menu

Caneel Bay, Saint John

AMN-323

Caneel Bay, Saint John

Resort e Villaggi - Usa, Virgin Island giorno Su Richiesta Richiedi un preventivo
SENZA ACCOMPAGNATORE
MAPPA ITINERARIO
Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dic
Quando Andare
19:19
-6 ore
nessuna obbligatoria
richiesto
INFORMAZIONI

La sezione Resort e Villaggi riunisce una serie di strutture da noi selezionate nel tempo. Si tratta, normalmente, di resort con cui collaboriamo da tempo e che ci hanno sempre garantito un ottimo riscontro per il serivizio, la cucina, la posizione e la struttura in genere. Con molte di queste strutture abbiamo spesso un rapporto diretto con la Direzione che ci permette di offrire attenzione e servizi particolari.

Nell’isola di St. John (Isole Vergini Americane), raggiungibile via St. Thomas con una traversata del canale Sir Francis Drake di 35 minuti da Charlotte Amalie o di 15 minuti da Red Hook, si trova il Caneel Bay. Situato su una penisola privata e lambito dalle acque dell’oceano atlantico e del mar dei Caraibi, il Caneel Bay è immerso nel cuore del Parco Nazionale delle Isole Vergini. Grazie anche alle sue sette spiagge private, il resort rappresenta un paradiso per tutti i naturalisti… perché qui il paesaggio risalta su tutto il resto!

Affiliato da ottobre 2013 al prestigioso brand “The Leading Hotels of the World”, il Resort è determinato a mantenere gli standard di rispetto del territorio e delle risorse naturali, in linea con il pensiero del fondatore, Laurance Rockefeller, benefattore anche dell’adiacente territorio del Parco Nazionale.

Cenni storici
Laurance S. Rockefeller “scoprì” il Caneel Bay nel 1952, durante un viaggio in barca a vela nei Caraibi. Gli abitanti in tutta l’isola erano solo quattrocento e l’85% del territorio era occupato dalla giungla. Immaginò un luogo ideale per le vacanze in questa terra vergine e acquistò la vecchia piantagione del Caneel Bay. Nel 1955 iniziò a creare sull’isola un’infrastruttura a supporto del resort: energia elettrica, acqua corrente e strade, seguendo personalmente i lavori in ogni dettaglio. Donò la proprietà alla Jackson Hole Preserve, una fondazione senza scopo di lucro finalizzata alla salvaguardia del territorio e sostenuta dalla famiglia Rockefeller. La fondazione acquistò successivamente i 5.000 acri circostanti il Caneel Bay e li donò al governo federale, gettando così le basi per la creazione del Parco Nazionale delle Isole Vergini Americane.

Camere
Il resort dispone di 166 spaziose camere, caratterizzate da interni dai colori pastello chiari arredati in stile elegantemente casual all’insegna dell’impronta dell’artigianato locale. Alcune camere richiamano il tema marino con i colori dei coralli e della fauna da scoprire nei fondali circostanti il Caneel Bay. Altre richiamano i colori del sole che bacia quest’isola così lussureggiante. L’architettura si basa su pareti con lucernari, ampie finestre e ventilatori, patii e verande che sfruttano al meglio gli alisei di St. John e permettono di godere di spettacolari vedute sulle spiagge e sui giardini. Tutte le camere sono dotate di aria condizionata, ventilatori a soffitto, frigobar, casseforti a muro, asciugamani e pantofole, asse e ferro da stiro, asciugacapelli. Non vi sono telefoni né televisori all’interno delle camere. Particolarmente famoso è il ‘Cottage 7’, un tempo residenza della famiglia Rockefeller, che ha ospitato personaggi politici e celebrità. Situato in posizione particolarmente appartata, dispone di 5 camere da letto, tutte con arredo personalizzato, in stile coloniale, con letti a baldacchino.

Ristoranti e Bar
Turtle Bay Estate House. Questo elegante ristorante, situato su una penisola panoramica, si propone agli ospiti per cene a base di piatti della cucina americana contemporanea da gustare a lume di candela nella splendida sala da pranzo. Sulla Verandah del ristorante si può prendere il tè pomeridiano o un cocktail, e durante i periodi di alta stagione, vengono serviti anche breakfast e pranzi a buffet.

ZoZo’s Restaurant. Costruito sulle rovine dello zuccherificio del 18° secolo, ZoZo’s è gestito dal famoso ristoratore John Ferrigno, noto per la sua cucina tipica del Nord Italia. Si affaccia sul Caneel Bay con viste di St. Thomas all’orizzonte, offrendo la possibilità di ammirare splendidi tramonti. Cene particolarmente romantiche e appartate possono essere servite presso le adiacenti rovine dello zuccherificio, rigorosamente a lume di candela con una suggestiva illuminazione prodotta da torce. 

Caneel Beach Terrace. Situata accanto al Main Pavilion (reception), è rinomata per i sontuosi breakfast e i pranzi a buffet, nonché per il famoso grand buffet del lunedì sera. I tavoli, imbanditi con cura e impreziositi da tessuti di lino dai colori marini, permettono di godere di una splendida vista su St. Thomas. Lo staff attento e preparato propone un menu salutare preparato nell’attrezzata cucina dotata di forno a legna.

Caneel Bay Beach Grill. Il Caneel Bay Beach Grill serve piatti veloci e leggeri tra cui insalate, hamburger e panini caratterizzati dal singolare gusto della cucina fatta in casa degli anni ’50.

