menu

INDIA DEL SUD: L'INCANTO DEI TEMPLI

IND-1431

INDIA DEL SUD: L'INCANTO DEI TEMPLI

Viaggi su Misura 13 giorni Su Richiesta Richiedi un preventivo
MAPPA ITINERARIO
Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dic
Quando Andare
04:12
+3 ore
nessuna obbligatoria
richiesto
INFORMAZIONI

Il cuore dell’India dravidica, ha molto da offrire. Le spettacolari coste del mare Arabico e Del Golfo del Bengala si incontrano a Kanniyakumari, sull’Oceano Indiano. Spiagge isolate fitte foreste e riserve naturali sono alcune delle bellezze di questa parte dell’india. Il Tamil NaduVanta grandiosi templi antichi, tutt'ora attivi centri di culto.il Kerala e’ ricco sia di bellezze naturali sia di tradizioni. 

CONDIVIDI

Il cuore dell’India dravidica, ha molto da offrire. Le spettacolari coste del mare Arabico e Del Golfo del Bengala si incontrano a Kanniyakumari, sull’Oceano Indiano. Spiagge isolate fitte foreste e riserve naturali sono alcune delle bellezze di questa parte dell’india. Il Tamil NaduVanta grandiosi templi antichi, tutt'ora attivi centri di culto.il Kerala e’ ricco sia di bellezze naturali sia di tradizioni. 

 Quotazione dai maggiori aeroporti italiani su richiesta

Possibilità di richiedere hotel 4 o 5 stelle sulla base delle proprie esigenze

La quota comprende

QUOTAZIONI SU RICHIESTA

Altre Informazioni

Note 
B = colazione; L = pranzo; D = Cena

L’itinerario potrebbe subire modifiche in base alle condizioni climatiche e delle strade.
Il check in negli alberghi è solitamente alle ore 14.00 il check out alle ore 12.00
Per accedere ad alcuni templi  viene richiesto di togliere scarpe e calze.
Le mance non sono obbligatorie ma sono consigliate a autisti e guide

Per partecipare a questo viaggio occorre il visto indiano, il passaporto con la validità 6 mesi con almeno due pagine libere e due foto tessera 5 x 5 su sfondo bianco e di un formulario on line debitamente compilato e firmato  ( http://www.indianvisaonline.gov.in/visa/).  È necessario fare pervenire a  Pianeta Gaia il  passaporto in originale, il formulario e le foto, un mese prima della partenza del viaggio.

NOTA BENE :
Il viaggio richiede un ottimo spirito di adattamento per i trasferimenti in pullman, in treno, per le sistemazioni spartane in alcune località e per la cucina speziata. Talvolta le guide locali parlanti Italiano nell’India del Sud potrebbero non essere all’altezza delle aspettative per la loro professionalità e preparazione. 

DOCUMENTI ESSENZIALI PER OTTENERE IL VISTO PER L'INDIA: 
• Passaporto in corso di validità non inferiore a 6 mesi, firmato dal titolare con almeno  2 pagine libere.  
• Due fotografie a colori formato tessera recenti 5x5 su sfondo bianco 
• Formulario on line debitamente compilato e firmato 

Tassi di cambio di riferimento per le valute
Tasso di cambio 1 EUR = 1,13 usd

Variazioni dei cambi con oscillazioni maggiori del 3% comporteranno un adeguamento dei costi e verranno comunicati entro i 20 giorni dalla partenza. La presente quotazione non costituisce proposta contrattuale ed è soggetta a riconferma in base all’effettiva disponibilità dei servizi alberghieri e dei voli e delle disponibilità delle classi di prenotazione.

INDIA

Qualunque sia la motivazione che vi spinge a partire per l'India, non rimarrete delusi; l'India è un paese che sa venire incontro alle aspettative più diverse appagando i visitatori più esigenti. Ricordate che l'India è "il Paese dell'Anima" e che i vostri occhi devono riuscire a guardare oltre la prima immagine di povertà e sporcizia per avvicinarsi alla religiosità e filosofia di vita tanto diversa dalla nostra.
Un viaggio in India non è comunque un viaggio semplice, a volte è necessario spirito di adattamento, è sicuramente necessario essere aperti ad una cultura e abitudini differenti dalle nostre

L'india è un paese talmente vasto da poter essere quasi considerato un continente; è impossibile poterlo visitare tutto in un solo viaggio, anche perchè gli spostamenti via terra sono spesso molto lenti. Se viaggiate per la prima volta in India vi consigliamo di scegliere una singola regione (il Rajhastan è ideale come primo viaggio); sarà più facile apprezzare tutte le sfumature di questo paese e farsi tentare da altri viaggi come succede a moltissimi viaggiatori

