menu

BLOG

HOME

Stati sconosciuti, non riconosciuti e irriconoscibili - I

Data: 20/08/2016 ARMENIA - AZERBAIJAN - MOLDAVIA - RUSSIA - SOMALIA - UCRAINA Categoria: Curiosità
Stati sconosciuti, non riconosciuti e irriconoscibili - I
Il monumento detto "Noi siamo le nostre montagne", simbolo del Nagorno-Karabakh - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

In un mondo in cui le guerre non smettono di divampare allo scopo di cambiare i confini politici o quelli d'influenza, è normale che non tutti gli stati indipendenti si riconoscano gli uni con gli altri. Forse non tutti sanno quali sono questi paesi: alcuni probabilmente non li avrete mai sentiti nominare, altri sono insospettabilmente importanti da stupirci che ci sia chi non li riconosce, altri vicini a noi e dei quali forse non abbiamo mai sospettato. Oggi pubblichiamo il primo di una serie di post volti a chiarire questi aspetti che un vero viaggiatore dovrebbe conoscere. Il monumento detto "Noi siamo le nostre montagne", simbolo del Nagorno-Karabakh - Archivio Fotografico Pianeta Gaia Ad oggi esiste un solo stato che non è riconosciuto da nes   Leggi ►

Messico del Nord e Bassa California - II

Data: 13/08/2016 MESSICO Categoria: Diari di Viaggio
Messico del Nord e Bassa California - II
Paesaggi della Sierra Gorda

5° giornoPartenza alle ore 7 per la Reserva de la Biosfera Sierra Gorda con Rogelio, guida della Sierradventuras. La Reserva si trova nel mezzo di una zona aspra ma è verdissima e coperta di foreste, il viaggio da Querétaro necessita di 3 ore per arrivare a Pinal. Prima però passiamo da Bernal dove ammirare la Peña, il terzo monolite al mondo, che domina il tranquillo pueblo dall’alto di oltre 350 m. Sosta a La Estacion per una ricca colazione a base di gorditas, che sono tacos molto spessi riempiti a piacimento con uova, salsiccia, barbacoa, stufati vari o verdure di ogni tipo, sembra un qualcosa di pesante ma qui tutti fanno una colazione nutrientissima. Prima di Pinal carichiamo un campesino amico di Roge   Leggi ►

Viaggiare al tempo del terrorismo

Data: 07/08/2016 Categoria: Dove e Perché
Viaggiare al tempo del terrorismo
Mappa degli attentati terroristici dopo l'11/09/2001

Sono tempi difficili quelli attuali, in cui quasi ogni giorno ci giungono notizie di fatti di violenza che fino a pochi anni avremmo ritenuto improbabili e in luoghi che erano concordemente ritenuti sicuri. Avvenimenti difficilmente prevedibili e che ci spingono a interrogarci sul futuro delle nostre società, su cosa per fare per reagire o, anche solo più prosaicamente, su quale meta scegliere per il nostro prossimo viaggio. Non avendo la presunzione di voler insegnare a nessuno che scelte fare nei primi casi, ci limitiamo - da agenzia viaggi - a dare qualche consiglio sull’ultimo caso, anche perché siamo convinti che chiudersi in casa non faccia che agevolare il compito di chi fa di tutto per far morire culturalmente sia noi che la gente che potremmo incontrare   Leggi ►

Messico del Nord e Bassa California - I

Data: 30/07/2016 MESSICO Categoria: Diari di Viaggio
Messico del Nord e Bassa California - I
El Zocalo con la grande bandiera messicana, Città del Messico

1° giornoVolo Iberia da Bologna, ma al check-in qualcosa non va, siamo fermi e veniamo a sapere che ci sono problemi ai macchinari dei raggi X, così partiamo con 2 ore di ritardo, mantenendole tutte all’arrivo a Madrid. La coincidenza non la perdiamo viste le 4 ore a disposizione, anche se lo spostamento dal terminal dei voli europei (4) a quello degli intercontinentali (4S) richiede circa 30’ , ma sempre con un volo Iberia arriviamo a Ciudad de Mexico (per tutti DF) senza bagagli. Lasciamo come tanti le identificazioni degli zaini e ci avvisano che ci avrebbero ricontattati per segnalare il posto dove farceli consegnare (chi avesse già una prenotazione può lasciarla subito). Le procedure per uscire dall’aereoporto senza bagagli son velo   Leggi ►

