menu

HOME

RUSSIA: Popoli: I Nenci o Nenets IV - Società, religione e arti
Diari di Viaggio
01 Giugno 2019

L'unità base della famiglia Nenets è il clan esogamico, cioè il gruppo familiare in cui – poiché i Nenets seguono la linea patrilineare per il passaggio da padre a figlio maschio delle proprietà – la moglie proviene da un nucleo familiare diverso, per evitare i problemi legati alla consanguineità in una società in cui i clan passano gran parte dell'anno isolati da altri gruppi familiari. Vista la non facilità nel conoscere possibili fidanzate/i in queste condizioni, i matrimoni venivano spesso concordati fra i vari capi clan, cosa ora meno frequente ma non del tutto scomparsa. Per questo i festival che si tengono alla fine dell'inverno sono eventi socialmente molto importanti per tutti, giovani e meno giovani.

 

Un'anziana Nenets, già nonna - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

 

Ogni clan, a cui il governo sovietico ha assegnato la definizione di “brigata” e una propria rotta di migrazione in cui pascoli e territori di caccia e pesca sono a uso esclusivo del clan di pertinenza, ha un proprio nome ormai diventato il cognome ufficiale dei suoi appartenenti. Anche se oggigiorno i Nenets sono una delle poche minoranze etniche a mantenere un cognome originario nella propria lingua, ormai quasi tutti assegnano dei nomi russi ai propri figli: nella famiglia che ci ha ospitato per una settimana vi erano nomi come Evgheni e Alexey, Marta e Angelika, inequivocabilmente non Nenets. Più raramente viene assegnato un nome Nenets a fianco di quello russo.

 

ocurare il cibo è un compito degli uomini - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

 

La donna, a differenza dell'uomo, è tenuta a rispettare alcuni tabù – ad esempio non può mai passare nei pressi della parte posteriore della chum, ritenuto luogo sacro – attinenti alle mestruazioni, alla gravidanza e al parto. D'altra parte, la rigida separazione dei compiti da svolgere tende a riequilibrare le cose tra i sessi: gli uomini devono procurare il cibo e quindi trascorrere le giornate sempre all'aperto per allevare le renne, cacciare e pescare in un clima che è spesso molto duro mentre le donne, a cui spettano occupazioni come cucinare, curare la chum, preparare gli abiti e occuparsi dei bambini, possono trascorrere la maggior parte del tempo all'interno della tenda, al riparo dagli ostili agenti atmosferici che impazzano nella tundra. Nonostante questa differenziazione, i nomi tradizionali usati per definire i vari gradi di parentela non sono diversi tra genere maschile o femminile. 

 

Anche i bambini danno una mano nelle faccende - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

 

I bambini vengono incoraggiati a rendersi indipendenti il prima possibile – la piccola Angelika di 6 anni andava già a raccogliere la neve pulita da cui ricavare l'acqua per cucinare – in questo modo adeguandosi molto presto ai ruoli previsti per il loro sesso. I bambini restano presso la famiglia fino ai 7 anni, dopo di ché, per permetter loro di conseguire un'educazione - garantita gratuitamente dal governo russo -, che sarebbe impossibile diversamente, vengono mandati in collegio dove rimangono fino ai 13 anni, interrotti solo dal rientro presso la famiglia nei tre mesi estivi. Nella maggior parte dei casi gli adolescenti tornano nel clan originario, solo in pochi continuano gli studi che, per accordo col sistema scolastico, possono essere solo di tipo tecnico e non universitario.

