menu

BLOG

HOME

Zurkhaneh, lo sport degli eroi

Data: 27/01/2017 IRAN Categoria: Curiosità
Zurkhaneh, lo sport degli eroi
In posa per le foto - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

Paese che vai, sport che trovi. Esercizi a terra spostando i pesanti "sang" - Archivio Fotografico Pianeta Gaia Forse non tutti sanno quanti diversi tipi di attività fisica o sportiva esistono nei vari angolo del mondo, in cui ogni cultura li hanno declinate nella maniere più strane e che maggiormente hanno sentito propria. In Iran lo sport tradizionale è il cosiddetto zurkhaneh, il cui nome ufficiale attuale è varzesh-e pahlavani (sport degli eroi), un misto tra ginnastica e lotta, nata come educazione fisica per i soldati - un retaggio della grande tradizione nelle arti marziali dell'Impero Persiano - e in seguito diventata qualcosa di più, che arriva a sconfinare nella meditazione. Le flessioni con gli "shena" - A   Leggi ►

La Semana Santa di Popayan

Data: 03/12/2016 COLOMBIA Categoria: Pillole di viaggio
La Semana Santa di Popayan
La processione del Cristo in Croce

Celebrate fin dall'epoca coloniale e quindi dal XVI secolo, le processioni della Settimana Santa della città di Popayan sono una delle manifestazioni religiose più antiche di tutta la Colombia. Gli elementi centrali delle processioni sono i pasos, immagini rappresentative della Passione di Cristo realizzate rispettando complesse norme iconografiche, che vengono trasportate su dei baldacchini trasportati a spalla dai cargadores per circa un paio di chilometri nelle principali strade cittadine. Le statue, in legno e per lo più realizzate verso la fine del XVII secolo, sono accompagnate da file di fedeli che portano ceri e sono vestiti con abiti specificamente realizzati per l'evento. La processione del Cristo in Croce La Semana Santa comincia uffic   Leggi ►

Messico del Nord e Bassa California - VIII

Data: 12/11/2016 MESSICO Categoria: Diari di Viaggio
Messico del Nord e Bassa California - VIII
Il Palacio Nacional de Bellas Artes, Città del Messico

29° giornoArriviamo a Morelia dopo 12:45 di viaggio, oltre ad un’ora recuperata di fuso, con un bus andiamo in centro, ma è una soluzione che sconsiglio perché i bus girano sulle direttive prossime al centro senza entrarci, a differenza dei piccoli combi che vanno ovunque e costano uguale. Dopo un lungo girare a piedi, troviamo da dormire allo storico Hotel Señorial, storico in tutto perché sembra uscire dritto dritto dagli anni '40 senza nessuna variazione, né alle camere né al patio su cui queste danno. Nei dintorni è pieno di comedor, ne scegliamo uno a caso lunga la Jimenez angolo Tapia (sono senza nome) dove cadiamo sulla specialità locale, gigantesche quesadillas preparate al momento e fritte, ripiene, ol   Leggi ►

Messico del Nord e Bassa California - V

Data: 24/09/2016 MESSICO Categoria: Diari di Viaggio
Messico del Nord e Bassa California - V
Una veduta della Barranca del Cobre

 17° giorno Un cielo splendente ci accoglie di prima mattina, facciamo colazione da Cabaña e vedendo com’è la situazione facciamo saltare tutti i programmi e decidiamo di visitare i canyon andando a El Divisadero. Sempre grazie a Mario, che ci organizza la spedizione con alla guida suo cugino, molto più pratico della zona e conoscitore di chiunque si aggiri da queste parti (non certo come lo zio del giorno precedente, mezzo sordo e ben poco pratico) facciamo la prima tappa al cañon su Rio Otorro (1.600 m di dislivello) e iniziamo a prender gusto alle celebri vedute della zona, fino a prima nascoste dalle nuvole. Arrivati a El Divisadero ci addentriamo al recentissimo Parque Adventuras da dove poter scegliere tra varie alternative. Arrivi   Leggi ►

Messico del Nord e Bassa California - IV

Data: 10/09/2016 MESSICO Categoria: Diari di Viaggio
Messico del Nord e Bassa California - IV
Bimba Tarahumara

 13° giorno Ovvia colazione presso la panificadora S. Cruz (il miglior posto per far colazione del viaggio, oltre ad essere nettamente il migliore per qualità/prezzo) e poi visita della città, partendo dalla Mina Eden, la maggior fonte di ricchezza della città. Si trova a fianco della funicolare sul Cerro del Grillo, ma si può accedere anche dall’entrata a sud-ovest, apre alle 9:30, e infilati cuffia igenica e caschetto parte la ricognizione a una vena aurea che ha fatto la fortuna soprattutto della Spagna, per i messicani è stata più una forma di morte precoce di tanti lavoratori che un reale guadagno, anche se la ricchezza portata alla città è sotto gli occhi di tutti. Si scende in ascensore per 40 m poi tra ponti e p   Leggi ►

