informazioni di contatto:

scrivi un messaggio:

Volo:Incluso
Prossima partenza: Data Partenza Libera
Durata:21 giorni

A partire da 10.000 €

DETTAGLI
Volo:Incluso
Prossima partenza:
Durata:21 giorni
DETTAGLI

A partire da 10.000 €

USA: I PARCHI DELL'OVEST E POLINESIA

Volo:incluso
Durata:21 giorni

Per attraversare "on the road" i parchi più spettacolari dell'Ovest degli Stati Uniti, toccando tre città simbolo americane: Los Angeles, Las Vegas e San Francisco, per finire con il sogno della Polinesia o le Fiji. Viaggio non solo alla scoperta delle città, ma anche alla scoperta della natura con delle visite ai Grand Canyon. 

Punti di forza:

  • Visita di San Francisco, Los Angeles e Las Vegas 
  • Tour completo dei principali parchi: 
  • Itinerario perfetto per i viaggi di nozze
  • Hotel in Polinesia di alto livello con overwater
  • Itinerario completamente personalizzabile 

La quota comprende

  • Voli intercontinentali 
  • Hotel indicati in preventivo
  • Autonoleggio tipo  Nissan Rouge con chilometraggio illimitato
  • Escursione jeep tour nella Monument
  • Escursione ad Antelope Canyon
  • Mezza pensione in Polinesia 
  • Assicurazione medica base Usa

 

La quota non comprende

  • Assicurazione annullamento 
  • Assicurazione medica illimitata 
  • Tutto quanto non indicato in "la quota comprende"

 

A partire da 10.000 €per persona

Richiedi informazioni

ALTRE QUOTE OBBLIGATORIE

  • 60€ QUOTA DI ISCRIZIONE
  • TASSE AEROPORTUALI (SOGGETTE A VARIAZIONE FINO ALL’EMISSIONE DEI BIGLIETTI)

TERMINI DI PAGAMENTO

  • ACCONTO DEL 30% AL MOMENTO DELL’ISCRIZIONE
  • SALDO 45 GIORNI PRIMA DELLA PARTENZA

 

Voli

data n.volo origine destinazione partenza arrivo
LH 9477 Torino Monaco 06:20 07:30
LH 7995 Monaco San Francisco 11:45 14:20
TN 101 Los Angeles Papeete 23:55 05:05 +1
TN 2 Papeete Los Angeles 21:30 08:20
LH 457 Los Angeles Francoforte 14:55 10:45
LH 9522 Francoforte Torino 12:25 13:30

Legenda+1 = arrivo il giorno dopo

Hotel

città hotel n. notti camera trattamento
San Francisco Riu Plaza Fisherman’s Wharf 3 Deluxe King BB
Sequoia Wucsachi Lodge 1 Standard OB
Las Vegas Caesar’s Palace 1 Julius Deluxe OB
Grand Canyon Grand Canyon Plaza 1 Deluxe King OB
Page Hyatt Place Lake Powell 1 Queen beds BB
Monument The View 1 Standard OB
Bryce Canyon Best Western Plus Bryce Canyon Grand Hotel 1 Standard BB
Los Angeles Hilton Los Angeles Airport 1 Standard OB
Moorea Sofitel Kia Ora 3 Luxury Garden Bungalow HB
Bora Bora Le Bora Bora by Pearl Resort 1 Lagoon overwater bungalow HB

LegendaOB = solo pernottamento   BB = prima colazione    HB = mezza pensione

Categoria hotel personalizzabile sulle vostre esigenze.

Info Paese - USA - INFORMAZIONI UTILI

DOCUMENTI

Passaporto: necessario.
Per entrare negli Stati Uniti nell’ambito del programma "Viaggio senza Visto" (Visa Waiver Program, VWP) cui partecipa anche l’Italia, è necessario ottenere un'autorizzazione ESTA (Electronic System for Travel Authorization). L'autorizzazione, che ha durata di due anni, o fino a scadenza del passaporto, va ottenuta prima di salire a bordo del mezzo di trasporto, aereo o navale, in rotta verso gli Stati Uniti accedendo, almeno 72 ore prima della partenza, tramite Internet al Sistema Elettronico per l’Autorizzazione al Viaggio (ESTA) (Electronic System for Travel Authorization) - sito https://esta.cbp.dhs.gov .

