Viaggi su Misura

USA THE GREAT AMERICAN WEST

Storia e Cultura
60 %
Natura e avventura
100 %
Città e divertimento
60 %

Da Sapere

Perché scegliere questo viaggio

Per entrare in armonia con la natura osservando i monti Rushmore e Crazy Horse, le praterie delle Rocky Mountains, le Badlands e gli incredibili geyser e canyon nella riserva di Yellowstone.

Per chi è indicato questo viaggio

Per gli amanti dei paesaggi naturalistici incontaminati che cercano un'esperienza autentica nell'antico West

Contatta l'esperto

Itinerario

Condividi
ITALIA / DENVER (-/-/-)

Partenza con volo per Denver. La città ha il fascino urbano della città industriale, combinato con il mistero e il romanzo dell'Old West. Situato ad un miglio sopra il livello del mare, la "Mile High City" fu uno dei primi insediamenti non direttamente posto su un corpo d'acqua navigabile o a una ferrovia funzionante. Un piccolo pezzo d'oro fu scoperto qui, e portò molti cercatori di fortune a stabilirsi qui. In seguito a quell'evento, non avvennero scoperte rilevanti d'oro, e nel 1859 William H.Larimer giunse a Denver e creò un piano per la città. Oggi, Denver è un fiorente centro di commercio e finanza con un perpetuo scintillio del suo passato.

DENVER / CHEYENNE - 160 KM (B/-/-)

Tempo libero in mattinata per scoprirela Mile-High City tra le sue principali attrazioni urbane, come il Campidoglio, la Zecca dello stato, il Denver Art Museum, 16th Street Mall e LarimerSquare. Scoprirete le dimore storiche vittoriane a Capitol Hill e come si è trasformata la città di Denver dal boom dell'argento alla moderna capitale culturale del Colorado. Visiterete LarimerSquare, edifici vittoriani rinnovati e diventati luoghi di shopping, cabaret, caffè all'aperto. Proseguimento per Cheyenne, simbolo del vecchio west e delle sue tradizioni la cui più grande manifestazione è il Cheyenne FrontierDays, il rodeo più importante e più antico d’America di cui la città raccoglie testimonianze e memorabilia all’interno del museo ad esso dedicato.

CHEYENNE / HOT SPRINGS - 370 KM (B/-/-)

Si prosegue verso nord in direzione di Hot Springs, in South Dakota. La piccola città conserva resti preistorici assolutamente unici: presso Mammoth Site è possibile ammirare antichi pachidermi completamente integri conservati dal terreno argilloso che li ha ben preservati nel tempo. Il villaggio vanta anche un centro termale la cui antica fonte fu motivo di contesa per i nativi dell’area. 

HOT SPRINGS / RAPID CITY - 100 KM (-/-/-)

Oggi procederete verso nord, direzione South Dakota, dove visiterete la più grande area di ritrovamenti fossili del mondo. Qui potrete ammirare fossili dell'Era Glaciale esposti così come sono stati ritrovati: una visita al Journey Museum è inclusa perché rappresenta una buona occasione per conoscere la storia geologica e i popoli che caratterizzano quest’area. In pieno centro è d’obbligo visitare il Prairie Edge, una ricca esposizione di manufatti di pregio prodotti ancora oggi dai nativi Sioux che popolano la regione.

RAPID CITY / BADLANDS / RAPID CITY - 200 KM AR (-/-/-)

Oggi procederete verso Badlands National Park, conosciuto per le sue formazioni frastagliate che si ergono a picco sul territorio circostante. Le rocce di questo parco hanno subito 37 milioni di anni di erosione che hanno contribuito a creare pinnacoli, canyon profondi e intricate formazioni. Bufali, cervi, coyote ed altri animali, animano il parco e possono essere osservati dai visitatori. Sosta a Wall Drug, affettuosamente conosciuta come il “centro geografico del nulla” in realtà posta strategicamente lungo una delle arterie principali che attraversano gli States da est a ovest e proseguimento per il Mount Rushmore, dove sono scolpiti i maestosi volti dei 4 Presidenti, rivolti verso le Black Hills. Dalla terrazza panoramica, i visitatori possono godere di spettacolari vedute di George Washington, Thomas Jefferson, Theodore Roosevelt ed Abraham Lincoln.
In ultimo,Crazy Horse Memorial, la più grande scultura mai realizzata, le dimensioni raggiungono quasi quelle delle piramidi egizie. Nel 1939, il capo Lakota Henry Standing Bear ("Orso che sta in Piedi") appoggia l'idea di uno scultore di Boston, KorczakZiolkowski intenzionato a onorare la memoria di quello che viene definito "l'ultimo Sioux". Dopo lunghe trattative, i nativi americani diedero il loro benestare, a patto che la scultura venisse realizzata nelle Black Hills. La prima esplosione nella montagna, a inaugurare i lavori di scavo, avvenne il 3 giugno 1948, alla presenza di una decina di anziani reduci della battaglia di Little Big Horn: il CrazyHorseMemorial è la più grande scultura mai intrapresa! Rientro in serata a Rapid City.

