menu

VIAGGIO NEL FAR WEST

02/07/2019 - 09/07/2019 AMN-4040

VIAGGIO NEL FAR WEST

Viaggi di gruppo 8 giorni 1.650€ Richiedi un preventivo
MAPPA ITINERARIO
Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dic
Quando Andare
11:15
-6 ore
nessuna obbligatoria
richiesto
INFORMAZIONI

PARTENZE Clicca sulla data di partenza per visualizzare l'itinerario con i giorni scelti

Verso i grandi parchi americani, nel profondo e vecchio west. Un viaggio attraverso scenari straordinari che hanno fatto da sfondo a storie di audaci cowboys. E sognando leggende di pionieri, ci si perderà nell’immensità di aride distese e vallate rocciose, tra sculture calcaree modellate da acque e venti, come in un grandioso museo a cielo aperto.
Scopri le foto dei nostri viaggi: I Parchi dell'Ovest

Partenza garantite minimo 2, massimo 28 partecipanti. Accompagnatore in italiano per tutto l'itinerario

CONDIVIDI

Verso i grandi parchi americani, nel profondo e vecchio west. Un viaggio attraverso scenari straordinari che hanno fatto da sfondo a storie di audaci cowboys. E sognando leggende di pionieri, ci si perderà nell’immensità di aride distese e vallate rocciose, tra sculture calcaree modellate da acque e venti, come in un grandioso museo a cielo aperto.
Scopri le foto dei nostri viaggi: I Parchi dell'Ovest

Partenza garantite minimo 2, massimo 28 partecipanti. Accompagnatore in italiano per tutto l'itinerario

Partenze disponibili dai principali aeroporti italiani

CITTÀHOTELNR. NOTTI
Las VegasTreasure Island1
Grand CanyonB.W Grand Canyon Squire Inn1
Kayenta (Monument Valley)Hampton Inn Kayenta1
PageHoliday Inn Express1
Bryce CanyonBest Western Ruby's Inn1
Las VegasTreasure Island1

Gli hotel indicati potranno essere sostituiti con altri di pari categoria

Quota Individuale di partecipazione in camera doppia

  PARTENZA QUOTA NOTE
02-07-2019 1650.00€

Partenza garantita minimo 2 partecipanti

30-07-2019 1650.00€

Partenza garantita minimo 2 partecipanti

13-08-2019 1650.00€

Partenza garantita minimo 2 partecipanti

10-09-2019 1650.00€

Partenza garantita minimo 2 partecipanti

QUOTA ISCRIZIONE COMPRENSIVA DI ASS MEDICA  70€
QUOTA IN CAMERA SINGOLA  2.280€

La quota comprende

  • Guida locale parlante italiano in esclusiva per tutta la durata del viaggio
  • Pernottamenti come da programma con prima colazione
  • 4 cene nei parchi
  • Tour in fuori strada nella Monument Valley
  • Tour Lower Antelope Canyon
  • Tour e visite come da programma
  • Trasporto in bus privato
  • Assicurazione medica/bagaglio Allianz con massimali spese mediche fino a 20.000€

 

La quota non comprende

  • Voli e tasse aeroportuali
  • Mance ed extra in generale
  • ESTA per l'ingresso negli USA (20€)
  • Estensione facoltativa dei massimali medici
    • 33€ fino a 150.000€
    • 49€ fino a 300.000€
    • 65€ fino a 500.000€
  • Assicurazione facoltativa contro l'annullamento da quotardi in base al prezzo
  • Tutto quanto non espressamente indicato alla voce La quota comprende

 

USA - INFORMAZIONI UTILI

DOCUMENTI

Passaporto: necessario.
Per entrare negli Stati Uniti nell’ambito del programma "Viaggio senza Visto" (Visa Waiver Program, VWP) cui partecipa anche l’Italia, è necessario ottenere un'autorizzazione ESTA (Electronic System for Travel Authorization). L'autorizzazione, che ha durata di due anni, o fino a scadenza del passaporto, va ottenuta prima di salire a bordo del mezzo di trasporto, aereo o navale, in rotta verso gli Stati Uniti accedendo, almeno 72 ore prima della partenza, tramite Internet al Sistema Elettronico per l’Autorizzazione al Viaggio (ESTA) (Electronic System for Travel Authorization) - sito https://esta.cbp.dhs.gov .

