menu

I SAPORI DELL'INDIA

ASI-1407

I SAPORI DELL'INDIA

Viaggi in libertà 10 giorni Su Richiesta Richiedi un preventivo
MAPPA ITINERARIO
Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dic
Quando Andare
12:26
+3 ore
nessuna obbligatoria
richiesto
INFORMAZIONI

L'itinerario classico con arrivo a Mumbai, capitale del Maharashtra e vibrante metropoli, tocca le principali città del cosiddetto triangolo, Delhi, Agra, Jaipur fino a giungere alla romantica città di Udaipur circondata dai monti Aravalli.Il viaggi ci porterà alla scoperta dei sapori della cucina tradizionale indiana (prevediamo anche un pranzo presso una famiglia indiana) che unisce agli ingredienti tradizionali i sapori delle spezie,del latte e dei latticini.

CONDIVIDI

L'itinerario classico con arrivo a Mumbai, capitale del Maharashtra e vibrante metropoli, tocca le principali città del cosiddetto triangolo, Delhi, Agra, Jaipur fino a giungere alla romantica città di Udaipur circondata dai monti Aravalli.Il viaggi ci porterà alla scoperta dei sapori della cucina tradizionale indiana (prevediamo anche un pranzo presso una famiglia indiana) che unisce agli ingredienti tradizionali i sapori delle spezie,del latte e dei latticini.

Quotazione intercontinentali  su richiesta

Mumbai  Fariyas****
UdaipurFateh Niwas****   
Jaipur             Golden Tulip****  
Agra                 Clarks Shiraz*****  
DelhiHoliday Inn****    

o similari

Quote valide dal  ottobre 2016 a marzo 2017 -  supplementi quote per periodo 23 dicembre -05 gennaio  

Supplemento singola   € 350,00
Supplemento guida italiano  che accompagna -costo per persona  € 320,00
Visto India € 105,00
Voli intercontinentali - costo su richiesta

La quota comprende

  • Voli  domestici interni in classe economica
  • Hotel come da programma, o se non disponibili altri di pari categoria, in camera   standard quando non diversamente   specificato
  • Trattamento come da programma
  • Assistenza all’arrivo e partenza in aeroporto dal nostro rappresentante
  • Servizio di   auto privata  con aria condizionata e autista come da programma
  • Ingressi ai   monumenti 
  • Servizio di  guide    locali  parlante italiano dove possibile,  parlante Inglese   dove  non disponibile
  • Salita al Forte Amber sul dorso dell’elefante
  • L’assicurazione per l’assistenza medica  ( massimale coperto   fino a 30.000 euro) , il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio

La quota non comprende

  • Voli intercontinentali in classe economica
  • Le tasse aeroportuali da inserire nel biglietto
  • Tutti i pasti non menzionati, bevande, mance, extra di carattere personale, eccedenza bagaglio , internet Wi-Fi
  • Biglietto d’ingresso ai monumenti per la macchina foto   e  videocamera
  • Alcuni pranzi ed alcune cene
  • Le escursioni facoltative e tutto quanto non espressamente menzionata nella voce "la quota comprende"
  • Il visto India pari ad euro 105,00
  • L’assicurazione  facoltativa per annullamento   pari al 3,5 %   del   valore del viaggio  

INDIA

Qualunque sia la motivazione che vi spinge a partire per l'India, non rimarrete delusi; l'India è un paese che sa venire incontro alle aspettative più diverse appagando i visitatori più esigenti. Ricordate che l'India è "il Paese dell'Anima" e che i vostri occhi devono riuscire a guardare oltre la prima immagine di povertà e sporcizia per avvicinarsi alla religiosità e filosofia di vita tanto diversa dalla nostra.
Un viaggio in India non è comunque un viaggio semplice, a volte è necessario spirito di adattamento, è sicuramente necessario essere aperti ad una cultura e abitudini differenti dalle nostre

L'india è un paese talmente vasto da poter essere quasi considerato un continente; è impossibile poterlo visitare tutto in un solo viaggio, anche perchè gli spostamenti via terra sono spesso molto lenti. Se viaggiate per la prima volta in India vi consigliamo di scegliere una singola regione (il Rajhastan è ideale come primo viaggio); sarà più facile apprezzare tutte le sfumature di questo paese e farsi tentare da altri viaggi come succede a moltissimi viaggiatori

