menu

INCREDIBILE RAJASTAN

ASI-1336

INCREDIBILE RAJASTAN

Guida in italiano in loco - India - colorful rajastan 15 giorni Su Richiesta Richiedi un preventivo
CON ACCOMPAGNATORE LOCALE
MAPPA ITINERARIO
Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dic
Quando Andare
04:22
+3 ore
nessuna obbligatoria
richiesto
INFORMAZIONI

I Viaggi di gruppo con guida in italiano in loco sono una selezione dei migliori viaggi di gruppo proposti dai nostri Corrispondenti. Non sono un’esclusiva Pianeta Gaia, ma viaggerete anche insieme a clienti di altre agenzie. 
Questi itinerari offrono numerose partenze, spesso confermate anche con pochi iscritti (a volte solo due) per darvi la massima flessibilità nella scelta di quando partire e la  massima probabilità di realizzazione del viaggio.
Potrete scegliere l’aeroporto di partenza a voi più comodo e sarete assistiti dal momento in cui atterrerete a destinazione sino al termine del viaggio.

Questo itinerario di gruppo può essere costruito su base individuale.

I palazzi del Rajasthani sono l'eredità permanente di alcune dinastie regnanti dell'India. Il viaggio riscopre la maestà e lo splendore regale di questo incantevole stato, visitando luoghi come la città di Jodhpur, Jaisalmer e la città dei laghi di Udaipur. Questo viaggio vi riporterà alla vita la maestà della "Terra dei Re".

CONDIVIDI

I Viaggi di gruppo con guida in italiano in loco sono una selezione dei migliori viaggi di gruppo proposti dai nostri Corrispondenti. Non sono un’esclusiva Pianeta Gaia, ma viaggerete anche insieme a clienti di altre agenzie. 
Questi itinerari offrono numerose partenze, spesso confermate anche con pochi iscritti (a volte solo due) per darvi la massima flessibilità nella scelta di quando partire e la  massima probabilità di realizzazione del viaggio.
Potrete scegliere l’aeroporto di partenza a voi più comodo e sarete assistiti dal momento in cui atterrerete a destinazione sino al termine del viaggio.

Questo itinerario di gruppo può essere costruito su base individuale.

I palazzi del Rajasthani sono l'eredità permanente di alcune dinastie regnanti dell'India. Il viaggio riscopre la maestà e lo splendore regale di questo incantevole stato, visitando luoghi come la città di Jodhpur, Jaisalmer e la città dei laghi di Udaipur. Questo viaggio vi riporterà alla vita la maestà della "Terra dei Re".

giorno 1

ITALIA /DELHI


Partenza dall'Italia per Delhi. Pasti e pernottamento a bordo.

chiudi continua

giorno 2

DELHI (-/-/D)


Arrivo a Delhi con il volo Intercontinentale. Dopo le formalita’ doganali e ritiro dei bagagli, incontro con il nostro rappresentante e trasferimento in hotel (CHECK IN DALLE ORE 12: 00).  Nel pomeriggio incontro con la guida locale parlante italiano e inizio  alla visita della città vecchia (Shahajahanabad), un tempo circondata da una cinta muraria d'arenaria rossa. La città vecchia, un affascinante e pittoresco dedalo di viuzze, è divisa in due parti dalla via "dell'Argento", un susseguirsi colorato e vivace di botteghe e bazaar. Nella stessa zona si potrà visitare la Jama Majid, una delle più grandi moschee del mondo, edificata nel 1650.Inoltre visita del Mausoleo di Mahatma Gandhi. Successivamente si visiteranno i quartieri centrali dove si trovano i palazzi del Governo, La porta dell'India , Il Palazzo del Parlamento,Il tempio Sikh. Successivamente  si visitera’ la Qutub Minar, iniziata da Qutub – ud-Din e portata alla termine dai suoi successori. rientro in hotel. Cena e Pernottamento.

 

{C}{C}{C}

chiudi continua

giorno 3

DELHI /ITMAD-UD-DAULA/ AGRA (205 KM / CIRCA 5 ORE DI VIAGGIO) (B/-/D)


Al mattino partenza per Agra con la sosta visita del Mausoleo di Itmad-ud-Daula chi era  stato primo  ministro alla corte di Akbar, questo splendido  Mausoleo fu fatto costruire dall’ imperatrice Nurjahan.All’arrivo sistemazione in hotel. Nel pomeriggio inizio alla visita del Taj Mahal (CHIUSO IL VENERDI),una delle sette meraviglie al mondo, questo magnifico sogno in marmo che sorge nel mezzo di un lussureggiante giardino come una perla in  una sorta di paesaggio immacolato. Fatto costruire dall’Imperatore Moghul Shahjehan nel 1631 per commemorare la moglie Mumtaz Mahal, morta di parto dopo 17 anni di matrimonio. L'edificio è un  fantasmagorico scrigno  fatto  di  pietre preziose di ogni tipo. Successivamente visita al Forte Rosso, affacciato sul fiume Yamuna, edificato dall’Imperatore Akbar e poi ampliato nei periodi  successivi. Parti dell'edificio non sono visitabili, tra cui la Moti (moschea della perla) in marmo. Si visiteranno la sala delle udienze pubbliche e quella delle udienze private, nonché diversi altri ambienti.Rientro in hotel, Pernottamento in hotel.