Breezeway Bar. Con vista sulla Caneel Bay Beach, il Brezeeway Bar serve cocktail rinfrescanti e offre un ottimo punto da cui guardare le barche dirette al molo del Resort o ammirare il sole mentre tramonta dietro St. Thomas.

Wine Room. La Wine Room è ubicata tra le mura della piantagione del 18° secolo, ospita fino a 10 persone per cene private.  Ospita la prestigiosa collezione di vini del resort, a temperatura controllata

Spiagge
Tutt’intorno alla penisola occupata dal resort, si snodano sette spiagge private: Honeymoon, Caneel, Little Caneel, Paradise, Scott, Turtle Bay e Hawksnest, ciascuna con una propria particolarità. La Honeymoon Beach è l’unica spiaggia “inabitata”, ovvero senza attrezzature da spiaggia. Caneel Beach e Little Caneel Beach sono ideali per le famiglie grazie alle acque particolarmente calme e alle numerose attività ricreative disponibili. Paradise Beach e Scott Beach sono le spiagge più “calme e tranquille” e sono famose per gli spettacolari tramonti. Turale Bay Beach è invece una piacevole alcova caratterizzata da gentili brezze e viste delle vicine isole. Infine, Hawksnest Beach, denominata la “spiaggia selvaggia”, è particolarmente amata dagli ospiti che apprezzano albe dorate e lasciarsi cullare dalle onde del mare.

Sport e attività per il tempo libero
Gli ospiti del Caneel Bay hanno a disposizione un’ampia scelta di attività ricreative… Possono nuotare, praticare immersioni, snorkeling e windsurf nella zona del parco marino sotto la supervisione di personale qualificato, andare in kayak o in barca, oppure praticare pesca d'altura. Possono essere organizzate escursioni per praticare snorkeling o immersioni diurne e notturne con lezione introduttiva gratuita. O rilassarsi sul bordo della piscina di acqua dolce. Il Resort organizza charter privati, escursioni in barca a vela da un giorno e mezza giornata, crociere al tramonto con cocktail e BBQ in spiaggia.

E’ anche possibile avventurarsi nel bellissimo Parco Nazionale percorrendo uno dei numerosi sentieri alla scoperta di oltre 500 specie di piante da soli o con l’assistenza dell’orticultore del Resort, oppure semplicemente praticare un po’ di jogging immersi nella natura.

Per chi invece ama il tennis, sono disponibili ben 11 campi all’aperto, lezioni, tornei settimanali e Tennis Pro Shop, mentre l’equipaggiato fitness center è dotato di molteplici attrezzature per il training cardiovascolare.

Per i piccoli esploratori, oltre a Parco Nazionale, è possibile effettuare escursioni nella vicina cittadina Cruz Bay caratterizzata da negozietti, ristoranti e localini con musica dal vivo, o nelle isole circostanti, tra cui St. Thomas, Virgin Gorda e altre perle dell’oceano altrettanto preziose. Sono disponibili pranzi a pic-nic.

Campo da Golf Mahogany Run
Aperto nel 1980 e disegnato da Gorge & Tom Fazio, il Mahogany Run è stato proclamato dal Golf Digest “una meraviglia dell’ingegno scolpita in un’area di terra di poco meno di 110 acri”. Con i suoi 7.150 metri quadrati di fairway verdeggianti, offre viste spettacolari culminanti nelle buche 13, 14 e 1, note come il Triangolo del Diavolo. Mahogany Run si trova sulla vicina isola di St. Thomas. È possibile organizzare trasferimenti e prenotare tee times.

Servizi aggiuntivi
Il Caneel Bay offre naturalmente svariati servizi in grado di rendere ancora più speciale la vacanza dei propri ospiti… qualche esempio? Massaggio di coppia da mezz’ora o un’ora, lezioni di pittura con l’artista in loco, programma Hot Type, noleggio di jeep per tour dell’isola, shopping presso la fornitissima boutique…

Matrimoni
Dalla spettacolare Turtle Bay alla Honeymoon Beach, passando tra sette splendide spiagge, il Caneel Bay offre una cornice tropicale estremamente romantica dove scambiarsi o rinnovarsi una promessa di matrimonio davvero speciale. Oltre a organizzare la cerimonia, che può essere celebrata sul Turtle Bay Point, lungo una delle sette spiagge, presso le rovine dello Sugar Mill o sulla veranda della Turtle Bay Estate House, il Caneel Bay offre la possibilità di continuare a festeggiare organizzando per i novelli sposi un pranzo, una cena o un cocktail, con un menu specificamente creato per l’occasione.

Programma per bambini
Per gli ospiti “più piccoli”, il Caneel Bay offre uno specifico programma comprensivo di numerose e svariate attività ricreative, tra cui passeggiate nella natura, creazioni artistiche, spettacoli di magia, caccia al tesoro e molte altre ancora. Tutte le attività vengono organizzate presso il Turtle Town e si svolgono sotto la supervisione di personale attento ed esperto. I genitori potranno partecipare con i propri figli a qualsiasi attività organizzata dal children center.
Il Caneel Bay offre anche un servizio di baby-sitting disponibile durante il giorno e le ore serali, previa richiesta con 24 ore di anticipo. Naturalmente, il personale addetto al servizio di baby-sitting è altamente qualificato e selezionato.