Il Programma ESTA ha tuttavia subito alcune importanti modifiche a seguito dell’approvazione da parte del Congresso americano del ''Visa Waiver Program Improvement and Terrorist Travel Prevention Act of 2015''(dicembre 2015), una legge che comporta nuove condizioni per chi intende viaggiare verso gli Stati Uniti in esenzione da visto.

Sono tuttora in corso di adozione misure di attuazione della nuova normativa, che laddove si verifichino alcune particolari condizioni potrebbero influire anche su chi ha già ottenuto un ESTA pur se in corso di validità. Si raccomanda pertanto a chi intende recarsi in USA di controllare attentamente prima della partenza i siti web delle Sedi diplomatiche e consolari statunitensi per verificare la sussistenza della possibilità di essere ammessi negli USA senza visto.

Le principali novità della normativa sono:

dal 21 gennaio 2016 sono in vigore restrizioni per alcune categorie di viaggiatori di Paesi partecipanti al VWP, i quali per poter entrare negli Stati Uniti dovranno munirsi di regolare visto.

Tali restrizioni riguardano:

- cittadini di Paesi VWP che siano anche cittadini di Iraq, Siria, Iran e Sudan;
- individui che si sono recati in uno di questi quattro Paesi negli ultimi cinque anni (a partire dall'1 marzo 2011). I funzionari di governo (''full-time'') e il personale militare di Paesi del VWP recatisi nei quattro Stati per ragioni di servizio sono esclusi da tale restrizione.

Le Autorità USA possono peraltro concedere eventuali ''eccezioni'' a tali restrizioni valutando ''on a case by case basis''.
Eventuali eccezioni potrebbero essere previste per i richiedenti ESTA che rientrino in una delle seguenti categorie di viaggiatori:

1) Persone che hanno viaggiato in Iran, Iraq, Sudan o Siria
- per conto di ''international, regional, or sub-national organization on official duty'';
- per conto di  ''humanitarian NGO on official duty'';
- in qualità di giornalista ''for reporting purposes''.

2) Persone che hanno viaggiato in Iran ''for legitimate business-related purposes'' a seguito della conclusione del ''Joint Comprehensive Plan of Action'' con l’Iran del 14 luglio 2015.

3) Persone che hanno viaggiato in Iraq ''for legitimate business-related purposes''.

In tali casi, è fondamentale presentare alle Autorità USA tutti i documenti in grado di provare l'appartenenza ad una delle categorie indicate.
In tutti i casi dubbi, si raccomanda di contattare sempre le Autorità USA in Italia (Ambasciata e/o Consolati) e/o procedere alla richiesta del visto.

Ulteriori restrizioni sono state introdotte il 18 febbraio 2016 nei confronti dei viaggiatori che si sono recati in Libia, Somalia e Yemen a partire dal 1 marzo 2011. Essi non potranno entrare negli USA in regime di VWP, ma dovranno munirsi di regolare visto.

Dal 1° aprile 2016, per poter entrare nel territorio degli Stati Uniti in regime di esenzione del visto (attraverso l’ESTA), è introdotto il requisito obbligatorio del possesso di un passaporto elettronico contenente i dati biografici e biometrici del titolare, rilasciato successivamente al 26 ottobre 2006. Si intende per “passaporto elettronico” il libretto dotato di microprocessore.

I titolari di passaporti italiani emessi prima del 26 ottobre 2006 – data in cui il nostro Paese ha iniziato ad emettere libretti dotati di microprocessore – non potranno recarsi negli Stati Uniti avvalendosi del regime di esenzione dal visto (ESTA), pur se tali libretti dovessero essere leggibili informaticamente e dotati di fotografia digitale. Essi dovranno richiedere il visto di ingresso alle Autorità diplomatiche-consolari statunitensi.

Analogamente, i titolari di passaporti rilasciati successivamente alla data del 26 ottobre 2006, ma non dotati di microprocessore, non potranno entrare nel territorio degli USA avvalendosi del programma ESTA e dovranno richiedere il visto di ingresso alle Autorità diplomatiche-consolari statunitensi.

Le Autorità statunitensi hanno altresì comunicato che anche autorizzazioni ESTA regolarmente rilasciate e in corso di validità abbinate a passaporti rientranti in una delle due categorie citate (anteriori al 26.10.2006 pur se elettronici; successivi al 26.10.2006 ma non elettronici) non sono più riconosciute come titolo valido per l’ingresso nel Paese in esenzione dal visto, che dovrà pertanto essere richiesto alle autorità USA.