Documenti e visti
Per l’ingresso in India ai cittadini italiani è richiesto un visto che viene rilasciato dall’Ambasciata dell’India di Roma o dal Consolato Generale dell’India di Milano. Le autorità indiane non rilasciano il visto di ingresso all’arrivo nel paese. Il passaporto deve avere una validità residua di almeno sei mesi dalla conclusione del viaggio. Il visto è valido 3 mesi e per un solo ingresso/ uscita dal paese.
Importante: chi dall’India si reca in un altro paese (es. Nepal) e deve rientrare in India al termine del soggiorno, deve richiedere un visto doppio. Vi sono zone soggette a permesso speciale (es. gli stati nell’estremo nord est, al confine con Bangladesh e Myanmar, generalmente chiusi agli stranieri; le isole Laccadive, Andamane e Nicobare; Sikkim; Ladakh).
Le norme relative al rilascio dei visti possono variare è quindi importante verificare sempre col consolato o l'ambasciata i tempi e le regole del rilascio.

Viaggi all’estero di minori 
Si fa presente che la normativa sui viaggi all’estero dei minori varia anche in funzione delle disposizioni nazionali dei singoli Paesi. La recente normativa italiana (novembre 2009) prevede l’obbligatorietà del passaporto individuale anche per i minori e la validità temporale è differenziata in base all’età (ferma restando la validità dei passaporti in cui i minori risultino già iscritti). Si consiglia pertanto di assumere informazioni aggiornate presso la propria Questura, nonché presso le Ambasciate o i Consolati del Paese accreditati in Italia e/o il proprio agente di viaggio.

Vaccinazioni e medicinali
Nessuna vaccinazione obbligatoria. Si consiglia di munirsi di medicinali contro eventuali infezioni intestinali e contro infreddature derivanti da sbalzi di temperatura tra l’esterno e l’interno (aria condizionata in auto e in hotel), di repellenti contro le zanzare e di medicinali personali. Segnaliamo che l’elevata altitudine per i viaggi in Ladakh, Nepal e Bhutan può comportare l’insorgenza del mal di montagna.

Fuso orario
Quando in Italia è in vigore l’ora solare, l’India è 4 ore 30 minuti avanti (con l’ora legale la differenza è di 3 ore 30 minuti).

Corrente elettrica
Viene erogata a 220-240 volt. Le prese sono circolari tripolari. È consigliato un adattatore universale.

Valuta
In India la valuta nazionale è la rupia. Euro e dollari vengono comunemente cambiati nelle banche e negli hotel. Le maggiori carte di credito sono accettate quasi ovunque. I bancomat si trovano invece solo nelle grandi città e comunque non sono molto diffusi.


Lingua
Non esiste un’unica lingua indiana: 22 sono le lingue ufficiali e quasi 1.000 i dialetti… La lingua del paese diviene così l’inglese, usato in tutto quanto è di interesse pubblico. L’hindi viene parlato principalmente nel nord del paese.

Voli interni
Ivoli interni sono operati sia dalla Air India che da altre compagnie private quali Jetairways. Questi voli possono a volte subire ritardi o sospensioni, senza preavviso rendendo quindi necessaria una variazione del programma originale, non imputabile all'organizzatore che provvederà, tramite il corrispondente locale a riorganizzare nel modo migliore il tour.  Gli orari dei voli interni sono indicativi e possono essere modificati.
IMPORTANTE: alcune compagnie private che operano le tratte interne accettano bagagli in stiva sino a 15 Kg e non 20. Al momento dell'imbarco può quindi essere richiesto il pagamento di un extra bagaglio se il peso è superiore ai 15 Kg

Clima e abbigliamento
In India esistono fondamentalmente tre stagioni.

  • La stagione calda (fine aprile/maggio/giugno): le temperature che possono salire fino a 40° ed oltre.
  • La stagione umida o dei monsoni (giugno/settembre): ha inizio dalle regioni sud occidentali (Laccadive, Kerala) e per l’inizio di luglio raggiunge l’intero paese, con intensità variabile (es. Rajasthan parte desertica), ad eccezione del Ladakh; una seconda scarica d’acqua si ha sul Tamil Nadu e sul Kerala a novembre e all’inizio di dicembre.
  • La stagione fresca (ottobre/ marzo): il clima è piacevole in tutto il Paese, nel  Nord del Paese (Rajasthan, Delhi …) l’escursione termica è abbastanza elevate e la sera le temperature possono raggiungere a 5/6 c°; durante il giorno se non vi è il sole le temperature possono rimanere intorno ai 12/15°, è bene quindi viaggiare con dei pile comodi e caldi. Nelle regioni ai piedi dell’Himalaya la temperatura si fa decisamente fredda; sull’Himalaya l’aria è limpida e al mattino sono ben visibili le montagne; all’estremo sud la temperatura diventa gradevolmente tiepida per poi lasciare il passo, verso fine febbraio, di nuovo alla stagione calda. Nei mesi di dicembre/gennaio è consigliato qualche capo più pesante se si viaggia nell’India del Nord (Rajasthan/Varanasi).

