A partire da 5.050 €

UGANDA E RUANDA, LE MILLE COLLINE

Volo:incluso
Durata:15 giorni

Questo programma di viaggio combinato di due Paesi, Uganda e Ruanda, consente di scoprire il circuito Occidentale dell’Uganda della Rift Valley, seguendo in Rwanda tra il Parco dei Vulcani, il Lago Kivu e il parco della foresta di Nyungwe.
Includiamo nel programma di gruppo le seguenti attività: eco-turismo degli scimpanzè al parco di Kibale e a Nyungwe; eco-turismo dei gorilla di montagna in Uganda; una camminata a scelta nel Parco dei Vulcani. Sono opzionali le attività sul Lago Kivu.

Punti di forza:

  • Un itinerario che comprende Uganda e Rwanda 
  • Park fee per i trekking golrilla e scimpanzè inclusi
  • Tour di gruppo minimo 2 massimo 6 partecipanti
  • Possibilità di guida in lingua italiana

La quota comprende

  • Voli intercontinentali (la quota volo è calcolata su una tariffa di 550€ escluse tasse, voli non opzionati la quota volo deve essere ricalcolata al momento della richiesta)
  • Trasferimenti da/all’aeroporto
  • Pensione completa escluse bevande
  • Veicolo 4x4 da safari Land Cruiser 
  • Autista/Guida di lingua inglese
  • Permessi per il trekking dei gorilla in Uganda USD 700
  • Permessi per il trekking degli scimpanzè al Parco di Kibale USD 200 
  • Permessi per il trekking degli scimpanzè al Parco di Nyungwe
  • Escursioni in battello in condivisione
  • Ingressi nei Parchi Nazionali e relative attività
  • Attività di eco-turismo e visite incluse nel programma
  • Acqua in auto
  • Assicurazione medico, bagaglio e annullamento Top Pianeta Gaia

La quota non comprende

  • Tasse aeroportuali
  • Estensione dei massimali medici da quotare 
  • Visti d’ingresso da richiedersi in Italia online
  • Le bevande 
  • le mance
  • Attività indicate come opzionali, quale l'escursione sul Lago Kivu
     

A partire da 5.050 €per persona

Richiedi informazioni

ALTRE QUOTE OBBLIGATORIE

  • 60€ QUOTA ISCRIZIONE CON ASSICURAZIONE MEDICA BASE AXA
  • 480€ TASSE AEROPORTUALI (SOGGETTE A RICONFERMA AL MOMENTO DELL'EMISSIONE)

NOTE
LA QUOTA È CALCOLATA SULLA BASE DI UN COSTO VOLO STIMATO DI 550€ + TASSE. I VOLI NON SONO OPZIONATI E SONO SOGGETTI A DISPOSNITÅ AL MOMENTO DELLA PRENOTAZIONE  

QUOTE E SUPPLEMENTI FACOLTATIVI

  • 470€ SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA
  • 440€ SUPPLEMENTO GUIDA PARLANTE ITALIANO PER 2 PARTECIPANTI
  • 280€ SUPPLEMENTO GUIDA PARLANTE ITALIANO PER 3/6 PARTECIPANTI

POSSIBILI ESTENSIONI: 

  • PARCO NAZIONALE AKAGERA (2 GIORNI 1 NOTTE) - DA QUOTARE
     

MINIMO PARTECIPANTI

  • VIAGGIO CONFERMATO AL RAGGIUNGIMENTO DI MINIMO 2 PARTECIPANTI (MASSIMO 6 PARTECIPANTI)

TERMINI DI PAGAMENTO

  • Acconto del 30% del viaggio all’iscrizione
  • Saldo entro 45 giorni prima della partenza