Messico del Nord e Bassa California - II

Data: 13/08/2016 MESSICO Categoria: Diari di Viaggio
Messico del Nord e Bassa California - II
Paesaggi della Sierra Gorda

5° giornoPartenza alle ore 7 per la Reserva de la Biosfera Sierra Gorda con Rogelio, guida della Sierradventuras. La Reserva si trova nel mezzo di una zona aspra ma è verdissima e coperta di foreste, il viaggio da Querétaro necessita di 3 ore per arrivare a Pinal. Prima però passiamo da Bernal dove ammirare la Peña, il terzo monolite al mondo, che domina il tranquillo pueblo dall’alto di oltre 350 m. Sosta a La Estacion per una ricca colazione a base di gorditas, che sono tacos molto spessi riempiti a piacimento con uova, salsiccia, barbacoa, stufati vari o verdure di ogni tipo, sembra un qualcosa di pesante ma qui tutti fanno una colazione nutrientissima. Prima di Pinal carichiamo un campesino amico di Roge   Leggi ►

Messico del Nord e Bassa California - I

Data: 30/07/2016 MESSICO Categoria: Diari di Viaggio
Messico del Nord e Bassa California - I
El Zocalo con la grande bandiera messicana, Città del Messico

1° giornoVolo Iberia da Bologna, ma al check-in qualcosa non va, siamo fermi e veniamo a sapere che ci sono problemi ai macchinari dei raggi X, così partiamo con 2 ore di ritardo, mantenendole tutte all’arrivo a Madrid. La coincidenza non la perdiamo viste le 4 ore a disposizione, anche se lo spostamento dal terminal dei voli europei (4) a quello degli intercontinentali (4S) richiede circa 30’ , ma sempre con un volo Iberia arriviamo a Ciudad de Mexico (per tutti DF) senza bagagli. Lasciamo come tanti le identificazioni degli zaini e ci avvisano che ci avrebbero ricontattati per segnalare il posto dove farceli consegnare (chi avesse già una prenotazione può lasciarla subito). Le procedure per uscire dall’aereoporto senza bagagli son velo   Leggi ►

Malta in un week end

Data: 16/07/2016 MALTA Categoria: Pillole di viaggio
Malta in un week end
Uno degli stretti vicoli de La Valletta

Con i voli Ryan Air è facile fare un fine settimana a costi contenuti a Malta scoprendone alcuni aspetti che la rendono la "isola che c’è" del Mediterraneo. All’arrivo in aereoporto le pratiche sono ridotte all’osso, valgono le regole di Schengen e quindi non occorre mostrar nulla per entrare nel territorio maltese. Dall’aereoporto col bus n° 8 in circa 40’ si arriva al terminal di La Valletta. Nel mio caso con un altro bus (qualsiasi della lunga lista dei 60….) si riparte per St. Julian’s, luogo pieno di strutture alberghiere del caliente periodo estivo, e quindi con prezzi bassissimi fuori da quei giorni. Sul bus provate a esibire il biglietto precedente, non sarebbe valido ma se c’è molta gente in fila s   Leggi ►

Le khachkar, le onnipresenti croci armene

Data: 09/07/2016 ARMENIA Categoria: Pillole di viaggio
Le khachkar, le onnipresenti croci armene
Una khachkar in un prato - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

Se andate in Armenia, un paese fuori dai grandi circuiti turistici ma davvero interessante, non potrete fare a meno di imbattervi in tantissime khachkar, le croci in pietra di origine medievale – che in realtà hanno più l'aspetto di una stele - che sono una delle espressioni tipiche di questo piccolo paese dal passato importante. Un patrimonio artistico e culturale talmente importante da essere stato inserito dall'UNESCO nella lista dei Patrimoni Culturali Intangibili. Una khachkar in un prato - Archivio Fotografico Pianeta Gaia La profonda religiosità del popolo armeno, in una regione storicamente dominata da potenze islamiche come quella ottomane e persiana, è costata un elevato tributo di sangue, come ben sa chi conosce la storia del g   Leggi ►

Perché andare in Birmania

Il paese dei sorrisi
Data: 02/05/2016 BIRMANIA (Myanmar) Categoria: Dove e Perché
Perché andare in Birmania
La cupola dorata della Shwedagon Paya, a Yangon - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

PERCHÉ ANDARE IN BIRMANIALa Birmania è un paese che, causa la dittatura militare che solo ultimamente, con la vittoria di Aung San Suu Kyi alle elezioni del 2015, sta allentando un po' la presa, è stato per molto tempo poco visitato dai turisti, anche perché i visti venivano concessi solo per brevi periodi, di fatto scoraggiando molti viaggiatori. Il piacevole risvolto della medaglia è che la sua gente, come non manca di notare chiunque vi sia stato, è ammantata di una naturale ed estrema gentilezza, forse proprio perché di stranieri ne ha sempre visti pochi. Ma non ci sono solo i sorrisi dei locali ad attendere i viaggiatori: la Birmania è un paese ricco di importanti siti, sia archeologici che religiosi, abitato da interessanti   Leggi ►