 

RAPID CITY / DEADWOOD - 70 KM (-/-/-)

La narrazione del viaggio non è completa senza una sosta a Deadwood. Prima di raggiungerla sarà bene visitare sia il Custer State Park, una vera meraviglia per la ricca varietà di specie animali presenti, secondo parco statale in America e anche la dimora di una mandria di 1.500 bisonti allo stato brado, oltre che di meraviglie della natura intagliate nelle montagne granitiche e Spearfish Canyon, una profonda gola stretta e lunga e una bella strada scenografica, sinuosa, con curve si snoda lungo questo canyon fiancheggiato da un fiume, da rutilanti cascate, ai cui lati si ergono possenti le granitiche montagne delle Black Hills, coperte di foreste di pini.
Il pomeriggio e la serata si trascorrono a Deadwood: qui trovate veramente lo spirito dei fuorilegge e dei pistoleri passati alle cronache della storia del West, da Wild Bill Hickock a Calamity Jane. Locali, saloon, case da gioco oggi animano questa affascinante cittadina.

DEADWOOD / SHERIDAN - 340 KM (B/-/-)

Colazione in hotel. La prima tappa suggerita è una sosta al Tatanka Story of Bison, un monumento al simbolo delle grandi praterie, finanziato da Kevin Costner. Proseguimento per Devils Tower, il monolite che si erge maestoso sulla pianura del Nord- Ovest del Wyoming. Il 24 settembre 1906, il presidente Roosevelt la proclamò primo National Monument degli stati Uniti. La montagna si erge per più di 206 metri dalla sua base e raggiunge i 1534 metri sul livello del mare. Proseguimento poi per Sheridan, cittadina storica western a ridosso della catena montuosa e dei passi di montagna delle Big Horn Mountains dal forte sapore Western e dalla genuina ospitalità tipica dei luoghi. Un giro lungo la mainstreet vi farà scoprire una vivace tradizione legata a cowboy e cavallo: assolutamente da non perdere una visita alla Kings’s Saddlery che può essere definita il più grande emporio di attrezzatura, accessori e abbigliamento per il vero cowboy e un salto al “saloon”, il Mint Bar per riscoprire emozioni tratte direttamente dalla cinematografia western.

SHERIDAN / CODY - 240 KM (B/-/-)

Oggi il tour raggiungerà Cody, nel Wyoming, passando attraverso la Bighorn National Forest. A Cody si avrà tutto il pomeriggio per visitare il Buffalo Bill Center of the West, che rappresenta il più completo museo dell' Old West.  Qui non troverete solo un'immensa collezione di manufatti dell'Old West, ma anche una ricca esposizione sui Nativi Americani che popolavano l'area. In serata consigliamo assolutamente di assistere ad una performance del Cody Nite Rodeo, il rodeo giornaliero che si svolge tutte le sere nell’attrezzata arena della città.

CODY / YELLOWSTONE NORTH, GARDINER - 100 KM (B/-/-)

Oggi trascorrerete tutta la giornata visitando lo Yellowstone National Park.
Il parco è celebre per i numerosi geyser, le sorgenti calde e altre interessanti zone geotermiche. I Geyser sono più di 3000 e qui raggiungono la più alta densità al mondo, i più grandi emettono getti di vapore a intervalli regolari che arrivano fino a 50 metri.
Le sorgenti calde sono ancora più numerose; l'acqua fuoriuscita da molte di queste è ricca di minerali che creano nei terreni attorno coni e terrazzi.

YELLOWSTONE WEST (-/-/-)

Intera giornata dedicata alla visita di Yellowstone.
La mattinata è dedicate la visita di Norris Gayser Basin, Lower Gayser Basin, Upper and Lower Falls, Mammoth Hot Spring dove sono sorti dei depositi che toccano addirittura i 90 metri.

