menu

La Mitica East Coast e Caraibi

AMN-184

La Mitica East Coast e Caraibi

Itinerario consigliato - Usa 19 giorni Su Richiesta Richiedi un preventivo
SENZA ACCOMPAGNATORE
MAPPA ITINERARIO
Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dic
Quando Andare
19:00
-6 ore
nessuna obbligatoria
richiesto
INFORMAZIONI

Gli itinerari consigliati sono dei percorsi da noi suggeriti alla scoperta delle culture e delle meraviglie che il nostro mondo offre e che spesso non sappiamo osservare. A volte derivano dai viaggi di gruppo che abbiamo organizzato direttamente, ossia dai viaggi con piccoli gruppi di Amici/Viaggiatori che organizziamo in giro per il mondo, altre volte dall'esperienza e dall'amore per il paese di chi lavora con noi oppure dai nostri corrispondenti locali.

Questi viaggi possono essere personalizzati sulle vostre esigenze, scegliendo la categoria delle strutture e l'assistenza che desiderate avere. Potrete scegliere di viaggiare, avendo sempre al vostro fianco guide professionali, trasferimenti privati e un'assistente 24h su 24, oppure vivere la destinazione in massima libertà, ma con la sicurezza di un punto di riferimento in loco sempre presente.

Un viaggio tra le grandi Capitali dell'Est Stati Uniti: Chicago, Boston e ovviamente New York e per finire il mare fantastico dei Caraibi

CONDIVIDI

Gli itinerari consigliati sono dei percorsi da noi suggeriti alla scoperta delle culture e delle meraviglie che il nostro mondo offre e che spesso non sappiamo osservare. A volte derivano dai viaggi di gruppo che abbiamo organizzato direttamente, ossia dai viaggi con piccoli gruppi di Amici/Viaggiatori che organizziamo in giro per il mondo, altre volte dall'esperienza e dall'amore per il paese di chi lavora con noi oppure dai nostri corrispondenti locali.

Questi viaggi possono essere personalizzati sulle vostre esigenze, scegliendo la categoria delle strutture e l'assistenza che desiderate avere. Potrete scegliere di viaggiare, avendo sempre al vostro fianco guide professionali, trasferimenti privati e un'assistente 24h su 24, oppure vivere la destinazione in massima libertà, ma con la sicurezza di un punto di riferimento in loco sempre presente.

Un viaggio tra le grandi Capitali dell'Est Stati Uniti: Chicago, Boston e ovviamente New York e per finire il mare fantastico dei Caraibi

giorno 1

ITALIA / CHICAGO


Partenza e ritrovo all’aeroporto destinato. Il viaggio sarà compreso di pasti e tutti i comfort del caso (film, snacks, coperte,...). Arrivo a Chicago e trasferimento libero in hotel.

chiudi continua

giorno 2 - giorno 3

CHICAGO


La giornata è libera per visite individuali della città di Chicago. Chicago: la più grande città dell'Illinois, nonché la più grande metropoli dell'entroterra statunitense e terza città più popolosa degli Stati Uniti. La città si presenta un immenso agglomerato di altissimi edifici, sia antichi sia moderni, anche se di tanto in tanto si incontra una vecchia chiesa, un piccolo castello in stile medievale. Questa città ha una caratteristica particolare che la rende profondamente diversa rispetto a numerose città statunitensi del suo calibro: la presenza del lago. Il Lago Michigan è il più grande del mondo e fa parte dei famosi cinque Grandi laghi americani, però se gli altri quattro connano anche con il Canada, il lago Michigan si trova interamente all’interno degli Stati Uniti. E’ consigliato il giro sul lungolago per non perdersi le mille sfumature dell’acqua sia in estate che in inverno. Per la visita alla città, e avere una completa visione di essa, è consigliato prendere l’ascensore che porta allo skydeck della Sears Tower, e ammirare l’aascinante skyline della città. Una volta vista la città dall’alto, è possibile continuare la visita dirigendosi verso Michigan Avenue, detta anche Magnicent Mile, la via più famosa della città, famosa per i locali di Blues e per Al Capone, su cui si aacciano i più bei negozi e palazzi della città. Inoltre, la città è nota per avere al suo interno due polmoni verdi, il centralissimo Grant Parck che funge da centro di aggregazione,e il Lincoln Park, da cui si accede a spiagge bellissime. Inne, una curiosità: il simbolo della città è il toro, ed è proprio per questo che la celebre squadra di basket che gioca nel campionato NBA, di cui faceva parte Micheal Jordan, si chiama Chicago Bulls.