Isole Azzorre: l'avventura a portata di mano

Data: 23/07/2016 PORTOGALLO Categoria: Pillole di viaggio
Isole Azzorre: l'avventura a portata di mano
Veduta mozzafiato della Laguna di Fogo

Se chiedi a un tuo amico viaggiatore avventuroso dove medita di recarsi il prossimo viaggio, probabilmente ti parlerà di posti remoti, per raggiungere i quali occorrono decine di ore di volo, kilometri a piedi con pesanti zaini sulle spalle o un'interminabile risalita di un fiume su una piroga. Viaggi logisticamente molto complessi, quasi sempre piuttosto costosi. Eppure non c'è bisogno di allontanarsi così tanto per trovare un territorio dove la natura domina incontrastata e offre scenari che, se li mostrassimo al vostro amico di cui sopra, penserebbe originari di qualche isola sconosciuta dell'Oceano Pacifico. Invece basta recarsi alle Isole Azzorre. Veduta mozzafiato della Laguna di Fogo Questo arcipelago portoghese, di cui tutti abbiamo sempre   Leggi ►

Malta in un week end

Data: 16/07/2016 MALTA Categoria: Pillole di viaggio
Malta in un week end
Uno degli stretti vicoli de La Valletta

Con i voli Ryan Air è facile fare un fine settimana a costi contenuti a Malta scoprendone alcuni aspetti che la rendono la "isola che c’è" del Mediterraneo. All’arrivo in aereoporto le pratiche sono ridotte all’osso, valgono le regole di Schengen e quindi non occorre mostrar nulla per entrare nel territorio maltese. Dall’aereoporto col bus n° 8 in circa 40’ si arriva al terminal di La Valletta. Nel mio caso con un altro bus (qualsiasi della lunga lista dei 60….) si riparte per St. Julian’s, luogo pieno di strutture alberghiere del caliente periodo estivo, e quindi con prezzi bassissimi fuori da quei giorni. Sul bus provate a esibire il biglietto precedente, non sarebbe valido ma se c’è molta gente in fila s   Leggi ►

Le khachkar, le onnipresenti croci armene

Data: 09/07/2016 ARMENIA Categoria: Pillole di viaggio
Le khachkar, le onnipresenti croci armene
Una khachkar in un prato - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

Se andate in Armenia, un paese fuori dai grandi circuiti turistici ma davvero interessante, non potrete fare a meno di imbattervi in tantissime khachkar, le croci in pietra di origine medievale – che in realtà hanno più l'aspetto di una stele - che sono una delle espressioni tipiche di questo piccolo paese dal passato importante. Un patrimonio artistico e culturale talmente importante da essere stato inserito dall'UNESCO nella lista dei Patrimoni Culturali Intangibili. Una khachkar in un prato - Archivio Fotografico Pianeta Gaia La profonda religiosità del popolo armeno, in una regione storicamente dominata da potenze islamiche come quella ottomane e persiana, è costata un elevato tributo di sangue, come ben sa chi conosce la storia del g   Leggi ►

Montenegro e Albania - IV (fine)

Data: 02/07/2016 ALBANIA - MONTENEGRO Categoria: Diari di Viaggio
Montenegro e Albania - IV (fine)
Berat, la città delle mille finestre - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

13° giornoColazione in hotel, dove alcuni presentano i primi segni di malattia, così in due gatti andiamo a visitare Berat, altra città patrimonio mondiale dell’UNESCO, e conservata come un museo durante il regime di Hoxha. Saliamo dalla Kala per iniziare la visita, una vecchia cittadella fortificata ancora abitata, quindi tra le sue strette viuzze mentre si cercano le viste più sorprendenti ci si imbatte negli abitanti, solitamente tutti piuttosto anziani come le loro auto almeno Euro-10! Praticamente ogni singola casa meriterebbe la visita, da non perdere la vista su Gorica e per comprendere bene le pitture e le icone che decorano in lungo e largo l’Albania il museo Onufri, dal cui nome deriva una colorazione del rosso. Scendendo attraversiamo il pont   Leggi ►