YELLOWSTONE CENTRAL (-/-/-)

Si procede per il settore più celebre del parco: Old Faithful il geyser più famoso e impressionante è la vera star di Yellowstone e una paziente attesa non mancherà di essere premiata con uno o più sbuffi del protagonista.

YELLOWSTONE / JACKSON HOLE - 70 KM (-/-/-)

Si prosegue per Jackson, ammirando lo spettacolare Gran Teton, una delle straordinarie meraviglie del West. il Grand Teton si estende per circa 40 miglia e viene ricoperto in media da 485 cm di neve ogni anno. Grand Teton, la cima più alta del Teton Range, è alta 4197 metri. Si arriva a Jackson Hole: esplorata per la prima volta da John Colter nel 1807, dal 1820 l'area divenne popolare per la caccia di animali da pelliccia. Fortunatamente l'industria delle pellicce era ormai al tramonto e Jackson Hole vide pochi visitatori bianchi finchè William C. "Teton" Jackson, un famigerato ladro di cavalli, iniziò a sfruttare l'area come nascondiglio nel 1880. La cittadina mantiene le sue origini di cowboy e ranch e ripropone tuttora le sue colorate tradizioni.

JACKSON HOLE / CASPER - 450 KM (B/-/-)

Giornata di trasfeerimento attraverso solitarie praterie e paesini caratteristi. Arrivo a Casper e sistemazione in hotel

CASPER / DENVER / ITALIA - 450 KM (-/-/-)

Si rientra a Denver, facendo una tappa per gli ultimi acquisti. Arrivo in aeroporto in tempo utile per il volo di rientro in Italia. Pasti e pernottamento a bordo

MALPENSA

Arrivo a Milano Mapensa e termine del nostro viaggio

NR.VOLODAAORA PART.ORA ARR.
BA 565MilanoLondra11.2512.30
BA 219LondraDenver14.4017.30
BA 218DenverLondra19.3511.35
BA 566LondraMilano15.0518.10

I voli indicato costituiscono un esempio. E' possibile prevedere partenze dai principali aeroporti italiani e con altre compagnie

CITTÀHOTELNR. NOTTI
DenverGrand Hyatt Denver1
CheyenneThe Historic Plains1
Hot SpringsBaymont Inn & Suites1
Rapid CityHistoric Alex Jhonson Hotel2
DeadwoodDoubletree at Cadillac Jack's1
SheridanBest Western Sheridan Center1
CodyThe Cody Hotel1
Yellowstone N.BW Plus Mammoth Hot Springs1
Yellowstone W.Grey Walf Inn1
Yellowstone C.Old Faithful Snow Lodge1
JacksonSnow King Resort1
CasperHoliday Inn Express1

La categoria degli hotel può essere personalizzata sulla base delle singole richieste

Quote individuali su richiesta

 

 

La quota comprende

  • Voli intercontinentali in classe economy
  • Pernottamenti in hotel 3* e 4* come da tabella
  • Noleggio minivan 7 posti, con occupazione 5 persone o di auto in caso di 3/4 persone, inclusivo di: 
    • chilometraggio illimitato, CDW/LDW (copertura che esonera il cliente da ogni responsabilità per furto o danno al veicolo noleggiato, purché l'auto sia usata nel rispetto delle condizioni previste dal contratto di noleggio)
    • EP/SLI (copertura supplementare Responsabilità Civile, copre il cliente e gli altri conducenti autorizzati verso richieste di risarcimento inoltrate da terzi in caso di incidente per $1.000.000, per danni fisici e materiali; comprende inoltre la Protezione per automobilisti non assicurati o sottoassicurati fino a $100.000 per danni fisici e materiali)
    • VLF (Oneri di Immatricolazione e di Circolazione)
    • Tasse e sovrattasse locali, oneri aeroportuali, 
    • supplemento 3 guidatori aggiuntivi, 
    • il primo pieno di benzina 
    • navigatore satellitare con possibilità di selezionare la lingua desiderata (italiano incluso)
  • Assicurazione medico/bagaglio con massimale spese fino a 30.000€
  • Documentazione personalizzata e guida della destinazione