Documenti e visti
Per l’ingresso in India ai cittadini italiani è richiesto un visto che viene rilasciato dall’Ambasciata dell’India di Roma o dal Consolato Generale dell’India di Milano. Le autorità indiane non rilasciano il visto di ingresso all’arrivo nel paese. Il passaporto deve avere una validità residua di almeno sei mesi dalla conclusione del viaggio. Il visto è valido 3 mesi e per un solo ingresso/ uscita dal paese.
Importante: chi dall’India si reca in un altro paese (es. Nepal) e deve rientrare in India al termine del soggiorno, deve richiedere un visto doppio. Vi sono zone soggette a permesso speciale (es. gli stati nell’estremo nord est, al confine con Bangladesh e Myanmar, generalmente chiusi agli stranieri; le isole Laccadive, Andamane e Nicobare; Sikkim; Ladakh).
Le norme relative al rilascio dei visti possono variare è quindi importante verificare sempre col consolato o l'ambasciata i tempi e le regole del rilascio.

Viaggi all’estero di minori 
Si fa presente che la normativa sui viaggi all’estero dei minori varia anche in funzione delle disposizioni nazionali dei singoli Paesi. La recente normativa italiana (novembre 2009) prevede l’obbligatorietà del passaporto individuale anche per i minori e la validità temporale è differenziata in base all’età (ferma restando la validità dei passaporti in cui i minori risultino già iscritti). Si consiglia pertanto di assumere informazioni aggiornate presso la propria Questura, nonché presso le Ambasciate o i Consolati del Paese accreditati in Italia e/o il proprio agente di viaggio.

Vaccinazioni e medicinali
Nessuna vaccinazione obbligatoria. Si consiglia di munirsi di medicinali contro eventuali infezioni intestinali e contro infreddature derivanti da sbalzi di temperatura tra l’esterno e l’interno (aria condizionata in auto e in hotel), di repellenti contro le zanzare e di medicinali personali. Segnaliamo che l’elevata altitudine per i viaggi in Ladakh, Nepal e Bhutan può comportare l’insorgenza del mal di montagna.

Fuso orario
Quando in Italia è in vigore l’ora solare, l’India è 4 ore 30 minuti avanti (con l’ora legale la differenza è di 3 ore 30 minuti).

Corrente elettrica
Viene erogata a 220-240 volt. Le prese sono circolari tripolari. È consigliato un adattatore universale.

Valuta
In India la valuta nazionale è la rupia. Euro e dollari vengono comunemente cambiati nelle banche e negli hotel. Le maggiori carte di credito sono accettate quasi ovunque. I bancomat si trovano invece solo nelle grandi città e comunque non sono molto diffusi.


Lingua
Non esiste un’unica lingua indiana: 22 sono le lingue ufficiali e quasi 1.000 i dialetti… La lingua del paese diviene così l’inglese, usato in tutto quanto è di interesse pubblico. L’hindi viene parlato principalmente nel nord del paese.

Voli interni
Ivoli interni sono operati sia dalla Air India che da altre compagnie private quali Jetairways. Questi voli possono a volte subire ritardi o sospensioni, senza preavviso rendendo quindi necessaria una variazione del programma originale, non imputabile all'organizzatore che provvederà, tramite il corrispondente locale a riorganizzare nel modo migliore il tour.  Gli orari dei voli interni sono indicativi e possono essere modificati.
IMPORTANTE: alcune compagnie private che operano le tratte interne accettano bagagli in stiva sino a 15 Kg e non 20. Al momento dell'imbarco può quindi essere richiesto il pagamento di un extra bagaglio se il peso è superiore ai 15 Kg

Clima e abbigliamento
In India esistono fondamentalmente tre stagioni.

  • La stagione calda (fine aprile/maggio/giugno): le temperature che possono salire fino a 40° ed oltre.
  • La stagione umida o dei monsoni (giugno/settembre): ha inizio dalle regioni sud occidentali (Laccadive, Kerala) e per l’inizio di luglio raggiunge l’intero paese, con intensità variabile (es. Rajasthan parte desertica), ad eccezione del Ladakh; una seconda scarica d’acqua si ha sul Tamil Nadu e sul Kerala a novembre e all’inizio di dicembre.
  • La stagione fresca (ottobre/ marzo): il clima è piacevole in tutto il Paese, nel  Nord del Paese (Rajasthan, Delhi …) l’escursione termica è abbastanza elevate e la sera le temperature possono raggiungere a 5/6 c°; durante il giorno se non vi è il sole le temperature possono rimanere intorno ai 12/15°, è bene quindi viaggiare con dei pile comodi e caldi. Nelle regioni ai piedi dell’Himalaya la temperatura si fa decisamente fredda; sull’Himalaya l’aria è limpida e al mattino sono ben visibili le montagne; all’estremo sud la temperatura diventa gradevolmente tiepida per poi lasciare il passo, verso fine febbraio, di nuovo alla stagione calda. Nei mesi di dicembre/gennaio è consigliato qualche capo più pesante se si viaggia nell’India del Nord (Rajasthan/Varanasi).

