menu

ETIOPIA, LA ROTTA STORICA

AFR-436

ETIOPIA, LA ROTTA STORICA

Viaggi su Misura 14 giorni Su Richiesta Richiedi un preventivo

Il più classico dei viaggi in Etiopia. Un itinerario adatto a tutti i viaggiatori, sicuro e confortevole permette di visitare una delle culle della nostra civiltà
___________________________________________________________________________________________

Pianeta Gaia Viaggi è la prima  agenzia italiana membro di ATTA, da aprile 2011

ATTA: ADVANCING TOURISM AND TRAVEL IN AFRICA, con sede a Londra, è la più autorevole, esclusiva e prestigiosa associazione turistica africana che raggruppa compagnie aeree, strutture ricettive, tour operators, compagnie di marketing e media specializzate nel continente nero. Dall’imprinting tipicamente britannico, è capillarmente estesa dal Marocco al Madagascar: i suoi membri vengono selezionati con estrema cura ed attenzione per garantire un’impeccabile servizio.?Per farne parte è necessario prima essere presentati da tre membri anziani, si ha poi un colloquio per testare l’idoneità professionale ed etica; successivamente si viene presentati al consiglio direttivo il quale chiederà a tutti i soci se vi siano obiezioni in merito alla candidatura, ogni anno meno del 10% delle richieste vengono accolte.

Viaggio con accompagnatore locale in lingua italaia per tutta la durata 

CONDIVIDI

Il più classico dei viaggi in Etiopia. Un itinerario adatto a tutti i viaggiatori, sicuro e confortevole permette di visitare una delle culle della nostra civiltà
___________________________________________________________________________________________

Pianeta Gaia Viaggi è la prima  agenzia italiana membro di ATTA, da aprile 2011

ATTA: ADVANCING TOURISM AND TRAVEL IN AFRICA, con sede a Londra, è la più autorevole, esclusiva e prestigiosa associazione turistica africana che raggruppa compagnie aeree, strutture ricettive, tour operators, compagnie di marketing e media specializzate nel continente nero. Dall’imprinting tipicamente britannico, è capillarmente estesa dal Marocco al Madagascar: i suoi membri vengono selezionati con estrema cura ed attenzione per garantire un’impeccabile servizio.?Per farne parte è necessario prima essere presentati da tre membri anziani, si ha poi un colloquio per testare l’idoneità professionale ed etica; successivamente si viene presentati al consiglio direttivo il quale chiederà a tutti i soci se vi siano obiezioni in merito alla candidatura, ogni anno meno del 10% delle richieste vengono accolte.

Viaggio con accompagnatore locale in lingua italaia per tutta la durata 

Partenze disponibili dai principali aeroporti italiani.

  • hotel categoria 4* ad Addis Abeba
  • lodge categoria 4* a Lalibela, Simien National Park e Axum
  • hotel 3* altrove

 

Quote individuali su richiesta

La quota comprende

  • Pernottamenti in hotel categoria 4* ad Addis Abeba, lodge categoria 4* a Lalibela, Simien National Park e Axum, hotel 3* altrove
  • I pasti full board compresa l’acqua minerale in bottiglia
  • Trattamento di pensione completa
  • Jeep private 4x4 modello post 2012 o bus
  • Tutti gli ingressi a monumenti, musei, aree archeologiche e parchi in programma
  • Presenza di guida locale parlante italiano durante tutto il viaggio
  • Possibilità di accompagnatore dall'Italia con un minimo di 10 partecipanti
  • Assicurazione medico bagaglio con massimali medici di 30.000€ per persona

La quota non comprende

  • Voli intercontinentali
  • Assicurazione annullamento facoltativa pari al 3,5% dell'importo del viaggio
  • Le bevande alcoliche ai pasti
  • Tutti gli extra a carattere personale
  • Eventuali mance
  • Tutto quanto non riportato alla voce “La quota prevede”

Altre Informazioni

Il programma, nel corso di svolgimento, potrebbe subire per motivi organizzativi modifiche nella sequenza delle visite ma non nei suoi contenuti.