Agra
Due grandi monarchi Mughal, Akbar e Shah Jahan, trasformarono il piccolo villaggio di Agra nella seconda capitale dell'Impero Mughal dandole il nome Dar -ul-Khilafat {sede dell'imperatore}. Oggi, un visitatore ad Agra è accolto da un mondo di edifici contrastanti, in arenaria rossa e marmo bianco, vicoli pittoreschi e quel fascino irresistibile che la città preferita dai Mughals conserva ancora.

chiudi continua

giorno 4

AGRA /FATEHPUR SIKRI/ABHANERI/JAIPUR (B/-/D)


Al mattino partenza in auto privato alla volta di Jaipur Lungo il tragitto, sosta per la  splendida Fatehpur Sikri, antica capitale dell'impero Moghul sotto Akbar il Grande. Oggi essa è disabitata ed è nota, quindi, come la "città fantasma". E’ certamente uno dei complessi archeologici meglio conservati e rappresentativi dell’arte Moghul.

La seconda sosta sara’ prevista ad Abhaneri, chiamati Baoli, Baori, Kund o Vav, a seconda della regione e in Inglese Stepwell.Sono i magnifici pozzi e cisterne che per secoli hanno garantito l'approvvigionamento idrico e la sopravvivenza a queste regioni secche. Costruendo dal basso verso l'alto, le pareti dei pozzi vennero lastricate con enormi blocchi di pietra e i versanti muniti di scalinate. Al termine delle visite partenza per Jaipur, detta la "Città Rosa", che divenne lo stato più forte del Rajasthan intorno al 1500. Jaipur dista circa 260 chilometri da Agra e rappresenta una delle città più affascinanti dell'India del Nord. 

 

 

chiudi continua

giorno 5

JAIPUR ( AMBER FORT, JANTAR MANTAR E CITY PALACE) (B/-/D)


 

Dopo la prima colazione, l’escursione al forte Amber e salita a (dorso d’elefante o con La jeep)  che si trova arroccato sulle colline di Aravalli. Questo forte dal colore del miele che riflette la sua struttura imponente nel lago Maota, si trova poco fuori Jaipur, su di una collina. Seguendo la tradizione degli antichi maharaja, si sale lungo una strada panoramica e giunti alla Jai Pol, la porta della vittoria, si entra nel grande cortile. All’interno vi è la “Jai Mandir” la sala della vittoria, con gli appartamenti personali di Jai Singh e del suo harem e la stupenda Sheesh Mahal, la sala degli specchi e diversi altri padiglioni.

Pomeriggio rientro in citta’ e inizio della visita di Jaipur, chiamata “ la città rosa”. Questo colore che distingue la città non risale all’epoca di Jai Singh II che la fondò nel 1727 ma al 1876, quando il principe del Galles, il futuro Re Edoardo VII, visitò Jaipur. All’epoca governava il Maharaja Man Singh e questi decise di far dipingere di rosa le case della città, come segno di benvenuto per il principe. Le soste saranno previste al City Palace – la residenza della famiglia reale , all’osservatorio astronomico e sosta fotografica al Palazzo dei Venti chiama “Hawa Mahal”  Rientro in hotel e Pernottamento.

Jaipur "La Città della Vittoria".
Il nome originario era "Sawai Jaipur", dal nome del giovane principe che la commissionò –il Maharaja Jai Singh II-un guerriero, astronomo e politico che regnò tra il 1699 e il 1743. Jaipur oggi è conosciuta come la città rosa, descritta come la città dai colori autunnali del tramonto.La sera ammirate e conoscete meglio la vita religiosa, assistendo alla cerimonia serale religiosa nel Govind Devji Temple , all‟interno del City Palace. (dalle 19.00 alle 19.30 circa).  

chiudi continua
Jaipur

giorno 6

JAIPUR/PUSHKAR (CIRCA 145 KM, 3 ORE DI VIAGGIO) (B/-/D)


Il viaggio continua alla volta di Pushkar, all’arrivo sistemazione in hotel. Nel pomeriggio inizio alla visita della  pittoresca cittadina adagiata sul lago omonimo, sacro al Dio Brama (il creatore del mondo). La cittadina è un importantissimo centro di pellegrinaggio per i fedeli indù, soprattutto durante lo Shri Pishkar Haj in ottobre/novembre. Esso coincide con il plenilunio di Kartik durante il quale si tiene ogni anno la fiera del bestiame che attira un numero incredibile di visitatori da tutto il  Paese.  Sulle rive del lago, nel corso dei secoli, sorsero stupendi templi e santuari, tra cui, affermano alcuni, l’unico tempio in tutta l’India dedicato appunto a Brama. I templi si dice siano ben 400, 52 sono le scalinate che scendono al lago e si immergono nelle sue acque : qui migliaia di pellegrini compiono abluzioni purificatorie.rientro in albergo, cena e pernottamento.