Per l’abbigliamento è da preferire la praticità piuttosto che l’eleganza. Da ricordare, inoltre, che nei templi si entra con un abbigliamento consono al luogo (gambe e braccia coperte) e senza scarpe (possono essere utili dei calzini in cotone). Nell’India del nord si consiglia un abbigliamento leggero in estate e da mezza stagione in inverno. Nelle zone desertiche l’escursione termica fra il giorno e la notte può essere notevole. Nell’India del sud, dove fa caldo tutto l’anno, sono preferibili capi in cotone (da evitare i tessuti sintetici), senza dimenticare il fattore “aria condizionata”. Consigliati cappellino, occhiali da sole, crema protettiva e repellente contro le zanzare.

Bagaglio
In India il bagaglio dei visitatori in arrivo e in partenza viene accuratamente ispezionato. Anche sui voli interni, durante il tragitto dal checkin all’aereo, il bagaglio a mano subisce fino a tre controlli.

Telefoni
I cellulare hanno una copertura abbastanza capillare su tutto il paese. A seocnda del gestore telefonico possono incontrarsi delle zone senza copertura, ma sono generalmente abbastanza limitate. le telefonate col cellulare sono care. Molte strutture alberghiere sono dotate di wifi

Mance
Negli alberghi e nei ristoranti frequentati dai turisti la mancia è una consuetudine. In caso di gruppo, l’accompagnatore dall'Italia o la guida locale raccoglie una somma tra i partecipanti all’inizio del tour e la distribuisce durante il viaggio. Nel caso di viaggi individuali, non esistendo una tariffa standard, suggeriamo di affidarsi al proprio buon senso, dando la mancia nel caso in cui si sia soddisfatti del servizio prestato da guide, autisti o camerieri.

Tasse aeroportuali
Le tasse aeroportuali sono in genere comprese nel costo del biglietto aereo, internazionale o nazionale. In Nepal invece vengono riscosse direttamente in aeroporto e devono essere pagate in contanti con moneta locale.

Materiale video-fotografico
Si consiglia di rifornirsi in Italia di tutto il materiale video-fotografico occorrente, che non è sempre facilmente reperibile in India oppure può presentare costi molto elevati. Si consiglia anche di proteggere apparecchiature e materiale da polvere o umidità con un semplice sacchetto di plastica. In alcuni siti viene richiesto un pagamento extra per poter fotografare e/o usare la telecamera; alcuni siti consentono l'introduzione di macchine fotografiche, ma non di telecamere.

Sicurezza
Sconsigliamo vivamente, di portare in viaggio gioielli e oggetti di valore in viaggio. Per tutte le informazioni sul paese consigliamo di consultare il seguente sito internet: www.viaggiaresicuri.it

Cucina
La cucina indiana è particolarmente varia ed è sicuramente una delle più raffinate di tutto l’oriente. I piatti più importanti sono a base di carne di agnello (la carne bovina e suina è bandita dalla tavola per motivi religiosi), di pollo, di pesce e di verdure e sono generalmente accompagnati da riso bollito, dal “dhai”, un piatto di lenticchie con yogurt bianco, e da salse tanto gustose quanto piccanti. Viene fatto grande uso di spezie fra cui il curry, il cumino e il coriandolo. Molto noto è il “tandoori chicken”, un piatto di pollo cucinato con una tipica ricetta indiana. La frutta è varia e gustosa con noci di cocco, mango e papaya, mentre i dolci sono spesso a base di miele, pistacchi e mango.
Nella maggior parte degli alberghi i menù sono a buffet che offrono sempre piatti non speziati o piccanti

Acquisti
L’artigianato indiano offre una grande varietà di prodotti, dagli oggetti in marmo intarsiato di Agra alle sete di Varanasi, dai manufatti in bronzo di Madurai alle pietre preziose di Jaipur e ai gioielli in argento del Rajasthan Fra i capi di abbigliamento sono rinomati gli scialli in lana cachemire, i vestiti di Punjab in cotone, le sari (gli abiti tipici delle donne indiane) delle più diverse fatture e colori. Da ricordare anche le miniature su carta di riso, le sculture in legno e i bellissimi tappeti lavorati artigianalmente.

Festività religiose
Le festività religiose in India sono numerosissime, molte delle quali particolarmente spettacolari. Fra le tante si ricordano “Holi” una vivace festa hindu che segna la fi ne dell'inverno, “Muharram”, una festa sciita che dura 10 giorni e che commemora il martirio del nipote di Maometto, la grande festa di Kumbh Mela che ricorda un'antica battaglia tra dei e demoni per il possesso di un vaso (kumbh) e che si tiene ogni tre anni a rotazione in quattro diverse città, la festa di Ganesh Chaturthi, in agosto/ settembre, dedicata al popolare dio Ganesh dalla testa di elefante e “Ditali” (o Deepavali), la festa più allegra del calendario hindu le cui celebrazioni, che si svolgono a novembre, durano 5 giorni. Da ricordare che in coincidenza delle festività religiose possono verificarsi interruzioni nei vari servizi spesso comunicate con brevissimo anticipo.