Voli

Partenza possibili dai principali aeroporti italiani

Hotel

città hotel n. notti camera trattamento
Entebbe 2 Friends Beach Hotel 1 BB
Murchison Falls NP Twiga Safari Lodge 2 FB
Kibale NP Turaco Tree Top Lodge 1 FB
Queen Elizabeth NP Ihamba Lakeside Lodge 1 FB
Queen Elisabeth NP Ishasha Jungle Lodge 1 FB
Lake Bunyonyi Arcadia Cottages Bunyonyi 1 FB
Bwindi Impenetrable NP Ichumbi Lodge 1 FB
Volcanoes NP Da Vinci Lodge 1 FB
Kibuye Rwiza Village Hotel 1 FB
Nyungwe Forest NP Emeraude Kivu Resort 2 FB

I lodge possono essere sostituite da altri di pari categoria.
Il medesimo itinerario può essere costruito su base privata scegliendo la categoria dei lodge

LEGENDA:
BB = BED & BREAKFAST
HB = MEZZA PENSIONE
FB = PENSIONE COMPLETA

Altre informazioni

TERMINI DI PAGAMENTO
30% Al momento della conferma
70% Entro due settimane dalla data di partenza.
 

Info Paese - UGANDA

IL TREKKING DEI GORILLA
Una delle attrazioni più belle in Uganda, Rwanda e Congo, è quella del trekking dei gorilla di montagna. Questi sono una specie di primati in via di estinzione i cui esemplari si ritrovano solamente in alcune foreste tropicali pluviali di questa regione dell’Africa equatoriale. 
I gorilla di montagna sono stati studiati e avvicinati dalla scienza solo negli ultimi decenni, specialmente grazie all’opera di alcuni primatologi, inclusa la famosissima Dian Fossey (“Gorilla nella nebbia”, 1988). Fossey fu uccisa nel 1985 all’età di 52 anni dopo avere passato anni a sensibilizzare il mondo sulla protezione dei gorilla contro il bracconaggio e il commercio illegale.
Le autorità nazionali per la protezione dei parchi naturalistici hanno avviato attività di familiarizzazione di alcune famiglie di gorilla, in modo da abituarle progressivamente ad accettare la presenza di visitatori. Questa attività, cosiddetta “gorilla tracking”, va prenotata con largo anticipo per assicurarsi il permesso individuale necessario. Si svolge con piccoli gruppi di massimo 8 persone al giorno per ciascuna famiglia. Questo consente di salvaguardare la vita dei primati. 

La più recente indagine del 2011 ha rivelato che restano circa 1100 individui di gorilla di montagna. Una parte, ovvero 420 individui, si trovano in Uganda nel Parco Nazionale di Bwindi Impenetrabile, una piccola ma originale foresta tropicale nel Sudovest del Paese. Circa il 40% di questo numero sono stati familiarizzati per ricevere le visite dei turisti, corrispondenti a 13 famiglie in tutto.
Gli altri gorilla di montagna si trovano nell’Area di Conservazione Virunga, che viene divisa tra Uganda, Rwanda e Congo. Al momento ci sono 9 famiglie visitabili dalla parte Rwandese ovvero il Parco dei Vulcani. Nella parte Congolese ci sono oggi 8 famiglie familiarizzate presenti nel 2018 con un numero totale di gorilla di circa 400.

Come preparare il trekking
Il safari dei gorilla è un trekking nella foresta tropicale di montagna. Questa si trova ad altitudini sui 2000 metri in media, per cui occorre essere preparati a notti abbastanza fredde con temperatura bassa e condizioni di umidità elevata. La pioggia qui è un fenomeno comune durante tutto l’anno. Non si può stimare il tempo necessario di camminata per raggiungere la famiglia di gorilla assegnata, dato che questo dipende dai liberi spostamenti dei primati. Ad ogni modo occorre essere preparati a un trekking di circa 5/6 ore, talvolta lungo sentieri anche ripidi sulle montagne dove si trovano i gorilla. 
Occorre portare con sè gli scarponi da trekking, pantaloni lunghi e camice con maniche lunghe, giacca leggera per la pioggia, guanti di tessuto, tipo da giardiniere (per spostare eventuali rami e lungo il percorso, ma anche per fare migliore presa in caso di strade in salita), zaino per portare acqua e il pranzo al sacco.
In partenza avrete la possibilità di usufuire di un portatore che vi accompagna portando lo zaino. Consigliamo di prenderlo, sia per comodità (più leggeri si è, più ci si gode la giornata), sia perché aiuterete le comunità locali che vivono di turismo. Il portatore vi aiuterà anche durante la camminata a superare alcuni ostacoli quali dislivelli di terreno, salite e discese su/da colline scivolose. Ricordate che una parte del trekking si svolge  fuori da sentieri battuti, camminerete nelle giungla. Si consiglia di prevedere almeno 1L di acqua a testa.