La quota non comprende

  • Tasse aeroportuali soggette a riconferma all’emissione
  • Resort fee da pagarsi in loco
  • I pasti e le bevande ove non menzionati
  • Mance (negli Stati Uniti è d’uso una mancia pari al 10/15% sui vari servizi
  • La benzina
  • Extra di carattere personale 
  • L’estensione facoltativa dei masimali medici (consiglaiata per chi non ha un'assicurazione  medica privata)
  • L’assicurazione annullamento

 

Altre Informazioni

 

 

DOCUMENTI

Passaporto: necessario.
Per entrare negli Stati Uniti nell’ambito del programma "Viaggio senza Visto" (Visa Waiver Program, VWP) cui partecipa anche l’Italia, è necessario ottenere un'autorizzazione ESTA (Electronic System for Travel Authorization). L'autorizzazione, che ha durata di due anni, o fino a scadenza del passaporto, va ottenuta prima di salire a bordo del mezzo di trasporto, aereo o navale, in rotta verso gli Stati Uniti accedendo, almeno 72 ore prima della partenza, tramite Internet al Sistema Elettronico per l’Autorizzazione al Viaggio (ESTA) (Electronic System for Travel Authorization) - sito https://esta.cbp.dhs.gov .

Il Programma ESTA ha tuttavia subito alcune importanti modifiche a seguito dell’approvazione da parte del Congresso americano del ''Visa Waiver Program Improvement and Terrorist Travel Prevention Act of 2015''(dicembre 2015), una legge che comporta nuove condizioni per chi intende viaggiare verso gli Stati Uniti in esenzione da visto.

Sono tuttora in corso di adozione misure di attuazione della nuova normativa, che laddove si verifichino alcune particolari condizioni potrebbero influire anche su chi ha già ottenuto un ESTA pur se in corso di validità. Si raccomanda pertanto a chi intende recarsi in USA di controllare attentamente prima della partenza i siti web delle Sedi diplomatiche e consolari statunitensi per verificare la sussistenza della possibilità di essere ammessi negli USA senza visto.

Le principali novità della normativa sono:

dal 21 gennaio 2016 sono in vigore restrizioni per alcune categorie di viaggiatori di Paesi partecipanti al VWP, i quali per poter entrare negli Stati Uniti dovranno munirsi di regolare visto.

Tali restrizioni riguardano:

- cittadini di Paesi VWP che siano anche cittadini di Iraq, Siria, Iran e Sudan;
- individui che si sono recati in uno di questi quattro Paesi negli ultimi cinque anni (a partire dall'1 marzo 2011). I funzionari di governo (''full-time'') e il personale militare di Paesi del VWP recatisi nei quattro Stati per ragioni di servizio sono esclusi da tale restrizione.

Le Autorità USA possono peraltro concedere eventuali ''eccezioni'' a tali restrizioni valutando ''on a case by case basis''.
Eventuali eccezioni potrebbero essere previste per i richiedenti ESTA che rientrino in una delle seguenti categorie di viaggiatori:

1) Persone che hanno viaggiato in Iran, Iraq, Sudan o Siria
- per conto di ''international, regional, or sub-national organization on official duty'';
- per conto di  ''humanitarian NGO on official duty'';
- in qualità di giornalista ''for reporting purposes''.

2) Persone che hanno viaggiato in Iran ''for legitimate business-related purposes'' a seguito della conclusione del ''Joint Comprehensive Plan of Action'' con l’Iran del 14 luglio 2015.

3) Persone che hanno viaggiato in Iraq ''for legitimate business-related purposes''.

In tali casi, è fondamentale presentare alle Autorità USA tutti i documenti in grado di provare l'appartenenza ad una delle categorie indicate.
In tutti i casi dubbi, si raccomanda di contattare sempre le Autorità USA in Italia (Ambasciata e/o Consolati) e/o procedere alla richiesta del visto.

Ulteriori restrizioni sono state introdotte il 18 febbraio 2016 nei confronti dei viaggiatori che si sono recati in Libia, Somalia e Yemen a partire dal 1 marzo 2011. Essi non potranno entrare negli USA in regime di VWP, ma dovranno munirsi di regolare visto.

Dal 1° aprile 2016, per poter entrare nel territorio degli Stati Uniti in regime di esenzione del visto (attraverso l’ESTA), è introdotto il requisito obbligatorio del possesso di un passaporto elettronico contenente i dati biografici e biometrici del titolare, rilasciato successivamente al 26 ottobre 2006. Si intende per “passaporto elettronico” il libretto dotato di microprocessore.