chiudi continua

giorno 4

CHICAGO / BOSTON


Trasferimento libero in aeroporto e volo per Boston. Arrivo e trasferimento libero in hotel. Pernottamento presso hotel.

chiudi continua

giorno 5 - giorno 7

BOSTON


Giornata libera per la visita individuale della città. La città di Boston è considerata uno dei più importanti centri economici e culturali degli Stati Uniti, nonché capitale dello stato del Massachusetts. La città sorge alla conuenza dei umi Charles e Mystic e, dove questi sfociano nell'Atlantico, venne costruito il porto di Boston; qui è co. In merito alla visita della città, esistono a Boston, numerose zone che vale la pena di visitare, di cui un esempio è il famoso grattacielo Prudential Tower, oppure girare per le strette vie della città dove si trovano gli edici più belli e storici, in particolar modo in Beacon HIll Street. Girare a piedi Boston è davvero molto semplice, grazie alla The Freedom Trail, una linea rossa lungo le strade, che vi accompagnerà nelle zone più belle della città, senza paura di perdersi o perdere i luoghi più belli. Boston, inoltre, è considerata una città giovane divertente, infatti è consigliata la visita nelle zone di Quincy Market e di South Market, ricche di particolari negozietti e locali dove è possibile ascoltare musica jazz e blues, locali sempre pieni di giovani in quanto fuori dalla città sono presenti le università più importanti al mondo: Harvard e MIT. Consigliata anche l’escursione sull’acqua per l’avvistamento delle balene, e quasi obbligatorio mangiare la tipica aragosta. Inne, dal punto di vista della cultura, Boston presenta anche numerosi musei, tra cui il Museum of Fire Arts, che espone una tra le principali collezioni di pittura degli Usa, il Gardner Museum, il Fogg Art Museu, il Parabody Essex e il Museo delle streghe.

chiudi continua

giorno 8

BOSTON / NEW YORK


Partenza da Boston e arrivo a New York. Sistemazione in hotel e riposo.

chiudi continua

giorno 9 - giorno 13

NEW YORK


La città di New York, situata nell’omonimo stato, e città più popolosa degli Stati Uniti, nonché uno dei centri culturali ed economici più influenti dell’intero continente americano e del mondo intero. Situata sulla cosiddetta Baia di New York (New York Bay), in parte sulla terraferma e in parte su isole, è amministrativamente divisa in cinque distretti: Manhattan, Bronx, Queens, Brooklyn e Staten Island. In merito alla visita della città i luoghi principali da visitare consistono principalmente nella visita all’Empire State Building, l’icona di New York, dove in cima al grattacielo si può godere di una splendida visuale dell’intera città. Nel centro nevralgico della Grande Mela sarà poi possibile visitare Times Square, una piazza nella quale si intersecano tra le più importanti vie,e l’unica nella quale è possibile esporre insegne al neon; continuando la visita è necessario vedere anche Rockfeller Center, un gruppo di 19 edici commerciali, costruito dalla famiglia di banchieri Rockfeller, che si affaccia sulla Quinta strada; meraviglioso e suggestivo luogo nel periodo natalizio in quanto ospita l’albero di Natale più grande al mondo. Dopo la visita al Rockfeller Center, si può continuare sulla strada dello shopping, la Fifth Avenue, dove si incontrano i monumenti più importanti della città e dove si tengono le parate tradizionali. New York, pur essendo una città storicamente “giovane” presenta anche musei che rappresentano l’arte mondiale, assolutamente da non perdersi il MOMA (Metropolitan Museum of Art), che offre un’ampia collezione di manufatti dal XIX secolo e XX secolo, il Guggenheim Museum, disegnato da Frank Lloyd Wight; la particolarità dell’edicio è la sua concezione spaziale a spirale, dove all’interno vi è una preziosa collezione permanente dedicata alle opere del XIX secolo fino ai giorni nostri. Immancabile inoltre, il giro in battello, per visitare la Statua della Libertà ed Ellis Island, isola che un tempo è stata la porta d'ingresso per gli immigrati che sbarcavano negli Stati Uniti; qui è possibile visitare l’Immigration Museum, una stupefacente vetrina della storia americana. E infine, è consigliato passeggiare nelle mete dello shopping della Grande Mela per scoprire luoghi particolari e originali della città che non dorme mai.