Per l’abbigliamento è da preferire la praticità piuttosto che l’eleganza. Da ricordare, inoltre, che nei templi si entra con un abbigliamento consono al luogo (gambe e braccia coperte) e senza scarpe (possono essere utili dei calzini in cotone). Nell’India del nord si consiglia un abbigliamento leggero in estate e da mezza stagione in inverno. Nelle zone desertiche l’escursione termica fra il giorno e la notte può essere notevole. Nell’India del sud, dove fa caldo tutto l’anno, sono preferibili capi in cotone (da evitare i tessuti sintetici), senza dimenticare il fattore “aria condizionata”. Consigliati cappellino, occhiali da sole, crema protettiva e repellente contro le zanzare.

Bagaglio
In India il bagaglio dei visitatori in arrivo e in partenza viene accuratamente ispezionato. Anche sui voli interni, durante il tragitto dal checkin all’aereo, il bagaglio a mano subisce fino a tre controlli.

Telefoni
I cellulare hanno una copertura abbastanza capillare su tutto il paese. A seocnda del gestore telefonico possono incontrarsi delle zone senza copertura, ma sono generalmente abbastanza limitate. le telefonate col cellulare sono care. Molte strutture alberghiere sono dotate di wifi

Mance
Negli alberghi e nei ristoranti frequentati dai turisti la mancia è una consuetudine. In caso di gruppo, l’accompagnatore dall'Italia o la guida locale raccoglie una somma tra i partecipanti all’inizio del tour e la distribuisce durante il viaggio. Nel caso di viaggi individuali, non esistendo una tariffa standard, suggeriamo di affidarsi al proprio buon senso, dando la mancia nel caso in cui si sia soddisfatti del servizio prestato da guide, autisti o camerieri.

Tasse aeroportuali
Le tasse aeroportuali sono in genere comprese nel costo del biglietto aereo, internazionale o nazionale. In Nepal invece vengono riscosse direttamente in aeroporto e devono essere pagate in contanti con moneta locale.

Materiale video-fotografico
Si consiglia di rifornirsi in Italia di tutto il materiale video-fotografico occorrente, che non è sempre facilmente reperibile in India oppure può presentare costi molto elevati. Si consiglia anche di proteggere apparecchiature e materiale da polvere o umidità con un semplice sacchetto di plastica. In alcuni siti viene richiesto un pagamento extra per poter fotografare e/o usare la telecamera; alcuni siti consentono l'introduzione di macchine fotografiche, ma non di telecamere.

Sicurezza
Sconsigliamo vivamente, di portare in viaggio gioielli e oggetti di valore in viaggio. Per tutte le informazioni sul paese consigliamo di consultare il seguente sito internet: www.viaggiaresicuri.it

Cucina
La cucina indiana è particolarmente varia ed è sicuramente una delle più raffinate di tutto l’oriente. I piatti più importanti sono a base di carne di agnello (la carne bovina e suina è bandita dalla tavola per motivi religiosi), di pollo, di pesce e di verdure e sono generalmente accompagnati da riso bollito, dal “dhai”, un piatto di lenticchie con yogurt bianco, e da salse tanto gustose quanto piccanti. Viene fatto grande uso di spezie fra cui il curry, il cumino e il coriandolo. Molto noto è il “tandoori chicken”, un piatto di pollo cucinato con una tipica ricetta indiana. La frutta è varia e gustosa con noci di cocco, mango e papaya, mentre i dolci sono spesso a base di miele, pistacchi e mango.
Nella maggior parte degli alberghi i menù sono a buffet che offrono sempre piatti non speziati o piccanti

Acquisti
L’artigianato indiano offre una grande varietà di prodotti, dagli oggetti in marmo intarsiato di Agra alle sete di Varanasi, dai manufatti in bronzo di Madurai alle pietre preziose di Jaipur e ai gioielli in argento del Rajasthan Fra i capi di abbigliamento sono rinomati gli scialli in lana cachemire, i vestiti di Punjab in cotone, le sari (gli abiti tipici delle donne indiane) delle più diverse fatture e colori. Da ricordare anche le miniature su carta di riso, le sculture in legno e i bellissimi tappeti lavorati artigianalmente.