I titolari di passaporti italiani emessi prima del 26 ottobre 2006 – data in cui il nostro Paese ha iniziato ad emettere libretti dotati di microprocessore – non potranno recarsi negli Stati Uniti avvalendosi del regime di esenzione dal visto (ESTA), pur se tali libretti dovessero essere leggibili informaticamente e dotati di fotografia digitale. Essi dovranno richiedere il visto di ingresso alle Autorità diplomatiche-consolari statunitensi.

Analogamente, i titolari di passaporti rilasciati successivamente alla data del 26 ottobre 2006, ma non dotati di microprocessore, non potranno entrare nel territorio degli USA avvalendosi del programma ESTA e dovranno richiedere il visto di ingresso alle Autorità diplomatiche-consolari statunitensi.

Le Autorità statunitensi hanno altresì comunicato che anche autorizzazioni ESTA regolarmente rilasciate e in corso di validità abbinate a passaporti rientranti in una delle due categorie citate (anteriori al 26.10.2006 pur se elettronici; successivi al 26.10.2006 ma non elettronici) non sono più riconosciute come titolo valido per l’ingresso nel Paese in esenzione dal visto, che dovrà pertanto essere richiesto alle autorità USA.

Visto d’ingresso:  Vedi voce “Passaporto”

Per usufruire del programma "Visa Waiver Program" (Programma di Viaggio in esenzione di Visto) è necessario:
- essere in possesso di un passaporto elettronico, rilasciato a partire dal 26 ottobre 2006, dotato di microprocessore;
- viaggiare esclusivamente per affari e/o per turismo;
- rimanere negli Stati Uniti non più di 90 giorni;
- possedere un biglietto di ritorno.

In mancanza anche di uno dei suddetti requisiti, è necessario richiedere il visto presso l’Ambasciata o il Consolato USA del Paese presenti in Italia. Si ricorda che il passaporto deve essere in corso di validità e che la data di scadenza deve essere successiva alla data prevista per il rientro in Italia.

La permanenza nel Paese oltre i 90 giorni può compromettere la possibilità di usare nuovamente il programma Visa Waiver.
Si attira l’attenzione sul rigore con cui viene applicata la normativa vigente: anche pochi giorni di “Overstay” (permanenza in territorio statunistense oltre il consentito) possono comportare l’intervento delle Autorita’ americane e /o compromettere la possibilità di futuri ingressi nel Paese.
Va tenuto ben presente, inoltre, che il soggiorno negli Stati Uniti sulla base di un ESTA non dà alcun titolo a svolgere attività remunerate, anche saltuarie (per cui occorrono specifici visti) e che se si prevede una permanenza superiore ai 90 giorni o per motivi diversi da turismo o affari o in ogni caso dubbio, è necessario richiedere il visto ai Consolati americani prima della partenza dall’Italia.

Tutti i cittadini italiani che entrano nel Paese, in esenzione di visto “Visa Waiver Program” o con visto USA di una delle seguenti categorie:
- B1/B2 affari o turismo per periodi di permanenza superiori ai 90 giorni o per sanare precedenti situazioni irregolari;
 - F/M/J/Q -studenti, studiosi, ricercatori, scienziati, anche in ambito di scambi culturali;
 - H/L/O/P- lavoratori temporanei;
 - C1- in transito verso paesi terzi;
 - C1/D -equipaggi d’aerei o navi;
 - R- (religiosi);
 - I - (giornalisti);
 - E - (operatori economici e commerciali)
 sono soggetti nell’ambito del programma “US-VISIT” all’acquisizione delle impronte digitali (indice sinistro e destro) e della fotografia digitale all’arrivo alle frontiere americane (aeroporti e porti e in futuro anche alle frontiere terrestri).

PREFISSI TELEFONICI:
Per telefonare dall'Italia verso gli Stati Uniti, bisogna comporre lo 001 prima del numero desiderato. Per chiamare l'Italia dagli Stati Uniti, comporre il prefisso 01139 più il numero telefonico desiderato.

AEROPORTI PRINCIPALI:
Ogni città piuttosto grande o importante è dotata di almeno un aeroporto; l'aereo è il mezzo più usato per girare gli U.S.A., anche perché basti vedere le grandi distanze presenti. Gli aeroporti principali delle città che producono più traffico aereo sono quelli di: New York (John F. Kennedy -JFK-, La Guardia e Newark), Miami (Miami International Airport) e Los Angeles (Los Angeles International Airport).