Incentive
Il Caneel Bay accoglie con piacere qualsiasi incentive, per i quali sono disponibili Meeting Room di varie metrature e un Business Center dotato di computer con accesso a Internet ad alta velocità e possibilità di collegare altri computer, telefono e fax. È anche disponibile la connessione wireless in alcune aree del Resort.

 

La sezione Resort e Villaggi riunisce una serie di strutture da noi selezionate nel tempo. Si tratta, normalmente, di resort con cui collaboriamo da tempo e che ci hanno sempre garantito un ottimo riscontro per il serivizio, la cucina, la posizione e la struttura in genere. Con molte di queste strutture abbiamo spesso un rapporto diretto con la Direzione che ci permette di offrire attenzione e servizi particolari.

Nell’isola di St. John (Isole Vergini Americane), raggiungibile via St. Thomas con una traversata del canale Sir Francis Drake di 35 minuti da Charlotte Amalie o di 15 minuti da Red Hook, si trova il Caneel Bay. Situato su una penisola privata e lambito dalle acque dell’oceano atlantico e del mar dei Caraibi, il Caneel Bay è immerso nel cuore del Parco Nazionale delle Isole Vergini. Grazie anche alle sue sette spiagge private, il resort rappresenta un paradiso per tutti i naturalisti… perché qui il paesaggio risalta su tutto il resto!

Affiliato da ottobre 2013 al prestigioso brand “The Leading Hotels of the World”, il Resort è determinato a mantenere gli standard di rispetto del territorio e delle risorse naturali, in linea con il pensiero del fondatore, Laurance Rockefeller, benefattore anche dell’adiacente territorio del Parco Nazionale.

Cenni storici
Laurance S. Rockefeller “scoprì” il Caneel Bay nel 1952, durante un viaggio in barca a vela nei Caraibi. Gli abitanti in tutta l’isola erano solo quattrocento e l’85% del territorio era occupato dalla giungla. Immaginò un luogo ideale per le vacanze in questa terra vergine e acquistò la vecchia piantagione del Caneel Bay. Nel 1955 iniziò a creare sull’isola un’infrastruttura a supporto del resort: energia elettrica, acqua corrente e strade, seguendo personalmente i lavori in ogni dettaglio. Donò la proprietà alla Jackson Hole Preserve, una fondazione senza scopo di lucro finalizzata alla salvaguardia del territorio e sostenuta dalla famiglia Rockefeller. La fondazione acquistò successivamente i 5.000 acri circostanti il Caneel Bay e li donò al governo federale, gettando così le basi per la creazione del Parco Nazionale delle Isole Vergini Americane.

Camere
Il resort dispone di 166 spaziose camere, caratterizzate da interni dai colori pastello chiari arredati in stile elegantemente casual all’insegna dell’impronta dell’artigianato locale. Alcune camere richiamano il tema marino con i colori dei coralli e della fauna da scoprire nei fondali circostanti il Caneel Bay. Altre richiamano i colori del sole che bacia quest’isola così lussureggiante. L’architettura si basa su pareti con lucernari, ampie finestre e ventilatori, patii e verande che sfruttano al meglio gli alisei di St. John e permettono di godere di spettacolari vedute sulle spiagge e sui giardini. Tutte le camere sono dotate di aria condizionata, ventilatori a soffitto, frigobar, casseforti a muro, asciugamani e pantofole, asse e ferro da stiro, asciugacapelli. Non vi sono telefoni né televisori all’interno delle camere. Particolarmente famoso è il ‘Cottage 7’, un tempo residenza della famiglia Rockefeller, che ha ospitato personaggi politici e celebrità. Situato in posizione particolarmente appartata, dispone di 5 camere da letto, tutte con arredo personalizzato, in stile coloniale, con letti a baldacchino.

Ristoranti e Bar
Turtle Bay Estate House. Questo elegante ristorante, situato su una penisola panoramica, si propone agli ospiti per cene a base di piatti della cucina americana contemporanea da gustare a lume di candela nella splendida sala da pranzo. Sulla Verandah del ristorante si può prendere il tè pomeridiano o un cocktail, e durante i periodi di alta stagione, vengono serviti anche breakfast e pranzi a buffet.

ZoZo’s Restaurant. Costruito sulle rovine dello zuccherificio del 18° secolo, ZoZo’s è gestito dal famoso ristoratore John Ferrigno, noto per la sua cucina tipica del Nord Italia. Si affaccia sul Caneel Bay con viste di St. Thomas all’orizzonte, offrendo la possibilità di ammirare splendidi tramonti. Cene particolarmente romantiche e appartate possono essere servite presso le adiacenti rovine dello zuccherificio, rigorosamente a lume di candela con una suggestiva illuminazione prodotta da torce. 

Caneel Beach Terrace. Situata accanto al Main Pavilion (reception), è rinomata per i sontuosi breakfast e i pranzi a buffet, nonché per il famoso grand buffet del lunedì sera. I tavoli, imbanditi con cura e impreziositi da tessuti di lino dai colori marini, permettono di godere di una splendida vista su St. Thomas. Lo staff attento e preparato propone un menu salutare preparato nell’attrezzata cucina dotata di forno a legna.

Caneel Bay Beach Grill. Il Caneel Bay Beach Grill serve piatti veloci e leggeri tra cui insalate, hamburger e panini caratterizzati dal singolare gusto della cucina fatta in casa degli anni ’50.

