menu

HOME

PERU
Pia León sotto i riflettori per il nuovo Ristorante Kjolle di Lima
Curiosità
15/09/2018

Pia León sotto i riflettori per il nuovo Ristorante Kjolle di Lima

Venerdì 10 agosto la chef Pia León ha dato il benvenuto ai primi ospiti a Kjolle, il suo nuovo ristorante a Lima. "Sono passati quattro anni da quando ho iniziato a pensare di avere un posto dove poter esprimere la mia opinione in cucina", ha detto pochi giorni prima dell'apertura. Dal 2009, León ha “co-pilotato” Central, il ristorante noto per essere stato tra i ristoranti più acclamati in Sud America e nel mondo, con il suo partner e marito Virgilio Martínez. I media in gran parte confondono il ristorante con lo stesso Martínez. "Pia è la persona che dirige la cucina, è lei che non ottiene alcun credito, ed è lei che è sempre in cucina a fare il duro lavoro", ha confermato

  Leggi ►
CAMBOGIA
La mia Cambogia - I
Diari di Viaggio
Mercato galleggiante di Damnoen Saduok
09/02/2018

La mia Cambogia - I

1° giorno In una fredda giornata di dicembre con un Frecciarossa da Bologna arriviamo a Milano da dove con il Malpensa Shuttle raggiungiamo l’aeroporto di Malpensa sotto una fitta nevicata in maniera da impiegare più tempo per questo trasferimento di 50 km che per il precedente di 200. Al check in della Oman Air la coda è lunga ma scorrevole, coda lunga e lenta ai metal detector così non dobbiamo attendere tanto per l’imbarco. Ma a Malpensa nevica molto forte e fa freddo, ci muoviamo in ritardo di 30’ con destinazione l’area attrezzata a detergere l’aereo (Airbus A330) da ghiaccio e neve dove impieghiamo altri 30’ e da lì finalmente ci spostiamo alla pista di decollo con oltre un’ora di ritardo destinazione Musc

  Leggi ►
AUSTRALIA
Australia, di Adina e Roberto - I
Gli Sposi Raccontano
I celebri Pinnacoli
09/01/2016

Australia, di Adina e Roberto - I

20-22/07/15PerthL'albergo Miss Maud è carinissimo, con colazione veramente ottima e abbondante. Si consiglia la visita alla Perth Mint, una zecca antica. Una guida solo per noi ci spiega tutto sulla fusione dell'oro e sulle ricchezze mineraria dell'Australia occidentale. Ci facciamo coniare una moneta d'argento personalizzata, bellissimo ricordo della luna di miele.Sulla Bell Tower cittadina ci permettono di suonare alcune delle numerosissime campane. Kings Park offre una bella vista su questa bella e vivace città, di per sé lontana da tutto ma molto vivibile. Lì visitiamo un giardino botanico bello di inverno, ma che deve essere stupendo in periodo di fioritura. Lavori in corso, Perth 23/07/15Gita organizzata in giornata in pullman. Pa

  Leggi ►
COSTA D'AVORIO - ERITREA - ETIOPIA - NIGERIA - SENEGAL - SOMALIA - UGANDA
Africa: la cucina
Curiosità
Zighinì - Somalia
31/07/2015

Africa: la cucina

Elemento di comunione e riunione

Il cibo in Africa è l'elemento base di un rituale di comunione, un'occasione per esprimere valori e simboli della tradizione. Accostarsi alla cucina africana diventa pertanto un gesto altamente culturale, una modalità immediata per conoscere un mondo a noi perlopiù sconosciuto. Ecco un elenco dei piatti tipici di alcuni Stati Africani: un mix di spezie e sapori nuovi, interessanti da poter ricreare sulle tavole italiane. Doro wot - EtipiaUno stufato di pollo cucinato con burro e peperoncino, ed una varietà di vegetali e una miscela di spezie come berberé e niter kibbeh. Mkate mayai - UgandaUna sottile sfoglia di pasta, riempita con un ripieno di carne macinata ed uova crude. Ripiegato su se stesso, e successivamente f

  Leggi ►
CINA - GIORDANIA - TIBET - TURCHIA
Alla scoperta dei sapori del mondo
Curiosità
15/07/2015