ALTRI MEZZI:
Altri mezzi efficaci sono i pullman (soprattutto della "Greyhound", che si muovono in tutto il territorio nazionale) e i treni (soprattutto della "Amtrak", che si muovono in tutto il territorio nazionale).

VALUTA:
Dollaro americano (USD). Alla data del 7 luglio il cambio era 1€ = 1,23 circa. Consigliamo di verificare il cambio aggiornato prima di partire.  Negli Stati Uniti è facilissimo cambiare gli Euro in Dollari, ci sono molteplici punti di cambio, oppure basta recarsi nelle banche delle città; in genere vengono applicati tassi di cambio abbastanza bassi.

CARTE DI CREDITO:
Il metodo di pagamento più comodo resta comunque la carta di credito che viene accettata praticamente ovunque.. Consigliamo a chiunque si rechi negli U.S.A. di averne con se una perché in alcune situazioni è praticamente indispensabile (ad es. ritiro auto a noleggio, garanzia per eventuali consumazioni extra in hotel etc…)

LINGUA:
Inglese. E' parlato anche lo spagnolo nelle zone che confinano col Messico e in Florida.

CLIMA:
Il Nord Est: Si tratta di una delle zone più visitate e che esercita un indubbio fascino. E' quella zona che comprende il New England, e quindi Maine, New Hampshire, Vermont, Massachusets, Connecticut, Rhode Island. Sono caratterizzate da inverni piuttosto rigidi (-9° centigradi di media nell'entroterra) ed estati piuttosto calde (25° centigradi di media sulla costa). I periodi migliori per visitare queste zone è probabilmente l'estate.

Il Mid Atlantic: Si tratta della zona che comprende, ad esempio Penssylvania e Virginia. Il clima non è molto dissimile da quello del Nord Est ma probabilmente l'estate è più calda.

Il sud Est: Dal North Carolina alla Florida. In questa regione il clima è gradevole durante tutto l'anno. In estate l'umidità è molto alta e particolarmente fastidiosa soprattutto in Florida e nel Golfo del Messico.

Il Midwest: E' la zona che comprende gli stati attorno ai grandi laghi e quindi, ad esempio Illinois, Indiana, Michigan ed Ohio. In questa zona l'inverno è molto rigido, soprattutto negli stati più a nord, e le estati molto calde.

Il Sud: Ovvero gli stati compresi tra Georgia ed Arkansas. Inverni non troppo freddi ed estati non tropo calde.

Il Sud Ovest: Comprende gli stati del Texas, Oklaoma, New Messico ed Arizona. Meglio evitare l'estate quando le temperature possono raggiungere anche i 40 45 gradi. Sono i paesaggi più tipici del West con deserti e Canyon.

Le Grandi Pianure: Iowa, Kansas, Minnesota, North Dakota, South Dakota, Nebraska. Solitamente l'estate è mite. L'inverno è caratterizzato da intense nevicate.

Le Montagne Rocciose: Montana, Wyoming, Idaho, Colorado e Utah. Le estati sono piacevoli come pure la primavera e l'autunno. Gli inverni sono molto nevosi. Si tratta della zona dei grandi e famosi parchi (per esempio Yellowstone) che assieme agli impianti sciistici, rappresentano le maggiori attrazioni turistiche della zona.

Nord Ovest: Oregon e Washington. Le temperature possono essere anche molto rigide. I periodi migliori sono primavera ed autunno.

Ovest: Comprende California, Nevada, Arizona (la classica zona dei grandi parchi: Grand Canyon, Bryce Canyon etc.). Sulla costa il clima è gradevole tutto l’anno, anche se a Nord (San Francisco) in estate le temperature restano abbastanza fresche e la pioggia non manca mai. All’interno il clima è caratterizzato da forti escursioni termiche tra il giorno e la notte; in estate è molto caldo e secco, mentre d’inverno le temperature diventano molto rigide.

Hawaii: Il clima è sempre piacevole.

Alaska: I periodi migliori sono primavera ed autunno. 

FUSO ORARIO:
Ci sono più fusi orari, si passa dalla costa atlantica (New York, Washington, Miami) che sono indietro di cinque ore rispetto all'Italia, alla costa pacifica (Los Angeles, San Francisco) che è indietro di nove ore rispetto all'Italia, fino all’Hawaian Time, con 11 ore in meno, per le Isole Hawaii e l'Alaska.

