menu

HOME

MAROCCO
Marocco meridionale - IV
Diari di Viaggio
Barchette nel porto di Essaouira
22/12/2018

Marocco meridionale - IV

... segue 13° giorno Sveglia tra le nebbie, nemmeno fossimo in un romanzo di Simenon, nebbie che scompaiono appena saliamo verso Ait Baha ma che ritornano quando giungiamo ad Agadir alla quale dedichiamo un veloce passaggio sul lungomare ed un giro alla kasbah sulla collina dove i dromedari sono avvolti tra le brume di una mattinata uggiosa. Agadir non si differenzia di molto dai classici luoghi di mare a forte incremento turistico massificato, colate di cemento sottoforma di hotel e casinò per un divertimento omologato, riprendiamo il nostro mezzo e puntiamo verso la città degli hippy, centro culturale della nazione, la Saint Malo del Marocco, ovvero Essauoira. Chiaro che la città pulluli di gente, non solo i tanti turisti stranieri passano da qui ma anc

  Leggi ►
BIRMANIA (Myanmar)
Un mese in Birmania - VIII
Diari di Viaggio
Bangkok, capitale dello shopping
22/09/2018

Un mese in Birmania - VIII

segue... 29° giornoAlle 6 di mattina un taxista che abita nello stesso condominio dell’hotel ci porta in aeroporto dove le pratiche sono velocissime. L’aeroporto è più grande di quello di Mandalay ma non particolarmente trafficato, le 2 ore di anticipo che sono consigliate ci portano ad avere tanto tempo a disposizione da impiegare giusto leggendo visto che c’è ben poco da fare, i pochi bar hanno prezzi occidentali e di negozi da visionare poca traccia, unica nota positiva il fatto di non dover più pagare la tassa d’uscita, gabola che fino a poco tempo fa veniva regalata come ultima gabella nazionale ai viaggiatori, chi non si presentava coi soldi contati rischiava di rimetterci tutto quanto gli spettava di resto dai 10$ indicati

  Leggi ►
CAMBOGIA - THAILANDIA
La Mia Cambogia - VIII
Diari di Viaggio
Un venditore di ghiaccioli al mercato di Chatuchak
02/06/2018

La Mia Cambogia - VIII

segue... 29° giorno Colazione standard poi ritirati gli scooter manuali da Mr. 42 partiamo con destinazione il grande ponte sullo splendido fiume Tatai, nel mezzo del Conservation Corridor, circa 18 km fuori città su strada asfaltata. Percorso in salita, ma occorre diffidare nell’allontanarsi dalla statale, i dintorni non sono ancora stati bonificati dalle mine, le viste sulla foresta di mangrovie e su Krong Koh Kong spettacolari. Da qui risaliamo ancora la statale per prendere una via sterrata in direzione Thma Bang, nel bel mezzo dei Monti Cardamomi, dalla svolta sulla statale identificabile dalle tante bancarelle alimentari. Dopo poco meno di 2 km vi è l’unico bivio del percorso, evitate la strada a sinistra e continuate diritto, non vi &egra

  Leggi ►
SINGAPORE
Il Marina Sands Bay di Singapore
Pillole di viaggio
Ai piedi del Marina Sands Bay - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
28/04/2018

Il Marina Sands Bay di Singapore

Molti di voi avranno visitato Singapore, con un viaggio dedicato in un solo giorno o addirittura per appena alcune ore, anche per spezzare un lungo trasferimento intercontinentale. In entrambi i casi non potrete aver fatto a meno di notare la particolare sagoma del Marina Sands Bay, il casinò più grande del mondo e, alla sua inaugurazione avvenuta nel 2010, l’edificio più costoso mai realizzato, alla spropositata cifra di 8 miliardi dollari. Ai piedi del Marina Sands Bay - Archivio Fotografico Pianeta Gaia Contiene la più grande sala dedicata al gioco d’azzardo, con 500 tavoli e 1.600 slot machines ma non è solo una struttura per chi ama giocare: ospita anche un albergo da oltre 2500 stanze con gigantesche sale riunioni e spazi espos

  Leggi ►
CAMBOGIA
La mia Cambogia - I
Diari di Viaggio
Mercato galleggiante di Damnoen Saduok
09/02/2018