Il Sole di Mezzanotte

Data: 25/06/2016 CANADA - FINLANDIA - GREENLAND - ISLANDA - NORVEGIA - RUSSIA - SVEZIA - STATI UNITI (USA) Categoria: Curiosità
Il Sole di Mezzanotte

Il Sole di Mezzanotte è un fenomeno astronomico che si presenta solo nelle regioni al di là del circolo polare, sia artico che antartico anche se, da un punto di vista turistico, è rilevante solo il primo visto che nell’Antartide gli insediamenti umani sono costituiti quasi esclusivamente da basi scientifiche e quindi ci concentriamo su questo. In assenza di nuvole la luce del giorno conquista il cielo, allunga le giornate al punto di scacciare la notte, regalando una luminosità particolare e calda.  Il periodo in cui è possibile ammirarlo al suo massimo è il solstizio d’estate, che cade il 20 o il 21 di giugno a seconda degli anni, ma è visibile anche per un numero di giorni precedenti e successivi, variabile in base a   Leggi ►

Parchi USA: Goblin Valley State Park

Data: 18/06/2016 STATI UNITI (USA) Categoria: Dove e Perché
Parchi USA: Goblin Valley State Park
Uno degli "hoodoos" del Goblin Valley SP - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

Il Goblin Valley State Park è uno dei parchi nazionali dell'Ovest degli Stati Uniti più sottovalutati, benché sia decisamente interessante. Situato all'interno del cosiddetto Grand Circle, si trova non distante dal tratto della Highway 24 che va dal Capitol Reef National Park ad Arches National Park. Uno degli "hoodoos" del Goblin Valley SP - Archivio Fotografico Pianeta Gaia La caratteristica principale di questo parco sono gli hoodoos, una parola che contraddistingue anche i pinnacoli caratteristici del Bryce Canyon. Gli hoodoos di questo parco, detti anche goblins (gnomi in inglese, da cui il toponimo), sono diversi da quelli del più famoso parco: là sono delle guglie alte spesso una decina di metri e oltre, più o men   Leggi ►

Montenegro e Albania - III

Data: 10/06/2016 ALBANIA - MONTENEGRO Categoria: Diari di Viaggio
Montenegro e Albania - III
Un incrocio di Argirocastro - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

9° giornoColazione casalinga e poi partenza per il monastero di Ardenica, a un’ora di distanza da Durazzo, lasciata la quale le strade peggiorano. Qui la vista cade sovente sui celeberrimi bunker che Enver Hoxha fece edificare in ogni dove, valli, montagne e anche spiagge ne son piene. Il monastero è un angolo di quiete dimenticato dal tempo, all’interno nella parte posteriore si possono ammirare icone di notevole fattezza, dove spicca un rosso intenso di cui più avanti capiremo l’origine. Per arrivare ad Apollonia il percorso è breve, ma la visita che tanto dovrebbe incantare per quanto mi riguarda lascia molto a desiderare. È rimasto poco da ammirare, o meglio tanto è ancora da scavare, è più l’importanza del lu   Leggi ►

Un monastero atipico, tra scimmie e ubriaconi

Data: 04/06/2016 BIRMANIA (Myanmar) Categoria: Pillole di viaggio
Un monastero atipico, tra scimmie e ubriaconi
Il monastero in cima al Monte Popa - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

Si tratta del monastero cosiddetto del Monte Popa, in Birmania, anche il Monte Popa vero e proprio è un vulcano estinto non distante. È uno dei luoghi sacri del Buddhismo birmano, quello che nato dalla commistione dell'antico culto dei nat, gli spiriti animisti di origine induista, che il Re Anawrahta fece confluire nel Buddhismo Therevada, a cui si era convertito, poco meno di un millennio fa. Il monastero in cima al Monte Popa - Archivio Fotografico Pianeta Gaia I nat sono ancor oggi venerati dalla popolazione birmana, anche se va detto che questo culto, che come tutti quelli animisti attribuisce molta importanza negli elementi della natura, sono più popolari nelle aree rurali che in quelle cittadine, dove viene considerato alla stregua di una vecchia s   Leggi ►

Montenegro e Albania - II

Data: 28/05/2016 ALBANIA - MONTENEGRO Categoria: Diari di Viaggio
Montenegro e Albania - II
La lussuosa Sveti Stefan - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