ALTRE INFORMAZIONI

Visto di entrata:
Uganda: il visto d’ingresso in Uganda viene rilasciato all’aeroporto Internazionale di Entebbe presentando l’autorizzazione al visto che si ottiene facendo richiesta online sul sito internet del Ministero dell’Interno al seguente link: https://visas.immigration.go.ug/. E’ possibile anche effettuare il pagamento on-line.
Occorre avere un passaporto valido per oltre sei mesi e senza bisogno di fototessere. Il costo del visto è di USD 50. 

Rwanda: il visto per Rwanda dal 2018 si ottiene direttamente all’ingresso, ovvero all’Aeroporto di Kigali o ai confini. Il costo è di USD 30 a ogni ingresso. E’ possibile ma non obbligatorio fare la richiesta di visto online ed effettuare pagamento on-line.

Nel caso il viaggio includa il Rwanda e/o il Kenya e/o l’Uganda, è possibile richiedere il visto dell’Africa dell’Est al prezzo di USD 100. Se l’ingresso è in Kenya o in Uganda, occorre farne richiesta on-line.

Il clima
L’Uganda gode generalmente di condizioni climatiche miti, grazie alla sua altezza sul livello del mare, per cui le temperature medie variano tra i 20 e 25 gradi e normalmente le temperature non sono mai troppo elevate. Ci sono due stagioni delle piogge durante l’anno, ovvero tra Novembre e Dicembre e tra Aprile e Maggio. 
Il Rwanda come caratteristica ha il fatto di trovarsi più alto sul livello del mare rispetto all’Uganda, ovvero un Paese di paesaggi collinari intorno ai 1000/1500 metri di altezza. Le stagioni sono simili a quelle in Uganda, anche se tendenzialmente si avverte di più il clima equatoriale piovoso e umido.
Il turismo e il gorilla tracking in Uganda e in Rwanda sono raccomandati per tutto il periodo dell’anno, per quanto le stagioni secche siano preferibili soprattutto riguardo le condizioni delle strade.

Moneta locale e uso della carta di credito
Uganda: si consiglia di usare la moneta locale, lo scellino ugandese, per effettuare spese personali. Pertanto si consiglia all’arrivo di cambiare Euro, Dollari Americani o Sterline inglesi soprattutto dagli uffici di cambio in centro a Kampala, dove godrai dei migliori tassi di cambio. Prima di viaggiare è raccomandabile di verificare l’attuale tasso di cambio. 
Rwanda la moneta in uso è il Franco Ruandese, che si può cambiare direttamente a Kigali o alle frontiere. 

L’uso delle carte di credito e i relativi servizi non sono molto sviluppati in entrambe i Paesi e le commissioni sulle transazioni arrivano al 5%. Inoltre solo le carte VISA vengono accettate comunemente, mentre più raramente si accettano le Mastercard o American Express. I pagamenti sono effettuati soprattutto in contanti e si potrà prelevare dal bancomat una quantità giornaliera limitata. Si sconsiglia di portare assegni di viaggio (travellers checks).

Se si viaggia con Dollari Americani, occorre portare con sè banconote non precedenti l’anno 2003 altrimenti non verrebbero accettate; inoltre le banconote minori di USD 50 vengono cambiate a un tasso più basso.