Pushkar è uno dei luoghi sacri per gli indù come Varanasi. La città tempio è la sede del Brahma Temple ( 8 ° secolo) dedicato al Lord Brahma, il creatore dell'universo. Godetevi una passeggiata per le strade di Pushkar e visitate Il lago sacro di Pushkar, che si crede essere stato creato dallo stesso Dio Brahma. I devoti indù credono che sia essenziale visitare Pushkar almeno una volta nella loro vita. Pernottamento in hotel.

chiudi continua

giorno 7

PUSHKAR/UDAIPUR (CIRCA 300 KM, 5/6 ORE DI VIAGGIO) (B/-/D)


Al mattino partenza per Udaipur, con una sosta  lungo il percorso per la visita di Chittorgarh o Chittaurgarh, situata nella parte centro-meridionale del Rajasthan.Tra le attrattive spicca la splendida fortezza che sovrasta tutta la città, retaggio del periodo nel quale erano gli ideali cavallereschi dei Rajput a farla da padroni. Il forte copre un’area di 280 ettari in cima a una collina alta 180 metri che si erge improvvisamente dalla pianura. Dopo la visita proseguimento per Udaipur l’ultime capitale del Mewar, preceduta da Ahar,Nagdae Chittor.La Dinastia dei Rajput dei Sisodia si proclama discendente di Rama, capostipite dei Rajput ”SOLARI”.Il clan dei Sisodia fu riconosciuto dagli altri 36 clan reali dei Rajput quale ramo principale e il sovrano assunse il titolo di Maharana.All’arrivo sistemazione in albergo.

chiudi continua
UDAIPUR

giorno 8

UDAIPUR/KUMBALGARH (90 KM CIRCA) (B/-/D)


Al mattino inizio alle visite di Udaipur, deliziosa deliziosa che sorge attorno alle acque turchesi dei suoi laghi ed è contornata dalle morbide colline delle Aravalli. Situata nel sud del Rajasthan, è nota per i suoi numerosi e incantevoli luoghi di interesse storico. I bianchi palazzi, gli splendidi giardini e i laghi rendono Udaipur più simile a un miraggio nel deserto. Udaipur fu costruita dal Maharana Udai Singh, ed è da lui che ha preso il nome.E' rimasta una delle città più ricche di tesori e più romantica di tutta l’India. Visita del City Palace, palazzo reale di Udaipur, del  Saheliyon ki Bari, il giardino delle damigelle d’onore, un piccolo e leggiadro esempio di giardini rajasthani, del tempio di Jagdish , dedicato al dio Vishnu. Al termine delle visite partenza per  Kumbalgarh,  all’arrivo sistemazione in albergo. Nel pomeriggio inizio della visita del forte di Kumbhalgarh,una delle  fortezze di Mewar. Costruito nel XV secolo da Rana Kumbha, e ampliato nel corso del XIX secolo, Kumbhalgarh è anche la città natale di Maharana Pratap, il grande re e guerriero di Mewar. Abitato fino alla fine del XIX secolo, Kumbhalgarh si trova a 82 km a nord ovest di Udaipur. E' la più importante fortezza in Mewar dopo Chittorgarh. Dopo le visite, cena e pernottamento in albergo.

chiudi continua
Kumbalgarh

giorno 9

KUMBALGARH/JODHPUR (B/-/D)


Prosecuzione del viaggio alla volta di Jodhpur  con la sosta durante il percorso per la visita dei templi di Ranakpur , immersa in una quieta e isolata valletta al centro della quale sorgono i templi jainisti di Ranakpur, costruiti sotto il regno liberale e dati in regalo al monaco Ranka Kumbha. Il complesso risalente al XV secolo circa, e rappresentano l’unico esempio di architettura ecclesiastica jainista. Tutti i templi sono racchiusi all’interno di una cinta muraria, all’interno della quale domina la scena il tempio principale dedicato a Rishabji.  Dopo la visita partenza per Jodhpur, all’arrivo sistemazione in hotel, Pernottamento in albergo.

chiudi continua

giorno 10

JODHPUR - JAISALMER (280 KM / 7 ORE) - (B/-/D)


Al mattino partenza per la visita dell’imponente Forte Meherangarh: provvisto di due ingressi, si erge su una collina di 125 metri di altezza, domina completamente la città e le sue mura. Il palazzo e il forte contengono ricche collezioni di palanchini, portantine da elefante, strumenti musicali, costumi, arredi e armi. La collezione di cannoni è una delle più interessanti dell’India, sono tuttora visibili i segni dei colpi di cannone sparati dagli invasori. Diversi cenotafi ricordano il sacrificio dei coraggiosi guerrieri  Rajput ed impressionante sono sul portale le impronte delle mani delle “satis”, le donne che preferirono immolarsi in caso di sconfitta dei loro mariti, piuttosto che subire l’onta della cattività. Degni di nota sono la Sale dell’incoronazione e il trono, dove furono incoronati tutti i sovrani della città, ad eccezione del fondatore.  Visita di Jaswant Thada, il luogo della cremazione dei reali di Jodhpur. Continuazione del viaggio alla volta di Jaisalmer, ai confini con il Pakisthan. Jaisalmer rappresenta, probabilmente, la meta più affascinante dell’intero viaggio. Si pensi che solo alla fine degli anni ’60, i suoi abitanti hanno conosciuto l’elettricità, la ferrovia, la strada asfaltata. Quasi mai inserita nei circuiti classici del turismo di massa, Jaisalmer conserva un’atmosfera magica ed antica, di città del deserto e terra di confine. All’arrivo sistemazione e pernottamento in albergo.