Alla scoperta dei sapori del mondo

I piatti tipici delle cucine del mondo

Un viaggio nei paesi lontani è anche un modo per scoprire i gusti e i piatti locali. In vista di un viaggio da sogno, ecco alcune curiosità sui sapori tipici dei luoghi delle vostre mete. Sapori tibetaniPartiamo dalla cucina tibetana, influenzata dai paesi vicini (India, Pakistan, Cina, e Nepal), è però meno saporita, più leggera e meno varia.I due piatti tipici del Tibet sono i momos e una minestra detta thukpa. I momos, più conosciuti, assomigliano ai nostri ravioli ripieni di montone o di pollo, oppure patate e formaggio, o ancora di verdure, legumi e spezie, cucinati al vapore oppure ripassati al burro. La thukpa è una zuppa preparata con tagliolini di pasta fresca, simili alle nostre fettuccine, serviti in un brodo di car

  Leggi ►
AUSTRALIA
Australia: un Paese da scoprire
Curiosità
Dingo Fence
24/10/2014

Australia: un Paese da scoprire

Originali dettagli e curiosità

L’Australia è il sesto paese più grande del mondo e l’unico che sia allo stesso tempo anche un continente. La sua cultura non è molto conosciuta, ma è comunque ricca di curiosità e di dettagli che non sono così noti al grande pubblico, che riescono a strappare anche un sorriso. Block NotesI quaderni con i fogli che tutti noi oggi utilizziamo, si deve all’idea di un inventore australiano che li ha creati per la prima volta nel 1902. Dingo FencePer proteggere i campi fertili dall’assalto dai dingo è stato costruito un immenso recinto che, con i suoi 5.614 km, raggiunge una lunghezza quasi doppia rispetto a quella della Grande Muraglia Cinese. Coffee MenuGli australiani chiamano “

  Leggi ►
IRLANDA
Perché andare in Irlanda
Dove e Perché
Le spettacolari scogliere di Moher - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
17/09/2014

Perché andare in Irlanda

PERCHÉ ANDARE IN IRLANDAL'Irlanda è una delle destinazione più affascinanti che possiamo raggiungere con poche ore di aereo. Sia per le distanze non improponibili che per la facilità di comunicazione (se si conosce l'inglese) e la varietà di panorami è una meta ideale per un tour con auto a noleggio. Offre ai suoi visitatori stupendi prati verdi, antichi castelli, ardite scogliere battute dal vento e una popolazione locale molto cordiale, assieme alla quale scolarsi le leggendarie birre locali. I prezzi non sono crollati assieme all'economia locale qualche anno fa ma per, fortuna, tra Ryan Air e Air Lingus, i voli sono sempre abbastanza economici e quindi costo dell'intero viaggio non risulta mai troppo oneroso. DIFFICOLT&Agrav

  Leggi ►
GIORDANIA
Perché andare in Giordania
Dove e Perché
Petra, una delle Sette Meraviglie del Mondo, non può essere esclusa da qualsiasi itinerario in Giordania - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
11/09/2014

Perché andare in Giordania

PERCHÉ ANDARE IN GIORDANIALa Giordania è un paese poco vasto - 530 km dal punto più a nord a quello più a sud, percorribili in autostrada in mezza giornata -, e molte delle cose più interessanti sono distribuite in uno stretto asse centrale, essendo quasi tutto il resto deserto. Da sempre è una delle destinazioni più tranquille del Medio Oriente, al punto che, non disponendo di riserve di petrolio, il turismo è una delle principali risorse. In questo paese vi sono due siti che un viaggiatore non può non voler annoverare tra le sue “conquiste”: la stupenda città nabatea di Petra (una delle Sette Meraviglie del Mondo) e il deserto di Wadi Rum, uno dei più belli del mondo. DIFFICOLTÀ DEL VIAGG

  Leggi ►
ARMENIA
Perché andare in Armenia
Dove e Perché
Il monastero di Khor Virap, su cui incombe la massiccia mole del Monte Ararat - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
03/09/2014