Il Programma ESTA ha tuttavia subito alcune importanti modifiche a seguito dell’approvazione da parte del Congresso americano del ''Visa Waiver Program Improvement and Terrorist Travel Prevention Act of 2015''(dicembre 2015), una legge che comporta nuove condizioni per chi intende viaggiare verso gli Stati Uniti in esenzione da visto.

Sono tuttora in corso di adozione misure di attuazione della nuova normativa, che laddove si verifichino alcune particolari condizioni potrebbero influire anche su chi ha già ottenuto un ESTA pur se in corso di validità. Si raccomanda pertanto a chi intende recarsi in USA di controllare attentamente prima della partenza i siti web delle Sedi diplomatiche e consolari statunitensi per verificare la sussistenza della possibilità di essere ammessi negli USA senza visto.

Le principali novità della normativa sono:

dal 21 gennaio 2016 sono in vigore restrizioni per alcune categorie di viaggiatori di Paesi partecipanti al VWP, i quali per poter entrare negli Stati Uniti dovranno munirsi di regolare visto.

Tali restrizioni riguardano:

- cittadini di Paesi VWP che siano anche cittadini di Iraq, Siria, Iran e Sudan;
- individui che si sono recati in uno di questi quattro Paesi negli ultimi cinque anni (a partire dall'1 marzo 2011). I funzionari di governo (''full-time'') e il personale militare di Paesi del VWP recatisi nei quattro Stati per ragioni di servizio sono esclusi da tale restrizione.

Le Autorità USA possono peraltro concedere eventuali ''eccezioni'' a tali restrizioni valutando ''on a case by case basis''.
Eventuali eccezioni potrebbero essere previste per i richiedenti ESTA che rientrino in una delle seguenti categorie di viaggiatori:

1) Persone che hanno viaggiato in Iran, Iraq, Sudan o Siria
- per conto di ''international, regional, or sub-national organization on official duty'';
- per conto di  ''humanitarian NGO on official duty'';
- in qualità di giornalista ''for reporting purposes''.

2) Persone che hanno viaggiato in Iran ''for legitimate business-related purposes'' a seguito della conclusione del ''Joint Comprehensive Plan of Action'' con l’Iran del 14 luglio 2015.

3) Persone che hanno viaggiato in Iraq ''for legitimate business-related purposes''.

In tali casi, è fondamentale presentare alle Autorità USA tutti i documenti in grado di provare l'appartenenza ad una delle categorie indicate.
In tutti i casi dubbi, si raccomanda di contattare sempre le Autorità USA in Italia (Ambasciata e/o Consolati) e/o procedere alla richiesta del visto.

Ulteriori restrizioni sono state introdotte il 18 febbraio 2016 nei confronti dei viaggiatori che si sono recati in Libia, Somalia e Yemen a partire dal 1 marzo 2011. Essi non potranno entrare negli USA in regime di VWP, ma dovranno munirsi di regolare visto.

Dal 1° aprile 2016, per poter entrare nel territorio degli Stati Uniti in regime di esenzione del visto (attraverso l’ESTA), è introdotto il requisito obbligatorio del possesso di un passaporto elettronico contenente i dati biografici e biometrici del titolare, rilasciato successivamente al 26 ottobre 2006. Si intende per “passaporto elettronico” il libretto dotato di microprocessore.

I titolari di passaporti italiani emessi prima del 26 ottobre 2006 – data in cui il nostro Paese ha iniziato ad emettere libretti dotati di microprocessore – non potranno recarsi negli Stati Uniti avvalendosi del regime di esenzione dal visto (ESTA), pur se tali libretti dovessero essere leggibili informaticamente e dotati di fotografia digitale. Essi dovranno richiedere il visto di ingresso alle Autorità diplomatiche-consolari statunitensi.

Analogamente, i titolari di passaporti rilasciati successivamente alla data del 26 ottobre 2006, ma non dotati di microprocessore, non potranno entrare nel territorio degli USA avvalendosi del programma ESTA e dovranno richiedere il visto di ingresso alle Autorità diplomatiche-consolari statunitensi.

Le Autorità statunitensi hanno altresì comunicato che anche autorizzazioni ESTA regolarmente rilasciate e in corso di validità abbinate a passaporti rientranti in una delle due categorie citate (anteriori al 26.10.2006 pur se elettronici; successivi al 26.10.2006 ma non elettronici) non sono più riconosciute come titolo valido per l’ingresso nel Paese in esenzione dal visto, che dovrà pertanto essere richiesto alle autorità USA.