chiudi continua

giorno 11

JAISALMER (B/-/D)


 Intera giornata dedicata alla visita della città fortificata, fondata nel 1156 rappresentò per lungo tempo una delle principali città carovaniere lungo la prestigiosa Via della Seta, anche per questo un tempo chiamata “l’isola del deserto”, interamente scolpita nell’arenaria gialla che le dà il nome di “Città d’oro”, attraverso il suo dedalo di vicoli antichi, gli splendidi templi Jainisti e le Haweli, La popolazione ha conservato le antiche tradizioni e continua a vivere la vita di sempre. Le origini di Jaisalmer risalgono al XII secolo, quando fu fondata da Rawal Jaisal, un capo Rajput che si proclamava discendente della luna. L’antica prosperità dei principi e mercanti di Jaisalmer è testimoniata dai palazzi e dagli edifici splendidamente scolpiti e decorati in legno e arenaria color giallo – oro . La visita della città comprende i 2 templi jainisti risalenti al 1100.  Nel pomeriggio escursione alle dune di Sabbia  Sam, dove  sarà prevista gita sul cammello. Rientro in albergo e pernottamento.

chiudi continua

giorno 12

JAISALMER /KHIMSAR ( 335 KM / 5-6ORE) - (B/-/D)


Al mattino partenza con auto alla volta di Khimsar situato tra le dune ai bordi del Deserto del Thar con le sue dune magiche donano l’intera atmosfera più esotica e sorprendente. Durante il tragitto si sosta a Nagaur, per la visita della massiccia e colossale struttura e protetta da possenti porte e bastioni e al suo interno altre attrazioni turistiche molto interessanti: l’Hawa Mahal, il Moti Mahal e Badal Mahal, un bellissimo prato con splendidi dipinti giganteschi che raccontano le leggende dell’induismo. Il forte che ha visto l’avvicendarsi di diverse dinastie si trova nel centro della cittadina. Al termine delle visite continuazione del viaggio alla volta di  Khimsar e all'arrivo sistemazione in albergo.

 

chiudi continua

giorno 13

KHIMSAR/NAWALGARH ( 180 KM / 3-4 ORE) - (B/-/D-)


Al mattino partenza alla volta di Nawalgarh. All’arrivo sistemazione in albergo. Pomeriggio inizio visita  della cittadina Nawalgarh, è un villaggio minuscolo con vicoli strettissimi in cui l’auto fatica a passare: A Nawalgarh ci sono molte haveli, e una di questa è la Moraka haveli , che ha conservato i cortili e le stanze originali. Qui si ha l’impressione che il  tempo si  sia fermato. Al termine delle visite rientro in albergo per il pernottamento.

chiudi continua
Nawalgarh

giorno 14

NAWALGARH/ DELHI /ITALIA (B/-/-)


Prima colazione in albergo. Al mattino partenza per Delhi, all’arrivo trasferimento all’aeroporto e volo di rientro in Italia (NESSUNA CAMERA D’ APPOGGIO SARA’ PREVISTA A DELHI)

chiudi continua

giorno 15

ITALIA


Sbarco e fine dei nostri servizi.

Legenda
B = Colazione - L = Pranza - D = Cena

chiudi continua

Partenze dai principali aeroporti italiani (quota su richiesta)

New Delhi WelcomhotelDwarka 5*standard room1 notte
Agra Clarks Shiraz 5*standard room1 notti
JaipurRamada   Hotel 4 *standard room2 notti
PushkarBhanwar singh Palace 4* royal room1 notte
UdaipurJusta Rajputana Resort 4* superior room1 notti
Kumbalgarh   The Aodhi Heritagedeluxe room1 notte
Jodhpur  Ranbanka Palace Heritagedeluxe  room1 notti
JaisalmerFort Rajwada 4* deluxe room1 notte
KhimsarKhimsar Fort Heritage standard room1 notte
Nawalgarh  Koolwal Kothi Heritagedekuxe room1 notte

 

Quota Individuale di partecipazione in camera doppia

Supplemento singola  euro 530,00

Quotazione per partenza di Natale e Capodanno quote su richiesta.

 

 

 

La quota comprende

  • Trasferimenti ed escursioni come indicati
  • Sistemazione alberghiera in camera Doppia di categoria prescelta
  • Trattamento di Mezza Pensione e Pernottamento
  • Assistenza all’arrivo e partenza in aeroporto dal nostro rappresentante
  • Tour come da programma base  “Seat in coach”
  • Salita al Forte Amber sul dorso dell’elefante (solo andata)
  • Passeggiata a dorso di cammello alle dune del deserto, Jaisalmer
  • Ingressi ai monumenti
  • Servizio di una guida accompagnante parlante italiano per tutta la durata del tour
  • Hotel come indicati o similari
  • Assicurazione medica/bagaglio AXA con massimale spese mediche fino a 30.000 € per persona