Festività religiose
Le festività religiose in India sono numerosissime, molte delle quali particolarmente spettacolari. Fra le tante si ricordano “Holi” una vivace festa hindu che segna la fi ne dell'inverno, “Muharram”, una festa sciita che dura 10 giorni e che commemora il martirio del nipote di Maometto, la grande festa di Kumbh Mela che ricorda un'antica battaglia tra dei e demoni per il possesso di un vaso (kumbh) e che si tiene ogni tre anni a rotazione in quattro diverse città, la festa di Ganesh Chaturthi, in agosto/ settembre, dedicata al popolare dio Ganesh dalla testa di elefante e “Ditali” (o Deepavali), la festa più allegra del calendario hindu le cui celebrazioni, che si svolgono a novembre, durano 5 giorni. Da ricordare che in coincidenza delle festività religiose possono verificarsi interruzioni nei vari servizi spesso comunicate con brevissimo anticipo.

Autonoleggio
Si sconsiglia assolutamente il noleggio di motocicli, autovetture ed ogni altro tipo di veicolo, poiché in genere non coperti da assicurazioni e carenti nella manutenzione. Inoltre, le condizioni di manutenzione delle strade e la segnaletica sono spesso molto carenti. In alternativa, si suggerisce di richiedere al Corrispondente in loco la disponibilità di vetture con autista. In ogni caso si sconsiglia vivamente di viaggiare nelle ore notturne. La guida è a sinistra con sorpasso a destra. È richiesta la patente internazionale.

Classificazione alberghiera
In India la categoria indicata delle strutture ricettive pubblicate è quella ufficiale riconosciuta dal Dipartimento del Turismo Indiano. Pertanto per le strutture ricettive la cui classificazione non fosse disponibile (n.d.) i testi descrittivi pubblicati corrispondono a quanto comunicatoci dalle strutture stesse in merito alle caratteristiche, servizi e attrezzature offerte. Anche se prevista, la classificazione ufficiale assegnata in loco, non può essere paragonata agli standard europei per la medesima categoria e, a parità di classificazione, possono corrispondere, strutture e/o servizi qualitativamente molto differenti tra loro. Si precisa inoltre che, quando disponibili, nelle stessa struttura ricettiva, possono coesistere sostanziali differenze tra le varie tipologie di camere previste e che alle stesse è consuetudine dei gestori assegnare libere denominazioni.
 

Servizi in India
L’India è un Paese molto affascinante, ricco di culture e paesaggi memorabili ma allo stesso tempo assai complesso.  Gli standard dei servizi in loco non sono equiparabili a standard internazionali ma seguono logiche legate al territorio, e al sistema di ospitalità indiana. La nostra organizzazione, forte di una partnership con un operatore locale consolidata in oltre vent’anni di esplorazioni sul territorio, ha selezionato meticolosamente i migliori alberghi, le guide e gli autisti professionali, gli assistenti qualificati in ogni città e aeroporto, e uno staff in grado di intervenire e risolvere eventuali emergenze. Tuttavia potrà capitare che gli autisti o le guide locali parlino un inglese non perfetto, con un accento non sempre comprensibile. La nostra organizzazione è presente in tutte le località dell’India per fornire assistenza adeguata.

Mezzi e traffico in india
L’India è un Paese antico e moderno insieme. Per quanto faccia ogni anno passi da gigante intensificando la costruzione di infrastrutture che permettano una migliore percorribilità delle strade, rimane sempre un Paese ancorato a vecchi sistemi. 
La nostra organizzazione si avvale di veicoli di nuova generazione (Standard o Deluxe) con aria condizionata, e autisti professionali parlanti inglese o italiano; tuttavia gli standard non sempre assimilabili a quelli occidentali e il traffico caotico, faranno si che anche i trasferimenti più semplici potranno comportare molte ore di viaggio. 
La media di percorrenza sulle normali strade indiane è di 40 km all’0ra circa.



Siti utili
Turismo indiano: www.indiatourismmilan.com
Turismo nepalese: www.welcomenepal.com
Bhutan Tourism Council: www.tourism.gov.bt

PROGRAMMA

giorno 1

ITALIA / MUMBAI (BOMBAY)


Accoglienza all’arrivo all’aeroporto di Mumbai, attuale denominazione di Bombay, la vibrante ed elettrizzante capitale del Maharashtra, la città più cosmopolita del paese. Trasferimento, sistemazione in hotel e tempo a disposizione.

