menu

LA MAGIA DEL DESERTO

VOR-131

LA MAGIA DEL DESERTO

Viaggi su Misura 10 giorni Su Richiesta Richiedi un preventivo
MAPPA ITINERARIO
Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dic
Quando Andare
22:51
+2 ore
nessuna obbligatoria
richiesto
INFORMAZIONI

Questo itinerario consigliato è stato nel 2013 un nostro Speciale Pianeta Gaia, ossia un viaggio con accompagnatore dell'Agenzia, concepiti per dare ai nostri clienti migliori qualcosa di più.

Questi viaggi possono essere personalizzati sulle vostre esigenze, scegliendo la categoria delle strutture e l'assistenza che desiderate avere. Potrete scegliere di viaggiare, avendo sempre al vostro fianco guide professionali, trasferimenti privati e un'assistente 24h su 24, oppure vivere la destinazione in massima libertà, ma con la sicurezza di un punto di riferimento in loco sempre presente.

CONDIVIDI

Questo itinerario consigliato è stato nel 2013 un nostro Speciale Pianeta Gaia, ossia un viaggio con accompagnatore dell'Agenzia, concepiti per dare ai nostri clienti migliori qualcosa di più.

Questi viaggi possono essere personalizzati sulle vostre esigenze, scegliendo la categoria delle strutture e l'assistenza che desiderate avere. Potrete scegliere di viaggiare, avendo sempre al vostro fianco guide professionali, trasferimenti privati e un'assistente 24h su 24, oppure vivere la destinazione in massima libertà, ma con la sicurezza di un punto di riferimento in loco sempre presente.

Partenza dai principali aeroporti italiani

Possibilità di scelta della categoria in base alle proprie esigenze

QUOTA DI PARTECIPAZIONE SU RICHIESTA

Altre Informazioni

IMPORTANTE: PASTI IN CAMPO:
Breakfas
t: pane tostato, biscotti, marmellate/miele/nutella, caffe’/the/latte, succhi di frutta, omelette, formaggio, wurstel, acqua minerale
Pic Nic: insalate miste/pollo/riso/tonno, formaggio,pane,acqua minerale, soft drink, frutta
Cena: crema di verdura o pasta, carne o pesce, verdura mista, frutta, caffe’, the’, tisane

DOCUMENTI DI VIAGGIO: è richiesto un passaporto con una validità residua di almeno sei mesi dalla data di rientro del viaggio. Ai viaggiatori di nazionalità italiana, cosi come a tutti i visitatori stranieri (con la sola eccezione dei cittadini degli altri paesi del Golfo) viene richiesto un visto d’ingresso che consente una permanenza di 10 giorni. È possibile ottenerlo all’arrivo direttamente all'aeroporto di Muscat su pagamento di una tariffa di 6 ORM. La presenza di un timbro israeliano sul passaporto può comportare il mancato rilascio del visto d'ingresso. Il visto può essere ottenuto anche ai confini terrestri presentando il passaporto che deve avere una validità superiore ai sei mesi, o può essere richiesto anticipatamente all'ambasciata.

VACCINAZIONI CONSIGLIATE: difterite e tetano, epatite virale A, epatite virale B, febbre tifoide.

OMAN

DOCUMENTI PER L'ESPATRIO: È necessario il passaporto con almeno sei mesi di validità dalla data di arrivo nel paese più il visto di ingresso turistico.
Il visto turistico può essere ottenuto presso l’aeroporto di arrivo nel paese o presso i principali posti di frontiera con gli Emirati Arabi, previa compilazione di un apposito modulo e del pagamento di 5 reali per soggiorni fino a 10 giorni o di 20 reali per soggiorni fino a 30 giorni.
È vietata l'importazione di alcolici (sono consentite solo due bottiglie ai passeggeri non musulmani). Si fa presente che i libri, le cassette audio o video ed i DVD possono essere trattenuti alla dogana al fine di verificarne il contenuto, e che la loro importazione può essere proibita. È vietata l'esportazione di gioielli, e di prodotti artigianali antichi di particolare valore storico. E' severamentevietato raccogliere coralli e uova di tartarughe sulle spiagge; pertanto non si possono esportare. Tutte le informazioni ufficiali e aggiornate sono fornite dal Ministero Affari Esteri sul sito www.viaggiaresicuri.it. Poichè si tratta di dati suscettibili di modifiche e aggiornamenti è importante che il consumatore verifichi la correttezza tramite il sito o la Centrale Operativa al numero 06491115

VIAGGI ALL'ESTERO DI MINORI: Dal  26 giugno 2012 tutti i minori italiani che viaggiano dovranno essere muniti di documento di viaggio individuale. Pertanto, a partire dalla predetta data i minori, anche se iscritti sui passaporti dei genitori in data antecedente al 25 novembre 2009, dovranno essere in possesso di passaporto individuale.