Visto d’ingresso:  Vedi voce “Passaporto”

Per usufruire del programma "Visa Waiver Program" (Programma di Viaggio in esenzione di Visto) è necessario:
- essere in possesso di un passaporto elettronico, rilasciato a partire dal 26 ottobre 2006, dotato di microprocessore;
- viaggiare esclusivamente per affari e/o per turismo;
- rimanere negli Stati Uniti non più di 90 giorni;
- possedere un biglietto di ritorno.

In mancanza anche di uno dei suddetti requisiti, è necessario richiedere il visto presso l’Ambasciata o il Consolato USA del Paese presenti in Italia. Si ricorda che il passaporto deve essere in corso di validità e che la data di scadenza deve essere successiva alla data prevista per il rientro in Italia.

La permanenza nel Paese oltre i 90 giorni può compromettere la possibilità di usare nuovamente il programma Visa Waiver.
Si attira l’attenzione sul rigore con cui viene applicata la normativa vigente: anche pochi giorni di “Overstay” (permanenza in territorio statunistense oltre il consentito) possono comportare l’intervento delle Autorita’ americane e /o compromettere la possibilità di futuri ingressi nel Paese.
Va tenuto ben presente, inoltre, che il soggiorno negli Stati Uniti sulla base di un ESTA non dà alcun titolo a svolgere attività remunerate, anche saltuarie (per cui occorrono specifici visti) e che se si prevede una permanenza superiore ai 90 giorni o per motivi diversi da turismo o affari o in ogni caso dubbio, è necessario richiedere il visto ai Consolati americani prima della partenza dall’Italia.

Tutti i cittadini italiani che entrano nel Paese, in esenzione di visto “Visa Waiver Program” o con visto USA di una delle seguenti categorie:
- B1/B2 affari o turismo per periodi di permanenza superiori ai 90 giorni o per sanare precedenti situazioni irregolari;
 - F/M/J/Q -studenti, studiosi, ricercatori, scienziati, anche in ambito di scambi culturali;
 - H/L/O/P- lavoratori temporanei;
 - C1- in transito verso paesi terzi;
 - C1/D -equipaggi d’aerei o navi;
 - R- (religiosi);
 - I - (giornalisti);
 - E - (operatori economici e commerciali)
 sono soggetti nell’ambito del programma “US-VISIT” all’acquisizione delle impronte digitali (indice sinistro e destro) e della fotografia digitale all’arrivo alle frontiere americane (aeroporti e porti e in futuro anche alle frontiere terrestri).

PREFISSI TELEFONICI:
Per telefonare dall'Italia verso gli Stati Uniti, bisogna comporre lo 001 prima del numero desiderato. Per chiamare l'Italia dagli Stati Uniti, comporre il prefisso 01139 più il numero telefonico desiderato.

AEROPORTI PRINCIPALI:
Ogni città piuttosto grande o importante è dotata di almeno un aeroporto; l'aereo è il mezzo più usato per girare gli U.S.A., anche perché basti vedere le grandi distanze presenti. Gli aeroporti principali delle città che producono più traffico aereo sono quelli di: New York (John F. Kennedy -JFK-, La Guardia e Newark), Miami (Miami International Airport) e Los Angeles (Los Angeles International Airport).

ALTRI MEZZI:
Altri mezzi efficaci sono i pullman (soprattutto della "Greyhound", che si muovono in tutto il territorio nazionale) e i treni (soprattutto della "Amtrak", che si muovono in tutto il territorio nazionale).

VALUTA:
Dollaro americano (USD). Alla data del 7 luglio il cambio era 1€ = 1,23 circa. Consigliamo di verificare il cambio aggiornato prima di partire.  Negli Stati Uniti è facilissimo cambiare gli Euro in Dollari, ci sono molteplici punti di cambio, oppure basta recarsi nelle banche delle città; in genere vengono applicati tassi di cambio abbastanza bassi.

CARTE DI CREDITO:
Il metodo di pagamento più comodo resta comunque la carta di credito che viene accettata praticamente ovunque.. Consigliamo a chiunque si rechi negli U.S.A. di averne con se una perché in alcune situazioni è praticamente indispensabile (ad es. ritiro auto a noleggio, garanzia per eventuali consumazioni extra in hotel etc…)

LINGUA:
Inglese. E' parlato anche lo spagnolo nelle zone che confinano col Messico e in Florida.

CLIMA:
Il Nord Est: Si tratta di una delle zone più visitate e che esercita un indubbio fascino. E' quella zona che comprende il New England, e quindi Maine, New Hampshire, Vermont, Massachusets, Connecticut, Rhode Island. Sono caratterizzate da inverni piuttosto rigidi (-9° centigradi di media nell'entroterra) ed estati piuttosto calde (25° centigradi di media sulla costa). I periodi migliori per visitare queste zone è probabilmente l'estate.