Quando Andare
Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dic

PROGRAMMA

giorno 1

ITALIA - ADDIS ABEBA


Partenza dall'Italia. Pasti e pernottamento a bordo

chiudi continua

giorno 2

ADDIS ABEBA (D)


Arrivo ad Addis Abeba e trasferimento in hotel. La giornata è dedicata alla visita della capitale africana. Addis Abeba, “Nuovo fiore”. Si visiterà il Museo Nazionale che conserva importanti reperti sabei e i resti fossili di Australopithecus Afarensis fra cui la celebre Lucy, un ominide vissuto nella valle dell’Awash tre milioni e mezzo di anni fa. Visiteremo anche il Museo Etnografico, che ospita una splendida collezione di strumenti musicali e di croci copte e le stanze con gli arredi dove abitò l’imperatore Hailè Selassiè. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

chiudi continua

giorno 3

ADDIS ABEBA – BAHIR DAR


La mattina trasferimento aereo a Bahir Dar, la seconda città più importante dell’Etiopia, sulle rive del lago Tana. Escursione per raggiungere le cascate del Nilo Azzurro, seconde solo a quelle Vittoria in Zimbabwe. Una facile passeggiata permette di raggiungere una terrazza panoramica naturale da cui ammirare il salto di 50 metri delle cascate di Tisisat (in amarico dell’”acqua che fuma”) per poi raggiungere la base delle cascate. Secoli di spedizioni ed esplorazioni hanno cercato di chiarire proprio qui uno dei più appassionanti interrogativi geografici della Terra: l’individuazione delle sorgenti del fiume più lungo del mondo.

chiudi continua
Ura Kidane Mehret

giorno 4

BAHIR DAR (D)


Giornata è dedicata alla navigazione sul lago Tana, il più esteso d’Etiopia, che ci permetterà di scoprire i tesori più antichi dell’arte pittorica etiopica.: 37 piccole isole e le varie località sulle rive del lago custodiscono numerosi antichi monasteri e chiese copte, fra cui quelle situate nella penisola di Zeghe, Ura Kidane Meheret e Azwa Mariam, dove si conservano pitture murali e manoscritti risalenti al XIII –XVIII secolo.
Le pareti dei monasteri, i portali e i soffitti lignei sono interamente decorati con scene del Nuovo Testamento e rari riferimenti ai Vangeli Apocrifi e episodi della vita dei Santi locali, realizzati in uno stile assolutamente naïf. I sacerdoti delle chiese custodiscono anche preziose raccolte di icone, croci copte d’argento, paramenti sacri e le corone dei re etiopi. Le acque del lago sono ancora oggi solcate dalle tanqwas, tipiche imbarcazioni di canna di papiro e dalla piroga monoxila, realizzata svuotando l’interno di un grosso tronco d’albero. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

chiudi continua

giorno 5

BAHIR DAR – GONDAR (D)


Partenza per Gondar, città ai piedi dei grandiosi monti Semien, dichiarata dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità e conosciuta anche come la “Camelot d’Etiopia”. Scelta dal re Fasilidas come capitale del Regno Aimara nel 1636 e sede della sua sontuosa corte, Gondar rimase tale per duecento anni. I sovrani del XVII secolo si accentrarono qui il potere, realizzando magnifici palazzi, castelli e chiese e permettendo il fiorire di empori e commerci.
Il Palazzo dell’Imperatore si eleva per 32 metri, con quattro torrette a cupola e un parapetto merlato. Si visiterà anche la chiesa di Debre Berhan Selassie e il suo soffitto ligneo celebre per gli splendidi visi di cherubini; i Bagni dell’Imperatore Fasilidas, con il bacino che viene riempito d’acqua per la celebrazione dei riti cristiani durante le più importanti feste religiose. Infine si arriverà al complesso di Kuskam, in rovina, ma dove si possono ancora attraversare alcune stanze del palazzo imperiale e la piccola cripta che custodisce i resti della regina Mentewab. Nei dintorni di Gondar si potrà visitare un villaggio abitato da una comunità di ebrei falasha, minoranza etnica che osserva ancora gli antichi rituali del giudaismo biblico, non sfiorata dall’insegnamento talmudico. Cena e pernottamento in hotel.

chiudi continua
Simien Natural Park

giorno 6

GONDAR – MONTI SIMIEN (D)


Si parte verso i monti Simien, attraversandoo suggestivi paesaggi ondulati puntellati di mandrie al pascolo. Il territorio, abitato dall’etnia Ahmara, è l’area montagnosa più importante d'Etiopia, con cime che si elevano oltre 4000 metri. Dal 1969 costituisce l’area protetta del Simien Natural Park ed è oggi inserito fra i siti Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO. Il Parco è un vero santuario naturalistico, fatto di paesaggi suggestivi, con gole profondissime, dirupi e falesie vertiginose e ospita numerose specie di flora e fauna endemiche, alcune purtroppo in pericolo di estinzione. Fra tutte ricordiamo lo stambecco del Simien, il lupo dell’Abissinia e primo fra tutti il babbuino gelada. La nostra escursione ci permetterà di ammirare a distanza ravvicinata i babbuini gelada, che sono, infatti, scimmie vegetariane e pertanto assolutamente non aggressive nei confronti dell’uomo. Sistemazione in lodge, cena e pernottamento.