Le 10 bliblioteche moderne più belle del mondo

Data: 09/04/2016 FINLANDIA - GERMANIA - COREA DEL SUD - NORVEGIA - SVIZZERA - GRAN BRETAGNA - STATI UNITI (USA) Categoria: Curiosità
Le 10 bliblioteche moderne più belle del mondo
La Biblioteca dell'Università di Zurigo, opera di Calatrava

Come abbiamo già visto qualche tempo fa per la classifica delle biblioteche antiche più belle del mondo, i luoghi dove vengono conservare le grandi collezioni di libri erano spesso spettacolari, ma nemmeno quelli moderni scherzano. Non di rado opera di famosi architetti, molto spesso le grandi biblioteche moderne meriterebbero una visita anche solo per il contenitore, e non solo per il contenuto. Quelle che seguono sono alcune delle più belle e innovative ma, ai ritmi ai quali vengono costruite, questa classifica rischia di diventare presto obsoleta. Università di Zurigo, SvizzeraIl prestigioso ateneo svizzero, che ha dato al mondo ben 12 Premi Nobel, ha assegnato il progetto della nuova biblioteca della Facoltà di Giurisprudenza all'archist   Leggi ►

Le 10 biblioteche antiche più belle del mondo

Data: 12/03/2016 AUSTRIA - BRASILE - REPUBBLICA CECA - FRANCIA - GERMANIA - IRLANDA - ITALIA - SVIZZERA Categoria: Curiosità
Le 10 biblioteche antiche più belle del mondo
La Biblioteca dell'Abbazia di San Gallo, Svizzera

C'è un luogo dopo sapere e bellezza spesso si coniugano in maniera inaspettata: le biblioteche. Si tratta di luoghi magici, che raccolgono libri e riviste ma antichi manoscritti e incunaboli, capaci di farci regredire all'infanzia, di farci sognare e di farci volare nel tempo e nello spazio. E quando il mondo incantato delle parole di carta è conservato in una degna cornice architettonica, si raggiunge l'apice. Se amate i libri, non potrete fare a meno di voler, almeno una volta, perdervi nelle sterminate collezioni di questi luoghi della memoria collettiva. 1. Biblioteca dell'Abbazia di San Gallo, SvizzeraCustodita all'interno di una delle abbazie benedettine più importanti d'Europa, è una delle biblioteche medievali più ricc   Leggi ►

Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangiola - VI

Data: 19/02/2016 INDIA Categoria: Diari di Viaggio
 Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangiola - VI
Lo Spituk Gompa di Leh

14 agostoUltimo giorno! Nel pomeriggio nessuno vuole andare a fare il rafting previsto dal programma, perciò al mattino visita agli ultimi due templi e poi pomeriggio libero.Dovrei ripetere le solite cose sui monasteri: un po' di saturazione, ma riescono ancora ad avere spunti interessanti. Tutti i particolari iconografici della religione mi sembrano molto naif, e forse apprezzati esclusivamente dai fedeli. Mi interessano di più i dettagli della tecnica costruttiva, l'uso dei materiali locali, ecc.I monasteri sono quasi sempre in posizioni eccezionali, sicuri perché in alto sulla roccia, anche se sospesi su mari di fango. Lo Spituk Gompa dall'alto della sua posizione gode di un panorama vastissimo. All'interno ritroviamo l'immagine del bambino futur   Leggi ►

Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangiola - V

Data: 06/02/2016 INDIA Categoria: Diari di Viaggio
Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangiola - V
Foto di gruppo coi monaci al monastero di Samthaling

12 agostoColazione fuori, al sole, anche per evitare i cattivi odori di cucina e gasolio. Partiamo per la Nubra Valley “di destra”, ma sappiamo già che dovremo fermarci prima di Panamik - l'ultimo villaggio dell'estremo Nord dell'India - perché la strada è stata portata via dalla pioggia e dalle frane del 3 agosto. All'indietro, la strada che avevamo già fatta all'arrivo ci riappare tosta e pericolosa: passa sopra zone di scarico delle pietre e della sabbia che viene giù dai monti, sabbia finissima che non capisco da dove venga.Il fiume è larghissimo, un continuo susseguirsi di isole di sabbia, lagunette, oasi. Continuiamo in questa spettacolare vallata, tra zone felici di oasi verdissime e fiorite: casette, orti, al   Leggi ►

Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangela - IV

Data: 22/01/2016 INDIA Categoria: Diari di Viaggio
Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangela - IV
Il monastero di Diskit eretto sul crinale di uno sperone di roccia