Il Mid Atlantic: Si tratta della zona che comprende, ad esempio Penssylvania e Virginia. Il clima non è molto dissimile da quello del Nord Est ma probabilmente l'estate è più calda.

Il sud Est: Dal North Carolina alla Florida. In questa regione il clima è gradevole durante tutto l'anno. In estate l'umidità è molto alta e particolarmente fastidiosa soprattutto in Florida e nel Golfo del Messico.

Il Midwest: E' la zona che comprende gli stati attorno ai grandi laghi e quindi, ad esempio Illinois, Indiana, Michigan ed Ohio. In questa zona l'inverno è molto rigido, soprattutto negli stati più a nord, e le estati molto calde.

Il Sud: Ovvero gli stati compresi tra Georgia ed Arkansas. Inverni non troppo freddi ed estati non tropo calde.

Il Sud Ovest: Comprende gli stati del Texas, Oklaoma, New Messico ed Arizona. Meglio evitare l'estate quando le temperature possono raggiungere anche i 40 45 gradi. Sono i paesaggi più tipici del West con deserti e Canyon.

Le Grandi Pianure: Iowa, Kansas, Minnesota, North Dakota, South Dakota, Nebraska. Solitamente l'estate è mite. L'inverno è caratterizzato da intense nevicate.

Le Montagne Rocciose: Montana, Wyoming, Idaho, Colorado e Utah. Le estati sono piacevoli come pure la primavera e l'autunno. Gli inverni sono molto nevosi. Si tratta della zona dei grandi e famosi parchi (per esempio Yellowstone) che assieme agli impianti sciistici, rappresentano le maggiori attrazioni turistiche della zona.

Nord Ovest: Oregon e Washington. Le temperature possono essere anche molto rigide. I periodi migliori sono primavera ed autunno.

Ovest: Comprende California, Nevada, Arizona (la classica zona dei grandi parchi: Grand Canyon, Bryce Canyon etc.). Sulla costa il clima è gradevole tutto l’anno, anche se a Nord (San Francisco) in estate le temperature restano abbastanza fresche e la pioggia non manca mai. All’interno il clima è caratterizzato da forti escursioni termiche tra il giorno e la notte; in estate è molto caldo e secco, mentre d’inverno le temperature diventano molto rigide.

Hawaii: Il clima è sempre piacevole.

Alaska: I periodi migliori sono primavera ed autunno. 

FUSO ORARIO:
Ci sono più fusi orari, si passa dalla costa atlantica (New York, Washington, Miami) che sono indietro di cinque ore rispetto all'Italia, alla costa pacifica (Los Angeles, San Francisco) che è indietro di nove ore rispetto all'Italia, fino all’Hawaian Time, con 11 ore in meno, per le Isole Hawaii e l'Alaska.

VACCINAZIONI:
Nessuna obbligatoria.

CORRENTE ELETTRICA:
Il voltaggio in tutto il Paese è di 110 Volts con frequenza di 60 Hertz, pertanto è necessario verificare che gli apparecchi elettrici che desideriamo portare siano predisposti anche per questo voltaggio oppure munirsi di adattatori. Occorre inoltre munirsi della cosiddetta “presa elettrica americana” composta da due contatti piatti

ACQUISTI:
Negli USA i prezzi di vendita non includono mai le tasse. Queste vengono aggiunte al momento del pagamento e variano da uno Stato all'altro, da un minimo del 4% a salire, in alcuni Stati non sono previste.
Anche nei ristoranti e nei caffè le tasse sono escluse dai prezzi sul menù e vengono aggiunte sul conto finale.

CAMERE TRIPLE:
Negli USA gli alberghi non hanno camere a tre letti. Per camera tripla si intende una camera a due letti, ciascuno generalmente da una piazza e mezza (Queen bed)), occupata da 3 persone.
E' possibile richiedere dove lo spazio lo consente, un "rollaway bed", cioè un letto scorrevole che origina quasi sempre un supplemento al costo della camera ed è di dimensioni contenute.