Autonoleggio
Si sconsiglia assolutamente il noleggio di motocicli, autovetture ed ogni altro tipo di veicolo, poiché in genere non coperti da assicurazioni e carenti nella manutenzione. Inoltre, le condizioni di manutenzione delle strade e la segnaletica sono spesso molto carenti. In alternativa, si suggerisce di richiedere al Corrispondente in loco la disponibilità di vetture con autista. In ogni caso si sconsiglia vivamente di viaggiare nelle ore notturne. La guida è a sinistra con sorpasso a destra. È richiesta la patente internazionale.

Classificazione alberghiera
In India la categoria indicata delle strutture ricettive pubblicate è quella ufficiale riconosciuta dal Dipartimento del Turismo Indiano. Pertanto per le strutture ricettive la cui classificazione non fosse disponibile (n.d.) i testi descrittivi pubblicati corrispondono a quanto comunicatoci dalle strutture stesse in merito alle caratteristiche, servizi e attrezzature offerte. Anche se prevista, la classificazione ufficiale assegnata in loco, non può essere paragonata agli standard europei per la medesima categoria e, a parità di classificazione, possono corrispondere, strutture e/o servizi qualitativamente molto differenti tra loro. Si precisa inoltre che, quando disponibili, nelle stessa struttura ricettiva, possono coesistere sostanziali differenze tra le varie tipologie di camere previste e che alle stesse è consuetudine dei gestori assegnare libere denominazioni.
 

Servizi in India
L’India è un Paese molto affascinante, ricco di culture e paesaggi memorabili ma allo stesso tempo assai complesso.  Gli standard dei servizi in loco non sono equiparabili a standard internazionali ma seguono logiche legate al territorio, e al sistema di ospitalità indiana. La nostra organizzazione, forte di una partnership con un operatore locale consolidata in oltre vent’anni di esplorazioni sul territorio, ha selezionato meticolosamente i migliori alberghi, le guide e gli autisti professionali, gli assistenti qualificati in ogni città e aeroporto, e uno staff in grado di intervenire e risolvere eventuali emergenze. Tuttavia potrà capitare che gli autisti o le guide locali parlino un inglese non perfetto, con un accento non sempre comprensibile. La nostra organizzazione è presente in tutte le località dell’India per fornire assistenza adeguata.

Mezzi e traffico in india
L’India è un Paese antico e moderno insieme. Per quanto faccia ogni anno passi da gigante intensificando la costruzione di infrastrutture che permettano una migliore percorribilità delle strade, rimane sempre un Paese ancorato a vecchi sistemi. 
La nostra organizzazione si avvale di veicoli di nuova generazione (Standard o Deluxe) con aria condizionata, e autisti professionali parlanti inglese o italiano; tuttavia gli standard non sempre assimilabili a quelli occidentali e il traffico caotico, faranno si che anche i trasferimenti più semplici potranno comportare molte ore di viaggio. 
La media di percorrenza sulle normali strade indiane è di 40 km all’0ra circa.



Siti utili
Turismo indiano: www.indiatourismmilan.com
Turismo nepalese: www.welcomenepal.com
Bhutan Tourism Council: www.tourism.gov.bt

PROGRAMMA

giorno 1

ITALIA – CHENNAI (-/-/)


Partenza libera con intercontinentali . Arrivo in tarda nottata o il mattino successivo. Pernottamento a bordo.

chiudi continua
Kapaleeswarar

giorno 2

CHENNAI (-/-/)


Arrivo a Chennai con il volo Intercontinentale. Disbrigo delle formalità doganali, ritiro del bagaglio ed incontro con il nostro corrispondente locale per il trasferimento privato in albergo (CHECK IN ORE 12:00). Nel pomeriggio incontro con la guida e inizio alle visite di Chennai, sulla costa orientale, è una delle porte di ingresso dell’India del Sud. Segnata da profonde testimonianze del passato coloniale, fu fondata nel 1639 dalla Compagnia delle Indie.Prima ancora dell’arrivo degli inglesi, commercianti armeni e portoghesi si erano insediati lungo la costa. Madras, antico nome della città, deve la sua fortuna alla coltivazione del cotone, addirittura diede il nome ad un particolare tipo di tessuto a vivaci colori e di ottima qualità, che ancora oggi è prodotto a mano nei villaggi del Tamil Nadu e in serie nelle fabbriche della città. Il centro delle attività commerciali è George Town, che deve il suo nome a Re Giorgio V d’Inghilterra, come pure l’omonimo Forte. La città si è costituita con il passare del tempo aggregando tra loro diversi piccoli villaggi in espansione: oggi questi villaggi danno il nome ai vari quartieri. Si inizia con la visita dal tempio più grande di Chennai, il Kapaleeswarar eretto in onore di Shiva, si prosegue verso il quartiere di Mylapore dove sorge la Cattedrale eretta dai Portoghesi in onore di San Tommaso Apostolo che, arrivato nel 53 d.C., qui ha vissuto e insegnato fino all’anno della sua morte avvenuta nel 78 d.C. In seguito si passerà attraverso Marina beach, la seconda più lunga del mondo, che si estende per diversi chilometri. La tappa finale sarà il forte di San Giorgio, attualmente utilizzato dal governo del Tamil Nadu. All'interno del complesso c’è la possibilità di visitare un museo (chiuso il venerdì) che conserva molti cimeli della Compagnia delle Indie Orientali e del periodo Britannico. Inoltre si visita la galleria nazionale e museo dei Bronzi ( Chiuso Venerdi) . Al termine delle visite rientro in hotel, cena e pernottamento.