La quota non comprende

  • Volo intercontinentale e tasse aeroportuali
  • Pasti negli hotel tranne quelli citati nel programma
  • Mance, facchinaggio, lavanderia
  •  Biglietto d’ingresso ai monumenti per la macchina foto / videocamera
  •  Assicurazione annullamento facoltativa pari al 3,5% del valore del viaggio
  •  Estensioni massimali spese mediche,  consigliata per chi non avesse assicurazione privata.
  •  Visto India
  • Tutto quanto non espressamente menzionato alla dicitura "la quota comprende" 
  • Wifi in albergo

Altre Informazioni

Quotazione per partenza minimo  6 partecipanti

Note 
B = colazione; L = pranzo; D = Cena

L’itinerario potrebbe subire modifiche in base alle condizioni climatiche e delle strade.Il check in negli alberghi è solitamente alle ore 14.00 il check out alle ore 12.00
Per accedere ad alcuni templi  viene richiesto di togliere scarpe e calze.
Le mance non sono obbligatorie ma sono consigliate a autisti e guide

Per partecipare a questo viaggio occorre il visto indiano, il passaporto con la validità 6 mesi con almeno due pagine libere e due foto tessera 5 x 5 su sfondo bianco e di un formulario on line debitamente compilato e firmato  ( http://www.indianvisaonline.gov.in/visa/).  È necessario fare pervenire a  Pianeta Gaia il  passaporto in originale, il formulario e le foto, un mese prima della partenza del viaggio.

NOTA BENE :
Il viaggio richiede un ottimo spirito di adattamento per i trasferimenti in pullman, in treno, per le sistemazioni spartane in alcune località e per la cucina speziata.

DOCUMENTI ESSENZIALI PER OTTENERE IL VISTO PER L'INDIA: 
• Passaporto in corso di validità non inferiore a 6 mesi, firmato dal titolare con almeno  2 pagine libere.  
• Due fotografie a colori formato tessera recenti 5x5 su sfondo bianco 
• Formulario on line debitamente compilato e firmato 

Tassi di cambio di riferimento per le valute
Tasso di cambio 1 EUR = 1,13 USD 

Variazioni dei cambi con oscillazioni maggiori del 3% comporteranno un adeguamento dei costi e verranno comunicati entro i 20 giorni dalla partenza. La presente quotazione non costituisce proposta contrattuale ed è soggetta a riconferma in base all’effettiva disponibilità dei servizi alberghieri e dei voli e delle disponibilità delle classi di prenotazione.

Contratto e assicurazioni
Testo del contratto di viaggio e assicurativi sono a disposizione sulla home page del nostro sito

INDIA

Qualunque sia la motivazione che vi spinge a partire per l'India, non rimarrete delusi; l'India è un paese che sa venire incontro alle aspettative più diverse appagando i visitatori più esigenti. Ricordate che l'India è "il Paese dell'Anima" e che i vostri occhi devono riuscire a guardare oltre la prima immagine di povertà e sporcizia per avvicinarsi alla religiosità e filosofia di vita tanto diversa dalla nostra.
Un viaggio in India non è comunque un viaggio semplice, a volte è necessario spirito di adattamento, è sicuramente necessario essere aperti ad una cultura e abitudini differenti dalle nostre

L'india è un paese talmente vasto da poter essere quasi considerato un continente; è impossibile poterlo visitare tutto in un solo viaggio, anche perchè gli spostamenti via terra sono spesso molto lenti. Se viaggiate per la prima volta in India vi consigliamo di scegliere una singola regione (il Rajhastan è ideale come primo viaggio); sarà più facile apprezzare tutte le sfumature di questo paese e farsi tentare da altri viaggi come succede a moltissimi viaggiatori

Documenti e visti
Per l’ingresso in India ai cittadini italiani è richiesto un visto che viene rilasciato dall’Ambasciata dell’India di Roma o dal Consolato Generale dell’India di Milano. Le autorità indiane non rilasciano il visto di ingresso all’arrivo nel paese. Il passaporto deve avere una validità residua di almeno sei mesi dalla conclusione del viaggio. Il visto è valido 3 mesi e per un solo ingresso/ uscita dal paese.
Importante: chi dall’India si reca in un altro paese (es. Nepal) e deve rientrare in India al termine del soggiorno, deve richiedere un visto doppio. Vi sono zone soggette a permesso speciale (es. gli stati nell’estremo nord est, al confine con Bangladesh e Myanmar, generalmente chiusi agli stranieri; le isole Laccadive, Andamane e Nicobare; Sikkim; Ladakh).
Le norme relative al rilascio dei visti possono variare è quindi importante verificare sempre col consolato o l'ambasciata i tempi e le regole del rilascio.


Viaggi all’estero di minori
Si fa presente che la normativa sui viaggi all’estero dei minori varia anche in funzione delle disposizioni nazionali dei singoli Paesi. La recente normativa italiana (novembre 2009) prevede l’obbligatorietà del passaporto individuale anche per i minori e la validità temporale è differenziata in base all’età (ferma restando la validità dei passaporti in cui i minori risultino già iscritti). Si consiglia pertanto di assumere informazioni aggiornate presso la propria Questura, nonché presso le Ambasciate o i Consolati del Paese accreditati in Italia e/o il proprio agente di viaggio.