Breezeway Bar. Con vista sulla Caneel Bay Beach, il Brezeeway Bar serve cocktail rinfrescanti e offre un ottimo punto da cui guardare le barche dirette al molo del Resort o ammirare il sole mentre tramonta dietro St. Thomas.

Wine Room. La Wine Room è ubicata tra le mura della piantagione del 18° secolo, ospita fino a 10 persone per cene private.  Ospita la prestigiosa collezione di vini del resort, a temperatura controllata

Spiagge
Tutt’intorno alla penisola occupata dal resort, si snodano sette spiagge private: Honeymoon, Caneel, Little Caneel, Paradise, Scott, Turtle Bay e Hawksnest, ciascuna con una propria particolarità. La Honeymoon Beach è l’unica spiaggia “inabitata”, ovvero senza attrezzature da spiaggia. Caneel Beach e Little Caneel Beach sono ideali per le famiglie grazie alle acque particolarmente calme e alle numerose attività ricreative disponibili. Paradise Beach e Scott Beach sono le spiagge più “calme e tranquille” e sono famose per gli spettacolari tramonti. Turale Bay Beach è invece una piacevole alcova caratterizzata da gentili brezze e viste delle vicine isole. Infine, Hawksnest Beach, denominata la “spiaggia selvaggia”, è particolarmente amata dagli ospiti che apprezzano albe dorate e lasciarsi cullare dalle onde del mare.

Sport e attività per il tempo libero
Gli ospiti del Caneel Bay hanno a disposizione un’ampia scelta di attività ricreative… Possono nuotare, praticare immersioni, snorkeling e windsurf nella zona del parco marino sotto la supervisione di personale qualificato, andare in kayak o in barca, oppure praticare pesca d'altura. Possono essere organizzate escursioni per praticare snorkeling o immersioni diurne e notturne con lezione introduttiva gratuita. O rilassarsi sul bordo della piscina di acqua dolce. Il Resort organizza charter privati, escursioni in barca a vela da un giorno e mezza giornata, crociere al tramonto con cocktail e BBQ in spiaggia.

E’ anche possibile avventurarsi nel bellissimo Parco Nazionale percorrendo uno dei numerosi sentieri alla scoperta di oltre 500 specie di piante da soli o con l’assistenza dell’orticultore del Resort, oppure semplicemente praticare un po’ di jogging immersi nella natura.

Per chi invece ama il tennis, sono disponibili ben 11 campi all’aperto, lezioni, tornei settimanali e Tennis Pro Shop, mentre l’equipaggiato fitness center è dotato di molteplici attrezzature per il training cardiovascolare.

Per i piccoli esploratori, oltre a Parco Nazionale, è possibile effettuare escursioni nella vicina cittadina Cruz Bay caratterizzata da negozietti, ristoranti e localini con musica dal vivo, o nelle isole circostanti, tra cui St. Thomas, Virgin Gorda e altre perle dell’oceano altrettanto preziose. Sono disponibili pranzi a pic-nic.

Campo da Golf Mahogany Run
Aperto nel 1980 e disegnato da Gorge & Tom Fazio, il Mahogany Run è stato proclamato dal Golf Digest “una meraviglia dell’ingegno scolpita in un’area di terra di poco meno di 110 acri”. Con i suoi 7.150 metri quadrati di fairway verdeggianti, offre viste spettacolari culminanti nelle buche 13, 14 e 1, note come il Triangolo del Diavolo. Mahogany Run si trova sulla vicina isola di St. Thomas. È possibile organizzare trasferimenti e prenotare tee times.

Servizi aggiuntivi
Il Caneel Bay offre naturalmente svariati servizi in grado di rendere ancora più speciale la vacanza dei propri ospiti… qualche esempio? Massaggio di coppia da mezz’ora o un’ora, lezioni di pittura con l’artista in loco, programma Hot Type, noleggio di jeep per tour dell’isola, shopping presso la fornitissima boutique…

Matrimoni
Dalla spettacolare Turtle Bay alla Honeymoon Beach, passando tra sette splendide spiagge, il Caneel Bay offre una cornice tropicale estremamente romantica dove scambiarsi o rinnovarsi una promessa di matrimonio davvero speciale. Oltre a organizzare la cerimonia, che può essere celebrata sul Turtle Bay Point, lungo una delle sette spiagge, presso le rovine dello Sugar Mill o sulla veranda della Turtle Bay Estate House, il Caneel Bay offre la possibilità di continuare a festeggiare organizzando per i novelli sposi un pranzo, una cena o un cocktail, con un menu specificamente creato per l’occasione.

Programma per bambini
Per gli ospiti “più piccoli”, il Caneel Bay offre uno specifico programma comprensivo di numerose e svariate attività ricreative, tra cui passeggiate nella natura, creazioni artistiche, spettacoli di magia, caccia al tesoro e molte altre ancora. Tutte le attività vengono organizzate presso il Turtle Town e si svolgono sotto la supervisione di personale attento ed esperto. I genitori potranno partecipare con i propri figli a qualsiasi attività organizzata dal children center.
Il Caneel Bay offre anche un servizio di baby-sitting disponibile durante il giorno e le ore serali, previa richiesta con 24 ore di anticipo. Naturalmente, il personale addetto al servizio di baby-sitting è altamente qualificato e selezionato.