La mia Cambogia - I

1° giorno In una fredda giornata di dicembre con un Frecciarossa da Bologna arriviamo a Milano da dove con il Malpensa Shuttle raggiungiamo l’aeroporto di Malpensa sotto una fitta nevicata in maniera da impiegare più tempo per questo trasferimento di 50 km che per il precedente di 200. Al check in della Oman Air la coda è lunga ma scorrevole, coda lunga e lenta ai metal detector così non dobbiamo attendere tanto per l’imbarco. Ma a Malpensa nevica molto forte e fa freddo, ci muoviamo in ritardo di 30’ con destinazione l’area attrezzata a detergere l’aereo (Airbus A330) da ghiaccio e neve dove impieghiamo altri 30’ e da lì finalmente ci spostiamo alla pista di decollo con oltre un’ora di ritardo destinazione Musc

  Leggi ►
STATI UNITI (USA)
USA: Un po’ di qui e un po’ di là, di Dario e Paola
Diari di Viaggio
Il celeberrimo Ponte di Brooklyn
27/01/2018

USA: Un po’ di qui e un po’ di là, di Dario e Paola

Destinazione e data del viaggio:USA un po’ di qui e un po’ di là: New York, San Francisco, Los Angeles10-22 gennaio 2018 Nome autori:Dario Corradino e Paola Motta Perché questa scelta: Se hai un figlio che studia e lavora a Los Angeles e vuoi andarlo a trovare, perché non dare un’occhiata anche a San Francisco? E già che ci passi quasi sopra perché non concederti un giretto anche a New York? Tre grandi città, tre diverse anime degli States, mille cose da vedere, in compagnia di una coppia di amici. Per fortuna con la possibilità di avere le dritte giuste e progettare i dettagli con Sara di Gaia Viaggi. Il celeberrimo Ponte di Brooklyn Il day by day.New YorkAvere un bell’albergo a due passi da Times

  Leggi ►
IRAN
Perché andare in Iran
Dove e Perché
Le classiche silhouette di due donne iraniane vestite col chador - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
04/11/2017

Perché andare in Iran

PERCHÉ ANDARE IN IRANL'Iran altro non è che l'erede dell'antica Persia e dei suoi imperi, che hanno lasciato importanti vestigia e un'eredità culturale importantissima. Alcuni storcono il naso quando sentono parlare di Iran perché per molti anni è stato inserito nella lista dei paesi canaglia (e Trump sta facendo di tutto per farcelo tornare) a seguito dei fatti del 1979 quando Kohmeini prese il potere dopo la fuga dello Scià. Da allora le cose sono cambiate, il paese è da decenni fuori da guerre, non subisce attentati e il flusso turistico è in deciso aumento, cosa largamente apprezzata da una popolazione estremamente ospitale e giovane (il 70% degli iraniani ha meno di 35 anni), molto più esterofila di quanto

  Leggi ►
IRAN
I
Pillole di viaggio
Il Grand Bazaar di Teheran è spesso molto affollato - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
20/05/2017

I "bazaari" di Teheran

Il Grand Bazar di Teheran non è il più antico nemmeno in Iran ma si ritiene sia il più grande del mondo. Composto da circa 10 chilometri di corridoi, non contiene solo negozi ma anche banche, moschee, alberghi e accessi alla stazioni della metropolitana cittadina. Ma soprattutto è il centro della vita economica, e non solo, del paese. Il Grand Bazaar di Teheran è spesso molto affollato - Archivio Fotografico Pianeta Gaia Teheran è una città di oltre 8 milioni di abitanti, che raddoppiano se consideriamo la sua intera area metropolitana. Non è pertanto esagerato sostenere che i negozi meglio posizionati abbiano un passaggio giornaliero nell'ordine di milioni di possibili clienti. Ho letto di un negozio di poche decine di

  Leggi ►
IRAN
L'insospettabile primato dell'Iran
Curiosità
Un profilo probabilmente ritoccato - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
13/05/2017