chiudi continua

giorno 14

NEW YORK / ANTIGUA


Trasferimento libero in aeroporto e volo per Antigua. Arrivo e trasferimento all’hotel prescelto.

chiudi continua

giorno 15 - giorno 18

ANTIGUA


Soggiorno presso cottage con pernottamento. per giorni di puro riposo. Antigua è uno stato insulare dell’America centrale caraibica, e compresa nelle Piccole Antille. Questa isola è stata raggiunta nel 1493 da Cristoforo Colombo che le ha dato il nome di S.Maria de la Antigua di Siviglia, colonizzata poi a partire dal 1632 dagli inglesi. La capitale dell’isola è St.John’s, un incrocio di viuzze con case basse e negozietti da scoprire e visitare. La maggior attrazione storica della zona è English Harbour con il Nelson Dockyard, il porto di Nelson, uno dei porti più sicuri al mondo dalla furia degli uragani. Vicino al porto sarà possibile visitare il Shirley Heights, un complesso di forticazioni costruite dal 1781, e successivamente il Parham, primo insediamento britannico dell’isola. Tuttavia, Antigua, rimane famosa per le sue spiagge idilliache, le più famose sono Dickenson Bay e Runaway Bay molto ben attrezzate, Galley’s Bay ideale per il surf, Hawksbill Bay, Carlisle Bay, Rendezvous Bay raggiungibile solo a piedi e la meravigliosa e tranquilla spiaggia di Long Bay, protetta dal Reef.mente, i momenti più spettacolari sono il tramonto e l’alba. Consigliata anche la visita ad una delle gole in mezzo alle conformazioni rocciose del Canyon, in particolare a quella del “Giardino della Regina”

chiudi continua

giorno 19

ANTIGUA / ITALIA


Trasferimento collettivo in aeroporto e volo di rientro per l'Italia

chiudi continua

Voli da definire sulla base della città di partenza

Hotel disponibili diverse categorie da 3 a 5* lusso

Quota di partecipazione su richiesta.

USA - INFORMAZIONI UTILI

DOCUMENTI

Passaporto: necessario.
Per entrare negli Stati Uniti nell’ambito del programma "Viaggio senza Visto" (Visa Waiver Program, VWP) cui partecipa anche l’Italia, è necessario ottenere un'autorizzazione ESTA (Electronic System for Travel Authorization). L'autorizzazione, che ha durata di due anni, o fino a scadenza del passaporto, va ottenuta prima di salire a bordo del mezzo di trasporto, aereo o navale, in rotta verso gli Stati Uniti accedendo, almeno 72 ore prima della partenza, tramite Internet al Sistema Elettronico per l’Autorizzazione al Viaggio (ESTA) (Electronic System for Travel Authorization) - sito https://esta.cbp.dhs.gov .

Il Programma ESTA ha tuttavia subito alcune importanti modifiche a seguito dell’approvazione da parte del Congresso americano del ''Visa Waiver Program Improvement and Terrorist Travel Prevention Act of 2015''(dicembre 2015), una legge che comporta nuove condizioni per chi intende viaggiare verso gli Stati Uniti in esenzione da visto.