Strade
Le strade in Uganda sono ancora in povere condizioni, soprattutto quelle che collegano tra loro i parchi nazionali, nonostante molti lavori di miglioramento siano in corso e in programma. Kampala è collegata alle altre città in Uganda con strade asfaltate. Per viaggiare si richiedono veicoli 4x4 in buone condizioni. Pertanto si avvisa che il viaggio in Uganda comporta anche lunghi trasferimenti attraverso strade difficili e non asfaltate.
Le strade in Rwanda sono generalmente in buone condizioni e asfaltate, eccetto la strada lungo il Lago Kivu tra Gisenyi, Kibuye e Cyangugu.
Mentre la guida in Uganda è sulla sinistra all’inglese, in Rwanda si guida sulla destra.

I bagagli
Si consiglia di viaggiare con poche valige, meglio quelle morbide, considerando che gran parte del tempo si viaggia a bordo dei veicoli per I trasferimenti. Si raccomanda inoltre di portare con sè nel bagaglio a mano il necessario per il primo giorno, anche nell’eventualità di ritardi nella consegna dei bagagli all’arrivo.

Disposizioni sanitarie
Per viaggiare in Uganda e Rwanda è necessario fare la vaccinazione contro la febbre gialla. La malaria è presente soprattutto nelle zone più basse di altitudine, quali Kampala, il Lago Vittoria, il Lago Mburo. Pertanto si consiglia di viaggiare proteggendosi con repellenti contro le zanzare e vestiti lunghi per la sera. Normalmente ci sono le reti anti-zanzare negli hotels e nei lodge. In generale, si consiglia ai viaggiatori di aggiornare la copertura dei vaccini quali tetano, colera, epatite A, meningite.
E’ buona norma portare con sé le medicine di prima necessità utili al viaggio. In ogni caso lungo il percorso sarà possibile avere accesso a cliniche e farmacie qualora ce ne fosse bisogno. 
Consigliamo di rivolgersi sempre all’Ufficio di igiene della vostra città per essere aggiornati sulle vaccinazioni e la profilassi antimalarica 

Cucina
Gli hotels e lodge turistici in Uganda servono cibo di qualità standard e a base di riso, carne, pesce o vegetariano. La cosiddetta “cucina continentale” si ispira soprattutto a quella Britannica. La cucina Mediterranea, con olio d’oliva o pane, non è comune, a parte alcuni ristoranti internazionali a Kampala e alcuni lodge.
In Rwanda la cucina è variabile tra quella continentale e un’ispirazione alla cucina franco-belga.
In generale, in questi Paesi si mangia cibo leggero, non speziato. E molto difficile trovare la frutta negli hotel. Approfittate di acquistare la frutta di stagione lungo la strada del vostro percorso quando vi viene offerta l’opportunità.

Hotels
Occorre tenere presente che il livello del servizio negli hotels e nei lodge varia molto tra il livello budget e quello comfort e upmarket. In ogni caso lo standard dei servizi in questa zona dell’Africa difficilmente si potrà paragonare a quello di altre regioni più sviluppate, per cui si raccomanda pazienza durante l’erogazione dei servizi. Notoriamente la ristorazione, l’erogazione di acqua calda e di elettricità lasciano a desiderare. Si consiglia inoltre di portare il proprio asciuga capelli, perché spesso, nei lodge non si trovano. Bisognerà comunque pazientare poiché dato che l’erogazione della corrente elettrica avviene attraverso un generatore oppure pannelli solari, questo elettrodomestico potrebbe non funzionare per mancanza di potenza elettrica oppure potrebbe danneggiare gli impianti elettrici.

Comunicazioni e internet
Si ricorda che la maggior parte dei luoghi raggiunti lungo gli itinerari in Uganda e Rwanda sono coperti da rete telefonica attraverso i servizi degli operatori locali. In Uganda ci sono tre principali operatori: MTN, Airtel, Uganda Telecom. 