MANCE (TIP):
Sono praticamente un obbligo negli USA, in quanto il servizio non è mai incluso e corrispondono circa al 15% per taxi e ristoranti. Per i facchini è bene prevedere 1 dollaro a valigia e 2 dollari per ogni giorno di permanenza negli alberghi per il personale di servizio. Nei luoghi turistici spesso il conto viene portato con già calcolata la mancia (Tip)

GUIDA:
Per poter guidare un'autovettura negli USA è necessario aver compiuto 21 anni, 25 in alcuni Stati.
Si consiglia la patente Internazionale che va esibita insieme a quella italiana.

TASSE AEROPORTUALI:
Le tasse dei voli intercontinentali sono addebitate sul biglietti aerei e vengono quindi pagate al momento dell'acquisto dello stesso. Per contro invece, per i voli interni U.S.A. spesso le tasse non possono essere incluse nel biglietto e non possono quindi essere pre-pagate al momento dell’acquisto in Italia, ma vengono richieste al check-in.

PROGRAMMA

giorno 1

MAR 02-07-2019 - ITALIA / LAS VEGAS


Partenza dll'Italia con volo di linea. Pasti a bordo, Arrivo a Las Vegas nel pomeriggio e trasferimento libero in hotel. In serata incontro con la guida parlate italiano. Pernottamento a Treasure Island o similare

Las Vegas in numeri, da record
Sorge dalle aride sabbie del deserto del Mojave, Las Vegas. Conosciuta al mondo come la città dei vizi, è la più popolosa dell’intero Nevada, nonché importante centro finanziario e culturale. 

Scoperta nel 1829 da un esploratore spagnolo e fondata ufficialmente nel 1905 dopo più di 70 anni a seguito della costruzione di una linea ferroviaria che collegava direttamente Salt Lake City a Los Angeles, Las Vegas iniziò a conoscere la fama solo qualche decennio più tardi dalla sua fondazione. 

Furono molte le circostanze che giocarono a suo favore, facendo drasticamente cambiare la sua percezione da semplice fermata ferroviaria a potenziale destinazione turistica. La costruzione della diga di Hoover conclusasi nel 1935, che veicolò il passaggio di molti viaggiatori in queste zone, la legalizzazione del gioco d’azzardo e un divorzio che fece scalpore. 

Dal 1950 in poi si registrò un boom edilizio con un incremento pazzesco della popolazione che in quegli anni raggiunse i 54.000 abitanti. Sorsero a catena hotel e casinò e venne programmato un fitto calendario di eventi e shows che ogni sera intratteneva milioni di visitatori. La fama era ormai conquistata, ma Las Vegas alzò la posta. Raccogliendo consensi, e non meno critiche, tra le alte cariche legislative, nel 1959 venne inaugurato il Las Vegas Convention Center, un enorme centro congressi che avrebbe ospitato meeting ed eventi mondiali. Dopo capitale mondiale del divertimento, Las Vegas diventava anche un importante punto nevralgico di attività congressuali attirando una cospicua fetta di visitatori in viaggio per lavoro. 

Sebbene negli ultimi anni stia provando a scrollarsi di dosso la fama che la vuole mecca mondiale dei peccati e del gioco d’azzardo, Las Vegas oggi continua a mantenere il suo spirito folle registrando numeri impressionanti. Ogni anno sono circa 40 milioni i visitatori che le fanno visita, confrontati al milione e mezzo di persone che invece vi abita con una proporzione di 8 slot machine per abitante. 
Ci vuol poco ad immaginare che sia la città più luminosa del pianeta, visibile persino dallo spazio, con bollette giornaliere che superano i 50° e un sistema di illuminazione la cui lunghezza arriva ai 15.000 km. E sempre Las Vegas detiene il primato della più alta concentrazione di grandiosi hotel, Il The Venetian e The Palazzo è il più grande al mondo con più di 7000 camere, sommato a tutte le camere disponibili di altri hotel si superano le 13.000. Insomma, a Las Vegas si fanno davvero numeri da record, o da puntare sul rosso al tavolo della roulette.

chiudi continua

giorno 2

MER 03-07-2019 - LAS VEGAS / GRAND CANYON


Colazione in hotel. Partenza in mattinata per Grand Canyon a cui si accederà dall’ingresso posto a Tusayan. Si raggiunge lo spettacolare belvedere del Bright Angel punto di osservazione principale del South Rim. Cena in ristorante e sistemazione presso Grand Canyon Squire Inn o similare.