Sono tuttora in corso di adozione misure di attuazione della nuova normativa, che laddove si verifichino alcune particolari condizioni potrebbero influire anche su chi ha già ottenuto un ESTA pur se in corso di validità. Si raccomanda pertanto a chi intende recarsi in USA di controllare attentamente prima della partenza i siti web delle Sedi diplomatiche e consolari statunitensi per verificare la sussistenza della possibilità di essere ammessi negli USA senza visto.

Le principali novità della normativa sono:

dal 21 gennaio 2016 sono in vigore restrizioni per alcune categorie di viaggiatori di Paesi partecipanti al VWP, i quali per poter entrare negli Stati Uniti dovranno munirsi di regolare visto.

Tali restrizioni riguardano:

- cittadini di Paesi VWP che siano anche cittadini di Iraq, Siria, Iran e Sudan;
- individui che si sono recati in uno di questi quattro Paesi negli ultimi cinque anni (a partire dall'1 marzo 2011). I funzionari di governo (''full-time'') e il personale militare di Paesi del VWP recatisi nei quattro Stati per ragioni di servizio sono esclusi da tale restrizione.

Le Autorità USA possono peraltro concedere eventuali ''eccezioni'' a tali restrizioni valutando ''on a case by case basis''.
Eventuali eccezioni potrebbero essere previste per i richiedenti ESTA che rientrino in una delle seguenti categorie di viaggiatori:

1) Persone che hanno viaggiato in Iran, Iraq, Sudan o Siria
- per conto di ''international, regional, or sub-national organization on official duty'';
- per conto di  ''humanitarian NGO on official duty'';
- in qualità di giornalista ''for reporting purposes''.

2) Persone che hanno viaggiato in Iran ''for legitimate business-related purposes'' a seguito della conclusione del ''Joint Comprehensive Plan of Action'' con l’Iran del 14 luglio 2015.

3) Persone che hanno viaggiato in Iraq ''for legitimate business-related purposes''.

In tali casi, è fondamentale presentare alle Autorità USA tutti i documenti in grado di provare l'appartenenza ad una delle categorie indicate.
In tutti i casi dubbi, si raccomanda di contattare sempre le Autorità USA in Italia (Ambasciata e/o Consolati) e/o procedere alla richiesta del visto.

Ulteriori restrizioni sono state introdotte il 18 febbraio 2016 nei confronti dei viaggiatori che si sono recati in Libia, Somalia e Yemen a partire dal 1 marzo 2011. Essi non potranno entrare negli USA in regime di VWP, ma dovranno munirsi di regolare visto.

Dal 1° aprile 2016, per poter entrare nel territorio degli Stati Uniti in regime di esenzione del visto (attraverso l’ESTA), è introdotto il requisito obbligatorio del possesso di un passaporto elettronico contenente i dati biografici e biometrici del titolare, rilasciato successivamente al 26 ottobre 2006. Si intende per “passaporto elettronico” il libretto dotato di microprocessore.

I titolari di passaporti italiani emessi prima del 26 ottobre 2006 – data in cui il nostro Paese ha iniziato ad emettere libretti dotati di microprocessore – non potranno recarsi negli Stati Uniti avvalendosi del regime di esenzione dal visto (ESTA), pur se tali libretti dovessero essere leggibili informaticamente e dotati di fotografia digitale. Essi dovranno richiedere il visto di ingresso alle Autorità diplomatiche-consolari statunitensi.

Analogamente, i titolari di passaporti rilasciati successivamente alla data del 26 ottobre 2006, ma non dotati di microprocessore, non potranno entrare nel territorio degli USA avvalendosi del programma ESTA e dovranno richiedere il visto di ingresso alle Autorità diplomatiche-consolari statunitensi.

Le Autorità statunitensi hanno altresì comunicato che anche autorizzazioni ESTA regolarmente rilasciate e in corso di validità abbinate a passaporti rientranti in una delle due categorie citate (anteriori al 26.10.2006 pur se elettronici; successivi al 26.10.2006 ma non elettronici) non sono più riconosciute come titolo valido per l’ingresso nel Paese in esenzione dal visto, che dovrà pertanto essere richiesto alle autorità USA.

