Gruppi con Guida locale

MAROCCO: IL GRANDE SUD IN 4X4

Storia e Cultura
100 %
Natura e avventura
80 %
Città e divertimento
40 %

Da Sapere

perchè scegliere questo viaggio

Per vivere un'emozione unica percorrendo le piste sterrate del sud marocchino, attraversando scenari desertici e ammirando un magico cielo stellato dal campo tendato situato tra le dune!

per chi è indicato questo viaggio

Per chi vuole vivere il Marocco con un tour esclusivo accompagnato dalle migliori guide locali parlanti italiano, un viaggio in fuoristradai con autista e aria condizionata adatto a coppie, famiglie e gruppi di amici 
 

Contatta l'esperto

Lucia
Chiama o chatta
con l'esperto

Itinerario

Condividi
ITALIA - MARRAKECH

Partenza per Marrakech. Trasferimento, sistemazione e cena in hotel.

MARRAKECH AIT BEN HADDOU (KM 200)

Mattinata dedicata alla visita della città con il palazzo Bahia. Pranzo in ristorante. Proseguimento per il passo di Tizi n’ Tichka a 2260 m. di altitudine. Proseguimento per Ait Ben Haddou, via Telouet, e visita della famosa kasbah di Telouet. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

AIT BEN HADDOU ALNIF MERZOUGA (KM 350)

Prima colazione in hotel. Partenza alla volta del vecchio Atlante alla scoperta degli scenari desertici e dei canyon dell’anti-atlante, prima di giungere presso la Valle del Draa, il palmeto più grande del Marocco. Pranzo in ristorante ad Alnif e proseguimento per Merzouga via Rissani. Arrivo alle dune di Merzouga al tramonto. Cena e pernottamento sotto le tende berbere ai piedi delle famose dune di Merzouga.

MERZOUGA ERFOUD (KM 50)

Possibilità di assistere all’alba in mezzo alle dune di Merzouga. Prima colazione sotto le tende. Partenza per la scoperta paesaggistica della zona di Merzouga, visita alla cava dei fossili e di un caratteristico campo nomade degustando il tipico tè alla menta. Sistemazione e pranzo in hotel. Pomeriggio di relax o possibilità di attività individuali (a pagamento: quad sulle dune, bagni di sabbia o trattamenti come hammam in hotel). Cena e pernottamento in hotel situato ai piedi del deserto dove poter ammirare il tramonto sulle famose dune di sabbia rossa di Merzouga.

ERFOUD BOUMALNE DADES (KM 200)

Partenza per Tinerhir, pranzo e visita delle gole del Todra (soggetta a condizioni atmosferiche). Proseguimento per Boumalne, cena e pernottamento in hotel (per ragioni operative, in alcuni casi la notte a Boulmane Dades potrebbe essere sostituita con pernottamento a Ouarzazate).

BOUMALNE DADES OUARZAZATE MARRAKECH (KM 320)

Prima colazione in hotel. Partenza per la valle del Dades (soggetta a condizioni atmosferiche). Proseguimento lungo la valle delle Rose e arrivo a Ouarzazate. Visita della kasbah di Taourirt. Proseguimento e visita alla kasbah di Ait Ben Haddou, patrimonio dell’Unesco con le sue case di argilla rossa. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio risalita attraverso il passo di Tizi n’ Tichka con arrivo a Marrakech in serata. Sistemazione e cena in hotel.

MARRAKECH

Intera giornata dedicata alla visita della città: il museo Dar Si Said, la moschea della Koutobia (esterno), i giardini della Menara e la piazza Djemaa El Fna con i coloratissimi souk. Pranzo in hotel. In serata cena libera o facoltativa sotto le tende nel palmeto con spettacolo “Fantasia” a pagamento. Pernottamento in hotel.

MARRAKECH - ITALIA

Dopo la prima colazione, trasferimento in aeroporto e volo di rientro in Italia.


 

Possibilita' di partenze dai principali aeroporti italiani

Quote a partire da 1700 €

La quota comprende

  • Volo da Milano malpensa
  • Trattamento di pensione completa (bevande escluse)
  • Sistemazione in camera doppia standard
  • La quota di iscrizione
  • L’assicurazione medico bagaglio 
  • Gadget per il viaggio

La quota non comprende

  • Le tasse aeroportuali 
  • Assicurazione annullamento
  • Pasti e bevande non menzionati alla voce 'La quota comprende'
  • Mance e spese personali

Altre Informazioni

Gli hotel menzionati possono essere sostituiti con altri equivalenti e di pari categoria. 