Incentive
Il Caneel Bay accoglie con piacere qualsiasi incentive, per i quali sono disponibili Meeting Room di varie metrature e un Business Center dotato di computer con accesso a Internet ad alta velocità e possibilità di collegare altri computer, telefono e fax. È anche disponibile la connessione wireless in alcune aree del Resort.

 

Partenze disponibili dai principali aeroporti italiani

LE QUOTE E LE OFFERTE MIGLIORI SELEZIONATI INSIEME DIRETTAMENTE CON LA STRUTTURA PER I NOSTRI CLIENTI

USA - INFORMAZIONI UTILI

DOCUMENTI

Passaporto: necessario.
Per entrare negli Stati Uniti nell’ambito del programma "Viaggio senza Visto" (Visa Waiver Program, VWP) cui partecipa anche l’Italia, è necessario ottenere un'autorizzazione ESTA (Electronic System for Travel Authorization). L'autorizzazione, che ha durata di due anni, o fino a scadenza del passaporto, va ottenuta prima di salire a bordo del mezzo di trasporto, aereo o navale, in rotta verso gli Stati Uniti accedendo, almeno 72 ore prima della partenza, tramite Internet al Sistema Elettronico per l’Autorizzazione al Viaggio (ESTA) (Electronic System for Travel Authorization) - sito https://esta.cbp.dhs.gov .

Il Programma ESTA ha tuttavia subito alcune importanti modifiche a seguito dell’approvazione da parte del Congresso americano del ''Visa Waiver Program Improvement and Terrorist Travel Prevention Act of 2015''(dicembre 2015), una legge che comporta nuove condizioni per chi intende viaggiare verso gli Stati Uniti in esenzione da visto.

Sono tuttora in corso di adozione misure di attuazione della nuova normativa, che laddove si verifichino alcune particolari condizioni potrebbero influire anche su chi ha già ottenuto un ESTA pur se in corso di validità. Si raccomanda pertanto a chi intende recarsi in USA di controllare attentamente prima della partenza i siti web delle Sedi diplomatiche e consolari statunitensi per verificare la sussistenza della possibilità di essere ammessi negli USA senza visto.

Le principali novità della normativa sono:

dal 21 gennaio 2016 sono in vigore restrizioni per alcune categorie di viaggiatori di Paesi partecipanti al VWP, i quali per poter entrare negli Stati Uniti dovranno munirsi di regolare visto.

Tali restrizioni riguardano:

- cittadini di Paesi VWP che siano anche cittadini di Iraq, Siria, Iran e Sudan;
- individui che si sono recati in uno di questi quattro Paesi negli ultimi cinque anni (a partire dall'1 marzo 2011). I funzionari di governo (''full-time'') e il personale militare di Paesi del VWP recatisi nei quattro Stati per ragioni di servizio sono esclusi da tale restrizione.

Le Autorità USA possono peraltro concedere eventuali ''eccezioni'' a tali restrizioni valutando ''on a case by case basis''.
Eventuali eccezioni potrebbero essere previste per i richiedenti ESTA che rientrino in una delle seguenti categorie di viaggiatori:

1) Persone che hanno viaggiato in Iran, Iraq, Sudan o Siria
- per conto di ''international, regional, or sub-national organization on official duty'';
- per conto di  ''humanitarian NGO on official duty'';
- in qualità di giornalista ''for reporting purposes''.

2) Persone che hanno viaggiato in Iran ''for legitimate business-related purposes'' a seguito della conclusione del ''Joint Comprehensive Plan of Action'' con l’Iran del 14 luglio 2015.

3) Persone che hanno viaggiato in Iraq ''for legitimate business-related purposes''.

In tali casi, è fondamentale presentare alle Autorità USA tutti i documenti in grado di provare l'appartenenza ad una delle categorie indicate.
In tutti i casi dubbi, si raccomanda di contattare sempre le Autorità USA in Italia (Ambasciata e/o Consolati) e/o procedere alla richiesta del visto.

Ulteriori restrizioni sono state introdotte il 18 febbraio 2016 nei confronti dei viaggiatori che si sono recati in Libia, Somalia e Yemen a partire dal 1 marzo 2011. Essi non potranno entrare negli USA in regime di VWP, ma dovranno munirsi di regolare visto.

Dal 1° aprile 2016, per poter entrare nel territorio degli Stati Uniti in regime di esenzione del visto (attraverso l’ESTA), è introdotto il requisito obbligatorio del possesso di un passaporto elettronico contenente i dati biografici e biometrici del titolare, rilasciato successivamente al 26 ottobre 2006. Si intende per “passaporto elettronico” il libretto dotato di microprocessore.

I titolari di passaporti italiani emessi prima del 26 ottobre 2006 – data in cui il nostro Paese ha iniziato ad emettere libretti dotati di microprocessore – non potranno recarsi negli Stati Uniti avvalendosi del regime di esenzione dal visto (ESTA), pur se tali libretti dovessero essere leggibili informaticamente e dotati di fotografia digitale. Essi dovranno richiedere il visto di ingresso alle Autorità diplomatiche-consolari statunitensi.

Analogamente, i titolari di passaporti rilasciati successivamente alla data del 26 ottobre 2006, ma non dotati di microprocessore, non potranno entrare nel territorio degli USA avvalendosi del programma ESTA e dovranno richiedere il visto di ingresso alle Autorità diplomatiche-consolari statunitensi.