Visto d’ingresso:  Vedi voce “Passaporto”

Per usufruire del programma "Visa Waiver Program" (Programma di Viaggio in esenzione di Visto) è necessario:
- essere in possesso di un passaporto elettronico, rilasciato a partire dal 26 ottobre 2006, dotato di microprocessore;
- viaggiare esclusivamente per affari e/o per turismo;
- rimanere negli Stati Uniti non più di 90 giorni;
- possedere un biglietto di ritorno.

In mancanza anche di uno dei suddetti requisiti, è necessario richiedere il visto presso l’Ambasciata o il Consolato USA del Paese presenti in Italia. Si ricorda che il passaporto deve essere in corso di validità e che la data di scadenza deve essere successiva alla data prevista per il rientro in Italia.

La permanenza nel Paese oltre i 90 giorni può compromettere la possibilità di usare nuovamente il programma Visa Waiver.
Si attira l’attenzione sul rigore con cui viene applicata la normativa vigente: anche pochi giorni di “Overstay” (permanenza in territorio statunistense oltre il consentito) possono comportare l’intervento delle Autorita’ americane e /o compromettere la possibilità di futuri ingressi nel Paese.
Va tenuto ben presente, inoltre, che il soggiorno negli Stati Uniti sulla base di un ESTA non dà alcun titolo a svolgere attività remunerate, anche saltuarie (per cui occorrono specifici visti) e che se si prevede una permanenza superiore ai 90 giorni o per motivi diversi da turismo o affari o in ogni caso dubbio, è necessario richiedere il visto ai Consolati americani prima della partenza dall’Italia.

Tutti i cittadini italiani che entrano nel Paese, in esenzione di visto “Visa Waiver Program” o con visto USA di una delle seguenti categorie:
- B1/B2 affari o turismo per periodi di permanenza superiori ai 90 giorni o per sanare precedenti situazioni irregolari;
 - F/M/J/Q -studenti, studiosi, ricercatori, scienziati, anche in ambito di scambi culturali;
 - H/L/O/P- lavoratori temporanei;
 - C1- in transito verso paesi terzi;
 - C1/D -equipaggi d’aerei o navi;
 - R- (religiosi);
 - I - (giornalisti);
 - E - (operatori economici e commerciali)
 sono soggetti nell’ambito del programma “US-VISIT” all’acquisizione delle impronte digitali (indice sinistro e destro) e della fotografia digitale all’arrivo alle frontiere americane (aeroporti e porti e in futuro anche alle frontiere terrestri).

PREFISSI TELEFONICI:
Per telefonare dall'Italia verso gli Stati Uniti, bisogna comporre lo 001 prima del numero desiderato. Per chiamare l'Italia dagli Stati Uniti, comporre il prefisso 01139 più il numero telefonico desiderato.

AEROPORTI PRINCIPALI:
Ogni città piuttosto grande o importante è dotata di almeno un aeroporto; l'aereo è il mezzo più usato per girare gli U.S.A., anche perché basti vedere le grandi distanze presenti. Gli aeroporti principali delle città che producono più traffico aereo sono quelli di: New York (John F. Kennedy -JFK-, La Guardia e Newark), Miami (Miami International Airport) e Los Angeles (Los Angeles International Airport).

ALTRI MEZZI:
Altri mezzi efficaci sono i pullman (soprattutto della "Greyhound", che si muovono in tutto il territorio nazionale) e i treni (soprattutto della "Amtrak", che si muovono in tutto il territorio nazionale).

VALUTA:
Dollaro americano (USD). Alla data del 7 luglio il cambio era 1€ = 1,23 circa. Consigliamo di verificare il cambio aggiornato prima di partire.  Negli Stati Uniti è facilissimo cambiare gli Euro in Dollari, ci sono molteplici punti di cambio, oppure basta recarsi nelle banche delle città; in genere vengono applicati tassi di cambio abbastanza bassi.