chiudi continua
Kanchipuram

giorno 3

CHENNAI  -  KANCHIPURAM (B/-/D)


Continuazione del viaggio e partenza alla volta di Kanchipuram ( 72 km -2 ore di viaggio),  la "città d’oro", fu la capitale di diverse dinastie (Pallava, Chola, i Rayas di Vijayanagar). I suoi templi  più belli risalgono al 700 d.C. (dinastia Pallava). All’arrivo sistemazione in hotel. Nel pomeriggio inizio della visita di Kanchipuram la ‘Città d’Oro”, una delle sette citta’ sacre dell’India (Le altre sono Benares,Haridwar,Ujjain,Matura,Ayodhya e Dwarka) ed è la sola che lo sia per i Visnuiti che per i Sivaiti. La capitale di Kanchi e’ nota fin dai tempi antichi ma raggiunse il suo splendore artistico con la dinastia dei Pallava, seguiti dai Chalukya Occidentali e poi dai Chola. I templi di Pallava, sono considerati tra i piu’ antichi esempi della archittetura Indiana del Sud.Si visiteranno Il tempio di Kailashnath e Ekambareswara.Dopo le visite rientro in hotel. Cena e pernottamento.

 

chiudi continua
Mahabalipuram

giorno 4

KANCHIPURAM - MAHABALIPURAM (B/-/D)


Continuazione del viaggio alla volta di Mahabalipuram ( 66 km- 2 ore di viaggio), sito archeologico di grande importanza. Allineati sulla spiaggia si trovano i templi di epoca Pallava, santuari-grotta consacrati al culto fallico di Shiva. Le rocce sono state svuotate e scolpite secondo lo schema dell’arte gupta, creando finte colonne e pannelli scolpiti, capolavori dell’arte indiana tra cui il magnifico bassorilievo della Discesa del Gange. Lo stile dei templi di Mahabalipuram ha influenzato l’intera area tamil. All’arrivo sistemazione in albergo.Il pomeriggio  è dedicato alla visita di Mahabalipuram con le soste ai 5 Ratha, ai Templi sulla spiaggia e alle Sette pagode.Rientro in hotel, cena e pernottamento.

chiudi continua
Arunachala

giorno 5

MAHABALIPURAM - THIRUVANAMALAI (B/-/D)


Al mattino partenza con auto privato alla volta di Thiruvanamalai  (150 km - circa 3-4 ore di viaggio), una delle citta’  sacre del Tamilnadu, questa meta di pellegrinaggio è il luogo in cui si crede che Shiva sia apparso come una colonna  di fuoco (Sthavara linga) per affermare la sua supermazia su Brahma e Vishnu. Nel pomeriggio inizio della visita della citta’ che non è solamente un luogo di pellegrinaggio religioso, avendo soprattutto un profondo significato spirituale. Da secoli Arunachala (la sacra collina) è considerata come il maggior centro di energia spirituale nel meridione indiano da Avatara, Sadhus, veggenti e saggi.Folle di devoti da tutto il mondo ancor oggi continuano ad arrivare ai piedi di Arunachala. Durante i pleniluni, pumima, migliaia di persone affollano le zone adiacenti la Collina e il Tempio, compiendo un percorso  circolare attorno ad Arunachala, seguendo una pratica millenaria. La collina viene considerata l’aspetto formale dell’ Essere Supremo e perciò dà il benvenuto a popoli di ogni religione,di ogni credo,ai ricercatori di ogni cammino.Sistemazione in albergo e pernottamento.

chiudi continua
Chidambaram

giorno 6

THIRUVANAMALAI -CHIDAMBARAM-GANGAIKONDA-KUMBAKONAM (B/-/D)