5° giornoStesso giro del giorno precedente per colazione, cambiando solo il bar, poi prendiamo la via del PN Skadar passando per la strada di montagna da dove la vista sul lago spazia nelle montagne a forma di draghi coperte dalla folta vegetazione. Dopo questo bel biglietto da visita veloce sosta a Rijeka Crnjrvića, dove svetta un ponte in pietra a quattro archi che si specchia placido nelle acque del fiume. Da qui raggiungiamo Virpazar, lasciando il pulman al di qua delle linea ferroviaria perché le stanghe non si alzano. Da Virpazar partono i battelli per la visita al lago, ma per arrivare alle isole dei monasteri nella stagione estiva è un problema perché l’acqua è bassa ed occorre trovare una “coincidenza” con un barca di piccole dime   Leggi ►

Parchi USA: Il Bryce Canyon

Data: 20/05/2016 STATI UNITI (USA) Categoria: Pillole di viaggio
Parchi USA: Il Bryce Canyon
Il grande anfiteatro naturale di Bryce Canyon - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

Il Parco Nazionale del Bryce Canyon ha un nome ingannevole perché, chi non lo conosce, magari crede di visitare un luogo più o meno angusto, come è lecito aspettarsi da un sito connotato dalla parola “canyon”. Niente di più falso perché il Bryce Canyon è più che altro un enorme anfiteatro naturale scavato nella roccia, e a guardarlo da uno dei vari belvedere, la sensazione che invade il visitatore è più quella di uno spazio immenso che non di una stretta gola. Il Bryce Canyon si trova nello stato dello Utah ed è uno dei siti più spettacolari all'interno del cosiddetto Grand Circle, l'itinerario turistico, già popolare nell'Ottocento, che comprende i parchi naturali più belli d   Leggi ►

Thanaka, una peculiarità birmana

Data: 13/05/2016 BIRMANIA (Myanmar) Categoria: Pillole di viaggio
Thanaka, una peculiarità birmana
Un bimbo con il thanaka spalmato su tutto il volto - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

Chi è stato in in Birmania o anche si è limitato a guardare le foto di un proprio conoscente che ci è stato in viaggio, non può non aver notato come la gente di questo paese adorabile abbia spesso il volto coperto di pennellate chiare. Si tratta del thanaka, una crema dalle proprietà cosmetiche di colore bianco/giallastro, ottenuta dalla corteccia di alcuni alberi della famiglia delle rutacee, come la murraya e la Limonia acidissima, che crescono abbondanti, anche se piuttosto lentamente, nella clima secco della Birmania centrale. Secondo la tradizione gli alberi migliori sono quelli della regione di Shwebo, preferibilmente con un'età superiore ai 35 anni. Un bimbo con il thanaka spalmato su tutto il volto - Archivio Fotografico Pianeta Ga   Leggi ►

Montenegro e Albania - I

Data: 06/05/2016 ALBANIA - MONTENEGRO Categoria: Diari di Viaggio
Montenegro e Albania - I
Le mura della Fortezza di Dubrovnik - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

 1° giorno Di prima mattina, con un treno regionale da Bologna raggiungo Milano, poi col Malpensa Shuttle l’aereoporto dove dal terminal n° 1 ho il volo per Dubrovnik. L’aereoporto della cittadina croata (in un specie di enclave tra la Bosnia ed il Montenegro) si trova quasi 20 km a sud della città, le formalità sono ridotte al minimo e col pulmino già pronto ad attenderci, nel mezzo di maxibus ipermoderni, andiamo verso la città. Su di una collinetta a sinistra della strada si erge un enorme cartellone pubblicitario che ringrazia il generale Ante Gotovina. Sarà anche stato consegnato dalle autorità croate al tribunale internazionale dell’Aja, ma vedere cose del genere incute un certo timore, come se sotto alla p   Leggi ►

Perché andare in Birmania

Il paese dei sorrisi
Data: 02/05/2016 BIRMANIA (Myanmar) Categoria: Dove e Perché
Perché andare in Birmania
La cupola dorata della Shwedagon Paya, a Yangon - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