L'insospettabile primato dell'Iran

Teheran, e l'Iran in generale, è ritenuta la capitale mondiale della chirurgia plastica al naso. Molte giovani donne e ragazze, a partire dai 14 anni, si rifanno il naso. In base alle statistiche, in Iran si rifanno il naso 200.000 persone all'anno, circa sette volte tanto (rispetto al totale della popolazione) quanto avvenga negli Stati Uniti, indipendentemente dall'alto costo degli interventi chirurgici per la popolazione locale, che costano circa sei stipendi. Non molto tempo fa ha fatto notizia la pornostar inglese Candy Charms, nota per le sue forme esagerate frutto più della chirurgia che di madre natura, che si è recata a Teheran per un intervento di rinoplastica. Un profilo probabilmente ritoccato - Archivio Fotografico Pianeta Gaia O

  Leggi ►
BIRMANIA (Myanmar)
Perché andare in Birmania
Dove e Perché
La cupola dorata della Shwedagon Paya, a Yangon - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
02/05/2016

Perché andare in Birmania

Il paese dei sorrisi

PERCHÉ ANDARE IN BIRMANIALa Birmania è un paese che, causa la dittatura militare che solo ultimamente, con la vittoria di Aung San Suu Kyi alle elezioni del 2015, sta allentando un po' la presa, è stato per molto tempo poco visitato dai turisti, anche perché i visti venivano concessi solo per brevi periodi, di fatto scoraggiando molti viaggiatori. Il piacevole risvolto della medaglia è che la sua gente, come non manca di notare chiunque vi sia stato, è ammantata di una naturale ed estrema gentilezza, forse proprio perché di stranieri ne ha sempre visti pochi. Ma non ci sono solo i sorrisi dei locali ad attendere i viaggiatori: la Birmania è un paese ricco di importanti siti, sia archeologici che religiosi, abitato da interessanti

  Leggi ►
AUSTRALIA
Australia, di Adina e Roberto - IV
Gli Sposi Raccontano
Le Remarkable Rocks di Kangaroo Island
05/03/2016

Australia, di Adina e Roberto - IV

08/08/15Colazione al Flinder's Visitor Centre, paghiamo l'ingresso al parco e ci dirigiamo verso l'Admiral's Arch, una grotta ad arco sul mare popolata di otarie, con tanto di immancabile ed organizzato percorso pedonale in legno. Poi tappa a Remarkable Rocks, formazione rocciosa molto particolare dovuta all'erosione del vento. Splendida vista, con presenza anche di gruppi di delfini avvistati in lontananza. Viaggiamo ora verso est, e poi verso nord. La pausa pranzo è strana: in mezzo a tanta natura selvaggia ci fermiamo in un centro sportivo che brulica di gente di tutte le età, con partite di football e basket in corso; ci mangiamo un panino economico, sembrano stupiti di vedere turisti lì...Andiamo a Stoke Bay: per arrivare alla sua bella spiaggi

  Leggi ►
CUBA
Perché andare a Cuba
Dove e Perché
La cattedrale de L'Avana - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
04/04/2015

Perché andare a Cuba

PERCHÈ ANDARE A CUBA Cuba è un'interessante anomalia: è l'isola più grande dei Caraibi ma anche quella meno turisticizzata, sia per l'embargo imposto dagli statunitensi – che quando si riappacificheranno, si riverseranno nelle spiagge dell'isola come e più che nello Yucatan o nella Repubblica Dominicana -, sia per le leggi che vietano l'approdo alle navi da crociera. Questo isolazionismo, unito al fatto di essere uno degli ultimi posti al mondo dove il comunismo è l'ideologia alla quale si ispira il governo da oltre 50 anni - non senza tutte le sue storiche contraddizioni -, la rende una specie di esperimento vivente di altri mondi possibili, non necessariamente migliori ma sicuramente meritevoli di essere es

  Leggi ►
UZBEKISTAN
Perché andare in Uzbekistan
Dove e Perché
Il Viale dei Mausolei, Samarkanda - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
07/03/2015

Perché andare in Uzbekistan

PERCHÈ ANDARE IN UZBEKISTAN L'Uzbekistan è una destinazione ancora poco conosciuta dal grande pubblico, nonostante le indubbie bellezze che può offrire al visitatore. Come molti degli stati che facevano parte dell'Unione Sovietica, il paese è vasto e poco abitato ma la maggior parte dei siti interessanti si trova su un ristretto asse centrale e, a parte l'attraversamento del Deserto Rosso – noioso ma non complicato -, gli itinerari non comportano particolari difficoltà. È il paese in cui la celeberrima Via della Seta dà il meglio di sé, con antiche città ricche di strepitose vestigia che raccontano di un passato importante. DIFFICOLTÀ DEL VIAGGIOPraticamente nessuna: i siti sono ben conservati