Vaccinazioni e medicinali
Nessuna vaccinazione obbligatoria. Si consiglia di munirsi di medicinali contro eventuali infezioni intestinali e contro infreddature derivanti da sbalzi di temperatura tra l’esterno e l’interno (aria condizionata in auto e in hotel), di repellenti contro le zanzare e di medicinali personali. Segnaliamo che l’elevata altitudine per i viaggi in Ladakh, Nepal e Bhutan può comportare l’insorgenza del mal di montagna.

Fuso orario
Quando in Italia è in vigore l’ora solare, l’India è 4 ore 30 minuti avanti (con l’ora legale la differenza è di 3 ore 30 minuti).

Corrente elettrica
Viene erogata a 220-240 volt. Le prese sono circolari tripolari. È consigliato un adattatore universale.

Valuta
In India la valuta nazionale è la rupia. Euro e dollari vengono comunemente cambiati nelle banche e negli hotel. Le maggiori carte di credito sono accettate quasi ovunque. I bancomat si trovano invece solo nelle grandi città e comunque non sono molto diffusi.


Lingua
Non esiste un’unica lingua indiana: 22 sono le lingue ufficiali e quasi 1.000 i dialetti… La lingua del paese diviene così l’inglese, usato in tutto quanto è di interesse pubblico. L’hindi viene parlato principalmente nel nord del paese.

Voli interni
Ivoli interni sono operati sia dalla Air India che da altre compagnie private quali Jetairways. Questi voli possono a volte subire ritardi o sospensioni, senza preavviso rendendo quindi necessaria una variazione del programma originale, non imputabile all'organizzatore che provvederà, tramite il corrispondente locale a riorganizzare nel modo migliore il tour.  Gli orari dei voli interni sono indicativi e possono essere modificati.
IMPORTANTE: alcune compagnie private che operano le tratte interne accettano bagagli in stiva sino a 15 Kg e non 20. Al momento dell'imbarco può quindi essere richiesto il pagamento di un extra bagaglio se il peso è superiore ai 15 Kg

Clima e abbigliamento
In India esistono fondamentalmente tre stagioni.

  • La stagione calda (fine aprile/maggio/giugno): le temperature che possono salire fino a 40° ed oltre.
  • La stagione umida o dei monsoni (giugno/settembre): ha inizio dalle regioni sud occidentali (Laccadive, Kerala) e per l’inizio di luglio raggiunge l’intero paese, con intensità variabile (es. Rajasthan parte desertica), ad eccezione del Ladakh; una seconda scarica d’acqua si ha sul Tamil Nadu e sul Kerala a novembre e all’inizio di dicembre.
  • La stagione fresca (ottobre/ marzo): il clima è piacevole in tutto il Paese, nel  Nord del Paese (Rajasthan, Delhi …) l’escursione termica è abbastanza elevate e la sera le temperature possono raggiungere a 5/6 c°; durante il giorno se non vi è il sole le temperature possono rimanere intorno ai 12/15°, è bene quindi viaggiare con dei pile comodi e caldi. Nelle regioni ai piedi dell’Himalaya la temperatura si fa decisamente fredda; sull’Himalaya l’aria è limpida e al mattino sono ben visibili le montagne; all’estremo sud la temperatura diventa gradevolmente tiepida per poi lasciare il passo, verso fine febbraio, di nuovo alla stagione calda. Nei mesi di dicembre/gennaio è consigliato qualche capo più pesante se si viaggia nell’India del Nord (Rajasthan/Varanasi).

Per l’abbigliamento è da preferire la praticità piuttosto che l’eleganza. Da ricordare, inoltre, che nei templi si entra con un abbigliamento consono al luogo (gambe e braccia coperte) e senza scarpe (possono essere utili dei calzini in cotone). Nell’India del nord si consiglia un abbigliamento leggero in estate e da mezza stagione in inverno. Nelle zone desertiche l’escursione termica fra il giorno e la notte può essere notevole. Nell’India del sud, dove fa caldo tutto l’anno, sono preferibili capi in cotone (da evitare i tessuti sintetici), senza dimenticare il fattore “aria condizionata”. Consigliati cappellino, occhiali da sole, crema protettiva e repellente contro le zanzare.

Bagaglio
In India il bagaglio dei visitatori in arrivo e in partenza viene accuratamente ispezionato. Anche sui voli interni, durante il tragitto dal checkin all’aereo, il bagaglio a mano subisce fino a tre controlli.

Telefoni
I cellulare hanno una copertura abbastanza capillare su tutto il paese. A seocnda del gestore telefonico possono incontrarsi delle zone senza copertura, ma sono generalmente abbastanza limitate. le telefonate col cellulare sono care. Molte strutture alberghiere sono dotate di wifi

Mance
Negli alberghi e nei ristoranti frequentati dai turisti la mancia è una consuetudine. In caso di gruppo, l’accompagnatore dall'Italia o la guida locale raccoglie una somma tra i partecipanti all’inizio del tour e la distribuisce durante il viaggio. Nel caso di viaggi individuali, non esistendo una tariffa standard, suggeriamo di affidarsi al proprio buon senso, dando la mancia nel caso in cui si sia soddisfatti del servizio prestato da guide, autisti o camerieri.

Tasse aeroportuali
Le tasse aeroportuali sono in genere comprese nel costo del biglietto aereo, internazionale o nazionale. In Nepal invece vengono riscosse direttamente in aeroporto e devono essere pagate in contanti con moneta locale.