Internet WIFI è presente in quasi tutti gli hotels e lodge, sebbene con grossi limiti di velocità e solo nelle aree comuni.

Prese elettriche
Le prese e le spine disponibili in Uganda sono quelle di tipo Inglese a tre entrate. Meglio portare con se l’adattatore necessario. Molti lodge e hotels hanno la corrente attraverso sistemi di generatori o pannelli solari, per cui talora di notte si possono verificare disconnessioni della corrente, soprattutto nei piccoli lodge e hotels. Si consiglia di avere con sè una torcia, meglio se quelle tipo minatore da mettere in testa per avere le mani libere.
Le prese e le spine in Rwanda sono quelle di tipo europeo, non quelle inglesi.

Altre informazioni
Batterie per videocamera o macchina fotografica e schede sono disponibili nei negozi a Kampala come a Kigali.
Portare con sè anche la crema a protezione solare, berretto, occhiali da sole, oltre al binocolo per gli avvistamenti nei safari, i repellenti per le zanzare.

Mance
In Uganda e in Rwanda si usa lasciare mance per i servizi ricevuti. E’ cosa gradita ricompensare l’autista - guida che vi segue durante tutto il viaggio, alla fine del programma, se sarete soddisfatti del suo operato. Al termine dei trekking dei gorilla e degli scimpanzè è consuetudine lasciare un pò di mancia ai rangers. Negli hotels e lodges si usa lasciare mance ai portatori e al personale di servizio. Si consiglia di calcolare queste mance in moneta locale, lo scellino ugandese e il franco ruandese.
E’ bene considerare circa 7/8 usd al giorno a persona di mancia

Vestiario
Si consiglia di viaggiare con vestiti leggeri e confortevoli, quali magliette, ma senza dimenticare un maglioncino o giacca per la sera, specialmente per le zone di Bwindi, il Lago Bunyonyi o Kisoro, il Parco dei Vulcani e di Nyungwe dove le temperature scendono molto durante la notte. 
Come scarpe vanno bene i sandali durante i trasferimenti in auto e scarpe chiuse o da trekking per le attività previste. Il berretto per il sole è inoltre utile.
Si ricorda di portare anche abbigliamento adeguato per il trekking di gorilla e scimpanzè nella foresta di montagna, ovvero scarponcini da trekking semplici, pantaloni comodi lunghi, giacca a vento leggera o poncho per la pioggia. Per l’abbigliamento per il trekking dei gorilla vedere di seguito

A partire da 5.050 €

Introduzione

Questo programma di viaggio combinato di due Paesi, Uganda e Ruanda, consente di scoprire il circuito Occidentale dell’Uganda della Rift Valley, seguendo in Rwanda tra il Parco dei Vulcani, il Lago Kivu e il parco della foresta di Nyungwe.
Includiamo nel programma di gruppo le seguenti attività: eco-turismo degli scimpanzè al parco di Kibale e a Nyungwe; eco-turismo dei gorilla di montagna in Uganda; una camminata a scelta nel Parco dei Vulcani. Sono opzionali le attività sul Lago Kivu.

Richiedi Informazioni

Punti di forza:

  • Un itinerario che comprende Uganda e Rwanda 
  • Park fee per i trekking golrilla e scimpanzè inclusi
  • Tour di gruppo minimo 2 massimo 6 partecipanti
  • Possibilità di guida in lingua italiana

Foto di viaggio

5189

Quando partire

  • Gen
  • Feb
  • Mar
  • Apr
  • Mag
  • Giu
  • Lug
  • Ago
  • Set
  • Ott
  • Nov
  • Dic

Richiedi informazioni

  • 1° GIORNO ITALIA / ENTEBBE

    Partenza con voli di linea dall'Italia. pasti e pernottamento a borso

  • 2° GIORNO ENTEBBE (B/-/-)

    All’arrivo all’Aeroporto Internazionale di Entebbe saremo ad aspettarvi per il benvenuto e per il trasferimento all’hotel. 
     