  Leggi ►
GUATEMALA - HONDURAS
Perché andare in Guatemala
Dove e Perché
Il sito Maya di Tikal, immerso nella foresta pluviale - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
13/12/2014

Perché andare in Guatemala

 PERCHÉ ANDARE IN GUATEMALA Paese dal difficile passato ma da decenni aperta e ospitale coi turisti, il Guatemala ha diverse cose da offrire al viaggiatore: antiche chiese coloniali lascito della lunga dominazione spagnola, almeno quelle sopravvissute ai tanti terremoti che hanno colpito questo territorio, strepitose rovine dell'antica civiltà Maya, paesaggi costellati di irrequieti vulcani e coloratissimi mercati. Ideale anche per chi vuole farne la meta della prima parte, quella "culturale", del proprio viaggio di nozze, prima di chiudere con un periodo di relax in una delle tante stupende località caraibiche dei paesi confinanti. DIFFICOLTÀ DEL VIAGGIOBere l'acqua dal rubinetto può, nel migliore dei casi, portare la cos

  Leggi ►
ARMENIA
Perché andare in Armenia
Dove e Perché
Il monastero di Khor Virap, su cui incombe la massiccia mole del Monte Ararat - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
03/09/2014

Perché andare in Armenia

PERCHÉ ANDARE IN ARMENIAL’Armenia è un paese piuttosto piccolo ma dalla storia molto importante. La capitale Yerevan è più antica di Roma ed è il paese in cui il Cristianesimo è diventato religione di stato per primo, quasi un secolo prima dell’Impero Romano. Circondato in prevalenza da paesi islamici (Azerbaijan, Turchia e Iran), ha da sempre difeso strenuamente le sue radici culturali, pagando per questo un prezzo molto alto, come dimostra il Genocidio degli Armeni praticato dai Turchi all’inizio del secolo scorso. I siti più importanti da visitare sono le antiche chiese e monasteri, alcune delle quali sono considerate patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, dalla caratteristica architettura e spesso dislo

  Leggi ►
MALDIVE
Perché andare alle Maldive
Dove e Perché
L'idilliaca spiagga di Halaveli - Archivio Fotografico Pianeta gaia
26/02/2012

Perché andare alle Maldive

 PERCHÉ ANDARE ALLE MALDIVELe Maldive rappresentano il sogno di una vacanza alla Robinson Crusoe, calati in mezzo all’Oceano Indiano su un atollo che si può percorrere a piedi in pochi minuti, circondati da un mare cristallino e dalla barriera corallina.  La differenza sostanziale è il comfort. Troveremo resort per tutte le esigenze e tutte le tasche. Senza paura di essere smentiti, possiamo definire le Maldive la “vacanza mare perfetta”, vediamo perché. Sarete calati in una realtà diversa da qualsiasi altro luogo; insomma un’esperienza che deve essere provata almeno una volta nella vita, perché le Maldive sono diverse da qualsiasi altro posto. Ideale per un Viaggio di Nozze di una o due settimane, eventualmen

  Leggi ►
STATI UNITI (USA)
New York, di Luca e Federica
Diari di Viaggio
New York by night
20/02/2012

New York, di Luca e Federica

 DESTINAZIONE E DATA DEL VIAGGIO: New York dal 27 dicembre al 2 gennaio NOME AUTORE: Luca e Federica COME E PERCHÉ LA SCELTA: Abbiamo scelto perchè volevamo visitare  la Grande Mela e ne abbiamo approfittato per fare il nostro viaggio di laurea. Dovevamo essere in 4, ma dopo una serie di vicessitudini ci siamo trovati noi 2. Prima del viaggio ci siamo documentati su guide turistiche (Lonely Planet e National Geographic) e ci siamo preparati una cartina su cui abbiamo segnato i luoghi che volevamo visitare e anche dove mangiare. In agenzia abbiamo prenotato il  New York Pass che si è rivelato utilissimo per evitare le lunghe code dei musei. LE PARTI PIÙ EMOZIONANTI DEL VIAGGIO... E EVENTUALI INTOPPICosa ci è piaciuto di pi&ugr