 

Sfilata di pellicce di renna decorate al Festival - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

 

concetti religiosi e le abitudini dei Nenets ricadono nella più vasta definizione di sciamanesimo siberiano. Gli sciamani, di cui ve ne sono diverse categorie, sono i principali mediatori tra gli umani e gli spiriti, questi ultimi rappresentati con idoli di legno antropomorfi, raccolti in gran numero nei luoghi sacri. Durante gli ultimi secoli, i concetti religiosi tradizionali si sono mescolati con elementi di origine cristiana e figure appartenenti al pantheon ortodosso, come San Nicola di Antiochia (Mikulay per i Nenets), sono state adottate ufficialmente. In teoria solo i Nenets della tundra occidentale (quelli presso i quali abbiamo soggiornato) sono stati convertiti al cristianesimo, mentre i gruppi più orientali hanno mantenuto le pratiche sciamaniche fino al periodo stalinista, anche se alcuni residui delle antiche credenze, specie quelle legate ai tabù, sono ancora piuttosto sentiti dai Nenets, che nella pratica adottano una forma di sincretismo tra cristianesimo ortodosso e sciamanesimo.

 

Donne Nenets al Festival di Salehard - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

 

Le arti visive dei Nenets sono tradizionalmente limitate a quelle necessarie per la realizzazione dell'abbigliamento – basato sulla pelliccia della renna ma spesso decorati con perline di vetro, di cui le donne Nenets vanno letteralmente pazze – e per la decorazione di slitte e utensili. In realtà, il campo artistico in cui i Nenets sembrano più versati è un altro, quello canoro: possiedono un vasto repertorio di siudbabts (lunghe canzoni epiche) e yarabts (più brevi canzoni dai svariati temi), con strutture ritmiche molto complicate, che hanno ancora molto seguito, dando modo a diversi artisti di cimentarsi in questa arte, consentendo quindi di mantenere vivo e vegeto il patrimonio culturale e l'identità dei Nenets.

 



Roberto è un grande appassionato di minoranze, arti e culture extraeuropee e una prolifica penna. Si diverte a raccontare le sue avventure in giro per il mondo su libri autoprodotti e sul nostro blog, arricchendo il tutto con scatti che immortalano volti e posti unici.

TOUR CHE POTREBBERO INTERESSARTI

STATI UNITI (USA)
USA, IL FASCINO DELLE HAWAII
Idea di Viaggio
  • Dove i vulcani incontrano le spiagge
  • Snorkeling e kayak con i delfini
  • Big Island (Kona • Hilo • Volcanoes N.P.)
  • L'isola di Maui
SCHEDA VIAGGIO
PERU
PERU' SULLE TRACCE DEGLI INCAS
Idea di Viaggio
  • Machu Pichu e valle del Colca
  • Possibilità di abbinare un soggiorno mare ai Caraibi
  • Lago Titicaca e Linee di Nazca
  • Strutture di alto livello
SCHEDA VIAGGIO
TANZANIA
Veraclub Sunset Beach
Resort e Villaggi - Zanzibar
  • Acque cristalline e sabbia bianca fine
  • Mare di Nungwi, uno dei migliori di Zanzibar
  • All Inclusive 
SCHEDA VIAGGIO

ALTRI ARTICOLI

28/09/2019

Il Lago Bajkal

Il lago Bajkal è un autentico colosso: con una superficie di 31.722 kilometri quadrati (quinto al mondo), una lunghezza di 636 kilome...

LEGGI
14/09/2019

La metropolitana di Mosca

Costruita nel 1935, è costituita da 14 linee a scartamento ridotto per una lunghezza totale di 379 kilometri costellati da 222 stazio...

LEGGI
06/07/2019

Vite al Circolo: Ekaterina, una Nenet in fuga dalla tundra - I

Ekaterina è una cantante di etnia Nenet, che ho conosciuto a Salehard, la cui vita sembra un romanzo.È nata anni fa (non si di...

LEGGI
15/06/2019

Vite al circolo: Andrey, il camionista

Andrey è un uomo di poche parole e molti fatti e fa il camionista o, come dicono quelli bravi, l'autotrasportatore. Che...

LEGGI
01/06/2019

Popoli: I Nenci o Nenets IV - Società, religione e arti

L'unità base della famiglia Nenets è il clan esogamico, cioè il gruppo familiare in cui – poiché ...

LEGGI
18/05/2019

Popoli: I Nenci o Nenets III - Economia

Segue... ECONOMIAI Nenci sono principalmente degli allevatori di renne, un'attività che - in queste terre - alcune prov...

LEGGI
arrow_drop_up
arrow_drop_up