  • 3° GIORNO RISERVA ZIWA - IL PARCO NAZIONALE MURCHISON FALLS (B/L/D) - (CIRCA 350 KM - 6H)

    Dopo colazione, comincerete la vostra avventura in Uganda spostandovi in direzione Nord-Ovest, verso la città di Masindi e l’area di conservazione Murchison Falls, la più grande in Uganda, che offre stupendi paesaggi di savana di acacie nel Nord e foreste tropicali nel Sud.
    La prima esperienza di incontro con animali sarà la camminata nella Riserva di Ziwa, un progetto di conservazione che ha riportato in Uganda i rari rinoceronti bianchi. Avrete l’opportunità di camminare al fianco di questi enormi mammiferi nel loro ambiente naturale. Pranzo in ristorante.
    Subito dopo Masindi entrerete nel Parco Nazionale Murchison Falls. Arriverete al punto del “Top of the Falls”, la sommità delle cascate Murchison, dove il Nilo si restringe in una stretta gola di soli 7 metri prima di compiere un salto di 43 metri scendendo nella Rift Valley Albertina, creando un ruggito assordante e una serie di spruzzi e arcobaleni incantevoli.
    In serata si arriva al lodge, per la cena e il pernottamento.
     

  • 4° GIORNO IL PARCO NAZIONALE MURCHISON FALLS (B/L/D)

    Presto al mattino dopo la colazione si parte per un safari fotografico mattutino, dove potrai avere l’opportunità di incontrare leoni, giraffe, elefanti, bufali, numerose specie di antilopi e coloratissimi volatili che popolano il parco. Raggiungerete il delta del Nilo nel Lago Alberto tra pezzi di savana difficilmente scordabili. Rientro al lodge. 
    Dopo pranzo altra escursione, stavolta in battello: risalirete il Nilo fin quasi a raggiungere la base delle cascate. Godrete della vista di numerosi animali, tra cui ippopotami e coccodrilli, oltre a elefanti, antilopi e numerosissime specie di uccelli. Rientro al lodge per la cena e il pernottamento.
     

  • 5° GIORNO LA RIFT VALLEY ALBERTINA - PARCO DI KIBALE (B/L/D) - (350 KM DA 6H A 8H)

    Dopo colazione lascerete il parco in direzione sud, passando tra posti stupendi e punti panoramici lungo la Rift Valley Albertina. Passerete tra verdi piantagioni tè, di banane, di caffè. Attraverserete Hoima, capitale del Regno del Bunyoro e la foresta di Bugoma dove organizziamo il pranzo e una breve camminata naturaslitica.
    Proseguimento per Fort Portal, la capitale del Regno del Tooro ai piedi dei Monti Rwenzori e la regione dei laghetti craterici Kasenda. Cena e pernottamento. 
     

  • 6° GIORNO IL PARCO NAZIONALE DI KIBALE - BIGODI - PARCO NAZIONALE QUEEN ELIZABETH (B/L/D)

    Dopo colazione ci sarà il trekking degli scimpanzè nel Parco Nazionale della Foresta di Kibale. Qui si possono vedere anche altre specie di primati, tra cui colobi bianchi e neri, scimmie dalla coda rossa, scimmie velvet. La foresta di Kibale ha la più alta concentrazione di scimpanzè in Uganda, circa mille su una popolazione totale rimanente di circa cinquemila; grazie a questo progetto di “ecoturismo” avviato dall’Istituto Internazionale Jane Goodal oggi si può parlare di conservazione della foresta e dei suoi primati.
    Per pranzo avete la possibilità di assaggiare il cibo locale (esperienza molto interessante).
    Nel pomeriggio, organizzeremo una camminata guidata nella comunità locale di Bigodi, un modo per conoscere da vicino gli usi e le tradizioni dei popoli Batoro e Bakiga che abitano nelle zone limitrofe della foresta. Questa esperienza è possibile grazie all’organizzazione KAFRED, che provvede alle guide locali. Inoltre sarà possibile piantare un albero nel sito di riforestazione del progetto “Un viaggiatore, un albero, una foresta”, che noi sosteniamo.
    In serata breve spostamento al Parco Nazionale Queen Elizabeth, con cena e pernottamento in lodge. 