Visto d’ingresso:  Vedi voce “Passaporto”

Per usufruire del programma "Visa Waiver Program" (Programma di Viaggio in esenzione di Visto) è necessario:
- essere in possesso di un passaporto elettronico, rilasciato a partire dal 26 ottobre 2006, dotato di microprocessore;
- viaggiare esclusivamente per affari e/o per turismo;
- rimanere negli Stati Uniti non più di 90 giorni;
- possedere un biglietto di ritorno.

In mancanza anche di uno dei suddetti requisiti, è necessario richiedere il visto presso l’Ambasciata o il Consolato USA del Paese presenti in Italia. Si ricorda che il passaporto deve essere in corso di validità e che la data di scadenza deve essere successiva alla data prevista per il rientro in Italia.

La permanenza nel Paese oltre i 90 giorni può compromettere la possibilità di usare nuovamente il programma Visa Waiver.
Si attira l’attenzione sul rigore con cui viene applicata la normativa vigente: anche pochi giorni di “Overstay” (permanenza in territorio statunistense oltre il consentito) possono comportare l’intervento delle Autorita’ americane e /o compromettere la possibilità di futuri ingressi nel Paese.
Va tenuto ben presente, inoltre, che il soggiorno negli Stati Uniti sulla base di un ESTA non dà alcun titolo a svolgere attività remunerate, anche saltuarie (per cui occorrono specifici visti) e che se si prevede una permanenza superiore ai 90 giorni o per motivi diversi da turismo o affari o in ogni caso dubbio, è necessario richiedere il visto ai Consolati americani prima della partenza dall’Italia.

Tutti i cittadini italiani che entrano nel Paese, in esenzione di visto “Visa Waiver Program” o con visto USA di una delle seguenti categorie:
- B1/B2 affari o turismo per periodi di permanenza superiori ai 90 giorni o per sanare precedenti situazioni irregolari;
 - F/M/J/Q -studenti, studiosi, ricercatori, scienziati, anche in ambito di scambi culturali;
 - H/L/O/P- lavoratori temporanei;
 - C1- in transito verso paesi terzi;
 - C1/D -equipaggi d’aerei o navi;
 - R- (religiosi);
 - I - (giornalisti);
 - E - (operatori economici e commerciali)
 sono soggetti nell’ambito del programma “US-VISIT” all’acquisizione delle impronte digitali (indice sinistro e destro) e della fotografia digitale all’arrivo alle frontiere americane (aeroporti e porti e in futuro anche alle frontiere terrestri).

PREFISSI TELEFONICI:
Per telefonare dall'Italia verso gli Stati Uniti, bisogna comporre lo 001 prima del numero desiderato. Per chiamare l'Italia dagli Stati Uniti, comporre il prefisso 01139 più il numero telefonico desiderato.

AEROPORTI PRINCIPALI:
Ogni città piuttosto grande o importante è dotata di almeno un aeroporto; l'aereo è il mezzo più usato per girare gli U.S.A., anche perché basti vedere le grandi distanze presenti. Gli aeroporti principali delle città che producono più traffico aereo sono quelli di: New York (John F. Kennedy -JFK-, La Guardia e Newark), Miami (Miami International Airport) e Los Angeles (Los Angeles International Airport).

ALTRI MEZZI:
Altri mezzi efficaci sono i pullman (soprattutto della "Greyhound", che si muovono in tutto il territorio nazionale) e i treni (soprattutto della "Amtrak", che si muovono in tutto il territorio nazionale).

VALUTA:
Dollaro americano (USD). Alla data del 7 luglio il cambio era 1€ = 1,23 circa. Consigliamo di verificare il cambio aggiornato prima di partire.  Negli Stati Uniti è facilissimo cambiare gli Euro in Dollari, ci sono molteplici punti di cambio, oppure basta recarsi nelle banche delle città; in genere vengono applicati tassi di cambio abbastanza bassi.

CARTE DI CREDITO:
Il metodo di pagamento più comodo resta comunque la carta di credito che viene accettata praticamente ovunque.. Consigliamo a chiunque si rechi negli U.S.A. di averne con se una perché in alcune situazioni è praticamente indispensabile (ad es. ritiro auto a noleggio, garanzia per eventuali consumazioni extra in hotel etc…)

LINGUA:
Inglese. E' parlato anche lo spagnolo nelle zone che confinano col Messico e in Florida.