IL FUSO ORARIO: Lancette avanti di 3 ore rispetto all'Italia, 2 quando in Italia è in vigore l'ora legale. In Oman si prosegue con l'ora solare per tutto l'anno.

IL CLIMA: Il periodo più vantaggioso per visitare l'Oman è tra ottobre e aprile, con temperature medie diurne attorno ai 25 gradi. In questo periodo nell'interno le temperature notturne possono scendere anche ben sotto i 10 gradi. Durante l'estate il clima è afoso e soffocante, con temperature che superano i 40 gradi. Nella parte meridionale del paese l'estate è interessata dal 'khareef', la stagione delle piogge che va da metà giugno a metà settembre.

L'ABBIGLIAMENTO: Fondamentale un abbigliamento pratico e comodo. Da non dimenticare costume da bagno, occhiali, copricapo, creme solari, qualcosa di pesante per la sera se si viaggia d'inverno. All'interno di alberghi e resort sulle spiagge non ci sono di solito restrizioni, ma per le visite delle città o in tour è consigliabile un abbigliamento rispettoso, in particolare le donne dovranno indossare pantaloni e camicie con maniche lunghe. Nei mesi invernali è necessario prevedere indumenti pesanti per eventuali pernottamenti nei campi tendati fissi del deserto.

LA LINGUA: L' arabo è la lingua ufficiale, ma l'inglese è diffuso, data anche la presenza di numerosi stranieri residenti.

LA MONETA: La moneta ufficiale è il rial omanita, indicato con OR o OMR, diviso in 1000 baisa.
Banche e cambia valute si trovano facilmente nei centri principali. Considerando che la maggior parte dei negozi di souvenir accetta euro o dollari americani, la valuta locale sarà da considerarsi indispensabile soprattutto per le piccole spese quotidiane come le bevande ed i  pasti. Allo sportello “Travelex” dell’aeroporto di Muscat, presso il quale si effettua il pagamento del visto in arrivo, si può compiere un primo cambio valuta. Le carte di credito più diffuse sono accettate soprattutto nei centri principali.

L'ELETTRICITA’: La tensione è di 220-240 volts. E’ bene portare con sé un adattatore universale. Eventuali adattatori sono reperibili anche nei principali hotel.

IL TELEFONO: Il sistema telefonico è ben distribuito. Telefoni pubblici e sistema di carte telefoniche sono disponibili nei negozi locali e supermarket. Telefax sono disponibili 24 ore nei principali uffici postali e maggiori hotel. Servizi Internet sono disponibili nei Cyber Cafè e nei principali hotel. Per chiamare l'Italia dall'Oman comporre lo 0039 seguito dal prefisso della località italiana con lo zero e dal numero dell'abbonato. Per chiamare l' Oman dall'Italia comporre lo 00968 seguito direttamente dal numero dell'abbonato. La rete mobile si basa sul sistema europeo GSM9000, quindi il cellulare è utilizzabile a condizione di avere un accordi di roaming. Omantel è il principale gestore di telefonia.

I TRASPORTI: A parte l'aeroporto di Seeb a Muscat, gli unici scali domestici operativi sono alle estremità opposte del paese, cioè Salalah e Khasab. Le grandi strade di collegamento sono ben tenute, scorrevoli e veloci. Le strade sterrate che si inoltrano nell'interno del Paese sono anch'esse mantenute in ottime condizioni e, spesso, sono percorribili anche da vetture a due ruote motrici. Consigliamo comunque un veicolo fuoristrada a chi si reca nell'interno del paese.