  Leggi ►
ROMANIA
Perché andare in Romania
Dove e Perché
Monastero dipinto della Bucovina
22/12/2011

Perché andare in Romania

 PERCHÉ ANDARE IN ROMANIALa Romania potrebbe inizialmente rievocare in noi diversi stereotipi tipici dei paesi dell’est-europa, sembrare quindi un posto, dal cielo grigio e montagne fredde, molto povero e senza storia. In realtà non è così. La storia della Romania è molto affascinante, vi conquisterà sotto ogni suo aspetto. È stato proprio il suo retaggio storico e culturale che ci ha lasciato quei misteriosi castelli in stile gotico come anche i famosi monasteri tuttora affrescati. È un viaggio “tra il sacro e il profano”, perché alla diavolesca figura del Conte Dracula si associano le chiese e i piccoli borghi medioevali della Transilvania nonché i magnifici Monasteri della Bucovina. A seguito di

  Leggi ►
POLINESIA FRANCESE - STATI UNITI (USA)
Polinesia e Stati Uniti, di Eva e Danilo
Gli Sposi Raccontano
San Francisco: il Golden Gate
07/11/2011

Polinesia e Stati Uniti, di Eva e Danilo

 DESTINAZIONE: San Francisco - Bora Bora - Tahaa - Papeete - Los Angeles DATA DEL VIAGGIO: dal 12 settembre al 30 settembre 2011 AUTORI: Eva & Danilo COME E PERCHÈ LA SCELTALa California è stata scelta perché non siamo mai stati negli USA e per spezzare un po’ le ore di volo dall’Italia alla Polinesia. L’agenzia ci ha supportato molto in tutta la fase di organizzazione e preparativi della nostra luna di miele, consigliandoci anche su che cosa andare a vedere e fare durante il viaggio. Informazioni che ci sono state molto utili. San Francisco: il Golden Gate LE PARTI PIÙ EMOZIONANTI DEL VIAGGIO... ED EVENTUALI INTOPPILa parte più emozionante del viaggio è certamente la Polinesia, oltre a Bora Bora

  Leggi ►
STATI UNITI (USA)
Stati Uniti, di Stefania ed Enrico
Gli Sposi Raccontano
La Grande Mela di notte
07/11/2011

Stati Uniti, di Stefania ed Enrico

 DESTINAZIONE: New York e Boston DATA DEL VIAGGIO: dal 06 al 19 agosto 2011 AUTORI: Stefania ed Enrico COME E PERCHÉ LA SCELTAAbbiamo optato per gli USA, perché lì ci sentiamo a casa, specialmente a New York. Per me, Stefania, questa era l’ottava volta, per Enrico la terza. Abbiamo scelto Boston, come seconda meta, perché ci era parsa una città storicamente interessante nonché affascinate. In effetti, è stata davvero una bella sorpresa. L’organizzazione del viaggio è stata semplice: ci siamo limitati a fornire all’agenzia le date e le destinazioni, e ci hanno trovato voli e hotel e tutto è stato perfetto. Lo skyline del Financial District LE PARTI PIÙ EMOZIONANTI DEL V

  Leggi ►
GIAPPONE
Perché andare in Giappone
Dove e Perché
Mastodontici lottatori di sumo
07/11/2011

Perché andare in Giappone

 PERCHÉ ANDARE IN GIAPPONESe gli Stati Uniti sono i protagonisti indiscussi del continente americano per mille motivi, possiamo tranquillamente sostenere che il Giappone ne è il corrispettivo per l’Asia. Il Giappone è un mix unico di tecnologia e tradizioni millenarie. Dalla tecnologia e sfrenata modernità e design di Tokyo alla calma dei giardini zen, il rito della cerimonia del tè, l’architettura templare-feudale di Kyoto e Nara, il sapore del sushi e del sashimi ed il crogiuolo di filosofie e religioni che vanno dal buddismo allo shintoismo. E che dire delle arti marziali antichissime come il judo, il karate o il sumo. Un mix del genere è davvero impressionante. DIFFICOLTÀ DEL VIAGGIOLa difficoltà maggiore &eg

  Leggi ►
arrow_drop_up
arrow_drop_up