CLIMA:
Il Nord Est: Si tratta di una delle zone più visitate e che esercita un indubbio fascino. E' quella zona che comprende il New England, e quindi Maine, New Hampshire, Vermont, Massachusets, Connecticut, Rhode Island. Sono caratterizzate da inverni piuttosto rigidi (-9° centigradi di media nell'entroterra) ed estati piuttosto calde (25° centigradi di media sulla costa). I periodi migliori per visitare queste zone è probabilmente l'estate.

Il Mid Atlantic: Si tratta della zona che comprende, ad esempio Penssylvania e Virginia. Il clima non è molto dissimile da quello del Nord Est ma probabilmente l'estate è più calda.

Il sud Est: Dal North Carolina alla Florida. In questa regione il clima è gradevole durante tutto l'anno. In estate l'umidità è molto alta e particolarmente fastidiosa soprattutto in Florida e nel Golfo del Messico.

Il Midwest: E' la zona che comprende gli stati attorno ai grandi laghi e quindi, ad esempio Illinois, Indiana, Michigan ed Ohio. In questa zona l'inverno è molto rigido, soprattutto negli stati più a nord, e le estati molto calde.

Il Sud: Ovvero gli stati compresi tra Georgia ed Arkansas. Inverni non troppo freddi ed estati non tropo calde.

Il Sud Ovest: Comprende gli stati del Texas, Oklaoma, New Messico ed Arizona. Meglio evitare l'estate quando le temperature possono raggiungere anche i 40 45 gradi. Sono i paesaggi più tipici del West con deserti e Canyon.

Le Grandi Pianure: Iowa, Kansas, Minnesota, North Dakota, South Dakota, Nebraska. Solitamente l'estate è mite. L'inverno è caratterizzato da intense nevicate.

Le Montagne Rocciose: Montana, Wyoming, Idaho, Colorado e Utah. Le estati sono piacevoli come pure la primavera e l'autunno. Gli inverni sono molto nevosi. Si tratta della zona dei grandi e famosi parchi (per esempio Yellowstone) che assieme agli impianti sciistici, rappresentano le maggiori attrazioni turistiche della zona.

Nord Ovest: Oregon e Washington. Le temperature possono essere anche molto rigide. I periodi migliori sono primavera ed autunno.

Ovest: Comprende California, Nevada, Arizona (la classica zona dei grandi parchi: Grand Canyon, Bryce Canyon etc.). Sulla costa il clima è gradevole tutto l’anno, anche se a Nord (San Francisco) in estate le temperature restano abbastanza fresche e la pioggia non manca mai. All’interno il clima è caratterizzato da forti escursioni termiche tra il giorno e la notte; in estate è molto caldo e secco, mentre d’inverno le temperature diventano molto rigide.

Hawaii: Il clima è sempre piacevole.

Alaska: I periodi migliori sono primavera ed autunno. 

FUSO ORARIO:
Ci sono più fusi orari, si passa dalla costa atlantica (New York, Washington, Miami) che sono indietro di cinque ore rispetto all'Italia, alla costa pacifica (Los Angeles, San Francisco) che è indietro di nove ore rispetto all'Italia, fino all’Hawaian Time, con 11 ore in meno, per le Isole Hawaii e l'Alaska.

VACCINAZIONI:
Nessuna obbligatoria.

CORRENTE ELETTRICA:
Il voltaggio in tutto il Paese è di 110 Volts con frequenza di 60 Hertz, pertanto è necessario verificare che gli apparecchi elettrici che desideriamo portare siano predisposti anche per questo voltaggio oppure munirsi di adattatori. Occorre inoltre munirsi della cosiddetta “presa elettrica americana” composta da due contatti piatti

ACQUISTI:
Negli USA i prezzi di vendita non includono mai le tasse. Queste vengono aggiunte al momento del pagamento e variano da uno Stato all'altro, da un minimo del 4% a salire, in alcuni Stati non sono previste.
Anche nei ristoranti e nei caffè le tasse sono escluse dai prezzi sul menù e vengono aggiunte sul conto finale.