chiudi continua
Simien

giorno 7

SIMIEN - AXUM (D)


Proseguimento in direzione nord verso Axum. Lasciati i paesaggi dei monti Simien la pista si snoda lungo ciglio dell’altopiano che si apre sul Takazzè e ricalca il percorso inaugurato dagli italiani nel 1936. L’altopiano tra il bacino del fiume Takazzè, l’Amba Aradam e il Tembièn è stato teatro di molti e violenti scontri tra l’esercito italiano e le truppe abissine dei Ras Kassa e Mulegaeta, dai risultati spesso controversi. È un percorso arduo e polveroso, un continuo susseguirsi di discese e risalite che si aprono su paesaggi aspri e travagliati, ma sempre suggestivi e scenografici. Arrivo ad Axum in serata. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

chiudi continua

giorno 8

AXUM (D)


Giornata dedicata alla visita di Axum, capitale e culla di una delle più interessanti civiltà africane: fondata nel II secolo a.C. raggiunge il suo massimo splendore intorno al III secolo d.C. La tradizione racconta che la leggendaria regina di Saba soggiornò ad Axum di ritorno dal viaggio presso il re Salomone. Ad Axum nacque il figlio Menelik I, concepito con il grande re e che anni dopo avrebbe portato in Etiopia la mitica Arca dell’Alleanza contenente le tavole della Legge donate da Dio a Mosè sul Monte Sinai, avuta in dono a Gerusalemme dallo stesso re.
Ancora oggi si tramanda che l’Arca e le due tavole di pietra in essa custodite, sia conservata ad Axum in una piccola cappella adiacente la chiesa di Maryam Sion. L’ingresso alla cappella è interdetto a chiunque fatta eccezione per l’Abba Mekonen, il monaco custode che ha il compito di sorvegliare l’Arca fino alla sua morte. Un piccolo, ma interessante museo conserva interessanti paramenti religiosi e reali, codici miniati e tavolette di età pre-cristiana. Si visiterà anche la chiesa di Maria Tsion e i suoi magnifici manoscritti medievali. Imponenti testimoni e simbolo della gloriosa storia della cultura axumita sono anche i circa 100 obelischi in sienite, che svettano in una sorta di museo a cielo aperto conosciuto come “Parco delle steli”. La stele del re Ramhai Il più grande obelisco monolitico mai realizzato dall’uomo, 33 metri di altezza per 500 tonnellate di peso, giace invece a terra, spezzato in quattro parti…la leggenda il monolite venne abbattuto dalla terribile regina Giuditta durante le sue devastanti scorribande. Le nostre visite proseguiranno con il palazzo e i bagni della regina di Saba.

chiudi continua

giorno 9

AXUM - GHERALTA (D)


Partenza per Gheralta: 160 km su una buona pista che taglia vasti altopiani con un susseguirsi di panorami che cambiano in continuazione: salite a quote fino a 3000 metri e scorci suggestivi sull’aspro e selvaggio paesaggio circostante e discese verso pianori a perdita d’occhio. Oggi si entra nella regione dell’amba Gheralta, nei luoghi che ancora una volta furono anche scenario di molti episodi della breve esperienza coloniale italiana.

L'Abissinia fu “conquistata” dalle truppe italiane, comandate dal Generale Badoglio dopo la guerra del 1935-1936. La vittoria fu annunciata il 9 maggio 1936 ed il Re d'Italia Vittorio Emanuele III assunse il titolo di Imperatore d'Etiopia, mentre Mussolini quello di Fondatore dell'Impero e a Badoglio fu concesso il titolo di Duca di Addis Abeba. I possedimenti italiani in Africa Orientale furono unificati sotto il nome di Africa Orientale Italiana (A.O.I.) e posti sotto il governo di un Viceré. L'Etiopia fu la colonia italiana, insieme all'Eritrea, più interessata dalla costruzione di nuove strade, grandi infrastrutture, strade, ponti, ecc. Ci fermeremo a Yeha a visitare il Tempio della Luna, una delle poche testimonianze prescristiane della cultura axumita. Arrivo a Gheralta in serata. Cena e pernottamento al lodge.

chiudi continua

giorno 10

GHERALTA (D)