FACOLTATIVO: Il brivido e l’emozione di un volo in elicottero sul Grand Canyon è il completamento perfetto della visita. In pochi minuti di volo ci si spinge fino al North Rim! (circa 220€ per persona)

GRADN CANYON
Se la Monument Valley è il paradiso per gli amanti dei film e l’Antelope, invece, per quelli della fotografia…il Grand Canyon?
Il Grand Canyon conquista il cuore di tutti. E’ l’emblema dei grandi parchi d’America, tra i primi nazionali degli States. Il più amato e probabilmente il più conosciuto agli occhi dei turisti. Si presenta come un immenso squarcio nella terra profondo più di 1.800 metri e lungo circa 500 km. La sua storia dura da milioni di anni, sebbene i geologi non siano ancora riusciti a determinare con esattezza la sua età. Si pensa che tutto abbia avuto origine nella grande pianura desertica dell’Arizona, un tempo popolata da catene montuose che superavano i 9000 metri di altezza. Le rigide condizioni metereologiche di questa area, seguite da glaciazioni e disgeli, alimentarono spaccature di costoni montuosi favorendo così numerose e continue inondazioni. A testimonianza dei drammatici eventi ambientali, è la particolare conformazione geologica delle pareti dello stesso canyon, visibilmente formate da strati di colore diverso, dovuti al deposito di detriti nei vari periodi. Arenaria, calcare, scisto e altri materiali conferiscono a questo luogo effetti e sfumature davvero suggestive che incantano i visitatori. Ad aggiungere magia allo scenario, ci ha poi pensato il fiume Colorado che, con un lento e costante  lavorio, ha plasmato la roccia modellandola sotto il suo passaggio. L’insolente forza delle sue acque  ha dato vita ad una delle immagini della natura più straordinarie del mondo: ciò che oggi chiamiamo Grand Canyon. Quel paesaggio roccioso nel cuore dell’Arizona che sembra tendere all’infinito con danze di colori dall’alba al tramonto.

 

chiudi continua

giorno 3

GIO 04-07-2019 - GRAND CANYON / MONUMENT VALLEY


Colazione in hotel. Si prosegue per Desert View, per osservare da un’altra prospettiva il Canyon per poi uscire definitivamente e volgere verso est per accedere infine all’area di Monument Valley con i suoi leggendari “buttes” tanto fotografati e celebrati. Un giro a bordo di veicoli fuoristrada è un’occasione unica per avvicinare queste imponenti formazioni: la celebre valle è una “movie location” per eccellenza perché John Ford se
ne innamorò al punto di “costringere” gran parte delle trame dei suoi film a passare da questo luogo e così gli venne dedicato un punto panoramico memorabile: il John Ford’s Point.
Cena in ristorante e sistemazione presso Hampton Inn Kayenta o similare e pernottamento.

Monument Valley, Un set da Oscar
Non serve essere dei cinefili provetti, chiunque riconoscerebbe lo straordinario paesaggio che ha fatto da sfondo ai migliori film western: la leggendaria Monument Valley. Collocata tra Arizona e Utah, questa immensa pianura desertica dal caratteristico terreno color ocra con i suoi caratteristici butts che sorgono dal suolo, sembra essere stata davvero lo scenario prediletto da molti registi. Non è un caso se John Ford vi girò ben 7 film guadagnandosi il nome di quello che oggi è noto a tutti come il John Ford’s Point. E non fu l’unico, c’è chi si ricorda di “Easy Rider” di Dennis Hopper e “2001 Odissea nello Spazio” di Kubrick, e celebra ancora le memorabili scene di questi capolavori. La lista continua, negli anni ’90 Ridley Scott la scelse come palcoscenico per la fuga verso la libertà di “Thelma e Louise”, e Robert Zemeckis decise di porre fine qui alla forsennata corsa di “Forrest Gump”. Non ci sarà da stupirsi, quindi, se ancora prima di raggiungere questo mitico luogo, percorrendo l’iconica Scenic Byway 163, ci si inizierà a sentire il protagonista di una pellicola da Oscar.

chiudi continua

giorno 4

VEN 05-07-2019 - MONUMENT VALLEY / PAGE


Colazione in hotel. Si prosegue per Page: l’occasione è unica per esplorare i dintorni e visitare Antelope Canyon, spettacolare slot canyon profondamente modellato dagli elementi atmosferici: calandosi all’interno dei suoi cunicoli è possibile osservare meravigliosi giochi di luce e ombra sulle pareti di arenaria dalle mille sfumature e per i più fortunati fasci di luce solare colgono di sorpresa i visitatori, sostare alla meravigliosa Horseshoe Bend. Arrivando a Page, sosta prevista a Lake Powell, invaso artificiale in un contesto naturale unico originato dalla diga sul Glen Canyon.
Cena in ristorante e sistemazione presso Holiday Inn Express o similare e pernottamento.