CAMERE TRIPLE:
Negli USA gli alberghi non hanno camere a tre letti. Per camera tripla si intende una camera a due letti, ciascuno generalmente da una piazza e mezza (Queen bed)), occupata da 3 persone.
E' possibile richiedere dove lo spazio lo consente, un "rollaway bed", cioè un letto scorrevole che origina quasi sempre un supplemento al costo della camera ed è di dimensioni contenute.

MANCE (TIP):
Sono praticamente un obbligo negli USA, in quanto il servizio non è mai incluso e corrispondono circa al 15% per taxi e ristoranti. Per i facchini è bene prevedere 1 dollaro a valigia e 2 dollari per ogni giorno di permanenza negli alberghi per il personale di servizio. Nei luoghi turistici spesso il conto viene portato con già calcolata la mancia (Tip)

GUIDA:
Per poter guidare un'autovettura negli USA è necessario aver compiuto 21 anni, 25 in alcuni Stati.
Si consiglia la patente Internazionale che va esibita insieme a quella italiana.

TASSE AEROPORTUALI:
Le tasse dei voli intercontinentali sono addebitate sul biglietti aerei e vengono quindi pagate al momento dell'acquisto dello stesso. Per contro invece, per i voli interni U.S.A. spesso le tasse non possono essere incluse nel biglietto e non possono quindi essere pre-pagate al momento dell’acquisto in Italia, ma vengono richieste al check-in.

A partire da 10.000 €

Introduzione

Per attraversare "on the road" i parchi più spettacolari dell'Ovest degli Stati Uniti, toccando tre città simbolo americane: Los Angeles, Las Vegas e San Francisco, per finire con il sogno della Polinesia o le Fiji. Viaggio non solo alla scoperta delle città, ma anche alla scoperta della natura con delle visite ai Grand Canyon. 

Richiedi Informazioni

Punti di forza:

  • Visita di San Francisco, Los Angeles e Las Vegas 
  • Tour completo dei principali parchi: 
  • Itinerario perfetto per i viaggi di nozze
  • Hotel in Polinesia di alto livello con overwater
  • Itinerario completamente personalizzabile 

Foto di viaggio

111

Quando partire

  • Gen
  • Feb
  • Mar
  • Apr
  • Mag
  • Giu
  • Lug
  • Ago
  • Set
  • Ott
  • Nov
  • Dic

Richiedi informazioni

  • 1° GIORNO ITALIA - SAN FRANCISCO (-/-/-)

    Partenza con voli di linea come da programma. Pasti a bordo. Arrivo a San Francisco via Amsterdam nel primo pomeriggio, trasferimento libero all'hotel. Cena libera e pernottamento.

  • DAL 2° AL 3° GIORNO SAN FRANCISCO (B/-/-)

    Giornate a disposizione per visita della città. Pernottamento in hotel.

    San Francisco
    San Francisco è una delle mete di viaggio più importanti del mondo, oltre 16 milioni di turisti visitano annualmente la città del Golden Gate.
    È conosciuta per la sua fresca nebbia estiva, per le sue ripide colline, per la sua vivacità culturale e il suo eclettismo architettonico, che affianca stile vittoriano e architettura moderna, per i suoi famosi paesaggi, incluso il Golden Gate Bridge, e soprattutto per Chinatown, che ospita la più grande comunità cinese di tutti gli Stati Uniti.
    San Francisco è situata all'estremità nord dell'omonima penisola, costruita su 43 colline, la città conta meno di un milione di abitanti, ma se si conta l'area metropolitana costituita da nove contee, sale a oltre sei milioni. I primi ad abitare la baia di San Francisco furono la tribù dei Miwok, gli spagnoli riuscirono solo nel 1769 ad entrare nella baia; nel 1776 venne inaugurata la missione di San Francesco d'Assisi, che diede in seguito il nome alla città, e fu stabilito un presidio militare.
    Quando nel 1821 il Messico proclamò l'indipendenza dalla Spagna alcuni coloni ottennero le terre e si stanziarono nella zona di San Francisco; la svolta si avrà nel 1848 con la scoperta dell'oro che portò l'arrivo di migliaia di esploratori. Il 18 aprile 1906 è una data che sognò profondamente la storia di questa città, per via di un terremoto catastrofico che ne distrusse quattro quinti.
    San Francisco si riprese completamente solo nel 1915 con l'Esposizione internazionale del Pacifico, quando furono ricostruiti numerosi edifici. Nel 1937 quando fu costruito il Golden Gate il ponte che collega la costa sud con quella nord ridiede impulso alle attività.
    Una visita di San Francisco include la famosa piazza centrale di Union Square, conosciuta come il luogo dello shopping, degli hotel più facoltosi e di teatri più prestigiosi; a poca distanza si trova Chinatown, il quartiere che ospita la più grande comunità cinese al di fuori della Cina. Fisherman's Wharf è l'antico molo dei pescatori adesso ristrutturato, è molto animato anche di sera con ristoranti e negozi; il punto di maggiore interesse è il Pier 39 frequentato da una colonia di leoni marini e ovviamente da molti turisti.
    Uno dei tratti di strada più conosciuto di San Francisco è senza dubbio Lombard Street: suggestiva e caratteristica via con 8 tornanti ripidi e stretti circondati da numerose aiuole.
    La prigione più famigerata degli Stati Uniti si trova proprio qui nella baia di San Francisco, il penitenziario di massima sicurezza di Alcatraz ospitò tra i criminali più ricercati d'America.
    Il modo migliore per visitare la città è sicuramente a bordo dei famosi cable car che vi porteranno su e giù per le colline nel cuore della città.