Al mattino partenza alla volta di Kumbakonam (200 km- 5-6 ore di viaggio) con alcune soste durante il tragitto. La prima sosta si effettuerà a Chidambaram,  la cui storia è intimamente collegata a quella del suo Tempio di Shiva Nataraja, uno dei più antichi e dei più sacri dell’India (il tempio osserva la chiusura dalle ore 12:00 alle 16:00), nella forma di re della danza cosmica.I quattro gopuram con pregevoli sculture, i tetti dei due padiglioni rivestiti con lastre di rame dorato, le 56 colonne finemente lavorate della piccola sala delle danze sacre sono solo alcune delle numerose meraviglie del grande complesso templare. Proseguimento per seconda sosta a Gangaikondacholapuram (Circa 35 km, un’ora) per ammirare lo splendido tempio dell’XI sec dedicato a Shiva e poco frequentato dai turisti perché fuori dalle rotte classiche. E’ uno dei pochissimi templi in India in cui Shiva è rappresentato come idolo e non sotto forma di lingham. Proseguimento per Kumbakonami  (Circa 60 km, un’ora & Mezza ). All’arrivo sistemazione in albergo, cena  e pernottamento.

chiudi continua

giorno 7

KUMBAKONAM - DARASURAM-TANJORE-TRICHY (B/-/D)


A 4 km da Kumbakonam si trova Darasuram dove merita una visita al magnifico Tempio di Airatesvara, straordinario esempio dello stile architettonico in voga nel XII sec durante il regno dei Chola. Il viaggio prosegue per Tanjore (Circa 40 km, un’ora), situata nella piana del delta del Cauvery, zona estremamente fertile e definita “la scodella di riso” dell’India meridionale. Visita al tempio Brihadishvara, massima espressione dell’architettura dei Chola, dichiarato patrimonio dell’umanità. Situato nel cosiddetto “fortino”, a cui si accede attraverso un gigantesco gopuram, il tempio risale al 1010 ed è dedicato a Shiva Nataraja e contiene diverse rappresentazioni di questo aspetto della divinità. Nel cortile del tempio e adagiato in un bel mandapa del XIII sec,  si può ammirare un enorme toro Nandi in granito nero, successivamente visita del palazzo museo del Rajah che raccoglie una splendida collezione di bronzi. Alla fine proseguimento per Trichy, All’arrivo sistemazione nella camera. Nel pomeriggio incontro con la guida  e inizio visita di Trichy (Tiruchirapalli) la “Città della roccia sacra”. le cui origini si perdono nei secoli precedenti all’era cristiana, per la visita del tempio di Srirangam,dove I pellegrini ed I fedeli celebrano I rituali sulla riva del fiume Cauvery, Visita del famoso Rock Fort Temple, che si raggiunge dopo aver percorso 434 scalini. Rientro in albergo, cena e pernottamento.

 

chiudi continua

giorno 8

TRICHY - CHETTINADU (KARAIKUDI) (B/-/D)


Continuazione del viaggio  per Chettinadu o Karaikudi, il cuore dell’area di Chettinadu. In questa località ci sono molti templi, tra cui il pillaiyarpati temple dedicato a Ganesha, del VII sec. Ci sono anche mirabili dimore chettiar, e antiquari fornitissimi dei tesori di questi palazzi. All’arrivo sistemazione in albergo. Nel pomeriggio inizio della visita di Karaikudi o Chettinad, terra dei leggendari Chettiars, genìa di geniali mercanti che qui costruirono nei secoli le loro splendide magioni. Queste magnifiche magioni vennero indicate come Nattukottais, letteralmente Fortezze terriere. Durante l'XI e il XII secolo, i Chettiars seguirono le rotte marittime dell'impero dei  Chola e poi dei Pandya: il commercio di sale, seta, spezie, legnami pregiati e gemme preziose prosperò. Le loro iniziative imprenditoriali fecero della loro genìa la classe, dirigente mercantile dell'India del Sud. Al termine delle visita rientro in albergo, cena e pernottamento.

chiudi continua

giorno 9

CHETTINADU - MADURAI (B/-/D)


Al mattino partenza per Madurai ( circa 100 km- 4 ore di viaggio), una delle piu’ grandi citta’-tempio dell’India del sud, Madurai e’ sinonimo del celebre Minakshi Temple. Questa antica citta’ sulle rive del fiume Vaigai è stata nei secoli una culla della cultura tamil. All’arrivo sistemazione in albergo. Nel pomeriggio inizio visita del grandioso tempio della dea Meenakshi del XVII secolo, in cui l’iconografia fa molto uso del fiore di loto, simbolo del sesso femminile, emblema della felicità e della dimora degli Dei, ed il palazzo di Tirumalai Nayak, che rappresenta l’influenza dell’arte moghul sulla tradizionale arte hindu e segna l’inizio dell’arte indosaracena, e per finire il tempio di Tepakhulam, a pochi chilometri dalla città. In serata si potrà assistere ad una cerimonia nel tempio della dea Meenakshi.Rientro in albergo,cena e pernottamento.

chiudi continua
Lago Periyar

giorno 10

MADURAI-PARCO NAZIONALE DI PERYAR (B/-/D)