Perché andare in Armenia

PERCHÉ ANDARE IN ARMENIAL’Armenia è un paese piuttosto piccolo ma dalla storia molto importante. La capitale Yerevan è più antica di Roma ed è il paese in cui il Cristianesimo è diventato religione di stato per primo, quasi un secolo prima dell’Impero Romano. Circondato in prevalenza da paesi islamici (Azerbaijan, Turchia e Iran), ha da sempre difeso strenuamente le sue radici culturali, pagando per questo un prezzo molto alto, come dimostra il Genocidio degli Armeni praticato dai Turchi all’inizio del secolo scorso. I siti più importanti da visitare sono le antiche chiese e monasteri, alcune delle quali sono considerate patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, dalla caratteristica architettura e spesso dislo

  Leggi ►
COREA DEL SUD - NORVEGIA - UGANDA - VIETNAM
Gli ingredienti più strani al mondo
Curiosità
Snake Wine - Vietnam
02/09/2014

Gli ingredienti più strani al mondo

Dall'Italia al mondo, dai primi piatti alla frutta

 Al mondo esistono ingredienti che probabilmente non useremmo mai nei nostri piatti, e ingredienti di cui non conosciamo nemmeno l'esistenza. Tuttavia quando si è in visita in un qualsiasi luogo del mondo è quasi dovuto assaggiare le pietanze che caratterizzano il posto. Ogni Paese ha le proprie tradizioni, soprattutto in ambito culinario, per cui ciò che per noi è immangiabile è invece una pietanza prelibata per altri, e viceversa. Di seguito abbiamo raccolto gli ingredienti che noi Italiani non utilizzeremmo mai nei nostri piatti:  Polpo Crudo - Corea del SudGli animali vengono arrotolati vivi, intorno a dei bastoncini e poi inzuppati in una salsa saporita.  Cavallette - UgandaQuesto piatto il sapore sarebbe simile

  Leggi ►
ETIOPIA
Etiopia: Dancalia e Rotta Storica - I
Diari di Viaggio
Sorriso di una ragazza Afar dagli incisivi appuntiti
09/05/2014

Etiopia: Dancalia e Rotta Storica - I

 1° giorno Da Bologna in treno con un intercity notte raggiungo Roma, dove col Leonardo Express in 30’ sono all’aereoporto di Fiumicino. Da lì con volo Egyptair in 3:15 arrivo a Il Cairo e con pochi controlli mi trovo all’imbarco per Addis Abeba dove arrivo dopo 3:45. All’aereoporto viene applicato il visto senza nessun problema, pratica lunga perché il tutto vien fatto manualmente. Mentre si attende la registrazione del passaporto c’è l’opportunità di cambiare soldi a qualsiasi ora e così son quasi le 4 del mattino quando un pulman della Green Land Tour ci porta verso un hotel recuperato all’ultimo, non troppo lontano (l’aereoporto, una delle uniche costruzioni in condizioni perfette dell&rsqu

  Leggi ►
CINA
La Via del Tè e dei Cavalli
Pillole di viaggio
I robusti cavalli tibetani, ambita merce di scambio dai cinesi
20/01/2014

La Via del Tè e dei Cavalli

 Tutti sanno della Via della Seta, ma non molti sono a conoscenza dell'esistenza di un'altra importante rotta commerciale, la cosiddetta Via del Té e dei Cavalli, impropriamente detta anche Via della Seta meridionale. Pianeta Gaia vi ci porterà con questo tour in partenza a metà febbraio prossimo. Nata circa un migliaio di anni fa, la direttrice principale era una rete di percorsi portava il tè del tipo Pu'er, prodotto nell'omonima contea dello Yunnan, e del tipo Yacha, coltivato nella provincia del Sichuan, fino a Lhasa in Tibet e poi oltre, fino in India, Nepal e Birmania. In cambio dal Tibet venivano inviati in Cina i forti puledri locali, necessari per dotare l'esercito cinese che doveva difendersi dalle sempre minacciose trib&u

  Leggi ►
BOTSWANA
Botswana, di Michela e Simone
Gli Sposi Raccontano
Uomo San
08/11/2013

Botswana, di Michela e Simone

 Ero già stata in Namibia e l'Africa, i suoi paesaggi, i suoi colori e i suoi silenzi mi erano rimasti nel cuore... Io e Simone eravamo alla ricerca di un viaggio di nozze che ci facesse vivere per qualche settimana 'fuori dal mondo', un viaggio in grado di regalarci quelle emozioni che solo la semplicità sa donare e così abbiamo pensato quasi subito all'Africa e al Botswana... Forse uno dei più sconosciuti e quindi incontaminati stati dell'Africa... E le nostre aspettative non sono state tradite! Uomo San Arrivati a Maun ci siamo imbarcati sul primo volo charter del viaggio e, superate le prime perplessità sulla sicurezza dello stesso, eccoci volare sugli spazi immensi dell'Africa... In pochi minuti abbiamo lasciato