  • 4° GIORNO SAN FRANCISCO - SEQUOIA NATIONAL PARK (B/-/-)

    Prima colazione in hotel. Ritiro dell’auto a noleggio e partenza alla volta del Sequoia National Park. Partirete da San Francisco lasciando la costa per dirigervi verso le montagne della Sierra Nevada. Attraversando la regione della mitica corsa all'oro arriverete al maestoso Yosemite National Park, con i suoi panorami indimenticabili e cascate mozzafiato. Proseguirete per Fresno attraversando frutteti e vigneti, fino ad arrivare al Sequoia National Park. Pernottamento in hotel.

  • 5° GIORNO SEQUOIA NATIONAL PARK - LAS VEGAS (-/-/-)

    Si lascerà alle spalle il Sequoia National Park,in direzione della briosa Las Vegas.
    Si passerà attraverso la città di Bakersfield e si costeggerà la famosa Edwards Air Force Base, strategicamente situata ai bordi di un lago estinto (lago Rogers) che ne costituisce una notevole estensione delle piste aeree. Quest'area di atterraggio e decollo così estesa rende la base aerea un ottimo sito per ricerche aeronautiche/aerospaziali e voli test su modelli sperimentali di aerei. La base Edwards è, inoltre, un luogo di atterraggio degli Space Shuttle.
    Si proseguirà il viaggio lungo la interstate 15 dove si potrà effettuare una sosta alla città fantasma di Calico, oggi rinomata attrazione turistica,si attraverserà il deserto del Mojave e infine si giungerà a Las Vegas. la città dei casinò, del divertimento e dello shopping.
    Per chi volesse visitare anche la zona della Death Valley è possibile farvi una sosta, allungando il percorso di parecchi chilometri. La Death Valley vi offrirà un paesaggio surreale, costituito da laghi salati, dune di sabbia dorata e rocce dai colori vivaci. Arrivo a Las Vegas e pernottamento.

    Las Vegas
    Las Vegas è nota a tutti per la sua insuperabile offerta di divertimenti. Ovunque si guardi, dalle colossali strutture di accoglienza alla famosa Las Vegas Strip e le abbaglianti luci che illuminano la Fremont Street Experience, si trova un'incredibile varietà di cose da vedere e da fare. Celebrità in primo piano e favolosi spettacoli di varietà, la maggior parte delle sale offre due spettacoli a sera. È ammesso abbigliamento sportivo, anche se è consigliabile vestire in modo più formale per gli spettacoli serali e quelli con cena al tavolo.