chiudi continua

giorno 5

SAB 06-07-2019 - PAGE / BRYCE CANYON


Colazione in hotel. Il viaggio continua verso Bryce Canyon, uno dei parchi dove meglio si coglie l’azione erosiva degli agenti atmosferici: numerosi pinnacoli di arenaria caratterizzano ampi bacini montani e dal pomeriggio sino al tramonto le variazioni cromatiche all’interno di queste aree sono molteplici e le formazioni rocciose si tingono di sfumature che vanno dall’arancio al rosso e ocra.
Cena in ristorante e sistemazione presso Best Western Ruby’s Inn o similare. Pernottamento.

chiudi continua

giorno 6

DOM 07-07-2019 - BRYCE CANYON / ZION / LAS VEGAS


Colazione in hotel. Si prosegue per Zion Nat’l Park, che preserva un ambiente unico dove si incontrano formazioni rocciose e profonde gole incise dalla potenza delle acque del fiume Virgin, mettendo allo scoperto la storia geologica di questa regione in un habitat unico ricco di specie a rischio di estinzione e una flora assolutamente unica che colonizza gli aspri anfratti rocciosi dei canyon e delle terrazze naturali che hanno l’aspetto di giardini pensili.
Si lasciano alle spalle i parchi di roccia per raggiungere la più grande area desertica che copre tutto il Nevada e gran parte di California e Arizona. Las Vegas è sorta in pieno deserto, un’oasi lussuosa e chiassosa in cui ogni comfort e sfizio è ripagato da un gran dispendio di energia e acqua.
Sistemazione presso hotel Treasure Island o similare Pernottamento.

chiudi continua

giorno 7

LUN 08-07-2019 - LAS VEGAS / ITALIA


Colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto in tempo utile per il vostro volo di ritorno. Pasti e pernottamento a bordo

chiudi continua

giorno 8

MAR 09-07-2019 - ITALIA


Arrivo, sbarco e termine dei servizi

chiudi continua
preventivo
Sei interessato a questa proposta? RICHIEDI PREVENTIVO

APPROFONDIMENTI DAL NOSTRO BLOG

17/09/2014

Canada e U.S.A. ad hoc, di Raffaella e Corrado

7 Agosto 2018: Dopo soli due giorni per riprenderci dal nostro fantastico e “gatsbyano” matrimonio, siamo pronti per partire all...

LEGGI
17/09/2014

USA: Un po’ di qui e un po’ di là, di Dario e Paola

Destinazione e data del viaggio:USA un po’ di qui e un po’ di là: New York, San Francisco, Los Angeles10-22 gennaio 2018&...

LEGGI
17/09/2014

Stati Uniti, di Marco e Francesca - II

segue... Ed eccoci a New York. Veduta della Grande Mela Il volo notturno ci ha catapultato nella mitica Grande Mela. Trasferi...

LEGGI
17/09/2014

Stati Uniti, di Marco e Francesca - I

Il nostro viaggio di nozze inizia il 24 aprile dall’aeroporto di Milano Malpensa; il volo diretto a New York ci accompagna pieni di so...

LEGGI
17/09/2014

Stati Uniti di Arianna e Stefano

Il viaggio della vita!Decidere dove trascorrere il nostro viaggio di nozze non è stato complicato. Avevamo le idee molto chiare fin d...

LEGGI
17/09/2014

Stati sconosciuti, non riconosciuti e irriconoscibili - VIII

Continuiamo il nostro excursus tra le bizzarre storie che riguardano le micronazioni.Ai limiti dell'assurdo è la vicenda dell'...

LEGGI
17/09/2014

Il Sole di Mezzanotte

Il Sole di Mezzanotte è un fenomeno astronomico che si presenta solo nelle regioni al di là del circolo polare, sia artico che...

LEGGI
17/09/2014

Parchi USA: Goblin Valley State Park

Il Goblin Valley State Park è uno dei parchi nazionali dell'Ovest degli Stati Uniti più sottovalutati, benché sia d...

LEGGI
17/09/2014

Parchi USA: Il Bryce Canyon

Il Parco Nazionale del Bryce Canyon ha un nome ingannevole perché, chi non lo conosce, magari crede di visitare un luogo più o...