LE VACCINAZIONI: Alcuna vaccinazione obbligatoria. La disponibilità di medicinali è adeguata. E' consigliabile consumare cibi, verdure cotte, bere acqua e bibite imbottigliate o in lattine, senza aggiungere ghiaccio. Tuttavia, il Paese è quasi del tutto esonerato dalla classica "dissenteria del viaggiatore". Tutte le informazioni uffuciali e aggiornate sono fornite dal Ministero Affari Esteri sul sito www.viaggiaresicuri.it. Poichè si tratta di dati suscettibili di modifiche e aggiornamenti è importante che il consumatore verifichi la correttezza tramite il sito o la Centrale Operativa al numero 06491115

LE MANCE: In genere si usa una mancia del 10% solo negli alberghi e nei ristoranti di categoria elevata, a meno che non sia già compresa una tassa per il servizio. Le mance sono comunque sempre apprezzate, anche per autisti e guide.

LO SHOPPING: Ottimi i datteri di produzione locale, così come le spezie. D' obbligo poi l'acquisto di incenso, per il quale il paese è famoso, in particolare quello di Salalah, magari abbinato ad un incensiere in ceramica. Notevole l'artigianato di oro e argento. In particolare il ' khanjar', tipico pugnale omanita a lama ricurva, con l'impugnatura impreziosita, a volte di fattura davvero notevole. E poi le caffettiere, in bronzo o argento. E ancora oggetti in ceramica, cesti intessuti con pelle, borse da cammello, stuoie in paglia di riso, fodere di cuscini. Tutti i negozi accettano pagamenti in euro o dollari americani, i principali accettano carta di credito.

LE FOTO E I VIDEO: Nelle città in genere si trovano rullini per fotografie, ma diapositive o pellicole speciali di solito si trovano solo a Muscat. Lo sviluppo è rapido e garantito. E' vietato fotografare o filmare qualunque postazione militare (polizia compresa), o ' strategica', come aeroporti, ponti o stazioni ferroviarie. Consigliamo poi di chiedere il permesso per fotografare o filmare le persone, specialmente le donne, e di evitare anche le moschee durante le ore di preghiera. Di solito è consentito fotografare o filmare l'interno di siti religiosi o archeologici, tranne che diversamente indicato da appositi cartelli.

LA CUCINA: Grazie al lunghissimo tratto di costa, la cucina omanita fa abbondante uso di pesce. Un piatto originario del sud è il rabees, squaletto bollito e poi fritto. La carne è soprattutto di montone. Forse il piatto più tipico è l' harees, preparato con grano cotto e carne bollita, condito con limetta, peperoncino e cipolla. Da assaggiare sicuramente lo shuwa, carne marinata cotta in un forno d'argilla, servita poi con il rukhal, sottile sfoglia di pane. Gli omaniti poi hanno una vera passione per i dolci: da ricordare l' halwa, dolce dalla forma allungata fatto con datteri, zafferano, cardamomo, mandorle, noci e acqua di rose. Specialità da assaggiare, il caffè aromatizzato al cardamomo. Ricordiamo che gli alcolici vengono serviti solo nei grandi alberghi.

IL RAMADAN: E' il nono mese del calendario islamico e in Oman si rispetta il digiuno dall'alba al tramonto che non si richiede ai viaggiatori stranieri, tuttavia invitiamo a mantenere un comportamento rispettoso e paziente. I siti archeologici e i ristoranti sono comunque sempre aperti agli stranieri.

 

PROGRAMMA

giorno 1

ITALIA / MUSCAT


Partenza dall'aeroporto prescelto per Muscat. Volo notturno con cena a bordo dell'aeromobile.

chiudi continua

giorno 2

MUSCAT


Arrivo, accoglienza e trasferimento in hotel per il pernottamento.

Pranzo in hotel. Dopo il pranzo nel pomeriggio mezza giornata di tour della citta’. Visita dell’Al Alam Palace, il palazzo del Sultano, costruito in prossimità dei forti gemelli di Al Jalani e Al Mirani, eretti dai portoghesi. Infine, non mancherà l’occasione per una passeggiata nel souq di Muttrah, un dedalo di stradine coperte di travi di legno dipinte, dove si trovano merci di ogni sorta: tessuti, argenti, incenso, spezie e molto altro ancora.

Possibile visita al museo di Bait al Zubai che ospita una collezione privata di abiti tradizionali e oggetti tipici omaniti. Rientro in hotel. Cena e pernottamento

chiudi continua

giorno 3

MUSCAT / JEBEL SHAMS


Visita della Grande Moschea, voluta dal Sultano Qaboos, splendido esempio di architettura islamica moderna: impressionante la sala di preghiera per la ricchezza delle decorazioni, la cupola, il lampadario di cristallo e il tappeto persiano di 4.200 mq.