    Anche se Las Vegas offre svariate possibilità di divertimento, i giochi più praticati restano sempre quelli del casinò. Chi ama il poker si trova a dover scegliere tra diversi locali come per esempio il Draw, Cinque Carte Stud, Lowball, Pai Gow e Texas Hold `Em, mentre per i tifosi sportivi sono disponibili delle sale da corsa e di scommesse sportive, dove è possibile puntare sulle squadre preferite sorseggiando bevande offerte gratuitamente.
    Ogni anno a Las Vegas viene richiamato un gran numero di visitatori che accorrono per eventi sportivi, congressi e competizioni come il campionato di golf PGA Tour, le partite di rugby del campionato universitario all'arena di Las Vegas e svariati incontri di pugilato validi per il titolo mondiale.
    Inoltre oggi sono sempre più numerosi coloro che scoprono in quest'oasi nel deserto anche un meraviglioso paradiso del golf. È possibile giocare su oltre 40 percorsi da campionato disegnati da alcuni dei più grandi personaggi di quest'affascinante sport. I golfisti sia principianti che esperti probabilmente gradiranno la varietà di terreno, gli scenari montani, i percorsi tra filari d'alberi, le elaborate scenografie acquatiche e gli ambienti naturali del deserto.
    Il gruppo di casinò di "downtown" occupa i 4 isolati più illuminati del mondo, grazie alla Fremont Street Experience, un viale pedonale riparato da una tenda ad arco. Un punto focale è il Jackie Gaughan's Plaza Hotel and Casino, costruito nell'area della vecchia stazione ferroviaria della Union Pacific. Appena fuori da "downtown" verso nord, si trova il Lied Discovery Children's Museum il quale offre mostre scientifiche interattive.
    Dirigendosi da "downtown" verso sud si incontra per prima la Stratosphere Tower, che è la costruzione più alta a ovest del Mississippi e segna l'inizio del luogo più importante della città, la famosa Strip che è un tratto di circa 7 chilometri Las Vegas Boulevard South con i suoi scintillanti hotels e casinò.

  • 6° GIORNO LAS VEGAS - GRAND CANYON (-/-/-)

    In prima mattinata partenza con la vostra auto in direzione Grand Canyon.

    Parco Nazionale del Grand Canyon
    Il Parco nazionale del Grand Canyon è un parco nazionale statunitense che si trova nello stato dell'Arizona. È stato istituito il 26 febbraio 1919 e
    si estende per 4927 km² .
    All'interno del parco si trova il Grand Canyon, una gola del Fiume Colorado, considerata una delle meraviglie naturali del mondo; il Grand Canyon si è formato per l'erosione esercitata dal fiume Colorado nel corso di milioni di anni. Rappresenta una tappa d'obbligo per chi vuole ammirare le bellezze dell'Ovest: una gola lunga più di 350 Km e profonda fino a 2000 m. e vi scorre il fiume Colorado per circa 450 Km dei suoi 2300 Km di percorso, formando una settantina di cascate.

  • 7° GIORNO GRAND CANYON - PAGE (-/-/-)

    Dal Grand Canyon partenza alla volta di Page.

    Lake Powell
    Il Lake Powell è uno dei più grandi laghi artificiali degli Stati Uniti. In realtà, dove oggi si possono ammirare le acque del lago, un tempo si potevano contemplare gli scenari tipici dei canyon scavati nell’altopiano del Colorado. Solo nel 1957, a seguito della costruzione della diga di Glen Canyon, le acque invasero le strettissime gole del canyon creando l’attuale Lago Powell. 
    Soggiornerete a Page, ideale per scoprire questa località. Non perdetevi lo spettacolo di danza Navajo, gratuito che si tiene davanti alla City Hall.

  • 8° GIORNO PAGE - MONUMENT VALLEY (B/-/-)

    In mattinata escursione guidata di Antelope Canyon. Spettacolare escursione in Jeep 4X4 dell’Antelope Canyon, per godere degli splendidi scenari che questo posto offre. Si consiglia di munirsi di abbigliamento e scarpe adeguate in quanto il tour prevede anche brevi escursioni a piedi Proseguimento per la Monument Valley e nel tardo pomeriggio cena a barbecue con navajo nella monumet. Pernottamento in hotel.

  • 9° GIORNO MONUMENT VALLEY - BRYCE CANYON (-/-/-)

    Partenza dalla Monument alla volta del Bryce.
    Pernottamento in hotel.