CARTE DI CREDITO:
Il metodo di pagamento più comodo resta comunque la carta di credito che viene accettata praticamente ovunque.. Consigliamo a chiunque si rechi negli U.S.A. di averne con se una perché in alcune situazioni è praticamente indispensabile (ad es. ritiro auto a noleggio, garanzia per eventuali consumazioni extra in hotel etc…)

LINGUA:
Inglese. E' parlato anche lo spagnolo nelle zone che confinano col Messico e in Florida.

CLIMA:
Il Nord Est: Si tratta di una delle zone più visitate e che esercita un indubbio fascino. E' quella zona che comprende il New England, e quindi Maine, New Hampshire, Vermont, Massachusets, Connecticut, Rhode Island. Sono caratterizzate da inverni piuttosto rigidi (-9° centigradi di media nell'entroterra) ed estati piuttosto calde (25° centigradi di media sulla costa). I periodi migliori per visitare queste zone è probabilmente l'estate.

Il Mid Atlantic: Si tratta della zona che comprende, ad esempio Penssylvania e Virginia. Il clima non è molto dissimile da quello del Nord Est ma probabilmente l'estate è più calda.

Il sud Est: Dal North Carolina alla Florida. In questa regione il clima è gradevole durante tutto l'anno. In estate l'umidità è molto alta e particolarmente fastidiosa soprattutto in Florida e nel Golfo del Messico.

Il Midwest: E' la zona che comprende gli stati attorno ai grandi laghi e quindi, ad esempio Illinois, Indiana, Michigan ed Ohio. In questa zona l'inverno è molto rigido, soprattutto negli stati più a nord, e le estati molto calde.

Il Sud: Ovvero gli stati compresi tra Georgia ed Arkansas. Inverni non troppo freddi ed estati non tropo calde.

Il Sud Ovest: Comprende gli stati del Texas, Oklaoma, New Messico ed Arizona. Meglio evitare l'estate quando le temperature possono raggiungere anche i 40 45 gradi. Sono i paesaggi più tipici del West con deserti e Canyon.

Le Grandi Pianure: Iowa, Kansas, Minnesota, North Dakota, South Dakota, Nebraska. Solitamente l'estate è mite. L'inverno è caratterizzato da intense nevicate.

Le Montagne Rocciose: Montana, Wyoming, Idaho, Colorado e Utah. Le estati sono piacevoli come pure la primavera e l'autunno. Gli inverni sono molto nevosi. Si tratta della zona dei grandi e famosi parchi (per esempio Yellowstone) che assieme agli impianti sciistici, rappresentano le maggiori attrazioni turistiche della zona.

Nord Ovest: Oregon e Washington. Le temperature possono essere anche molto rigide. I periodi migliori sono primavera ed autunno.

Ovest: Comprende California, Nevada, Arizona (la classica zona dei grandi parchi: Grand Canyon, Bryce Canyon etc.). Sulla costa il clima è gradevole tutto l’anno, anche se a Nord (San Francisco) in estate le temperature restano abbastanza fresche e la pioggia non manca mai. All’interno il clima è caratterizzato da forti escursioni termiche tra il giorno e la notte; in estate è molto caldo e secco, mentre d’inverno le temperature diventano molto rigide.

Hawaii: Il clima è sempre piacevole.

Alaska: I periodi migliori sono primavera ed autunno. 

FUSO ORARIO:
Ci sono più fusi orari, si passa dalla costa atlantica (New York, Washington, Miami) che sono indietro di cinque ore rispetto all'Italia, alla costa pacifica (Los Angeles, San Francisco) che è indietro di nove ore rispetto all'Italia, fino all’Hawaian Time, con 11 ore in meno, per le Isole Hawaii e l'Alaska.

VACCINAZIONI:
Nessuna obbligatoria.