Partenza in fuoristrada in direzione Nord Ovest, verso la catena montuosa dell’Hajar, dagli spettacolari scenari, con vette che raggiungono i 3000 m. La strada diventa sinuosa e sale gradualmente attraverso il Wadi Bani Awf, con pareti di roccia dalle splendide tonalità di colori e morfologia bizzarra; pranzo pic nic nel wadi, per poi raggiungere un passo a oltre 2000 m., con un superbo panorama sulla catena di montagne del Jebel Akhdar.

Superate le montagne, ritroviamo la strada asfaltata, che percorriamo sino alle pendici del Jebel Shams, la Montagna del Sole, per poi prendere un sentiero che ci condurrà sulla sommità. Cena e pernottamento in un semplice ma confortevole resort di montagna.

chiudi continua

giorno 4

JEBEL SHAMS / NIZWA


Dopo una piacevole passeggiata su Jebel Shams, si riprendono i fuoristrada per recarsi al villaggio di Misfat Al Abriyeen, esempio di tipico villaggio di montagna, con le case abbarbicate tra le rocce e micro parcelle di terreno coltivate, dove potremo ammirare uno straordinario sistema di irrigazione, costituito da canali detti falaj, che distribuisce l’acqua dalle sorgenti di montagna alle piantagioni e all’abitato. A seguire, si raggiunge Al Hamra, villaggio tradizionale con le case costruite in argilla impastata con paglia. Pranzo in ristorante locale.

Nel pomeriggio visita del forte di Jabreen, residenza dell’Imam nel XVII secolo, dalla particolare architettura e dagli splendidi soffitti decorati. Prima di raggiungere l'hotel, sosta per ammirare, ma solamente dall’esterno, l’imponente forte di Bahla considerato uno dei più belli del paese: attualmente in restauro, è riconosciuto dall’Unesco tra i beni storici da preservare. Cena e pernottamento in hotel a Nizwa.

 

chiudi continua

giorno 5

NIZWA / SHARQIYAH SANDS


Nizwa, la “Perla dell’Islam”, sorge in una pianura circondata da una folta oasi di palme. Visita del forte del XVII secolo e del souq, che offre prodotti alimentari e artigianali. La città è rinomata per i suoi argentieri, i quali propongono i khanjar, i classici pugnali omaniti d’argento finemente lavorati, e naturalmente anche collane, bracciali, anelli e monili in genere.

Dopo le visite, partenza da Nizwa per raggiungere, in circa due ore, il villaggio di Mintrib. Pranzo in ristorante locale. Dopo gli ultimi rifornimenti, lasceremo quindi la strada asfaltata per inoltrarci tra le dune dalle sfumature color rosa e arancione del deserto delle Sharqiyah Sands, conosciuto anche come deserto del Wahiba, dal nome della più importante tribù beduina che da secoli vive in questi luoghi, approfittando dei numerosi pozzi d’acqua e cespugli d’erba che consentono di allevare greggi di capre e cammelli. Cena e pernottamento in un suggestivo campo tendato in stile beduino.

Il campo è costituito da grandi e confortevoli tende con bagni individuali; dispone di ristorante a buffet e piscina.

chiudi continua

giorno 6

SHARQIYAH SANDS


Giornata dedicata alla scoperta del deserto. Attraverseremo le Sharqiyah Sands, scoprendo i suoi diversi paesaggi, dune e oasi, pozzi in cui i cammelli si abbeverano. Il tragitto Pranzo a pic nic. Nel pomeriggio si raggiungeranno le grandi dune del Wahiba, in tempo per poter apprezzare il tramonto sulle rosse dune. Cena e pernottamento in campo.

NOTA: I campi comfort sono preparati dallo staff locale con tende per due persone o per uso singola. Le tende sono equipaggiate con brande, materassini in gommapiuma, lenzuola, cuscini, coperte e torce. Vengono forniti asciugamani e allestite docce e servizi igienici con comode. Per le cene si utilizzeranno tavoli e sedie. La cucina sarà curata da un cuoco locale.