Mattinata dedicata al suggestivo trasferimento  al Lago Periyar ( circa 137 km-4 ore di viaggio). Questo trasferimento è eccezionalmente bello per la diversità dei panorami naturali che s’incontreranno lungo il percorso: le montagne dei Ghat Occidentali; le piantagioni di caffè, tè ed alberi da gomma. Una zona che si merita il nome di “terra degli dei” perchè su di essa vi cresce rigogliosamente tutto: le spezie più rare e profumate, centinaia di specie di fiori e piante, fitti palmeti e bananeti. Per descrivere questa zona del Kerala occorrerebbe riuscire a renderne, come lo scrittore Patrick Suskind, tutti i seducenti profumi. All’arrivo sistemazione in albergo. Nel  Pomeriggio giro del lago Periyar in Battello. Nel corso di questa escursione potranno essere avvistati numerosi animali: gli elefanti selvatici; branchi di facoceri, timide ma giocose lontre, uccelli multicolori...e con tanta, tantissima fortuna anche la tigre. Cena e pernottamento in albergo.

chiudi continua
Munnar

giorno 11

PERYAR - MUNNAR (B/-/D)


Al mattino si parte in direzione di Munnar (circa 155 km - 3-4 ore di viaggio). Località montana situata sui Ghati Occidentali ed immersa nelle piantagioni di tè. Munnar si trova a 1600 metri sul livello del mare e fu in passato eletta come residenza estiva degli ufficiali del British Raj. Nel 1877 un ufficiale inglese chiese in concessione al Raja Poonjar le colline di Munnar per farne una regione agricola. Provò ad impiantare colture di caffè, china e cardamomo e scoprì che il tè era quella che meglio si adattava a questo clima e a questo territorio fatto di valli irregolari. Ancora oggi, nei pressi di Munnar, a Kolukkumalai, si trova la più alta piantagione di tè dell’India: 2400 metri sopra il livello del mare. Arrivo e sistemazione in albergo. Pomeriggio a disposizione per escursioni facoltative nelle piantagioni. Cena e pernottamento.

chiudi continua
Kerala Backwaters

giorno 12

MUNNAR - ALLEPPEY (B/L/D)


Al mattino partenza alla volta di Allepey, all’arrivo ci s’imbarca sulla Barca tradizionale chiamata “KETTUVALAM” e partenza per un’affascinante giro tra canali ed incantevoli lagune, vie d’acqua chiamate “Kerala Backwaters”.in un paesaggio naturale di incontaminata, suggestiva ed unica bellezza.Trattamento di pensione completa e pernotamento a bordo della  HOUSEBOAT.

 

chiudi continua

giorno 13

ALLEPPEY -COCHIN (B/-/D)


Prima colazione abordo della barca. Arrivo ad Alleppey  dove si sbarca e si parte in direzione di Cochin. una delle città più affascinanti dell’India del Sud,all’arrivo sistemazione in albergo. Pomeriggio dedicato alla visita di una delle più grandi città del Kerala, ricca di edifici testimonianza delle tante genti che l’hanno abitata.  La sinagoga della comunità ebraica le cui radici risalgono al 1000 d.C; la più antica chiesa cattolica esistente nel paese; palazzi costruiti dai portoghesi, ecc, rappresentano solo alcuni degli aspetti di questa eterogenea città. Dopo l’arrivo, soste saranno effettuate al Palazzo Olandese (in realtà edificato dai portoghesi nel 1555 e noto anche come il Palazzo di Mattancherry(Chiuso Lunedi) alla Sinagoga ( chiuso Sabato e Domenica) e alla Chiesa di San Francesco. Non-potrà mancare una visita alla zona della pesca nei pressi della città per vedere le famose reti cinesi: si tratta di reti fisse a cantilever, generalmente utilizzate durante l’alta marea. Dopo le visite rientro in albergo, cena e pernottamento.

chiudi continua
preventivo
Sei interessato a questa proposta? RICHIEDI PREVENTIVO

APPROFONDIMENTI DAL NOSTRO BLOG

17/09/2014

Case tradizionali persiane e haveli indiane

Le haveli sono abitazioni storiche tradizionali tipiche non solo dell'India ma anche di paesi confinanti come Pakistan, Bangladesh e Nep...

LEGGI
17/09/2014

Taj Mahal, amori e leggende dell'edificio più bello del mondo

Quando sei bella/o, tutti vogliono essere associati a te. È un po' quello che succede da sempre al Taj Mahal di Agra, in India, i...

LEGGI
17/09/2014

Kushti, la lotta indiana

Il kushti, o pehlwani, è la lotta tradizionale indiana. Sviluppatasi durante l'Impero Moghul (1526-1857), si rifà all'...

LEGGI
17/09/2014

Una pericolosa danza di guerra

In passato vi abbiamo mostrato i video di alcune spettacolari danze di accoppiamento di uccelli. Stavolta ve ne mostriamo la surreale danza ...

LEGGI
17/09/2014

I 10 giganti fra gli alberi

Non solo sono indispensabili perché producono l'ossigeno che respiriamo, ma possono anche essere incredibilmente grandi, inaudita...