VACCINAZIONI:
Nessuna obbligatoria.

CORRENTE ELETTRICA:
Il voltaggio in tutto il Paese è di 110 Volts con frequenza di 60 Hertz, pertanto è necessario verificare che gli apparecchi elettrici che desideriamo portare siano predisposti anche per questo voltaggio oppure munirsi di adattatori. Occorre inoltre munirsi della cosiddetta “presa elettrica americana” composta da due contatti piatti

ACQUISTI:
Negli USA i prezzi di vendita non includono mai le tasse. Queste vengono aggiunte al momento del pagamento e variano da uno Stato all'altro, da un minimo del 4% a salire, in alcuni Stati non sono previste.
Anche nei ristoranti e nei caffè le tasse sono escluse dai prezzi sul menù e vengono aggiunte sul conto finale.

CAMERE TRIPLE:
Negli USA gli alberghi non hanno camere a tre letti. Per camera tripla si intende una camera a due letti, ciascuno generalmente da una piazza e mezza (Queen bed)), occupata da 3 persone.
E' possibile richiedere dove lo spazio lo consente, un "rollaway bed", cioè un letto scorrevole che origina quasi sempre un supplemento al costo della camera ed è di dimensioni contenute.

MANCE (TIP):
Sono praticamente un obbligo negli USA, in quanto il servizio non è mai incluso e corrispondono circa al 15% per taxi e ristoranti. Per i facchini è bene prevedere 1 dollaro a valigia e 2 dollari per ogni giorno di permanenza negli alberghi per il personale di servizio. Nei luoghi turistici spesso il conto viene portato con già calcolata la mancia (Tip)

GUIDA:
Per poter guidare un'autovettura negli USA è necessario aver compiuto 21 anni, 25 in alcuni Stati.
Si consiglia la patente Internazionale che va esibita insieme a quella italiana.

TASSE AEROPORTUALI:
Le tasse dei voli intercontinentali sono addebitate sul biglietti aerei e vengono quindi pagate al momento dell'acquisto dello stesso. Per contro invece, per i voli interni U.S.A. spesso le tasse non possono essere incluse nel biglietto e non possono quindi essere pre-pagate al momento dell’acquisto in Italia, ma vengono richieste al check-in.

ORA LOCALE 14:11
FUSO ORARIO: -6 ore
VACCINAZIONI nessuna obbligatoria
Visito richiesto

Quando Partire

Departure

Gen
Feb
Mar
Apr
May
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dic
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Altri viaggi suggeriti

MADAGASCAR, TERRA DI LEMURI E BAOBAB

A PARTIRE DA

€ 4500.00

Viaggi su Misura
Dettagli
SUDAFRICA, CASCATE VITTORIA E SEYCHELLES

A PARTIRE DA

€ 3500.00

Idee per Viaggi di Nozze
Dettagli
I PARCHI DELL'OVEST & ESTENSIONE AI CARAIBI

A PARTIRE DA

€ 6000.00

Viaggi su MisuraIdee per Viaggi di Nozze
Dettagli
LUXURY AUSTRALIA CON POLINESIA O FIJI

A PARTIRE DA

€ 8000.00

Idee per Viaggi di Nozze
Dettagli
NUOVA ZELANDA E POLINESIA

A PARTIRE DA

€ 6000.00

Idee per Viaggi di Nozze
Dettagli
COLOMBIA tra storia antica e moderna

A PARTIRE DA

€ 3200.00

Viaggi su MisuraIdee per Viaggi di Nozze
Dettagli
UGANDA, SCALATA AI MONTI RWENZORI (VIA KILEMBE)

27-12-2020

A PARTIRE DA

€ 2500.00

Viaggi su Misura
Dettagli
I GRANDI PARCHI DELL'OVEST AMERICANO

A PARTIRE DA

€ 2800.00

Idee per Viaggi di Nozze
Dettagli
KENYA - SAMBURU E MASAI MARA

A PARTIRE DA

€ 1650.00

Viaggi su MisuraIdee per Viaggi di Nozze
Dettagli
LADAKH, L'HIMALAYA INDIANO

08-07-2021

A PARTIRE DA

€ 3400.00

Viaggi su MisuraIdee per Viaggi di Nozze
Dettagli

Explore