chiudi continua

giorno 7

SHARQIYAH SANDS / AL KHALUF


Dopo la prima colazione al campo, lasciamo le Sharqiyah Sands si attraversano le alte dune per raggiungere il villaggio di Mahoot, ove effettuare i rifornimenti di acqua e carburante. Pranzo in un ristorante locale. Nel pomeriggio, dopo un breve trasferimento su asfalto, si attraversano estese spianate di sale bianco, resti di antichi bacini marini, per giungere alla splendida baia di Al Khaluf contornata da dune di sabbia bianca lambite dalle onde del mare. Sistemazione in un campo preallestito tra le dune e suggestiva cena sotto le stelle.

chiudi continua

giorno 8

AL KHALUF / RAS AL HADD


Al mattino, dopo una piacevolissima camminata lungo la spiaggia, si prosegue con le vetture lungo la costa percorrendo spiaggie di color rosa, colore dato dalla presenza di milioni di frammenti di conchiglie.

Proseguiamo verso nord e raggiungiamo uno dei luoghi più spettacolari delle coste dell’Oman: il deserto del Wahiba Sands si perde nel mare con enormi dune di sabbia gialla che precipitano nelle acque blu dell’Oceano, creando un ambiente assolutamente unico e particolarmente suggestivo. Molto avventuroso lo scavalcamento di queste dune (dove potrebbe esserci anche qualche insabbiamento) che sono però l’unico passaggio lungo la costa. Si prosegue percorrendo decine di chilometri lungo spiagge deserte che si perdono in un mare colore turchese a pochi metri dalle onde in mezzo a miriadi di uccelli che si innalzano in volo, piccoli villaggi di pescatori, rocce, altre dune e lagune. Con un pò di fortuna, in alcuni villaggi potremo assistere al rientro dei pescatori con le loro barche cariche di pesce. Pranzo in ristorante locale.

Raggiungeremo quindi Ras Al Hadd, il promontorio estremo della penisola arabica, un santuario protetto dove le enormi tartarughe verdi depositano le uova sulla spiaggia. Ci sistemeremo nel semplice, ma confortevole resort costituito da bungalows proprio sulla spiaggia per poterci recare alla sera, dopo cena, sulla spiaggia del Parco Nazionale di Ras Al Jinz, sperando di vedere le tartarughe uscire dal mare e depositare le uova nella sabbia.

N.B. La probabilità di vedere questi animali è alta nei mesi da Agosto a Novembre e più bassa negli altri mesi

chiudi continua

giorno 9

RAS AL HADD / MUSCAT


Una bella strada conduce a Sur, cittadina racchiusa in una baia naturale dove il quartiere del porto è ancora costruito in stile tradizionale arabo. Si visiterà l’interessante cantiere dei dhow, le tipiche imbarcazioni in legno che da sempre solcano i mari dell’Arabia e che ancora oggi sono utilizzate dai pescatori e per i piccoli commerci con l’Iran e il Pakistan.

Si prosegue poi lungo la costa seguendo una pista panoramica che corre tra montagne e mare. Breve sosta alle rovine di Qalhat, uno dei più antichi insediamenti del Paese, risalente al II sec. a.C. e importante porto durante il periodo medioevale dei regni sudarabici, fu visitato anche da Marco Polo durante il suo viaggio in Oriente. Quì si trova il mausoleo di Bibi Miriam, oggi in rovina, descritto dalle fonti storiche come una magnifica costruzione in blocchi di corallo, ricca di incisioni e dalle pareti decorate.

Prendiamo quindi una strada che ci condurrà all’interno di Wadi Tiwi, con i suoi tipici villaggi e palmeti terrazzati incastonati tra le imponenti pareti di roccia. Pranzo picnic. Riprendiamo la strada asfaltata in direzione di Muscat, che raggiungeremo nel pomeriggio.

Giunti nella capitale, visita dei giardini dell’Al Alam Palace, il palazzo del Sultano, costruito in prossimità dei forti gemelli di Al Jalani e Al Mirani, eretti dai portoghesi. Infine, non mancherà l’occasione per una passeggiata nel souq di Muttrah, un dedalo di stradine coperte di travi di legno dipinte, dove si trovano merci di ogni sorta: tessuti, argenti, incenso, spezie e molto altro ancora. Cena in ristorante a base di pesce e trasferimento in aeroporto in tempo utile per il volo di rientro.

chiudi continua

giorno 10

MUSCAT / ITALIA


Volo notturno per l'Italia; arrivo, sbarco e termine dei servizi

chiudi continua
preventivo
Sei interessato a questa proposta? RICHIEDI PREVENTIVO

APPROFONDIMENTI DAL NOSTRO BLOG

17/09/2014

Non solo burqa

Il burqa è diventato, per l'opinione pubblica Occidentale, il simbolo dell'oppressione alla quale sono soggette le donne nei ...