Materiale video-fotografico
Si consiglia di rifornirsi in Italia di tutto il materiale video-fotografico occorrente, che non è sempre facilmente reperibile in India oppure può presentare costi molto elevati. Si consiglia anche di proteggere apparecchiature e materiale da polvere o umidità con un semplice sacchetto di plastica. In alcuni siti viene richiesto un pagamento extra per poter fotografare e/o usare la telecamera; alcuni siti consentono l'introduzione di macchine fotografiche, ma non di telecamere.

Sicurezza
Sconsigliamo vivamente, di portare in viaggio gioielli e oggetti di valore in viaggio. Per tutte le informazioni sul paese consigliamo di consultare il seguente sito internet: www.viaggiaresicuri.it

Cucina
La cucina indiana è particolarmente varia ed è sicuramente una delle più raffinate di tutto l’oriente. I piatti più importanti sono a base di carne di agnello (la carne bovina e suina è bandita dalla tavola per motivi religiosi), di pollo, di pesce e di verdure e sono generalmente accompagnati da riso bollito, dal “dhai”, un piatto di lenticchie con yogurt bianco, e da salse tanto gustose quanto piccanti. Viene fatto grande uso di spezie fra cui il curry, il cumino e il coriandolo. Molto noto è il “tandoori chicken”, un piatto di pollo cucinato con una tipica ricetta indiana. La frutta è varia e gustosa con noci di cocco, mango e papaya, mentre i dolci sono spesso a base di miele, pistacchi e mango.
Nella maggior parte degli alberghi i menù sono a buffet che offrono sempre piatti non speziati o piccanti

Acquisti
L’artigianato indiano offre una grande varietà di prodotti, dagli oggetti in marmo intarsiato di Agra alle sete di Varanasi, dai manufatti in bronzo di Madurai alle pietre preziose di Jaipur e ai gioielli in argento del Rajasthan Fra i capi di abbigliamento sono rinomati gli scialli in lana cachemire, i vestiti di Punjab in cotone, le sari (gli abiti tipici delle donne indiane) delle più diverse fatture e colori. Da ricordare anche le miniature su carta di riso, le sculture in legno e i bellissimi tappeti lavorati artigianalmente.

Festività religiose
Le festività religiose in India sono numerosissime, molte delle quali particolarmente spettacolari. Fra le tante si ricordano “Holi” una vivace festa hindu che segna la fi ne dell'inverno, “Muharram”, una festa sciita che dura 10 giorni e che commemora il martirio del nipote di Maometto, la grande festa di Kumbh Mela che ricorda un'antica battaglia tra dei e demoni per il possesso di un vaso (kumbh) e che si tiene ogni tre anni a rotazione in quattro diverse città, la festa di Ganesh Chaturthi, in agosto/ settembre, dedicata al popolare dio Ganesh dalla testa di elefante e “Ditali” (o Deepavali), la festa più allegra del calendario hindu le cui celebrazioni, che si svolgono a novembre, durano 5 giorni. Da ricordare che in coincidenza delle festività religiose possono verificarsi interruzioni nei vari servizi spesso comunicate con brevissimo anticipo.

Autonoleggio
Si sconsiglia assolutamente il noleggio di motocicli, autovetture ed ogni altro tipo di veicolo, poiché in genere non coperti da assicurazioni e carenti nella manutenzione. Inoltre, le condizioni di manutenzione delle strade e la segnaletica sono spesso molto carenti. In alternativa, si suggerisce di richiedere al Corrispondente in loco la disponibilità di vetture con autista. In ogni caso si sconsiglia vivamente di viaggiare nelle ore notturne. La guida è a sinistra con sorpasso a destra. È richiesta la patente internazionale.

Classificazione alberghiera
In India la categoria indicata delle strutture ricettive pubblicate è quella ufficiale riconosciuta dal Dipartimento del Turismo Indiano. Pertanto per le strutture ricettive la cui classificazione non fosse disponibile (n.d.) i testi descrittivi pubblicati corrispondono a quanto comunicatoci dalle strutture stesse in merito alle caratteristiche, servizi e attrezzature offerte. Anche se prevista, la classificazione ufficiale assegnata in loco, non può essere paragonata agli standard europei per la medesima categoria e, a parità di classificazione, possono corrispondere, strutture e/o servizi qualitativamente molto differenti tra loro. Si precisa inoltre che, quando disponibili, nelle stessa struttura ricettiva, possono coesistere sostanziali differenze tra le varie tipologie di camere previste e che alle stesse è consuetudine dei gestori assegnare libere denominazioni.

Siti utili
Turismo indiano: www.indiatourismmilan.com
Turismo nepalese: www.welcomenepal.com
Bhutan Tourism Council: www.tourism.gov.bt


preventivo
Sei interessato a questa proposta? RICHIEDI PREVENTIVO

APPROFONDIMENTI DAL NOSTRO BLOG

17/09/2014

Kushti, la lotta indiana

Il kushti, o pehlwani, è la lotta tradizionale indiana. Sviluppatasi durante l'Impero Moghul (1526-1857), si rifà all'...