Le Autorità statunitensi hanno altresì comunicato che anche autorizzazioni ESTA regolarmente rilasciate e in corso di validità abbinate a passaporti rientranti in una delle due categorie citate (anteriori al 26.10.2006 pur se elettronici; successivi al 26.10.2006 ma non elettronici) non sono più riconosciute come titolo valido per l’ingresso nel Paese in esenzione dal visto, che dovrà pertanto essere richiesto alle autorità USA.

Visto d’ingresso:  Vedi voce “Passaporto”

Per usufruire del programma "Visa Waiver Program" (Programma di Viaggio in esenzione di Visto) è necessario:
- essere in possesso di un passaporto elettronico, rilasciato a partire dal 26 ottobre 2006, dotato di microprocessore;
- viaggiare esclusivamente per affari e/o per turismo;
- rimanere negli Stati Uniti non più di 90 giorni;
- possedere un biglietto di ritorno.

In mancanza anche di uno dei suddetti requisiti, è necessario richiedere il visto presso l’Ambasciata o il Consolato USA del Paese presenti in Italia. Si ricorda che il passaporto deve essere in corso di validità e che la data di scadenza deve essere successiva alla data prevista per il rientro in Italia.

La permanenza nel Paese oltre i 90 giorni può compromettere la possibilità di usare nuovamente il programma Visa Waiver.
Si attira l’attenzione sul rigore con cui viene applicata la normativa vigente: anche pochi giorni di “Overstay” (permanenza in territorio statunistense oltre il consentito) possono comportare l’intervento delle Autorita’ americane e /o compromettere la possibilità di futuri ingressi nel Paese.
Va tenuto ben presente, inoltre, che il soggiorno negli Stati Uniti sulla base di un ESTA non dà alcun titolo a svolgere attività remunerate, anche saltuarie (per cui occorrono specifici visti) e che se si prevede una permanenza superiore ai 90 giorni o per motivi diversi da turismo o affari o in ogni caso dubbio, è necessario richiedere il visto ai Consolati americani prima della partenza dall’Italia.

Tutti i cittadini italiani che entrano nel Paese, in esenzione di visto “Visa Waiver Program” o con visto USA di una delle seguenti categorie:
- B1/B2 affari o turismo per periodi di permanenza superiori ai 90 giorni o per sanare precedenti situazioni irregolari;
 - F/M/J/Q -studenti, studiosi, ricercatori, scienziati, anche in ambito di scambi culturali;
 - H/L/O/P- lavoratori temporanei;
 - C1- in transito verso paesi terzi;
 - C1/D -equipaggi d’aerei o navi;
 - R- (religiosi);
 - I - (giornalisti);
 - E - (operatori economici e commerciali)
 sono soggetti nell’ambito del programma “US-VISIT” all’acquisizione delle impronte digitali (indice sinistro e destro) e della fotografia digitale all’arrivo alle frontiere americane (aeroporti e porti e in futuro anche alle frontiere terrestri).

PREFISSI TELEFONICI:
Per telefonare dall'Italia verso gli Stati Uniti, bisogna comporre lo 001 prima del numero desiderato. Per chiamare l'Italia dagli Stati Uniti, comporre il prefisso 01139 più il numero telefonico desiderato.

AEROPORTI PRINCIPALI:
Ogni città piuttosto grande o importante è dotata di almeno un aeroporto; l'aereo è il mezzo più usato per girare gli U.S.A., anche perché basti vedere le grandi distanze presenti. Gli aeroporti principali delle città che producono più traffico aereo sono quelli di: New York (John F. Kennedy -JFK-, La Guardia e Newark), Miami (Miami International Airport) e Los Angeles (Los Angeles International Airport).

ALTRI MEZZI:
Altri mezzi efficaci sono i pullman (soprattutto della "Greyhound", che si muovono in tutto il territorio nazionale) e i treni (soprattutto della "Amtrak", che si muovono in tutto il territorio nazionale).

VALUTA:
Dollaro americano (USD). Alla data del 7 luglio il cambio era 1€ = 1,23 circa. Consigliamo di verificare il cambio aggiornato prima di partire.  Negli Stati Uniti è facilissimo cambiare gli Euro in Dollari, ci sono molteplici punti di cambio, oppure basta recarsi nelle banche delle città; in genere vengono applicati tassi di cambio abbastanza bassi.

CARTE DI CREDITO:
Il metodo di pagamento più comodo resta comunque la carta di credito che viene accettata praticamente ovunque.. Consigliamo a chiunque si rechi negli U.S.A. di averne con se una perché in alcune situazioni è praticamente indispensabile (ad es. ritiro auto a noleggio, garanzia per eventuali consumazioni extra in hotel etc…)

LINGUA:
Inglese. E' parlato anche lo spagnolo nelle zone che confinano col Messico e in Florida.

CLIMA:
Il Nord Est: Si tratta di una delle zone più visitate e che esercita un indubbio fascino. E' quella zona che comprende il New England, e quindi Maine, New Hampshire, Vermont, Massachusets, Connecticut, Rhode Island. Sono caratterizzate da inverni piuttosto rigidi (-9° centigradi di media nell'entroterra) ed estati piuttosto calde (25° centigradi di media sulla costa). I periodi migliori per visitare queste zone è probabilmente l'estate.