LEGGI
17/09/2014

Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangiola - VI

14 agostoUltimo giorno! Nel pomeriggio nessuno vuole andare a fare il rafting previsto dal programma, perciò al mattino visita agli u...

LEGGI
17/09/2014

Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangiola - V

12 agostoColazione fuori, al sole, anche per evitare i cattivi odori di cucina e gasolio. Partiamo per la Nubra Valley “di destra&rdqu...

LEGGI
17/09/2014

Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangela - IV

10 agostoIeri sera e stamani, tragedia delle pile: comprate sbagliate, in fretta e furia in un negozio non erano per macchine fotografiche. ...

LEGGI
17/09/2014

Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangiola - III

8 agostoPrima colazione con il sottofondo in musica delle preghiere dei monaci. Partiamo per i nostri tre monasteri: Shey Palace, Thikse e H...

LEGGI

ALTRI TOUR CHE POTREBBERO INTERESSARTI

ITALIA ITALIA VICENZA, VENEZIA E L'ARCHITETTURA DI ANDREA PALLADIO

Viaggio

VICENZA, VENEZIA E L'ARCHITETTURA DI ANDREA PALLADIO
ITALIA

Accompagnatore Culturale

  • La Basilica del Santissimo Redentore, a Venezia.
  • Basilica diSan Giorgio Maggiore
  • Il Teatro Olimpico, a Vicenza
  • La Villa Almerico Capra, detta La Rotonda, a Vicenza
  • Corso Palladio

 

NAMIBIA NAMIBIA PAESAGGI INFINITI

Viaggio

PAESAGGI INFINITI
NAMIBIA

Idea di Viaggio - Namibia

La Namibia vi propone tutto quello che questo immenso continente ha da offrire, con i suoi innumerevoli paesaggi che spaziano dalle sue dune maestose alla misteriosa Skeleton Coast.

ISLANDA ISLANDA TERRA DI FUOCO E DI GHIACCIAI

Viaggio

TERRA DI FUOCO E DI GHIACCIAI
ISLANDA

Itinerario Fly & Drive

Terra di fuoco e di ghiacciai, l'Islanda è il paese dei grandi contrasti. Troverete a poca distanza il più grande ghiacciaio al mondo e il maggior numero di vulcani d'Europa...

 

CINA CINA CELESTE IMPERO

Viaggio

CELESTE IMPERO
CINA

Accompagnatore in loco

  • Guide professionali parlanti italiano
  • Visita della magnifica e antica Grande Muraglia, Città Proibita e l'Esercito di Terracotta
  • Visita del tempio di Lingyin
  • Trasferimenti e trasporto per tutto il viaggio
NUOVA ZELANDA NUOVA ZELANDA NUOVA ZELANDA E POLINESIA

Viaggio

NUOVA ZELANDA E POLINESIA
NUOVA ZELANDA

Idea di Viaggio

Itinerario perfetto per viaggi di nozze, i magici paesaggi della Nuova Zelanda uniti al mare indimenticabile della Polinesia.

ETIOPIA ETIOPIA ETIOPIA, LA ROTTA STORICA

Viaggio

ETIOPIA, LA ROTTA STORICA
ETIOPIA

Guida in italiano in loco

  • Itinerario storico
  • Le chiese copte di Lalibela
  • Axum e i suoi misteri
CILE CILE SULLE MITICHE STRADE DELLA PATAGONIA - LA CARRETERA AUSTRAL E LA RUTA 40

Viaggio

SULLE MITICHE STRADE DELLA PATAGONIA - LA CARRETERA AUSTRAL E LA RUTA 40
CILE

Cile e Argentina - Guida in Loco

  • Fly & drive lungo la Carretera Austral
  • Tour in 4x4
  • Attraversando la Patagonia profonda
MALTA MALTA IL TOUR DEI SET CINEMATOGRAFICI

Viaggio

IL TOUR DEI SET CINEMATOGRAFICI
MALTA

Visita delle location con guida in inglese - MALTA

  • Un tour di 4 giorni e 3 notti
  • Film Tour Personalizzabile
  • ?Tour per 4 persone
  • Sistemazione: Hotel 4* in mezza pensione bevande escluse
  • Visita di set come: il Gladiatore, Assassin's Creed, Il Conte di Monte Cristo
KENYA KENYA SAMBURU E MASAI MARA

Viaggio

SAMBURU E MASAI MARA
KENYA

Idea di Viaggio - Kenya

  • Partenza minimo 2 persone
  • Entrate ai parchi incluse
  • Guida in italiano
ITALIA ITALIA IL ROMANTICO PUGLIESE E I SASSI DI MATERA

Viaggio

IL ROMANTICO PUGLIESE E I SASSI DI MATERA
ITALIA

Accompagnatore Culturale

  • Gruppi piccoli
  • La Cattedrale di Trani
  • Castel del Monte
  • I Sassi di Matera. 
arrow_drop_up