La giornata è dedicata alla scoperta delle chiese del Tigray, significative e interessanti quanto quelle di Lalibela, ma assolutamente meno famose e meno visitate dalla maggior parte dei viaggiatori. Le amba sono particolari formazioni rocciose con la cima quasi piatta e le pareti verticali. Gheralta è un’amba importante: tra le sue rocce sono, infatti, custoditi almeno un quarto dei grandi monumenti di pietra della regione del Tigray. Un reticolo di chiese aggrappate a montagne a volte inaccessibili sono forse il segreto meglio conservato dell’Etiopia ortodossa.
Le chiese rupestri furono realizzate tra l’VIII e il XV secolo da squadre di scavatori e architetti, artisti e scalpellini, in genere semi-monilitiche o costruite all’interno di grotte, sono decorate da preziosi affreschi che ricoprono le pareti e i soffitti intonacati di bianco. La prima chiesa fu scoperta fortuitamente nel 1868 a Wukro da una spedizione inglese, ma è solo un secolo dopo che un censimento dell’archeologo Tewlde Madhin, dopo lunghe e difficili ricerche data l’inacessibilità di molti luoghi, documenterà l’esistenza di ben 123 chiese. Oggi i ricercatori hanno censito oltre 150 chiese rupestri, di cui tre quarti ancora in uso. Si visiteranno le chiese Abraha Atsba, Mariam Papasity e Medahanialem Adikersho, raggiungibili dopo facili passeggiate e agili salite. Rientro al lodge, cena e pernottamento.

chiudi continua

giorno 11

GHERALTA –LALIBELA (D)


Si parte in direzione di Lalibela, la città santa dell’Etiopia e Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. L’incontro con la spiritualità etiopica è molto suggestivo per un cristiano occidentale: chi arriva in Etiopia convinto di trovarsi in una nazione cristiana assolutamente simile alla nostra rimarrà molto sorpreso per la grande autenticità, la purezza, la forza e l’estrema importanza che la fede riveste nella vita di un etiope. Il percorso che ci porta a Lalibela si snoda lungo una bella strada con paesaggi austeri e maestosi, determinati dalla sorprendente struttura geologica e morfologica del terreno. Arrivo a Lalibela in serata. Cena e pernottamento in lodge.

chiudi continua
Bet Amanuel

giorno 12

LALIBELA (D)


La giornata di oggi è interamente dedicata alla visita delle chiese rupestri di Roha, come era chiamata l’antica capitale della dinastia Zagwe nel XII secolo, che prese il nome di Lalibela in onore del più famoso dei suoi sovrani. Oggi Lalibela è un piccolo borgo reso celebre dalle sue 12 chiese rupestri ancora funzionanti e sede di emozionanti cerimonie religiose, in occasione delle quali i sacerdoti indossano abiti sgargianti realizzati con preziosi tessuti damascati e portano ombrellini cerimoniali coloratissimi.
Le chiese scavate nella roccia tufacea di colore rosso mattone, di una straordinaria perfezione architettonica, sono frutto di raffinate tecniche costruttive i cui segreti sono ormai perduti nel tempo e che hanno valso il nome di “Petra africana” a Lalibela. Il complesso di 12 chiese è organizzato in due gruppi distinti: quello nord-occidentale con la bellissima Bet Mariam e i suoi affreschi delicati e il gruppo sud-orientale, con l’imponente Bet Amanuel, che con i suoi fregi e i suoi architravi sporgenti meglio rappresenta lo stile degli edifici aksumiti. Il complesso è coronato dalla magnifica chiesa di San Giorgio, che sorge isolata dal resto complesso ed è forse la più suggestiva di tutta l’Etiopia. Cena e pernottamento in hotel.

chiudi continua
Addis-Ababa-Monument

giorno 13

LALIBELA-ADDIS ABEBA


Partenza con volo di linea per Addis Abeba. Trasferimento in hotel con a disposizione le camere in day use e pranzo. Nel pomeriggio tempo per la visita del centro città e per gli ultimi acquisti. Dopo cena in un ristorante tipico, trasferimento in aeroporto ed imbarco per l’Italia.

Leggenda:  B = Colazione  -  L = Pranzo  -  D = Cena

chiudi continua

giorno 14

ADDIS ABEBA - ITALIA


Arrivo in Italia, sbarco e termine dei servizi
 

chiudi continua

APPROFONDIMENTI DAL NOSTRO BLOG

ETIOPIA

Africa: la cucina

Il cibo in Africa è l'elemento base di un rituale di comunione, un...