DOCUMENTI PER L'ESPATRIO: È richiesto il passaporto con almeno 6 mesi di validità dopo la data di ingresso. In caso di viaggi di gruppo organizzati è sufficiente la carta d'identità valida per l'espatrio. I cittadini italiani non necessitano del visto; all'arrivo in Marocco viene apposto sul passaporto un timbro valido 90 giorni. I minori devono essere in possesso di proprio passaporto oppure essere iscritti in quello dei genitori. Tutte le informazioni ufficiali e aggiornate sono fornite dal Ministero Affari Esteri sul  sito www.viaggiaresicuri.it. Poiché si tratta di dati suscettibili di modifiche e aggiornamenti è importante che il consumatore verifichi la correttezze tramite il sito o la Centrale Operativa al numero 06 491115
 

VIAGGI ALL'ESTERO DI MINORI: La recente normativa italiana (novembre 2009) prevede l'obbligatorietà del passaporto individuale anche per i minori, la cui validità temporale è differenziata in base all'età: tre anni per minori da 0 a 3 anni e cinque anni per minori da 3 a 18 anni. Rimangono valide, fino alla scadenza del passaporto del genitore, tutte le iscrizioni effettuate prima dell'entrata in vigore della nuovo disposizione.

FUSO ORARIO: Lancette indietro di un'ora, di due ore quando in Italia è in vigore l'ora legale.

IL CLIMA: In Marocco, 'il più fresco tra i paesi più caldi', i mesi freddi sono assai poco africani; in particolare nelle aree più elevate l'inverno può presentare caratteristiche da clima freddo. In estate in montagna fa caldo di giorno e fresco di notte. Il periodo in cui è concentrata la maggior parte delle precipitazioni è quello compreso tra novembre e aprile. La fascia costiera, sia atlantica che mediterranea, gode di un clima caratterizzato da estati temperate ed inverni miti. Il periodo più indicato è da fine maggio a settembre; tra aprile e settembre sulla costa ci sono alte possibilità di nebbia. All'interno il clima ha carattere continentale, con sensibili escursioni termiche diurne e stagionali. La primavera è il periodo ideale per recarsi in queste zone anche se ci possono essere delle leggere piogge. I mesi preferiti per visitare le pianure sono quelli compresi tra ottobre e aprile, ossia i più freschi; in questo periodo durante il giorno la temperatura è piacevolmente tiepida o calda (intorno ai 30°C) e di notte fresca (intorno ai 15°C).

ABBIGLIAMENTO: Abbigliamento comodo, più formale per il soggiorno negli hotels. Maglia pesante per la sera. Se è previsto un soggiorno in zone di montagna o il pernottamento nel deserto dove fortissima può essere l'escursione termica l'abbigliamento deve essere adeguato. Da non dimenticare: costume da bagno, occhiali da sole, creme solari, farmacia da viaggio. ll Marocco è un paese musulmano e quindi è bene prestare attenzione all'abbigliamento soprattutto nelle zone non altamente turistiche (evitare vestiti succinti e scollati per le donne, per gli uomini pantaloni corti).

LINGUA UFFICIALE: L'arabo è la lingua ufficiale, ma diffusi sono anche i dialetti berberi, soprattutto nelle campagne e nelle zone montuose, il francese, lo spagnolo e l'inglese. L'arabo parlato dai marocchini ('darija') è molto diverso da quello parlato nel Medio Oriente.

MONETA: L'unità monetaria del Marocco è il dirham. 1 Euro = 11 Dirham, 1 USD = 8, 5 Dirham. (cambio a novembre 2008). Per cambiare valuta è necessario rivolgersi alle banche o agli uffici di cambio autorizzati. E' illegale cambiare il denaro per strada. Le carte di credito sono accettate nei grandi alberghi, ristoranti, negozi e spesso persino nei souk. E' vietato uscire dal Marocco con Dirham: alla fine del soggiorno in Marocco si possono convertire in Euro o altra valuta straniera solo i Dirham acquistati in precedenza presentando le relative ricevute.

ELETTRICITA': Il voltaggio più diffuso è 220 v, anche se in alcune zone c'è ancora la corrente a 110 v. Spesso le prese hanno solo due buchi, mancando quello di messa a terra: prestate quindi attenzione quando usate gli apparecchi elettrici; non è necessario l'adattatore.

TELEFONO: Per chiamare il Marocco dall'Italia digitare lo 00212, seguito dal prefisso di zona senza lo zero iniziale e dal numero locale. Per telefonare dal Marocco in Italia comporre il prefisso internazionale 0039, seguito dal prefisso della località con lo zero iniziale e dal numero desiderato. I telefoni cellulari GSM funzionano in buona parte del territorio, qualche difficoltà potreste averla solo in alcune zone desertiche del sud.