LEGGI

ALTRI TOUR CHE POTREBBERO INTERESSARTI

THAILANDIA THAILANDIA PANORAMI THAILANDESI

Viaggio

PANORAMI THAILANDESI
THAILANDIA

Guida locale parlante italiano

  • Guida in loco
  • Partenze minimo 2 persone
  • Chian Mai
  • Pai
  • Mae Hong Son 
  • Chiang Rai
  • Triangolo d'Oro
MOZAMBICO MOZAMBICO MOZAMBICO, AUTENTICI SCORCI D'AFRICA

Viaggio

MOZAMBICO, AUTENTICI SCORCI D'AFRICA
MOZAMBICO

Accompagnatore locale

  • ACCOMPAGNATORE dall'Italia
  • Un viaggio rilassante in un paese autentico e poco esplorato
  • Il fascino "vintage" di Maputo
  • Estesione al Parco Kruger
ETIOPIA ETIOPIA ETIOPIA, LA VALLE DELL'OMO FUORI DALLE ROTTE CLASSICHE

Viaggio

ETIOPIA, LA VALLE DELL'OMO FUORI DALLE ROTTE CLASSICHE
ETIOPIA

Viaggio con Accompagnatore locale - Etiopia

  • Partenza garantita minimo due partecipanti
  • Guida in italiano in loco
  • Possibilità di contatto vero con alcune tribù locali
  • Guida/accompagnatore locale in lingua italiana per tutto l'itinerario
NAMIBIA NAMIBIA GRAN TOUR DELLA NAMIBIA

Viaggio

GRAN TOUR DELLA NAMIBIA
NAMIBIA

Accompagnatore locale in italiano

  • Guida locale in italiano
  • Massimo 12 partecipanti
  • Visita a Skeleton Coast e Cape Cross  
  • Rhino tracking mezza giornata in 4X4
  • Visita villaggi Himba lontani dalle rotte turistiche
GIAPPONE GIAPPONE MERAVIGLIE DEL GIAPPONE

Viaggio

MERAVIGLIE DEL GIAPPONE
GIAPPONE

Accompagnatore locale in italiano per tutto il viaggio

  • Partenza garantita con minimo 2 partecipanti, massimo 18
  • Guida locale in italiano per tutta la durata del tour
  • Il contrasto tra la modernità di Tokyo e la tradizione di Kyoto e Nara
  • I paesaggi dipinti di Shirakawa-go e le Alpi Giapponesi
  • 4 pranzi e 5 cene comprese
CILE CILE CILE E ISOLE DI PASQUA

Viaggio

CILE E ISOLE DI PASQUA
CILE

Guide locali

  • Visita alla colonia di Pinguini Reali e al Parco Naz. Torres del Paine
  • L'isola di Chiloè
  • Il magico nord del Cile con il Tatio Geyser e la Laguna Cejar
  • L'affascinante città-museo di Valparaiso
VIETNAM VIETNAM INSOLITO VIETNAM

Viaggio

INSOLITO VIETNAM
VIETNAM

Guida accompagnatore in italiano per tutto il tour

  • Guida accompagnatore in italiano per tutto il tour
  • 6 pranzi e 4 cene comprese
  • La magia di una notte in junca nella baia di Halong
  • Minimo 2, massimo 18 paretcipanti
INDIA INDIA IL TRIANGOLO D'ORO E VARANASI

Viaggio

IL TRIANGOLO D'ORO E VARANASI
INDIA

Accompagnatore locale in italiano

  • Minimo 2 partecipanti massimo 15
  • Guide locali  parlante Inglese, in Italiano  dove possibile
  • Visita di Fatehpur Sikri, suggestiva città fantasma 
  • Partecipazione alla suggestiva cerimoniaaarti”, sulle venerate acque del Gange
STATI UNITI (USA) STATI UNITI (USA) THE BIG APPLE - NEW YORK CITY

Viaggio

THE BIG APPLE - NEW YORK CITY
STATI UNITI (USA)

Accompagnatore in loco - Usa

  • Partenza garantita 
  • Vista della storica Ellis Island
  • Rockefeller Center
  • Harlem
STATI UNITI (USA) STATI UNITI (USA) STATI UNITI DA COSTA A COSTA

Viaggio

STATI UNITI DA COSTA A COSTA
STATI UNITI (USA)

Accompagnatore in italiano - Partenza garantite minimo 2

  • Partenze garantite minimo 2, massimo 28 partecipanti
  • Accompagnatore in italiano per tutto il tour
  • Il meglio della costa est e ovest
  • Tutte le prime colazioni e quattro cene 
  • Tour in 4x4 alla Monument Valley e Lower Antelope Canyon
arrow_drop_up