10 agostoIeri sera e stamani, tragedia delle pile: comprate sbagliate, in fretta e furia in un negozio non erano per macchine fotografiche. Fatto partire un autista a comprarle giuste, se l'è cavata quasi in tempo. La partenza prevista alle 9:30 è slittata solo di 10 minuti. Angelo ha ringraziato il gruppo per la gentilezza ed è finito tutto bene.Ci dirigiamo, a piedi, verso il vicino monastero di Shankar, e – con le pile buone – posso fotografare il vicolo, i muri degli orti/giardini, un'entrata tradizionale e una moderna, le mucche a spasso, il rio che scorre e rumoreggia, che sentiamo dalla nostra camera da letto.Il tempio è moderno (inizio XX secolo), ma le pitture sono tradizionalissime e a loro modo divertenti. Non ci capisco ancora nie   Leggi ►

Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangiola - III

Data: 02/01/2016 INDIA Categoria: Diari di Viaggio
Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangiola - III
I magnifici colori del Lago Pagong

8 agostoPrima colazione con il sottofondo in musica delle preghiere dei monaci. Partiamo per i nostri tre monasteri: Shey Palace, Thikse e Hemis. La strada per Thikse è stata interrotta per le grandi piogge, quindi lunghe code e passaggi a guado - con l'auto - di un torrentello impazzito. Avviso: Deep ahead.Commoventi i bimbetti vestiti da monaco, nei dintorni dei monasteri. Venendo via da Hemis, nel boschetto di salici e pioppi lungo la strada, ne ho visto uno, seduto con un amichetto senza tunica, forse un fratellino. Ma era già tardi, le 17:30 passate, a che ora sarà rientrato? Ecco venir fuori la nonna che è in me... Al ritorno, rientro a Leh per visitare il negozio consigliato da Gianni per pashmine e tappeti. Tre bellissimmi scialli finalmente acquista   Leggi ►

Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangiola - II

Data: 26/12/2015 INDIA Categoria: Diari di Viaggio
Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangiola - II
Un gigantesco Budda inciso sulla roccia, monastero di Mulbek

6 agostoTentiamo invano di parlare con l'Italia. Le precauzioni prese dal governo indiano contro le spie del Pakistan fanno sì che i nostri telefoni stranieri siano inservibili. Servendoci di un telefono locale cerchiamo almeno di avvisare con un sms. Lasciata Kargil, arriviamo abbastanza presto al monastero di Mulbek. Un monastero piccolino, moderno, rifatto 40 anni fa circa, addossato a un ciclopico masso, sulla cui parete è stata intagliata nel VIII secolo una statua del Budda del Futuro, Chamba, quindi del culto buddista tibetano.Incominciamo a salire, come gli armenti: al passo Namikala a quota 3729 nessun disagio, poi verso il passo più impegnativo di Fotula a 4108. Scenari eccezionali, monti scabri, appuntiti oppure liscissimi, colori di roccia che variano.   Leggi ►

Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangiola - I

Data: 12/12/2015 INDIA Categoria: Diari di Viaggio
Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangiola - I
Il tempio Sikh di Gurudwara Bangla Sahib, Nuova Delhi

3 agostoQuesto viaggio per il Ladakh lo abbiamo deciso due settimane fa, e adesso che stiamo partendo, non siamo ancora del tutto convinti...Troviamo i nuovi compagni di viaggio all'autogrill di Novara. Veloci trasbordi verso Marcallo Mesero, lasciamo le macchine a Oleggio, poi Malpensa! Ma la partenza è procrastinata per problemi vari sino alle 1:30 del 4 agosto. Siamo in sette, sei più il capogruppo di Gaia Viaggi: due hanno dato forfait all'ultimo momento. Non mi arrischio ancora a fare commenti, ma sembrano tutti molto civili.Notte lunga da passare: a bordo, in volo, non riesco a prender sonno. Arriviamo finalmente, ma la nostra coincidenza per Srinagar è saltata. Così ci scappa la parentesi New Delhi. Il tempio Sikh di Gurudwara Bangla Sahib, N   Leggi ►

Il MOMA di New York

Viaggio nella storia dell'Arte Moderna
Data: 17/10/2015 STATI UNITI (USA) Categoria: Pillole di viaggio
Il MOMA di New York
Le "Demoiselles d'Avignon" di Picasso - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

Dite la verità, l'arte contemporanea vi risulta un po' ostica, vero? Se non vi siete mai interessati particolarmente a questo periodo artistico, al Museum of Modern Art di New York, MOMA per gli amici, potete cominciare a gettare le basi del vostro ingresso in questo mondo. Perché qui c'è tutto, dalle opere di fine '800 degli Impressionisti che cominciarono per primi a uscire dagli schemi prefissati al Picasso cubista e innovatore, dall'arte tra le due grandi guerre alle avanguardie degli anni che giungono fino ai nostri giorni. Non solo pittura e scultura ma anche fotografia, video, installazioni, opere multimediali, oggetti di design e qualsiasi altra cosa possa prendere il nome di arte. Le "Demoiselles d'Avignon" di Picasso - A   Leggi ►