  Leggi ►
GIORDANIA
Cibo locale: Giordania
Pillole di viaggio
Un ricco piatto di mensaf
06/09/2013

Cibo locale: Giordania

 La cucina giordana, detto da uno che sa a malapena prepararsi un piatto di pasta, non è affatto male. L'unico problema, che direi comune a moltissimi paesi tranne l'Italia e non molte altre destinazioni nel globo, è che la varietà non è enorme, problema che abbiamo capito come aggirare solo verso la fine del viaggio. Generalmente il piatto principale di un pasto è la carne, quasi sempre di pollo o di pecora, essendo il maiale, per motivi religiosi, poco popolare. Il piatto più noto è il mensaf (bocconi di agnello su un letto di riso con spezie e pinoli o arachidi tostati), di origine beduina, considerato il piatto nazionale e tradizionalmente da mangiare con le mani, utilizzando il pane come strumento per raccogliere picco

  Leggi ►
SPAGNA
La Costa Atlantica della Spagna - I
Diari di Viaggio
Castro Urdiales, Cantabria
23/11/2012

La Costa Atlantica della Spagna - I

  1° giorno Partenza di mattina presto da Bologna, tappa a Modena e poi arrivo al confine tra Italia e Francia. Da qui proseguiamo direttamente per Carcassone (direzione Pirenei francesi) che raggiungiamo nel tardo pomeriggio dopo circa 900km. Le file ai caselli, Ventimiglia compresa, sono particolarmente lunghe, unico inconveniente del viaggio assieme ad una fila per un incendio nei paraggi dell’autostrada a metà Francia. Troviamo da dormire presso il Motel Elephant, gestito da 2 freak italiani, lungo la superstrada che dal casello porta in città. La medioevale e fortificata città di Carcassone è un grande richiamo turistico, così nel corso degli anni i sui cortili, i suoi angoli e le sue torri son diventate sedi di negozi, risto

  Leggi ►
CINA - GIAPPONE - COREA DEL NORD - COREA DEL SUD - SINGAPORE - THAILANDIA - VIETNAM
Le posate degli altri
Pillole di viaggio
L'ora della pappa - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
24/07/2012

Le posate degli altri

 Gli orientali, per mangiare, usano due bacchette, di norma lunghe meno di 30 centimetri, coi quali i viaggiatori occidentali spesso si esibiscono in infruttuosi e divertenti tentativi di portare il cibo alla bocca. Al di là delle numerose leggende sulla loro origine, è provato che venivano utilizzate in Cina già in epoca Shang (1600-1100 A.C.) e che poi si diffusero in Giappone, Corea, Vietnam, Indonesia e Filippine, dove spesso hanno finito con lo sviluppare alcune differenze nella forma e nell'uso. Va da sé che queste posate, che non permettono di "lavorare" l'alimento come le nostre, richiedono una preparazione del cibo specifica: in particolare la carne viene già predisposta in bocconcini e il riso (di tipo diverso da quello ch

  Leggi ►
CINA
Ogni scarrafone... è buono a mamma Soia
Pillole di viaggio
Carne di cane in vendita nella Cina rurale - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
28/06/2012

Ogni scarrafone... è buono a mamma Soia

 In precedenza vi ho parlato in maniera generica del cibo cinese in Cina, come dettovi piuttosto diverso da quello che si vede in Italia, ma non avevo ancora parlato di alcune specialità locali che non vengono proposte fuori da patrii confini anche perché sicuramente poco "digeribili" per il pubblico occidentale. Entriamo così nel classico discorso sulle stranezze che i cinesi hanno il coraggio di mangiare, spesso alimentato da leggende metropolitane. Per loro stessa ammissione i cinesi mangiano qualsiasi cosa abbia quattro zampe, tranne i tavoli. Ma non è un limite invalicabile: basta recarsi al mercato notturno nella zona di Wangfujing, a Pechino, per rendersi conto che il numero di zampe non costituisce un problema. È il quartiere d