Il Mid Atlantic: Si tratta della zona che comprende, ad esempio Penssylvania e Virginia. Il clima non è molto dissimile da quello del Nord Est ma probabilmente l'estate è più calda.

Il sud Est: Dal North Carolina alla Florida. In questa regione il clima è gradevole durante tutto l'anno. In estate l'umidità è molto alta e particolarmente fastidiosa soprattutto in Florida e nel Golfo del Messico.

Il Midwest: E' la zona che comprende gli stati attorno ai grandi laghi e quindi, ad esempio Illinois, Indiana, Michigan ed Ohio. In questa zona l'inverno è molto rigido, soprattutto negli stati più a nord, e le estati molto calde.

Il Sud: Ovvero gli stati compresi tra Georgia ed Arkansas. Inverni non troppo freddi ed estati non tropo calde.

Il Sud Ovest: Comprende gli stati del Texas, Oklaoma, New Messico ed Arizona. Meglio evitare l'estate quando le temperature possono raggiungere anche i 40 45 gradi. Sono i paesaggi più tipici del West con deserti e Canyon.

Le Grandi Pianure: Iowa, Kansas, Minnesota, North Dakota, South Dakota, Nebraska. Solitamente l'estate è mite. L'inverno è caratterizzato da intense nevicate.

Le Montagne Rocciose: Montana, Wyoming, Idaho, Colorado e Utah. Le estati sono piacevoli come pure la primavera e l'autunno. Gli inverni sono molto nevosi. Si tratta della zona dei grandi e famosi parchi (per esempio Yellowstone) che assieme agli impianti sciistici, rappresentano le maggiori attrazioni turistiche della zona.

Nord Ovest: Oregon e Washington. Le temperature possono essere anche molto rigide. I periodi migliori sono primavera ed autunno.

Ovest: Comprende California, Nevada, Arizona (la classica zona dei grandi parchi: Grand Canyon, Bryce Canyon etc.). Sulla costa il clima è gradevole tutto l’anno, anche se a Nord (San Francisco) in estate le temperature restano abbastanza fresche e la pioggia non manca mai. All’interno il clima è caratterizzato da forti escursioni termiche tra il giorno e la notte; in estate è molto caldo e secco, mentre d’inverno le temperature diventano molto rigide.

Hawaii: Il clima è sempre piacevole.

Alaska: I periodi migliori sono primavera ed autunno. 

FUSO ORARIO:
Ci sono più fusi orari, si passa dalla costa atlantica (New York, Washington, Miami) che sono indietro di cinque ore rispetto all'Italia, alla costa pacifica (Los Angeles, San Francisco) che è indietro di nove ore rispetto all'Italia, fino all’Hawaian Time, con 11 ore in meno, per le Isole Hawaii e l'Alaska.

VACCINAZIONI:
Nessuna obbligatoria.

CORRENTE ELETTRICA:
Il voltaggio in tutto il Paese è di 110 Volts con frequenza di 60 Hertz, pertanto è necessario verificare che gli apparecchi elettrici che desideriamo portare siano predisposti anche per questo voltaggio oppure munirsi di adattatori. Occorre inoltre munirsi della cosiddetta “presa elettrica americana” composta da due contatti piatti

ACQUISTI:
Negli USA i prezzi di vendita non includono mai le tasse. Queste vengono aggiunte al momento del pagamento e variano da uno Stato all'altro, da un minimo del 4% a salire, in alcuni Stati non sono previste.
Anche nei ristoranti e nei caffè le tasse sono escluse dai prezzi sul menù e vengono aggiunte sul conto finale.

CAMERE TRIPLE:
Negli USA gli alberghi non hanno camere a tre letti. Per camera tripla si intende una camera a due letti, ciascuno generalmente da una piazza e mezza (Queen bed)), occupata da 3 persone.
E' possibile richiedere dove lo spazio lo consente, un "rollaway bed", cioè un letto scorrevole che origina quasi sempre un supplemento al costo della camera ed è di dimensioni contenute.

MANCE (TIP):
Sono praticamente un obbligo negli USA, in quanto il servizio non è mai incluso e corrispondono circa al 15% per taxi e ristoranti. Per i facchini è bene prevedere 1 dollaro a valigia e 2 dollari per ogni giorno di permanenza negli alberghi per il personale di servizio. Nei luoghi turistici spesso il conto viene portato con già calcolata la mancia (Tip)

GUIDA:
Per poter guidare un'autovettura negli USA è necessario aver compiuto 21 anni, 25 in alcuni Stati.
Si consiglia la patente Internazionale che va esibita insieme a quella italiana.

TASSE AEROPORTUALI:
Le tasse dei voli intercontinentali sono addebitate sul biglietti aerei e vengono quindi pagate al momento dell'acquisto dello stesso. Per contro invece, per i voli interni U.S.A. spesso le tasse non possono essere incluse nel biglietto e non possono quindi essere pre-pagate al momento dell’acquisto in Italia, ma vengono richieste al check-in.

preventivo
Sei interessato a questa proposta? RICHIEDI PREVENTIVO

APPROFONDIMENTI DAL NOSTRO BLOG

17/09/2014

Stati Uniti di Arianna e Stefano

Il viaggio della vita!Decidere dove trascorrere il nostro viaggio di nozze non è stato complicato. Avevamo le idee molto chiare fin d...