La graziosa Hoi An

Cosa c'è da sapere su questa piccola città vietnamita
Data: 19/09/2015 VIETNAM Categoria: Pillole di viaggio
La graziosa Hoi An
Il Ponte Giapponese, uno dei simboli di Hoi An

La graziosa Hoi An è una delle città più piacevoli dell'intero Vietnam e non mancherete di portarvela nel cuore. In epoca molto remota, durante il regno del Chapma, fu il porto più importante del sud-est asiatico. Pur calando di importanza, mantenne sempre un importante ruolo commerciale, che ebbe un periodo di nuovo fulgore tra il XVI e XVII secolo quando in città presero residenza un melting pot di commercianti di origine cinese, giapponese, indiana ma anche olandese e portoghese. Ciò diede origine a un particolare sincretismo architettonico tra influenze locali e straniere che è la caratteristica di questa città, non a caso dichiarata patrimonio dell'umanità dall'UNESCO.Il Ponte Giapponese, uno dei simboli d   Leggi ►

Le chiese di Lalibela

L'incredibile città santa dell'Etiopia
Data: 05/09/2015 ETIOPIA Categoria: Pillole di viaggio
Le chiese di Lalibela
La Chiesa a forma di croce di San Giorgio

Lalibela è una città del nord dell'Etiopia, a circa 2700 metri di altezza, famosa per le sue chiese monolitiche scavate nella roccia considerate patrimonio dell'umanità dall'UNESCO. È uno dei luoghi più sacri del paese africano, in cui si pratica, fin dagli albori del quarto secolo, il cristianesimo ortodosso etiope, e noto centro di pellegrinaggio. La Chiesa a forma di croce di San Giorgio Secondo una leggenda, il Re Gebre Mesel Lalibela da piccolo venne avvelenato. Andò in coma e durante questo stato ricevette l'ordine celeste di costruire una nuova Gerusalemme. Quando si riprese, mise in atto quanto impartitogli, realizzando gli edifici così come li aveva visti in sogno. La costruzione fu iniziata verso la fine d   Leggi ►

Il sito archeologico di Angkor

Cosa visitare nel sito archeologico più importante della Cambogia
Data: 29/08/2015 CAMBOGIA Categoria: Pillole di viaggio
Il sito archeologico di Angkor
Monaci buddhisti - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

Angkor è l'enorme sito archeologico della civiltà khmer, fatto costruire dal re Suryavarman II nel XII secolo, nei pressi della città di Siem Reap. Inserito nell'elenco dei siti patrimonio dell'umanità dell'UNESCO dal 1992 e dal alcuni considerato la "ottava meraviglia del modno", è uno dei siti archeologici più importanti e famosi del mondo, e praticamente il motivo principale per cui i turisti si recano in Cambogia. Statue lungo l'ingresso dalla porta principale - Archivio Fotografico Pianeta Gaia Il complesso archeologico è enorme: i siti di maggiore importanza sono distribuiti in un'area di 15 km per 6,5 km circa, per un totale di circa 400 chilometri quadrati che racchiudono templi, strutture   Leggi ►

New Orleans, le radici del jazz

Un itinerario dei luoghi più conosciuti
Data: 30/07/2015 STATI UNITI (USA) Categoria: Curiosità
New Orleans, le radici del jazz

La musica di New Orleans, la rotta della musica, della cultura del talento. Il jazz degli schiavi d’America,la musica del dolore e della speranza, dell’identità di un popolo. Lousiana. Il profondo sud degli Stati Uniti, costa atlantica, ad un passo dal Golfo del Messico. Una delle più incredibili città del mondo, una delle più colorate, con i suoi toni caraibici, la mescolanza di culture che hanno lasciato il segno in quasi trecento anni di storia. Fondata dai Francesi come colonia oltreoceano, poi passata sotto il comando degli spagnoli e quindi degli USA. Luogo di sbarco delle masse di schiavi africani destinati alle piantagioni, alle terre paludose da bonificare, ai latifondi del sud.Quella tradizione continua, nelle strade della musica della citt   Leggi ►

Perché andare in Etiopia

Un mondo da scoprire
Data: 25/07/2015 DJIBOUTI - ETIOPIA Categoria: Dove e Perché
Perché andare in Etiopia
Una donna Hamer, Valle del fiume Omo