LEGGI
17/09/2014

Una pericolosa danza di guerra

In passato vi abbiamo mostrato i video di alcune spettacolari danze di accoppiamento di uccelli. Stavolta ve ne mostriamo la surreale danza ...

LEGGI
17/09/2014

I 10 giganti fra gli alberi

Non solo sono indispensabili perché producono l'ossigeno che respiriamo, ma possono anche essere incredibilmente grandi, inaudita...

LEGGI
17/09/2014

Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangiola - VI

14 agostoUltimo giorno! Nel pomeriggio nessuno vuole andare a fare il rafting previsto dal programma, perciò al mattino visita agli u...

LEGGI
17/09/2014

Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangiola - V

12 agostoColazione fuori, al sole, anche per evitare i cattivi odori di cucina e gasolio. Partiamo per la Nubra Valley “di destra&rdqu...

LEGGI
17/09/2014

Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangela - IV

10 agostoIeri sera e stamani, tragedia delle pile: comprate sbagliate, in fretta e furia in un negozio non erano per macchine fotografiche. ...

LEGGI
17/09/2014

Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangiola - III

8 agostoPrima colazione con il sottofondo in musica delle preghiere dei monaci. Partiamo per i nostri tre monasteri: Shey Palace, Thikse e H...

LEGGI
17/09/2014

Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangiola - II

6 agostoTentiamo invano di parlare con l'Italia. Le precauzioni prese dal governo indiano contro le spie del Pakistan fanno sì ch...

LEGGI
17/09/2014

Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangiola - I

3 agostoQuesto viaggio per il Ladakh lo abbiamo deciso due settimane fa, e adesso che stiamo partendo, non siamo ancora del tutto convinti.....

LEGGI

ALTRI TOUR CHE POTREBBERO INTERESSARTI

COLOMBIA COLOMBIA Colombia - Pasqua 2018

Viaggio

Colombia - Pasqua 2018
COLOMBIA

Accompagnatore dall'Italia

  • Accompagnatore dall'Italia
  • Ottima qualità e posizione delle strutture alberghiere
  • La città bianca di Popayan perla della Colombia
  • Cartagena 
  • Le incredibili processioni per la Pasqua
INDIA INDIA Triangolo D'Oro e Rathambhore con le Tigri

Viaggio

Triangolo D'Oro e Rathambhore con le Tigri
INDIA

Guida in italiano in loco - India

  • Minimo 2, massimo 16 partecipanti
  • Accompagnatore in lingua italiana
  • Hotel 4/5 stelle
  • Safari per l'avvistamento delle tigri
INDIA INDIA Classica India del Sud

Viaggio

Classica India del Sud
INDIA

Guida in italiano in loco - India

  • Partenze min 2 max 16 persone
  • Accompagnatore in italiano
  • Tanjore e Brihadeshvara temple
  • Passeggiata per le vie di Cochin

.

ETIOPIA ETIOPIA Etiopia: Lalibela e la Dancalia

Viaggio

Etiopia: Lalibela e la Dancalia
ETIOPIA

Guida in italiano in loco - partenza libera

  • La Dancalia e Lalibela unite in un viaggio
  • Guida in italino in loco 
  • Tour in Land Cruiser 4x4
  • I magnifici mercati locali di Bati e Sembete
TANZANIA TANZANIA Tanzania discovery

Viaggio

Tanzania discovery
TANZANIA

Guida in inglese o multilingua - Tanzania

  • Guida / autista in inglese o multilingua quando disponibile
  • Minimo 2 partecipanti
  • Park fee inclusi
GIAPPONE GIAPPONE GIAPPONE

Viaggio

GIAPPONE
GIAPPONE

Dal 25/10 al 05/11 - Viaggio con Accompagnatore

  • Accompagnatore dall'Italia
  • Piccolo gruppo
  • Kyoto e Tokyo e le Alpi Giapponesi
  • Hiroshima e l'isola sacra di Miyajim
THAILANDIA THAILANDIA PANORAMI THAILANDESI

Viaggio

PANORAMI THAILANDESI
THAILANDIA

Guida locale parlante italiano

  • Guida in loco
  • Partenze minimo 2 persone
  • Chian Mai
  • Pai
  • Mae Hong Son 
  • Chiang Rai
  • Triangolo d'Oro
INDIA INDIA Il Triangolo D'Oro

Viaggio

Il Triangolo D'Oro
INDIA

Guida in italiano in loco - India

  • Minimo 2, massimo 16  partecipanti
  • Accompagnatore in italiano in loco
RUSSIA RUSSIA Navigazione da Mosca a San Pietroburgo

Viaggio

Navigazione da Mosca a San Pietroburgo
RUSSIA

Guida in italiano in loco - Russia

Un classico per conoscere le due grandi Capitali russe e la cultura e le tradizioni delle campagne ancora molto radicate che si trovano lungo il percorso.

STATI UNITI (USA) STATI UNITI (USA) California on the Road in Harley

Viaggio

California on the Road in Harley
STATI UNITI (USA)

Itinerario consigliato - Usa

Godetevi il meglio del wild west. Questo percorso in moto di 16 giorni vi offre di tutto del West ... visitato nel modo migliore: in MOTO

arrow_drop_up
PARTENZA QUOTA NOTE