SCOPRI
ETIOPIA

Le tradizioni natalizie dal mondo

Il Natale è la festa più attesa dell'anno non solo in Italia e nei paesi...

SCOPRI
ETIOPIA

Le chiese di Lalibela

Lalibela è una città del nord dell'Etiopia, a circa 2700 metri di altezz...

SCOPRI
ETIOPIA

Dallol

In preparazione al viaggio La Dancalia e le chiese copte di Lalibela, riproponiamo alcuni ...

SCOPRI
preventivo
Sei interessato a questa proposta? RICHIEDI PREVENTIVO

ALTRI TOUR CHE POTREBBERO INTERESSARTI

INDIA INDIA LADAKH, MONASTERI BUDDISTI E CAMPI TENDATI SUPER DELUXE

Viaggio

LADAKH, MONASTERI BUDDISTI E CAMPI TENDATI SUPER DELUXE
INDIA

Idea di Viaggio

  • Tour con campi tendati di lusso
  • La Nubra Valley e il Pangong Lake
  • Auto e guida privata
FINLANDIA FINLANDIA DESERTO BIANCO IN MOTOSLITTA

Viaggio

DESERTO BIANCO IN MOTOSLITTA
FINLANDIA

Guida inglese in loco - Finlandia, Lapponia

La magia del bianco infinito, l'orizzonte che scompare e non si riesce più a percepire. Il freddo intenso che penetra nei polmoni la mattina...

CINA CINA Cina, Shanxi, Henan e minoranze dello Yunnan

Viaggio

Cina, Shanxi, Henan e minoranze dello Yunnan
CINA

Guida in inglese in loco - Cina

È una destinazione per chi ama gli scenari maestosi, il contatto con la popolazione locale e predilige le destinazioni meno battute.

STATI UNITI (USA) STATI UNITI (USA) I PARCHI DELL'OVEST AMERICANO

Viaggio

I PARCHI DELL'OVEST AMERICANO
STATI UNITI (USA)

Idea di Viaggio - Usa

  • Il meglio dei Parchi dell'Ovest
  • Inclusi Arches National Park e Sedona
  • Itinerario Fly & Drive
  • Possibilità di personalizzare ogni parte del viaggio
SRI LANKA SRI LANKA SRI LANKA E MALDIVE

Viaggio

SRI LANKA E MALDIVE
SRI LANKA

Idea di Viaggio

Non a caso Sri Lanka viene chiamato lo smeraldo dell'Oceano Indiano; la sua forma a goccia e la rigogliosa vegetazione tropicale, la fanno apparire come una pietra preziosa incastonata nel blu di uno dei mari più affascinanti del mondo.

BIRMANIA (Myanmar) BIRMANIA (Myanmar) LA TERRA DELLE MILLE PAGODE

Viaggio

LA TERRA DELLE MILLE PAGODE
BIRMANIA (Myanmar)

Idea di Viaggio

Un viaggio nel tempo che ci porta a conoscere un paese rimasto bloccato da una ditttura che lo ha isolato dal mondo per decenni...

ISLANDA ISLANDA TERRA DI FUOCO E DI GHIACCIAI

Viaggio

TERRA DI FUOCO E DI GHIACCIAI
ISLANDA

Itinerario Fly & Drive

Terra di fuoco e di ghiacciai, l'Islanda è il paese dei grandi contrasti. Troverete a poca distanza il più grande ghiacciaio al mondo e il maggior numero di vulcani d'Europa...

 

STATI UNITI (USA) STATI UNITI (USA) LA MITICA EAST COAST E CARAIBI

Viaggio

LA MITICA EAST COAST E CARAIBI
STATI UNITI (USA)

Idea di Viaggio - Usa

Un viaggio tra le grandi Capitali dell'Est Stati Uniti: Chicago, Boston, ovviamente New York e per finire il mare fantastico dei Caraibi

KENYA KENYA LUXURY SAFARI

Viaggio

LUXURY SAFARI
KENYA

Idea di Viaggio - Kenya

  • Lodge di lusso
  • Masai Mara
  • Lake Naivasha
  • Lago Vittoria
ARGENTINA ARGENTINA ARGENTINA DEL NORD E RIO DE JANEIRO

Viaggio

ARGENTINA DEL NORD E RIO DE JANEIRO
ARGENTINA

Idea di Viaggio

  • Guide in italiano
  • Cascate di Iguazù
  • Alberghi di ottima categoria
arrow_drop_up
arrow_drop_up