PERCHÈ ANDARE IN ETIOPIA L'Etiopia è una destinazione turistica in grande crescita, soprattutto presso gli operatori turistici come Pianeta Gaia che cercano di offrire alternative alle destinazioni più battute. Ha moltissimo per attirare i viaggiatori più curiosi: un importante passato che le ha lasciato in eredità molti siti archeologici (è il secondo paese africano, dopo l’Egitto, per qualità e quantità), paesaggi che variano dalla depressione della Dancalia, a -160 metri, alle montagne di Simien, che toccano i 4600 metri, centinaia di chiese e monasteri spesso costruiti in luoghi remoti, il credo cristiano copto e le sue spettacolari manifestazioni, popolazioni che seguono lo stile di vita tradizionale fra le pi   Leggi ►

Himachal Pradesh - IV

Data: 20/06/2015 INDIA Categoria: Diari di Viaggio
Himachal Pradesh - IV
La spettacolare ambientazione del villaggio di Dhankar

 Per chi vuole, puja ore 6:00 nel nuovo monastero, per me colazione un attimo dopo e poi partenza per il villaggio di Mane da dove affronteremo l’ascensione al Mane Lake (circa 4 ore tra andata e ritorno). Percorsa un strada alquanto sterrata, passato un ponte nel bel mezzo di una scenografica cascata, le jeep ci lasciano e lì inzia la salita da circa 3500 m. Il sentiero presenta una prima parte in forte ascesa in mezzo ad una pietraia a strapiombo sulla valle, vista splendida e scusa per fermarsi a far foto, poi degrada e diventa una salita meno impegnativa. Peccato che il forte sole in breve si nasconda ed inizi a piovere, così quando arriviamo al lago (4100 m) la vista non è il massimo. Ma quassù il tempo cambia velocemente così prima d   Leggi ►

I Tunnel di Cu Chi

La rete sotterranea
Data: 13/06/2015 VIETNAM Categoria: Pillole di viaggio
I Tunnel di Cu Chi
La stretta entrata di un tunnel

Uno dei siti più particolari che avrete modo di visitare in Vietnam sono i tunnel di Cu Chi. Si tratta di una vasta rete sotterranea di gallerie, stanze, dormitori e perfino cucine costruite dai vietcong nei pressi di Saigon e usate durante il conflitto contro gli Stati Uniti, anche se parte di essi era già stata realizzata e utilizzata durante il precedente conflitto contro i Francesi. La visita prevede il rituale indovinello: vi portano in una radura nella foresta ricoperta di foglie e vi dicono: “Qui c'è un'entrata. Scovatela”. Per quanto cerchiate in giro, non troverete un solo indizio che riveli la sua esistenza.La stretta entrata di un tunnel Quando vi sarete arresi, la guida andrà a smuovere le foglie in un punto dove siete p   Leggi ►

Il sistema sociale himalayano

Un esempio di sostenibilità
Data: 16/05/2015 INDIA - NEPAL - TIBET Categoria: Pillole di viaggio
Il sistema sociale himalayano
Una giovane donna Ladakhi col tradizionale cappello

La popolazione mondiale odierna supera i sette miliardi e si avvia, ai ritmi attuali, a raggiungere i nove miliardi nel 2040. Questo crea evidenti problemi di sostenibilità e, continuando di questo passo, nelle prossime decadi ci saranno sempre più problemi nella distribuzione di acqua e cibo ma il mondo pare non darsene per inteso, continuando a perseguire sempre lo stesso modello economico. Ma c'è una parte del mondo dove questo non avviene, l'Himalaya. Buona parte del Tibet, ora compreso nella Cina, del Ladakh, facente parte dell'India, e alcune regioni del Nepal, convivono da sempre coi problemi legati all'altitudine delle loro terre: bellissimi paesaggi ma anche temperature e altitudini che impediscono lo sviluppo di un agricoltura in grado di   Leggi ►

Ladakh, un piccolo Tibet

Kashmir & Ladakh, le Praterie degli Dei.
Data: 11/05/2015 INDIA - NEPAL - TIBET Categoria: Pillole di viaggio
Ladakh, un piccolo Tibet
Il Monastero di Thikse

l Ladakh, una delle zone piu' affascinanti dell'India nella zona himalayana che, sullo sfondo di un paesaggio lunare, ospita genti coloratissime e monasteri antichissimi.Il Ladakh è un distretto dell’India facente parte dello stato federato del Jammu e Kashmir ma qui non vi troverete templi hindu né vacche sacre placidamente adagiate sull’asfalto, consapevoli di essere intoccabili.Questo perché il Ladakh, un territorio racchiuso tra le catene montuose del Karakorum e del Himalaya, è stato per molto tempo parte del Tibet, ormai sotto il dominio cinese da poco meno di settant'anni. Del resto basta guardare una cartina per rendersi conto di come, proseguendo idealmente a ovest partendo dal Nepal, ci si trova in un ambito che poco ha da spart   Leggi ►