TRASPORTI: La rete ferroviaria marocchina è una delle reti ferroviarie più moderne dell'Africa che collega la maggior parte dei centri principali. I treni in genere sono confortevoli e veloci e sono una soluzione migliore degli autobus. Le linee si spingono a sud fino a Marrakech. L'autonoleggio non è economico. La benzina è reperibile pressoché ovunque e sulle strade marocchine la polizia e i doganieri effettuano molti controlli. Le città più grandi hanno un servizio di autobus pubblici; in media il prezzo del biglietto si aggira intorno a Dr2. In molti centri urbani circolano i petit taxi, che possono trasportare al massimo tre passeggeri.

SANITA': Per entrare in Marocco non è necessaria alcuna vaccinazione. Il Marocco è uno dei paesi africani che presenta il minor numero di pericoli per la salute. È sempre consigliabile consumare acqua, bibite non ghiacciate ma solo da contenitori sigillati; non mangiare verdura cruda, frutta senza buccia. È buona norma partire muniti di disinfettanti intestinali, compresse antinfluenzali ed antibiotici. Nelle principali città si trovano medici di buon livello professionale. Le farmacie sono numerose e generalmente ben fornite. Tutte le informazioni ufficiali e aggiornate sono fornite dal Ministero Affari Esteri sul  sito www.viaggiaresicuri.it. Poiché si tratta di dati suscettibili di modifiche e aggiornamenti è importante che il consumatore verifichi la correttezze tramite il sito o la Centrale Operativa al numero 06 491115

MANCE:Nei locali più eleganti è prevista la mancia, che di solito ammonta al 10-15% del conto. Nei ristoranti e caffè più semplici è sufficiente lasciare un dirham o due. Sono gradite e consigliate per guide e autisti e per tutti coloro che prestano i loro servizi durante il soggiorno. Nei tour consigliamo vivamente la mancia per guide e autisti.

SHOPPING:L'artigianato è un elemento fondamentale della cultura marocchina. Le maroquinerie (articoli in pelle) erano molto apprezzate dai mercanti già nel XVI secolo. Importanti anche la produzione dei tappeti, delle ceramiche, dei gioielli, degli oggetti in ottone e la lavorazione del legno.

FOTO E I VIDEO: Si consiglia rispetto e sensibilità nel fotografare la popolazione locale ed è consigliabile chiedere il loro permesso per evitare discussioni.

CUCINA: Il piatto nazionale è il 'couscous', semola finemente macinata e cotta solitamente accompagnata da uno stufato di agnello e verdure. Un altro piatto molto diffuso è la 'tajine', ottimo stufato di carne e verdure aromatizzato con erbe e spezie, con innumerevoli varianti, cotto in una padella bassa di terracotta con un pesante coperchio conico. Una specialità berbera è lo 'm'choui', un agnello intero arrostito in grandi forni di terra, costruiti in spazi aperti e condito con zafferano e peperoncino, spesso cucinato in occasione delle feste. Il miglior piatto marocchino è forse la pastilla ('bastaila' in arabo): si tratta di un miscuglio composto da carne di piccione, uova aromatizzate al limone, mandorle, cannella, zafferano e zucchero, il tutto racchiuso in diversi strati di una sfoglia detta ouarka. Lungo la costa si trova buon pesce fresco: sardine, sogliole, spigole, gamberi, calamari, ostriche, cozze e qualche volta aragoste. Il pane è alimento base: condito con l'olio di oliva, accompagnato dal tè alla menta dolce e caldo, inzuppato nell'olio di argan o di mandorla, oppure nelle case berbere talvolta servito insieme a una ciotola di olio e miele. Due dolci famosi sono le 'kaab el ghzal' (corna di gazzella), paste a forma di mezzaluna, farcite con una delicata pasta di mandorle e coperte di glassa di zucchero; le m'hancha (spire di serpente), paste piatte e rotonde cotte in forno, farcite con mandorle e coperte di glassa e cannella. La bevanda nazionale del Marocco è il tè alla menta ('atay' in arabo), preparato con tè verde cinese, rametti di menta fresca ('nanaa') e molto zucchero.

LE TASSE DI IMBARCO: Non sono previste tasse di imbarco in uscita dal paese.

IL RAMADAN: E' il nono mese del calendario islamico durante il quale i musulmani digiunano dall'alba al tramonto. I siti archeologici e i ristoranti sono comunque sempre aperti agli stranieri che sono invitati a tenere un comportamento rispettoso e ad avere un po' di pazienza.
Date previste del Ramadan secondo il calendario gregoriano
2011 agosto 01 – agosto 29
2012 luglio 21 – agosto 19
2013 luglio 11 – agosto 09
2014 luglio 01 – luglio 29
2015 giugno 21 – luglio 20
2016 giugno 11 – luglio 10.

 

ORA LOCALE 20:25
FUSO ORARIO: -1 ore
VACCINAZIONI nessuna obbligatoria
Visto non richiesto

Quando Partire

Departure

Gen
Feb
Mar
Apr
May
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dic
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Altri viaggi suggeriti

Explore