    Parco Nazionale del Bryce Canyon
    Il Parco Nazionale del Bryce Canyon prende il suo nome da Ebenezer Bryce, un immigrato scozzese che si trasferì nella valle nel 1875.
    Si trova a una quota compresa tra i 2000 e i 2800 metri di altezza circa; il parco si è formato dall'erosione di diversi agenti atmosferici (acqua, ghiaccio e sbalzi climatici) durante il corso dei secoli sulla sua particolare roccia calcarea e arenaria, modellandola in migliaia di guglie, pinnacoli e labirinti, che vengono chiamati "Hoodoos" e che rendono unico questo parco nazionale.
    Queste conformazioni eccentriche e stravaganti con forme e colori diversi formano una specie di grande anfiteatro. I giochi di luce durante il giorno non solo ne cambiano il colore ma sembrano anche mutarne le forme. La strada panoramica all'interno del parco è lunga 38 miglia; se volete vedere tutti i 13 luoghi di particolare interesse, avrete bisogno di un minimo di 3 ore. Oltre alla strada panoramica ci sono vari percorsi da effettuare a piedi, programmi organizzati dai ranger, percorsi a cavallo da 2 a 4 ore (effettuate in tutte le stagioni tranne l'inverno), oltre a numerose aree di campeggio e picnic. Per esplorare il cuore del Parco consigliamo il Navajo Loop Trail e il Queen's Garden Trail, poco impegnativi ma particolarmente belli. Il percorso più facile si trova tra i punti di Sunset e Sunrise sul Rim Trail. Questo sentiero è lungo 4 miglia (andata e ritorno), e si distingue dagli altri sentieri del Rim Trail piu ripidi e difficoltosi.
    Ricordatevi che tutti i sentieri sotto il bordo diventano piuttosto ripidi all'uscita dal canyon. Indossate sempre scarpe da trekking con un buon sostegno per la caviglia e bevete sempre tanta acqua. Imparate a conoscere e rispettare il vostro limite fisico.

  • 10° GIORNO BRYCE CANYON - LAS VEGAS (B/-/-)

    Inter giornata di escursione libera nel parco. In tarda serata rientro a Las Vegas e pernottamento.

  • 11° GIORNO LAS VEGAS - LOS ANGELES (-/-/-)

    Partenza da Las Vegas per Los Angeles e pernottamento.

  • 12° GIORNO LOS ANGELES - PAPEETE (-/-/-)

    Rilascio dell'auto in aeroporto e volo per Papeete.

  • 13° GIORNO PAPEETE - MOOREA (-/-/D)

    Arrivo a Papeete e successivo trasferimento per il porto. Traghetto per Moorea, arrivo e trasferimento in hotel per cena e pernottamento.

  • DAL 14° AL 15° GIORNO MOOREA (B/-/D)

    Giornate libere per relax in hotel.

  • 16° GIORNO MOOREA - BORA BORA (-/-/D)

    Trasferimento in aeroporto e volo per Bora Bora. Arrivo e trasferimento in hotel.

  • DAL 17° AL 18° GIORNO BORA BORA (B/-/D)

    Giornate libere per relax.

  • 19° GIORNO BORA BORA - PAPEETE - LOS ANGELES (B/-/-)

    Trasferimento in aeroporto, volo per Papeete e successivo volo per Los Angeles.

  • 20° GIORNO LOS ANGELES - FRANCOFORTE (-/-/-)

    Arrivo a Los Angeles e partenza per Francoforte.

  • 21° GIORNO FRANCOFORTE - ITALIA (-/-/-)

    Arrivo a Torino e termine dei servizi.

I nostri esperti

l'esperto

Elisa BALLESIO

Aperiviaggi

Le live con i nostri Esperti per scoprire le destinazioni più affascinanti raccontate direttamente da chi le programma e visita in prima persona

Prossimi Aperi-Viaggi in programma

Ecuador e Galapagos

02-05-202418:30Con Andrea

Partecipa
...

Cuba Libre

30-05-202418:30Con Elisa e Gianni

Partecipa
...
vedi tuttiStorico Aperiviaggi

Viaggi correlati

  • STATI UNITI (USA)
  • Viaggi su misura personalizzati
...

15 giorni

A partire da 4.500 €

  • STATI UNITI (USA)
  • Viaggi su misura personalizzati
...

16 giorni

A partire da 4.500 €

  • STATI UNITI (USA)
  • Viaggi su misura personalizzati
...

10 giorni

A partire da 4.000 €

  • CANADA
  • Viaggi su misura personalizzati
...

17 giorni

A partire da 4.800 €

  • GIAPPONE
  • Viaggi su misura personalizzati
...

22 giorni

A partire da 9.000 €

  • STATI UNITI (USA)
  • Viaggi su misura personalizzati
...

9 giorni

A partire da 3.950 €

  • STATI UNITI (USA)
  • Viaggi su misura personalizzati
...

15 giorni

A partire da 5.500 €

  • STATI UNITI (USA)
  • Viaggi su misura personalizzati
...

8 giorni

A partire da 4.100 €