CORRENTE ELETTRICA:
Il voltaggio in tutto il Paese è di 110 Volts con frequenza di 60 Hertz, pertanto è necessario verificare che gli apparecchi elettrici che desideriamo portare siano predisposti anche per questo voltaggio oppure munirsi di adattatori. Occorre inoltre munirsi della cosiddetta “presa elettrica americana” composta da due contatti piatti

ACQUISTI:
Negli USA i prezzi di vendita non includono mai le tasse. Queste vengono aggiunte al momento del pagamento e variano da uno Stato all'altro, da un minimo del 4% a salire, in alcuni Stati non sono previste.
Anche nei ristoranti e nei caffè le tasse sono escluse dai prezzi sul menù e vengono aggiunte sul conto finale.

CAMERE TRIPLE:
Negli USA gli alberghi non hanno camere a tre letti. Per camera tripla si intende una camera a due letti, ciascuno generalmente da una piazza e mezza (Queen bed)), occupata da 3 persone.
E' possibile richiedere dove lo spazio lo consente, un "rollaway bed", cioè un letto scorrevole che origina quasi sempre un supplemento al costo della camera ed è di dimensioni contenute.

MANCE (TIP):
Sono praticamente un obbligo negli USA, in quanto il servizio non è mai incluso e corrispondono circa al 15% per taxi e ristoranti. Per i facchini è bene prevedere 1 dollaro a valigia e 2 dollari per ogni giorno di permanenza negli alberghi per il personale di servizio. Nei luoghi turistici spesso il conto viene portato con già calcolata la mancia (Tip)

GUIDA:
Per poter guidare un'autovettura negli USA è necessario aver compiuto 21 anni, 25 in alcuni Stati.
Si consiglia la patente Internazionale che va esibita insieme a quella italiana.

TASSE AEROPORTUALI:
Le tasse dei voli intercontinentali sono addebitate sul biglietti aerei e vengono quindi pagate al momento dell'acquisto dello stesso. Per contro invece, per i voli interni U.S.A. spesso le tasse non possono essere incluse nel biglietto e non possono quindi essere pre-pagate al momento dell’acquisto in Italia, ma vengono richieste al check-in.

preventivo
Sei interessato a questa proposta? RICHIEDI PREVENTIVO

APPROFONDIMENTI DAL NOSTRO BLOG

17/09/2014

Stati Uniti, di Marco e Francesca - II

segue... Ed eccoci a New York. Veduta della Grande Mela Il volo notturno ci ha catapultato nella mitica Grande Mela. Trasferi...

LEGGI
17/09/2014

Stati Uniti, di Marco e Francesca - I

Il nostro viaggio di nozze inizia il 24 aprile dall’aeroporto di Milano Malpensa; il volo diretto a New York ci accompagna pieni di so...

LEGGI
17/09/2014

Stati Uniti di Arianna e Stefano

Il viaggio della vita!Decidere dove trascorrere il nostro viaggio di nozze non è stato complicato. Avevamo le idee molto chiare fin d...

LEGGI
17/09/2014

Stati sconosciuti, non riconosciuti e irriconoscibili - VIII

Continuiamo il nostro excursus tra le bizzarre storie che riguardano le micronazioni.Ai limiti dell'assurdo è la vicenda dell'...

LEGGI
17/09/2014

Il Sole di Mezzanotte

Il Sole di Mezzanotte è un fenomeno astronomico che si presenta solo nelle regioni al di là del circolo polare, sia artico che...

LEGGI
17/09/2014

Parchi USA: Goblin Valley State Park

Il Goblin Valley State Park è uno dei parchi nazionali dell'Ovest degli Stati Uniti più sottovalutati, benché sia d...

LEGGI
17/09/2014

Parchi USA: Il Bryce Canyon

Il Parco Nazionale del Bryce Canyon ha un nome ingannevole perché, chi non lo conosce, magari crede di visitare un luogo più o...

LEGGI
17/09/2014

I 10 giganti fra gli alberi

Non solo sono indispensabili perché producono l'ossigeno che respiriamo, ma possono anche essere incredibilmente grandi, inaudita...