chiudi continua
bhelpuri

giorno 2

MUMBAI


Prima colazione e trasferimento in battello all’isola di Elephanta (chiusa il lunedi) che sorge dal mare a circa 30 km. dalla città. Il suo nome originario era Gharapuri (luogo delle caverne), ma i Portoghesi la ribattezzarono Elephanta nel 1535 in seguito al ritrovamento di grandi pachidermi scolpiti: oggi, patrimonio mondiale dell’umanità, si presenta come un affascinante labirinto di sette grotte, la più importante delle quali è la Mahesha-Murti, impressionante tempio rupestre risalente all’ottavo secolo, scavato in un blocco di basalto, dedicato a Lord Shiva e dominato dalle quattro gigantesche figure di Dvarapalas, le figure tutelari che ne proteggono le entrate.
Pranzo al ristorante Trishna, uno dei più famosi di Mumbai, specializzato in piatti a base di pesce. Il pranzo comprende un antipasto di stuzzicanti funghi piccanti, gamberi Kolhapuri e birra, seguito da una portata principale di pesce Konkani e tandoori o gamberi o aragosta.
Nel pomeriggio una calma passeggiata attraverso i vicoli della parte meridionale di Mumbai dov’è possibile ammirare una grande alternanza di costruzioni e stili architettonici e dove ogni angolo racconta una storia antica: qui è prevista una sosta in un ristorante per una panoramica sui cibi locali e per l’assaggio di alcuni spuntini quali il “vada pav”, sorta di hamburger vegetariano, e il “bhelpuri”, riso soffiato con verdure condite con salsa al tamarindo. Tempo a disposizione per visitare il mercato locale prima della cena al ristorante Chatana che offre pietanze vegetariane tipiche della regione del Gujarat. Un rinfrescante aperitivo di benvenuto con una bevanda analcolica prima dell’illustrazione delle caratteristiche peculiari dei cibi che spaziano da solleticanti note piccanti a inattesi tocchi di dolce e della gustosissima cena.

chiudi continua
Malabar Hill

giorno 3

MUMBAI / UDAIPUR


Visita di Mumbai dopo la prima colazione, cominciando con il celeberrimo Gateway of India, la porta di accesso al paese, punto focale della città, monumentale arco di trionfo in basalto eretto nel 1911 in occasione della visita ufficiale del re Giorgio e della Regina Mary. Si prosegue con Marina Drive, la passeggiata lungo il mare nota anche come “la collana della regina” perché, con le luci della sera, appare come un scintillante monile, con i marmorei templi jain, dedicati a Tirthankara, con Malabar Hill, l’esclusiva area residenziale, la Torre del Silenzio, dove i Parsi danno in pasto agli avvoltoi le spoglie dei defunti secondo il rito di “funerale celeste” perché il loro credo religioso non ammette né cremazione né sepoltura, e infine le Dhobi Ghats, le impressionanti lavanderie all’aria aperta. Al termine trasferimento in aeroporto e volo per Udaipur, la “Venezia dell’Est”, cittadina deliziosa nota per i suoi laghi e per gli incantevoli angoli di interesse storico. Accoglienza, sistemazione in hotel e tempo a disposizione per relax o attività individuali.

chiudi continua
UDAIPUR

giorno 4

UDAIPUR


Palazzi da favola, vicoli quieti, fortezze arroccate che ricordano antiche battaglie, laghi, mosaici, atmosfera romantica: questa la bella Udaipur. La visita ha inizio dopo la prima colazione con il Palazzo di Città edificato sul lago Pichola nel 1725, un trionfo di marmo, granito, filigrane, mosaici, vetri, finestre decorate, labirinti di cortili, porte ornamentali, appartamenti, sale affrescate, in un’eccezionale composizione artistica. Si visitano i musei, la sala delle udienze pubbliche, le camere private delle signore del palazzo e il Sahelion-ki-Badi, i bei giardini con il verde punteggiato di chioschi, fontane e statue. Pranzo al Savage Garden Restaurant dalle ottime specialità mediterraneeAl termine una rilassante minicrociera sul tranquillo lago Pichola dal quale si può ammirare la maestosità della città e la bellezza del Jag Mandir, incantevole palazzo al centro del lago, e in serata l’esperienza dell’apprendimento dei rudimenti dell’autentica cucina mewari grazie all’aiuto di donne dell’aristocrazia di Udaipur in possesso di ricette gelosamente custodite e tramandate di generazione in generazione. Cena e rientro in hotel.

chiudi continua
JAIPUR

giorno 5

UDAIPUR / JAIPUR (360 KM / 7 ORE CIRCA)