  • 7° GIORNO IL PARCO NAZIONALE QUEEN ELIZABETH (B/L/D)

    Dopo una tazza di caffè, davvero presto, partenza per un safari fotografico nel parco Queen Elizabeth nell’ora migliore per ricercare i leoni, il raro leopardo, le mandrie di elefanti e bufali, i kobs ugandesi, la iena maculata. Raggiungerete i punti panoramici dei laghi craterici e della vetta dei Babbuini. Pranzo al lodge.
    Nel pomeriggio una speciale escursione in battello sul canale naturale Kazinga dove si possono vedere numerosi animali che vanno ad abbeverarsi sulle rive oltre ad una concentrazione eccezionale di volatili. In serata, breve spostamento nel settore Ishasha del parco Queen Elizabeth, cena e pernottamento al lodge. 

  • 8° GIORNO ISHASHA - LAGO BUNYONYI (B/L/D) (140 KM - 4/5H)

    Dopo colazione safari fotografico a Ishasha, area famosa per la presenza dei leoni che, durante le ore calde del giorno, hanno l’abitudine di arrampicarsi sugli alberi di fico per riposarsi e cercare refrigerio. La savana di questa regione offre paesaggi straordinari e buone possibilità di fare avvistamenti di animali quali elefanti, antilopi topi, bufali, iene maculate, cobo Ugandese, antilopi d’acqua e molte specie di volatili.
    Dopo il pranzo, proseguimento per il Lago Bunyonyi oltre la cittadina di Kabale, capoluogo della regione del Kigezi. La zona sud dell’Uganda, il Kigezi, è un vasto altopiano montuoso che si trova a un’altitudine media di 2000 metri. Cena e pernottamento al lodge. 

  • 9° GIORNO LAGO BUNYONYI - PARCO NAZIONALE BWINDI / PARCO NAZIONALE DI MGAHINGA GORILLA (B/L/D)

    Dopo colazione farete un’escursione in barca sul Lago Bunyonyi, il lago più profondo del paese, libero dalla bilarzia, ricco di isole dalle molte storie e di volatili che la guida vi aiuterà a identificare. Pranzo.
    Nel pomeriggio il viaggio prosegue verso l’Area di Conservazione Virunga, tra Kisoro e il Ruanda, ai piedi del vulcano Muhavura dove si trova il parco di Mgahinga Gorilla oppure il parco di Bwindi Forest Impenetrabile. Cena e pernottamento al lodge previsto. 

    Nota: A seconda dei permessi per il trekking dei gorilla, il trekking si potrá svolgere a Mgahinga oppure a Bwindi.
     

  • 10° GIORNO IL TREKKING DEI GORILLA DI MONTAGNA (B/L/D)

    Dopo colazione, comincia il trekking alla ricerca di una delle famiglie di gorilla di montagna. Il trekking potrà essere svolto al Parco Nazionale Mgahinga Gorilla oppure al parco della Bwindi Impenetrabile forest. Il brivido provocato dall’incontro con i gorilla è una rara, movimentata ed eccitante avventura che vi lascerà un ricordo indelebile. Dovrete portare con voi acqua e il pranzo al sacco. Una buona forma fisica è consigliabile (vedere note in calce)
    Nel pomeriggio dopo il trekking breve spostamento in Rwanda attraverso la frontiera di Cyanika. Cena e pernottamento.