LEGGI
17/09/2014

Le 10 bliblioteche moderne più belle del mondo

Come abbiamo già visto qualche tempo fa per la classifica delle biblioteche antiche più belle del mondo, i luoghi dove vengono...

LEGGI

ALTRI TOUR CHE POTREBBERO INTERESSARTI

POLINESIA FRANCESE POLINESIA FRANCESE La terra dei Sogni

Viaggio

La terra dei Sogni
POLINESIA FRANCESE

Itinerario consigliato - Polinesia

Con un viaggio in Polinesia Francese si può rinascere, attraverso un vero e proprio risveglio sensoriale, in armonia con la natura e i suoi ritmi, colori, suoni, profumi e sapori.

GIORDANIA GIORDANIA Petra e la Strada dei Re

Viaggio

Petra e la Strada dei Re
GIORDANIA

Itinerario consigliato - Giordania

La magia di Petra lascia senza fiato anche il viaggiatore più esperto, per poi proseguire con la magia deserto del Wadi Rum e la bellezza del Mar Morto...

FRANCIA FRANCIA Lione

Viaggio

Lione
FRANCIA

Accompagnatore Culturale

  • Il Vieux Lyon.
  • I traboules del Vieux Lyon e della Croix-Rousse.
  • Il Musée des Beaux Arts.
TANZANIA TANZANIA Veraclub Sunset Beach

Viaggio

Veraclub Sunset Beach
TANZANIA

Resort e Villaggi - Zanzibar

Le acque cristalline danzano sulla spiaggia di sabbia fine e bianca, intervallata dalle rocce che danno un ritmo lento al paesaggio. La natura rigogliosa, con le sue piante verdi e luminose, arriva fin sulla spiaggia e si fonde con l’oceano...

SUDAFRICA SUDAFRICA Sudafrica, Cascate Vittoria e Seychelles

Viaggio

Sudafrica, Cascate Vittoria e Seychelles
SUDAFRICA

Itinerario consigliato - Sud Africa, Zimbabwe, Seychelles

Il meglio del Sud Africa con Cape Town, la penisola del Capo, la regione dei vini e il parco Kruger e poi il relax nel paradiso delle Seychelles.

NAMIBIA NAMIBIA Paesaggi infiniti

Viaggio

Paesaggi infiniti
NAMIBIA

Itinerario consigliato - Namibia

La Namibia vi propone tutto quello che questo immenso continente ha da offrire, con i suoi innumerevoli paesaggi che spaziano dalle sue dune maestose alla misteriosa Skeleton Coast.

NEPAL NEPAL Monaci sul Tetto del Mondo

Viaggio

Monaci sul Tetto del Mondo
NEPAL

Itinerario consigliato - Tibet e Nepal

Visiteremo Lhasa, un luogo in equilibrio tra il passato e il presente estraneo; i principali siti del buddismo tibertano; attraverseremo minuscoli villaggi...

NUOVA ZELANDA NUOVA ZELANDA Nuova Zelanda e Polinesia

Viaggio

Nuova Zelanda e Polinesia
NUOVA ZELANDA

Itinerario consigliato

Itinerario perfetto per viaggi di nozze, i magici paesaggi della Nuova Zelanda uniti al mare indimenticabile della Polinesia.

STATI UNITI (USA) STATI UNITI (USA) SOGNANDO IL WEST

Viaggio

SOGNANDO IL WEST
STATI UNITI (USA)

Guida in italiano in loco - Usa

  • Partenze minimo 2, massimo 35 persone
  • Inclusi  Bryce e Arches Parks
  •  Escursione in 4x4 a Monument Valley con pranzo barbecue specialità Navajo
  •  9 cene e 1 pranzo compresi
BOTSWANA BOTSWANA Il Delta dell'Okavango e le Cascate Vittoria

Viaggio

Il Delta dell'Okavango e le Cascate Vittoria
BOTSWANA

Itinerario consigliato - Botswana e Zimbabwe

  • Lodge di lusso
  • Safari straordinari
  • La magia delle cascate Vittoria
  • L'unicità del Delta dell'Okavango

 

arrow_drop_up