Prima colazione, trasferimento in aeroporto e volo per Jaipur. Sistemazione in hotel all’arrivo e più tardi dimostrazione di “indian curry” seguito dal pranzo al bel Samode Haveli: si scopriranno i segreti delle gustose ricette tradizionali della cucina reale tuttora ampiamente diffuse, come il “sowetta”, miglio cotto con carne, il “rai ki machli”, pesce allo yogurt e mostarda, “kalia badami”, carne in salsa di mandorle, il “rajasthani murgh ka soola”, pollo grigliato o al forno, i “seb halwa”, i dolci a base di mele. Al termine visita del City Palace, intrigante complesso architettonico nel cuore della città vecchia, e del sorprendente Jantar Mantar, l’osservatorio astronomico all’aperto voluto nel 1728 dal sovrano Jai Singh e ancor oggi perfettamente funzionante, prima del rientro in hotel.

chiudi continua
Chokhi Dhani

giorno 6

JAIPUR


Dopo la prima colazione escursione ad Amber, cittadella fortificata a pochi chilometri da Jaipur, complesso fatto di trafori, specchi, pietre dure, miniature e decori che conobbe un periodo di grande splendore in epoca moghul: con le sue superbe sale riccamente adornate, Amber fa rivivere le leggende d’amore e di battaglie degli antichi Rajput. Una salita a dorso di elefante (in jeep, in caso di sospensione del servizio) ed ecco nella loro inalterata magnificenza gli edifici racchiusi all’interno della fortezza: sale decorate, specchi, gemme, trafori e tutta l’atmosfera di un luogo dove la storia è di casa. Rientro alla “città rosa” e sosta di fronte all’Hawa Mahal, il ‘palazzo dei venti’, alta facciata intarsiata di finestre attraverso le quali le cortigiane potevano guardare senza essere viste. Pranzo in hotel e nel pomeriggio un’incursione al colorato bazar di Jaipur, regno di argenti, stoffe, oggetti d’artigianato, pietre dure, monili. Più tardi, spostamento al villaggio di Chokhi Dhani, per una tradizionale rajasthani thali dinner. La cucina del Rajasthan è probabilmente la più delicata tra quelle indiane ed il sapore unico di molti dei suoi piatti deriva dall'utilizzo di ingredienti semplici e sani. A causa della scarsità di acqua della regione, molte pietanze sono cotte utilizzando latte, latticello e burro chiarificato, e insaporite da polvere di mango essiccato, coriandolo, menta, curcuma e altre spezie, ognuna delle quali dà il suo contributo in termine di sapidità e benessere. Al termine della cena rientro in hotel.

chiudi continua
FATEHPUR SIKRI

giorno 7

JAIPUR / FATEHPUR SIKRI / AGRA (240 KM / 5 ORE CIRCA)


Prima colazione e inizio del trasferimento verso Agra, con sosta a Bharatpur per il pranzo in haveli. Al termine proseguimento per la splendida e desolata Fatehpur Sikri, suggestiva città fantasma che ha la grandiosità di una capitale e la suggestione di un sogno. Finemente disegnata con palazzi, sale, logge, colonne, padiglioni, giardini, cortili e una scintillante moschea, fu presto abbandonata per motivi non del tutto chiari, forse per mancanza d’acqua o per mossa strategica dell’imperatore Akbar nei suoi piani di conquista territoriale. All’arrivo ad Agra, sistemazione in hotel e, in serata, la non comune e appagante esperienza di una cena con una famiglia del luogo per provare la cucina awadhi, originaria della città di Lucknow, capitale dell’Uttar Pradesh: le elaborate pietanze - vegetariane e non -, influenzate dalle tecniche mughal e dalle preparazioni tipiche del Kashmir, del Punjab e di Hyderabad, sono a base di montone, paneer (formaggio fresco) e spezie pregiate come il cardamomo e lo zafferano. Rientro in hotel dopo cena.

chiudi continua
Taj Mahal

giorno 8

AGRA / DELHI (205 KM / 4 ORE CIRCA)