Himachal Pradesh - III

Data: 25/04/2015 INDIA Categoria: Diari di Viaggio
Himachal Pradesh - III
Il villaggio di Nako

7° giorno Solita colazione in hotel, poi si ritorna verso il fondovalle per andare in direzione cinese. Una frana ci ferma dopo poco, ma dopo aver spostato a mano alcune grosse pietre si riesce a proseguire fino a Khanum, un villaggio ad oltre 3500 m pieno di templi e monasteri. La popolazione è particolarmente felice di incontrare gente, si dannano tutti per cercare il lama locale che possiede le chiavi di un monastero che dobbiamo assolutamente vedere. Dopo aver atteso che finisse comodamente di pranzare, ci porta in questo luogo che conserva una antichissima biblioteca contenente libri portati dal Tibet e salvati così da una possibile distruzione. Non contenti di averci aperto anche questo luogo, alcune bambine monache ci portano non si sa bene dove, impariamo poi   Leggi ►

Perché andare a Cuba

Data: 04/04/2015 CUBA Categoria: Dove e Perché
Perché andare a Cuba
La cattedrale de L'Avana - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

PERCHÈ ANDARE A CUBA Cuba è un'interessante anomalia: è l'isola più grande dei Caraibi ma anche quella meno turisticizzata, sia per l'embargo imposto dagli statunitensi – che quando si riappacificheranno, si riverseranno nelle spiagge dell'isola come e più che nello Yucatan o nella Repubblica Dominicana -, sia per le leggi che vietano l'approdo alle navi da crociera. Questo isolazionismo, unito al fatto di essere uno degli ultimi posti al mondo dove il comunismo è l'ideologia alla quale si ispira il governo da oltre 50 anni - non senza tutte le sue storiche contraddizioni -, la rende una specie di esperimento vivente di altri mondi possibili, non necessariamente migliori ma sicuramente meritevoli di essere es   Leggi ►

Himachal Pradesh - II

Data: 21/03/2015 INDIA Categoria: Diari di Viaggio
Himachal Pradesh - II
Bus coloratissimi sulle strade himalayane

 4° giornoColazione alle 7:00 in hotel e poi facciamo conoscenza con autisti e guide della Arohi che staranno con noi fino a Manali, ultima tappa nelle montagne. Le jeep sono delle Toyota Qualis, alte e strette, e a detta di tutti gli autisti perfette per le strade che incontreremo. Tutti gli autisti, chi più chi meno, parlano inglese, quindi non faremo scena muta per svariate ore al giorno. Lasciamo immediatamente Shimla, la strada sale e scende con viste sulle piantagioni di mele, qui così famose. Prima sosta a Narkanda, anonimo posto di scambio per camion e corriere, entrambi solitamente molto folkloristici. Prima tappa a Rampur dopo 130 chilometri di strada asfaltata quindi percorsa senza perder tempo per un veloce pranzo (che ci viene preparato per ogni gio   Leggi ►

Perché andare in Uzbekistan

Data: 07/03/2015 UZBEKISTAN Categoria: Dove e Perché
Perché andare in Uzbekistan
Il Viale dei Mausolei, Samarkanda - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

PERCHÈ ANDARE IN UZBEKISTAN L'Uzbekistan è una destinazione ancora poco conosciuta dal grande pubblico, nonostante le indubbie bellezze che può offrire al visitatore. Come molti degli stati che facevano parte dell'Unione Sovietica, il paese è vasto e poco abitato ma la maggior parte dei siti interessanti si trova su un ristretto asse centrale e, a parte l'attraversamento del Deserto Rosso – noioso ma non complicato -, gli itinerari non comportano particolari difficoltà. È il paese in cui la celeberrima Via della Seta dà il meglio di sé, con antiche città ricche di strepitose vestigia che raccontano di un passato importante. DIFFICOLTÀ DEL VIAGGIOPraticamente nessuna: i siti sono ben conservati   Leggi ►

Himachal Pradesh - I

Data: 28/02/2015 INDIA Categoria: Diari di Viaggio
Himachal Pradesh - I
Il Toy Train per Shimla

1° giornoSveglia di prima mattina a casa di amici che mi ospitano a Busto Arsizio, ed alle 4 è un attimo arrivare all’aereoporto della Malpensa. Col selfcheck di Lufthansa è velocissimo registrarsi, ma non è possibile ottenere la carta d’imbarco per il volo successivo per Delhi con Air India. Il volo per Frankfurt dura poco più di un’ora, tempo giusto per una colazione che non ci viene negata. Nell’enorme hub tedesco occorre muoversi velocemente per arrivare in tempo al gate giusto e la carta d’imbarco ci vien rilasciata direttamente lì, ma alla fine nessun problema e volo in perfetto orario. Il volo AirIndia è con un moderno Boing777, con schermo personale e porta usb a cui è possibile collegare propri appa   Leggi ►