  Leggi ►
CINA
Il cibo cinese in Cina
Pillole di viaggio
Tipico ristorantino: un fuoco e pochi tavoli - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
11/06/2012

Il cibo cinese in Cina

 I Cinesi sono convinti che la loro cucina sia la migliore del mondo, se non altro perché la fanno risalire al Tao, la forza universale che governa tutti gli aspetti della vita e quindi anche ciò che si mangia. Mentre noi valutiamo il cibo in base a proteine, vitamine, grassi e zuccheri, i cinesi prestano attenzione all'effetto termico dei diversi alimenti: gli ingredienti caldi contengono molto Yang, quelli freddi rappresentano lo Yin. Attenzione che l'attributo di "caldo" o "freddo" non è dato dalla temperatura a cui sono serviti i piatti: ad esempio, un tè bollente alla menta è da considerarsi un "cibo freddo", perché la menta ha qualità rinfrescanti. Aldilà della filosofia che la genera,

  Leggi ►
GIAPPONE
Il piatto più pericoloso del mondo
Pillole di viaggio
Il ristorante specializzato in fugu, con i pesci in bella vista - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
18/04/2012

Il piatto più pericoloso del mondo

 Stavolta non vi parlo per esperienza diretta, anche se a mia parziale discolpa va detto che quella volta, a Kyoto, che vidi gli inequivocabili pesci palla nuotare nell'acquario di un ristorante specializzato nella preparazione del fugu (pesce palla in giapponese - vedi foto seguente del ristorante) sarei voluto entrare ma commisi l'errore di spiegare a chi mi accompagnava cos'è il fugu e perché è così famoso. Dopo nessuno volle seguirmi e quindi dovetti rinunciare. Il pesce palla è un pesce velenosissimo: in gran parte dei suoi organi, pelle compresa, si trova la tetrodotossina, una neurotossina 1200 volte più letale del cianuro, della quale basta appena un milligrammo per mandare un essere umano al Creatore. Il primo sintomo

  Leggi ►
ETIOPIA
Nella Valle dell'Omo, Etiopia - Parte I
Diari di Viaggio
Al ritorno dal mercato - Archivio Fotografio Pianeta Gaia
02/04/2012

Nella Valle dell'Omo, Etiopia - Parte I

 1° giorno Partenza il 16 ottobre 2010, voli Bologna-Francoforte e Francoforte-Addis Ababa, con decollo ritardato di mezz'ora perché, quando stavamo per imboccare la pista, una spia non si spegneva e i piloti hanno chiamato i tecnici per i controlli del caso al mezzo. Arrivo nella capitale etiope, so che l'aeroporto è ad appena 5 km dalla città e quindi il taxi non dovrebbe costare molto. Sbrigo le formalità (il visto si ottiene in entrata, pagando 17 euro) e prenoto il taxi, nell'apposito sportello, dove mi dicono che per andare al mio alberghetto si pagano 160 birr (al cambio circa 7 euro). Salgo sul taxi e dopo aver percorso circa 100 metri mi ricordo che la guida consigliava di mettersi d'accordo in anticipo, per evitare incompr

  Leggi ►
GIAPPONE
Perché andare in Giappone
Dove e Perché
Mastodontici lottatori di sumo
07/11/2011

Perché andare in Giappone

 PERCHÉ ANDARE IN GIAPPONESe gli Stati Uniti sono i protagonisti indiscussi del continente americano per mille motivi, possiamo tranquillamente sostenere che il Giappone ne è il corrispettivo per l’Asia. Il Giappone è un mix unico di tecnologia e tradizioni millenarie. Dalla tecnologia e sfrenata modernità e design di Tokyo alla calma dei giardini zen, il rito della cerimonia del tè, l’architettura templare-feudale di Kyoto e Nara, il sapore del sushi e del sashimi ed il crogiuolo di filosofie e religioni che vanno dal buddismo allo shintoismo. E che dire delle arti marziali antichissime come il judo, il karate o il sumo. Un mix del genere è davvero impressionante. DIFFICOLTÀ DEL VIAGGIOLa difficoltà maggiore &eg

  Leggi ►
arrow_drop_up
arrow_drop_up