Uno dei momenti migliori per visitare il simbolo di Agra, il famosissimo Taj Mahal (chiuso il venerdi), è l’alba, quando la luce soffusa dipinge di rosa e di oro questo magnifico monumento all’amore eterno. Ed è proprio la mattina prestissimo che vi si dirige in carrozza a cavalli: perfetto da qualsiasi angolatura, candido e irreale, leggiadro e lieve nonostante l’imponenza, il misterioso “palazzo di perla tra i giardini e i canali” fu fatto erigere nel 17° secolo dall’imperatore moghul Shah Jahan in memoria dell’adorata moglie Mumtaz Mahal prematuramente scomparsa perché di lei non si perdesse mai il ricordo. Interamente costruito in marmo bianco incastonato di pietre preziose, richiese 22 anni di lavoro, 20.000 uomini e 1000 elefanti per il trasporto dei preziosi materiali ed è uno spettacolo che incanta ad ogni ora del giorno e della notte e da ogni angolazione, che lo si guardi alla luce eterea della luna, ai primi raggi dell’alba o accarezzato dall’oro del crepuscolo, ammirato direttamente o riflesso negli specchi d’acqua del giardino. Rientro in hotel per la prima colazione e, più tardi, visita del Forte Rosso, vasta cittadella dai tratti architettonici raffinatissimi: circondata dal fiume Yamuna, questa fortezza monumentale, che deve il suo nome al materiale utilizzato per la costruzione, l'arenaria rossa, stupisce con la maestosità delle mura, i padiglioni di marmo bianco, i soffitti azzurro e oro, le anticamere dei bagni reali adorni di specchi. Al termine trasferimento a Delhi (204 km, 4 ore circa) e sistemazione in hotel.

chiudi continua
New Delhi

giorno 9

DELHI


Prima colazione e tour della capitale dell’India moderna, cuore del paese, metropoli verde e gradevole, ricca di testimonianze del passato, interessante commistione di antichi monumenti ed affollati bazar, palazzi medioevali e modernissimi edifici, suddivisa in due parti, “Old? e “New Delhi?, dove l’architettura della parte vecchia contrasta con lo splendore formale della nuova. Visita di uno dei luoghi simbolo della vecchia Delhi, il Raj Ghat, il memoriale del Mahatma Gandhi eretto nel luogo dove venne cremato, proseguendo per la moschea Jama Masjid, il simbolo più opulento dell’impero moghul, e il massiccio Forte Rosso che si ammirano dall’esterno.
Pranzo al famoso Karim Restaurant dai deliziosi piatti di cucina mughlai, una delle più popolari in India grazie ai sapori decisi ma morbidi al tempo stesso, arricchiti da salse speziate. Tra le sue mura il respiro della storia: il bisnonno degli attuali proprietari fu chef della cucina dell'imperatore ed ha tramandato le sue particolarissime ricette immutate in tutta la loro genuinità e nei loro irresistibili e variegati sapori. Dopo pranzo, proseguimento delle visite: nella nuova Delhi l’alta ed elegante torre persiana Qutb Minar e la tomba di Humayun, sepolcro-giardino in stile indo-persiano, precursore della magnificenza del Taj Mahal. Il giorno si conclude con la passeggiata in macchina lungo l’India Gate, il Palazzo del Parlamento e il Rastrapathi Bhawan, la residenza presidenziale, prima della cena al Bukhara Restaurant del Maurya Sheraton Hotel: i singolari arredi della sala e la varietà delle proposte ne fanno l’esperienza ideale per la serata di arrivederci all’India!

chiudi continua

giorno 10

PARTENZA DA DELHI


Prima colazione e trasferimento in aeroporto in tempo utile per il volo di rientro.

chiudi continua
preventivo
Sei interessato a questa proposta? RICHIEDI PREVENTIVO

APPROFONDIMENTI DAL NOSTRO BLOG

17/09/2014

Case tradizionali persiane e haveli indiane

Le haveli sono abitazioni storiche tradizionali tipiche non solo dell'India ma anche di paesi confinanti come Pakistan, Bangladesh e Nep...

LEGGI
17/09/2014

Taj Mahal, amori e leggende dell'edificio più bello del mondo

Quando sei bella/o, tutti vogliono essere associati a te. È un po' quello che succede da sempre al Taj Mahal di Agra, in India, i...

LEGGI
17/09/2014

Kushti, la lotta indiana

Il kushti, o pehlwani, è la lotta tradizionale indiana. Sviluppatasi durante l'Impero Moghul (1526-1857), si rifà all'...

LEGGI
17/09/2014

Una pericolosa danza di guerra

In passato vi abbiamo mostrato i video di alcune spettacolari danze di accoppiamento di uccelli. Stavolta ve ne mostriamo la surreale danza ...

LEGGI
17/09/2014

I 10 giganti fra gli alberi

Non solo sono indispensabili perché producono l'ossigeno che respiriamo, ma possono anche essere incredibilmente grandi, inaudita...

LEGGI
17/09/2014

Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangiola - VI

14 agostoUltimo giorno! Nel pomeriggio nessuno vuole andare a fare il rafting previsto dal programma, perciò al mattino visita agli u...