PERCHÉ ANDARE IN BIRMANIALa Birmania è un paese che, causa la dittatura militare che solo ultimamente, con la vittoria di Aung San Suu Kyi alle elezioni del 2015, sta allentando un po' la presa, è stato per molto tempo poco visitato dai turisti, anche perché i visti venivano concessi solo per brevi periodi, di fatto scoraggiando molti viaggiatori. Il piacevole risvolto della medaglia è che la sua gente, come non manca di notare chiunque vi sia stato, è ammantata di una naturale ed estrema gentilezza, forse proprio perché di stranieri ne ha sempre visti pochi. Ma non ci sono solo i sorrisi dei locali ad attendere i viaggiatori: la Birmania è un paese ricco di importanti siti, sia archeologici che religiosi, abitato da interessanti   Leggi ►

Sahara algerino - IV

Data: 23/04/2016 ALGERIA Categoria: Diari di Viaggio
Sahara algerino - IV
L'alba sull'Assekrem

14° giorno Siam tutti svegli ben prima dell’alba alla ricerca di un caffè caldo, il freddo è stato molto intenso e non si vede l’ora di muoversi. Prima di riattraversare Mertoutek, sulla destra dello uadi principale un chilometro fuori del paese ci sono interessanti pitture rupestri, per trovarle ci aiutano ovviamente gli autisti perché stanno all’interno di ripari naturali dove chi soffre di claustrofobia farà meglio a non entrare, però ci sono alcuni passaggi tra fori e crepe che sono proprio belli da percorrere. In paese facciamo nuovamente scorta di acqua a fianco dell’ufficio del parco e ci dicono che oggi ci sarà un matrimonio tra una ragazza del posto e un ricco cittadino di Tam. Se vogliamo fermarci siamo ospiti   Leggi ►

I 10 giganti fra gli alberi

Data: 16/04/2016 AUSTRALIA - CAMBOGIA - INDIA - MESSICO - SUDAFRICA - SRI LANKA - STATI UNITI (USA) Categoria: Curiosità
I 10 giganti fra gli alberi
Ingresso allo Sri Maha Bodhi, una delle reliquie più sacre del Buddhismo cingalese - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

Non solo sono indispensabili perché producono l'ossigeno che respiriamo, ma possono anche essere incredibilmente grandi, inauditamente vecchi o talmente grandiosi da lasciarci a bocca aperta. Stiamo parlando degli alberi, qualcosa che in alcune destinazioni sono dei "must see". Di seguito vi elenchiamo quelli che secondo noi sono alcuni dei più mirabili esempi di queste straordinarie forme di vita, talmente uniche da avere quasi sempre un nome proprio. 1. Jaya Sri Maha Bodhi, Sri LankaÈ un antichissimo esemplare di Ficus Religiosa che si trova nei Giardini Mahamewna, in Sri Lanka. Si dice che sia originato da un ramo del Jaya Sri Mana Bodhi di BuddhaGaya, l'albero sotto il quale il Buddha raggiunse l'Illuminazione nel 530 a.C. circa. L'al   Leggi ►

Le 10 bliblioteche moderne più belle del mondo

Data: 09/04/2016 FINLANDIA - GERMANIA - COREA DEL SUD - NORVEGIA - SVIZZERA - GRAN BRETAGNA - STATI UNITI (USA) Categoria: Curiosità
Le 10 bliblioteche moderne più belle del mondo
La Biblioteca dell'Università di Zurigo, opera di Calatrava

Come abbiamo già visto qualche tempo fa per la classifica delle biblioteche antiche più belle del mondo, i luoghi dove vengono conservare le grandi collezioni di libri erano spesso spettacolari, ma nemmeno quelli moderni scherzano. Non di rado opera di famosi architetti, molto spesso le grandi biblioteche moderne meriterebbero una visita anche solo per il contenitore, e non solo per il contenuto. Quelle che seguono sono alcune delle più belle e innovative ma, ai ritmi ai quali vengono costruite, questa classifica rischia di diventare presto obsoleta. Università di Zurigo, SvizzeraIl prestigioso ateneo svizzero, che ha dato al mondo ben 12 Premi Nobel, ha assegnato il progetto della nuova biblioteca della Facoltà di Giurisprudenza all'archist   Leggi ►

Mappa Climatica

ad ogni stagione il suo viaggio

archivio articoli

arrow_drop_up