LEGGI
17/09/2014

Stati sconosciuti, non riconosciuti e irriconoscibili - VIII

Continuiamo il nostro excursus tra le bizzarre storie che riguardano le micronazioni.Ai limiti dell'assurdo è la vicenda dell'...

LEGGI
17/09/2014

Il Sole di Mezzanotte

Il Sole di Mezzanotte è un fenomeno astronomico che si presenta solo nelle regioni al di là del circolo polare, sia artico che...

LEGGI
17/09/2014

Parchi USA: Goblin Valley State Park

Il Goblin Valley State Park è uno dei parchi nazionali dell'Ovest degli Stati Uniti più sottovalutati, benché sia d...

LEGGI
17/09/2014

Parchi USA: Il Bryce Canyon

Il Parco Nazionale del Bryce Canyon ha un nome ingannevole perché, chi non lo conosce, magari crede di visitare un luogo più o...

LEGGI
17/09/2014

I 10 giganti fra gli alberi

Non solo sono indispensabili perché producono l'ossigeno che respiriamo, ma possono anche essere incredibilmente grandi, inaudita...

LEGGI
17/09/2014

Le 10 bliblioteche moderne più belle del mondo

Come abbiamo già visto qualche tempo fa per la classifica delle biblioteche antiche più belle del mondo, i luoghi dove vengono...

LEGGI
17/09/2014

I cimiteri più belli del mondo

Chi andrebbe mai in un cimitero mentre è in vacanza? Molti più turisti di quanti potreste immaginare. Perché alcuni di ...

LEGGI
17/09/2014

Magico West, di Emanuele e Manuela

1 ottobre 2015Il tour ha inizio dalla suggestiva Los Angeles. Le grandi strade ci fanno subito capire che gli spostamenti a piedi non sono n...

LEGGI

ALTRI TOUR CHE POTREBBERO INTERESSARTI

GRECIA GRECIA Aegean Plaza 4*

Viaggio

Aegean Plaza 4*
GRECIA

Resort & Villaggi - Santorini, Grecia

  • Uno dei migliori 4 stelle della zona Kamari
  • A circa 8 Km da Fira e 4 km dall'aeroporto 
  • A 80 metri dalla spiaggia di sabbia vulcanica Kamari
  • 4 piscine di cui 2 con idromassaggio e 1 per i bambini
MESSICO MESSICO I segreti dei Maya

Viaggio

I segreti dei Maya
MESSICO

Itinerario consigliato

  • Il meglio del Chiapas e Yukatan
  • Categoria hotel elevata
  • soggiorno mare a fine viaggio
GRECIA GRECIA Elena Hotel

Viaggio

Elena Hotel
GRECIA

Resort e Villaggi - Mykonos, Grecia

  • Situato nel pieno centro di Mykonos
  • Pasti con servizio buffet
  • Centro Fitness
  • accesso Wi-Fi gratuito
MALDIVE MALDIVE Palm Beach

Viaggio

Palm Beach
MALDIVE

Resort e Villaggi - Maldive

  • resort circondato da sabbia fine e bianca
  • protetto da una laguna e da una barriera corallina
  • comfort moderni e strutture di benessere e ricretive
  • possibilità di praticare sport acquatici e immersioni

 

STATI UNITI (USA) STATI UNITI (USA) Fly & Drive Florida

Viaggio

Fly & Drive Florida
STATI UNITI (USA)

Itinerario consigliato - Usa

Un classico itinerario in auto per le strade della Florida. Da Miami, capitale del divertimento e dello shopping, fino a Orlando con i suoi parchi di divertimento...

SPAGNA SPAGNA Grand Palladium Ibiza Resort & Spa 5*

Viaggio

Grand Palladium Ibiza Resort & Spa 5*
SPAGNA

Resort e Villaggi - Ibiza, Spagna

  • Hotel 5***** fortemente consigliato
  • Spa completamente attrezzata
  • Mini club (gratis)
  • Strutture per il fitness
STATI UNITI (USA) STATI UNITI (USA) Coast to Coast

Viaggio

Coast to Coast
STATI UNITI (USA)

Itinerario consigliato - Usa

Chi non ha mai sognato di attraversare il cuore degli States e di concedersi delle indimenticabili vacanze negli Stati Uniti?

ANTARTIDE ANTARTIDE Crociera in Antartide & Nord Argentina

Viaggio

Crociera in Antartide & Nord Argentina
ANTARTIDE

Guida in inglese/francese in loco - Antartide

Un percorso alla scoperta della cultura e delle meraviglie del paese. Ogni parte dell'itinerario può essere personalizzata.

STATI UNITI (USA) STATI UNITI (USA) Il Mito California & Las Vegas

Viaggio

Il Mito California & Las Vegas
STATI UNITI (USA)

Itinerario consigliato - Usa

Ripercorreremo la mitica costa californiana partendo da San Francisco sino a Los Angeles, per lasciare la California e spingerci fino a Las Vegas.

ARGENTINA ARGENTINA La Fin del Mundo

Viaggio

La Fin del Mundo
ARGENTINA

Itinerario consigliato - Cile e Argentina

La magia del Nord del Cile e del deserto di Atacama e l'infinito della Patagonia con il più fanmoso ghiacciaio al mondo il Perito Moreno e il magico parco di Torres del Paine in Cile.

arrow_drop_up