LEGGI
17/09/2014

Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangiola - V

12 agostoColazione fuori, al sole, anche per evitare i cattivi odori di cucina e gasolio. Partiamo per la Nubra Valley “di destra&rdqu...

LEGGI
17/09/2014

Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangela - IV

10 agostoIeri sera e stamani, tragedia delle pile: comprate sbagliate, in fretta e furia in un negozio non erano per macchine fotografiche. ...

LEGGI
17/09/2014

Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangiola - III

8 agostoPrima colazione con il sottofondo in musica delle preghiere dei monaci. Partiamo per i nostri tre monasteri: Shey Palace, Thikse e H...

LEGGI

ALTRI TOUR CHE POTREBBERO INTERESSARTI

CANADA CANADA MOTOSLITTA IN LIBERTA'

Viaggio

MOTOSLITTA IN LIBERTA'
CANADA

Guida in inglese/francese in loco - Canada

  • Partenze garantite minimo 2 persone
  • Grandi paesaggi
  • il paradiso per gli appassionati
FRANCIA FRANCIA BORDEAUX, SAINT-EMILION , CHATEAU DE LA BREDE

Viaggio

BORDEAUX, SAINT-EMILION , CHATEAU DE LA BREDE
FRANCIA

Accompagnatore Culturale

  • Il centro storico settecentesco di Bordeaux, nel suo insieme.
  • Il lungo-Garonna.
  • La Cité du Vin.
  • Saint-Emilion.

CANADA CANADA SCI IN OGNI DIREZIONE

Viaggio

SCI IN OGNI DIREZIONE
CANADA

Guida in inglese/francese in loco - Canada

La magia dello sci nel "Paradiso dello Sci" in pista e soprattutto fuori pista. Un destinazione immancabile per i veri appassionati di discesa.

STATI UNITI (USA) STATI UNITI (USA) I PARCHI DELL'OVEST & POLINESIA

Viaggio

I PARCHI DELL'OVEST & POLINESIA
STATI UNITI (USA)

USA - Itinerario consigliato

  • Un classico per i viaggi di nozze
  • Tour dei parchi dell'Ovest
  • Estensione mare in Polinesia
AUSTRALIA AUSTRALIA AUSTRALIA, TASMANIA E FIJI

Viaggio

AUSTRALIA, TASMANIA E FIJI
AUSTRALIA

Itinerario consigliato

Un percorso alla scoperta della cultura e delle meraviglie del paese. Ogni parte dell'itinerario può essere personalizzata

ARGENTINA ARGENTINA PATAGONIA IN MOTO

Viaggio

PATAGONIA IN MOTO
ARGENTINA

Accompagnatore in loco

  • Puerto Guadal
  • Gobernador Gregores
  • El Chaltén
  • Ghiacciaio Perito Moreno
  • Parco Nazionale di Torres del Paine
ZIMBABWE ZIMBABWE ZIMBABWE, CASCATE VITTORIA E CHOBE

Viaggio

ZIMBABWE, CASCATE VITTORIA E CHOBE
ZIMBABWE

Itinerario consigliato - Zimbabwe e Botswana

Uno straordinare itinerario in uno dei paesi più veri dell'Africa, dalle Matobo Hills, a Great Zimbabwe (Patrimonio dell'Unesco) al Parco Chobe, per finire con la magia delle cascate Vittoria che in lingua africana si chiamano "La grande nuvola" ad indicare la quantità d'acqua trasportata

NAMIBIA NAMIBIA GRANDI PAESAGGI AFRICANI E MARE ESCLUSIVO

Viaggio

GRANDI PAESAGGI AFRICANI E MARE ESCLUSIVO
NAMIBIA

Itinerario consigliato - Namibia e Mozambico

  • Etosha National Park
  • Un itinerario in piena libertà
  • Mare esclusivo in Mozambico
AUSTRALIA AUSTRALIA LUXURY AUSTRALIA CON POLINESIA O FIJI

Viaggio

LUXURY AUSTRALIA CON POLINESIA O FIJI
AUSTRALIA

Itinerario consigliato

  • Le migliori strutture senza compromessi
  • Giro del Mondo
  • Assistenza 24h
ARGENTINA ARGENTINA ARGENTINA E CILE - DESTINAZIONE CAPO HORN

Viaggio

ARGENTINA E CILE - DESTINAZIONE CAPO HORN
ARGENTINA

Guide locali

  • Escursioni con guida privata in ITALIANO a Buenos Aires
  • Escursioni collettive con guida in italiano a El Calafate 
  • Visita di El Calafate

 

arrow_drop_up