LEGGI
17/09/2014

Le abitazioni tradizionali più belle del mondo - IV

 Le case con l'erba sul tetto sono una caratteristica della Scandinavia che si risale sicuramente all'epoca dei Vichingi ma for...

LEGGI

ALTRI TOUR CHE POTREBBERO INTERESSARTI

BOTSWANA BOTSWANA BOTSWANA & VICTORIA FALLS

Viaggio

BOTSWANA & VICTORIA FALLS
BOTSWANA

Idea di Viaggio - Guida in loco

  • Campi di lusso
  • Spostamenti in aereo da un campo all'altro
  • I Parchi di Moremi, Oakawango, Chobe
  • La magia delle Cascate Vittoria
ARGENTINA ARGENTINA ARGENTINA DEL NORD E RIO DE JANEIRO

Viaggio

ARGENTINA DEL NORD E RIO DE JANEIRO
ARGENTINA

Idea di Viaggio

  • Guide in italiano
  • Cascate di Iguazù
  • Alberghi di ottima categoria
INDIA INDIA INDIA TERRA DI FORTI, TIGRI E TAJ

Viaggio

INDIA TERRA DI FORTI, TIGRI E TAJ
INDIA

Idea di Viaggio

  • Minimo 2 partecipanti massimo 15
  • Guide locali parlante in Italiano  dove possibile, accompagnatore locale 
  • Visita al parco di Ranthambore, rifugio per la salvaguardia della tigre 
  • Visita della città fantasma di Fatehpur Sikri
STATI UNITI (USA) STATI UNITI (USA) I PARCHI DELL'OVEST & POLINESIA

Viaggio

I PARCHI DELL'OVEST & POLINESIA
STATI UNITI (USA)

USA - Idea di Viaggio

  • Un classico per i viaggi di nozze
  • Tour dei parchi dell'Ovest
  • Estensione mare in Polinesia
AUSTRALIA AUSTRALIA AUSTRALIA, TASMANIA E FIJI

Viaggio

AUSTRALIA, TASMANIA E FIJI
AUSTRALIA

Idea di Viaggio

Un percorso alla scoperta della cultura e delle meraviglie del paese. Ogni parte dell'itinerario può essere personalizzata

CILE CILE ARGENTINA E CILE : NEL MONDO DEL TANGO E DEL VINO

Viaggio

ARGENTINA E CILE : NEL MONDO DEL TANGO E DEL VINO
CILE

Idea di Viaggio - Guida locale

  • Escursione al Parco Nazionale di Iguazù
  • Casa de tango” per cena tipica
  • Tour dei vigneti a Lujan de Cuyo e Maipu
  • Visita di Santiago de Chile 
CINA CINA CELESTE IMPERO

Viaggio

CELESTE IMPERO
CINA

Accompagnatore in loco

  • Guide professionali parlanti italiano
  • Visita della magnifica e antica Grande Muraglia, Città Proibita e l'Esercito di Terracotta
  • Visita del tempio di Lingyin
  • Trasferimenti e trasporto per tutto il viaggio
NAMIBIA NAMIBIA PAESAGGI INFINITI

Viaggio

PAESAGGI INFINITI
NAMIBIA

Idea di Viaggio - Namibia

La Namibia vi propone tutto quello che questo immenso continente ha da offrire, con i suoi innumerevoli paesaggi che spaziano dalle sue dune maestose alla misteriosa Skeleton Coast.

MADAGASCAR MADAGASCAR TERRA DI LEMURI E BAOBAB

Viaggio

TERRA DI LEMURI E BAOBAB
MADAGASCAR

Idea di Viaggio

Il Madagascar viene spesso denominato ''La Grande Isola Rossa'' per il colore rosso dei suoi terreni. E' una terra straordinariamente ricca a livello culturale..

ARGENTINA ARGENTINA ARGENTINA E CILE - DESTINAZIONE CAPO HORN

Viaggio

ARGENTINA E CILE - DESTINAZIONE CAPO HORN
ARGENTINA

Guide locali

  • Escursioni con guida privata in ITALIANO a Buenos Aires
  • Escursioni collettive con guida in italiano a El Calafate 
  • Visita di El Calafate

 

arrow_drop_up