menu

BLOG

HOME

Corpo sano nella Cina profonda

Data: 19/03/2012 CINA Categoria: Pillole di viaggio

 

I cinesi, in ossequio alle loro radici confuciane, hanno il culto della preparazione personale e, fra queste, spicca quella fisica. Basta recarsi la mattina in un parco o luogo pubblico, preferibilmente in un giorno festivo, per ammirare i figli di quello che fu definito l'Impero Celeste impegnati in attività fisiche di vario genere, e non solo nel poetico tai-chi che ormai è assai noto anche fuori dai patrii confini. Quelle che vi descrivo di seguito le ho ammirate e fotografate una domenica mattina a Liuzhi, nel Guizhou occidentale.

 

Di età media piuttosto alta sono quelli che danzano al ritmo di gracchianti impianti che diffondo musiche che si sovrappongono perché ogni 50 metri c'è un gruppetto diverso, alcuni ballano in coppia altri invece sono balli solitari. Le più divertenti sono delle vecchiette, in lucenti completini di raso, che danzano col ventaglio. Gallina beccami se ce n'è anche solo una che a va tempo con le altre...

 

Le vecchiete col ventaglio: ognuna per i fatti suoi...

Le vecchiete col ventaglio: ognuna per i fatti suoi... - Archivio Fotografio Pianeta Gaia

 

Più buffo il passatempo di alcune donne: usando quella che sembra essere una pallina da volano, la palleggiano col fianco del piede fino a quando questa non cade. Evidentemente erano piuttosto allenate perchè non le ho mai viste smettere per un errore, piuttosto si fermavano loro quando cominciavano ad essere stanche.

 

Palleggi infiniti

Palleggi infiniti - Archivio Fotografio Pianeta Gaia

 

L'attività più spettacolare era quello dei frustatori, sia uomini che donne, che colpivano, con grandi schiocchi, delle particolari trottole metalliche che girando producevano un sibilo sordo. Le fruste, nient'altro che dei corti e sottili bastoni con in cima una striscia di pelle o di corda, servivano ad imprimere la forza rotatoria alle trottole. Uno aveva due fruste, una per mano, e così allenava entrambe le braccia.

 

Frusta che ti passa!

Frusta che ti passa! - Archivio Fotografio Pianeta Gaia

 

Ma poi per dedicarsi agli sport non è che qualcuno finisce per trascurare la famiglia? Ci mancherebbe altro. Ecco come un'atletica mamma ha saputo dedicarsi al volano senza per questo venire meno ai suoi doveri materni:

 

Partita a volano col bimbo sulla schiena!

Partita a volano col bimbo sulla schiena! - Archivio Fotografio Pianeta Gaia

 

 



Roberto è un grande appassionato di minoranze, arti e culture extraeuropee e una prolifica penna. Si diverte a raccontare le sue avventure in giro per il mondo su libri autoprodotti e sul nostro blog, arricchendo il tutto con scatti che immortalano volti e posti unici.

Lascia un commento - Richiedi informazioni



Mappa Climatica

ad ogni stagione il suo viaggio

archivio articoli

arrow_drop_up