  • 11° GIORNO PARCO DEI VULCANI - LUNGO IL LAGO KIVU (B/L/D)

    Dopo colazione, potrete fare a scelta una camminata nel Parco dei Vulcani, oppure visitare  il Vecchio centro di Ricerca Karisoke con la tomba di Dian Fossey oppure vedere le scimmie dorate, una specie di primate endemica della zona (attività comprese in quota). Pranzo.
    Nel pomeriggio se il tempo lo consente consigliamo di visitare uno dei progetti di ecoturismo nelle comunità locali, tra cui il Iby’Iwacu Cultural Village a Kinigi (Gorilla Guardian), un modo per vedere più da vicino la vita della gente, tradizioni e costumi e anche per poter assistere alle danze Intore. 
    Proseguirete in direzione del Parco Nazionale Nyungwe, nel sud del Rwanda lungo il Lago Kivu. Cena e pernottamento.  

  • 12° GIORNO LAGO KIVU - NYUNGWE (B/L/D)

    Dopo la colazione potrete scegliere di partecipare ad un’attività a Kibuye sul lago Kivu (non compresa in quota): fare un percorso in bicicletta; oppure fare un’escursione in battello sul Lago Kivu per vedere l’Isola di Napoleone; oppure fare il kayak.
    Dopo il pranzo in hotel, proseguirete il viaggio per Cyangugu, che si trova sulla sponda sud del lago Kivu, vicino all’entrata della foresta di Nyungwe. Cena e pernottamento al lodge. 

  • 13° GIORNO IL TREKKING NEL PARCO NAZIONALE DI NYUNGWE (B/L/D)

    Dopo colazione di buon’ora, verso le 6:00, entrerete nella foresta di Nyungwe per il trekking degli scimpanzè e di altri primati come lo stupendo colobo dell’Angola. Il Parco si espande su 970 km quadrati di verdeggianti colline, la più grande foresta tropicale nell’Africa dell’Est. Ospita ben 13 diverse specie di primati, tra cui il colobo angolano, la scimmia dalla coda rossa, la scimmia velvet, dalla faccia a gufo e la scimmia argentata.
    Rientro al lodge per il pranzo. Cena e  pernottamento in lodge. 

  • 14° GIORNO BUTARE – NYANZA - KIGALI - VOLO (B/L/-) CIRCA 260 KM 5/6H

    Dopo colazione visita a Butare, la seconda città del Rwanda per grandezza e capitale culturale del Paese, sede dell’Università nazionale. A Butare si trovano il museo nazionale e anche una serie di negozi di piccoli produttori artigianali caratteristici, quali per la lavorazione dei cesti e l’intarsio con materiali di legno. Un’ulteriore sosta può essere preziosa sulla strada per Kigali per la visita al palazzo reale del re tradizionale del Rwanda, il Mwami, presso Nyanza. Pranzo lungo il tragitto. Arrivo in serata a Kigali e riservato alla partenza dall’Aeroporto Internazionale di Kigali. 

    LEGENDA PASTI:
    B = COLAZIONE INCLUSA
    L = PRANZO INCLUSO
    = CENA INCLUSA

  • 15° GIORNO ENTEBBE - ITALIA (-/-/-)

    Arrivo in Italia, sbarco e termine del viaggio

I nostri esperti

l'esperto

Gianni PAROLA

Aperiviaggi

Le live con i nostri Esperti per scoprire le destinazioni più affascinanti raccontate direttamente da chi le programma e visita in prima persona

Prossimi Aperi-Viaggi in programma

Antartide, il Continente bianco

13-06-202418:30Con Andrea

Partecipa
...

Corea del Sud

27-06-202418:30Con Vittoria

Partecipa
...
vedi tuttiStorico Aperiviaggi

Viaggi correlati

  • UGANDA
  • Viaggi di Gruppo con Guida Locale
...

20-06-2024 | 11 giorni

A partire da 4.295 €

  • UGANDA
  • Viaggi di gruppo con accompagnatore dall'Italia
...

23-07-2024 | 12 giorni

Quota 5.150 €

  • UGANDA
  • Viaggi di Gruppo con Guida Locale
...

12 giorni

A partire da 3.200 €

  • UGANDA
  • Viaggi di Gruppo con Guida Locale
...

9 giorni

A partire da 3.700 €