Messico: tra storia e natura

I luoghi da non perdere
Data: 17/02/2015 MESSICO - MESSICO Categoria: Curiosità
Messico: tra storia e natura
Cenotes

Il Messico è un territorio unico, eclettico e affascinante, dove la natura e la storia si fondono in un paesaggio davvero spettacolare. Un luogo storicamente importante, che oggi è diventato meta di vacanze da sogno, ecco i luoghi da non perdere: Playa del CarmenCittadina costiera che si affaccia sul Mar dei Caraibi e che sa unire la spettacolarità del mare a quella delle antiche testimonianze della civiltà Maya. Originariamente piccolo centro di pescatori, oggi è considerato uno dei luoghi da non perdere quando si visita il Messico. CenotesI Cenotes sono suggestive lagune di acqua dolce conosciute, nate dai processi carsici e conosciute in tutto il mondo come vere e proprie piscine naturali. Questi luoghi sono considerati la porta di   Leggi ►

Cosa non conosciamo della Cina

Curiosità bizzarre
Data: 02/02/2015 CINA Categoria: Curiosità
Cosa non conosciamo della Cina
Tai Chi

E se la meta del vostro prossimo viaggio è la Cina, allora dovete assolutamente conoscere le loro curiosità e tradizioni, in modo da arrivare preparati ad un viaggio che cambierà il vostro modo di intendere l'Oriente. Riposino in stradaIn Cina è solito vedere sui marciapiedi le persone che si fermano per fare una siesta, un breve riposino per spezzare la lunga giornata di lavoro. I cinesi riescono a riposare e dormire rimanendo accovacciati sulle proprie gambe per ore. Il ketchup proviene dalla CinaLa parola ketchup deriva infatti da ke-tsiap, che in dialetto Hokkien significa salsa di pesce conservato; questa salsa color caramello a base di acciughe salate e fermentate. In passato i marinai, navigando lungo il fi   Leggi ►

Un San Valentino da sogno

Le migliori mete
Data: 26/01/2015 ANTIGUA AND BARBUDA - REPUBBLICA DOMINICANA (SANTO DOMINGO) - INDONESIA - SRI LANKA - THAILANDIA Categoria: Curiosità
Un San Valentino da sogno
Sri Lanka

Quest'anno avete deciso di trascorrere in modo alternativo San Valentino, e per festeggiare il 14 Febbraio volete concedervi romantiche giornate lontane dalla vita di tutti i giorni, dal lavoro e dallo stress. Di seguito vi proponiamo le mete più gettonate per una vacanza da sogno:  Sri LankaIn Sri Lanka è possibile sognare davvero ad occhi aperti: questa è una terra magica, ricca di lunghissime e meravigliose spiagge costeggiate da palme da cocco. Immancabile la tappa a Mirissa, o a Tangalle, tra le località più esclusive, dove è possibile vedere le simpatiche tartarughe marine. IndonesiaL'Indonesia è uno splendido paradiso, immerso in un'atmosfera mistica, circondata da abitazioni dal car   Leggi ►

Svezia: una Stoccolma molto invernale

Data: 26/01/2015 SVEZIA Categoria: Pillole di viaggio
Svezia: una Stoccolma molto invernale

Prospettive diverse di una città fantastica, dove gli opposti spesso si incontrano, dove la gentilezza è una parola d’ordine, dove neve e ghiaccio coprono ogni cosa, dove -15° sono all’ordine del giorno ma c’è sempre un cafè dove rifugiarsi… Dove il ghiaccio ruba spazio al mare e intrappola navi di ogni dimensione, dove nevica con il sereno [!!!], dove le nuvole rendono i cieli magici e dove la gente va al parco e in banca con gli sci da fondo, dove le Volvo sembra le regalino nelle patatine e le strade sono sempre innevate… | materiale fotografico utilizzato | corpo macchinaFujifilm S5ProobiettiviSigma 10/20 f4.0 – 5.6Tamron 28/75 f2.8cavallettoManfrotto Modo Maxi 1° GIORNO ||| Dall’Italia   Leggi ►

Cina: un viaggio tra le meraviglie

I luoghi da non perdere
Data: 12/01/2015 CINA Categoria: Curiosità
Cina: un viaggio tra le meraviglie
La valle di Jiuzhaigou

Luoghi fermi nel tempo, paesaggi mozzafiato, megalopoli futuristiche. La Cina è un luogo dalle mille sfaccettature,  dove ogni angolo è sempre pronto a stupire e ad incantare. Ecco alcuni dei luoghi più belli che non possono mancare nell'itinerario di viaggio tra i paesaggi cinesi.  La grande muraglia cineseCostruita nel terzo secolo a.C. per volere dell’imperatore Quin Shi Huangdi, essa si presenta come un’infinita serie di mura che dovevano servire a difendere il territorio dalle incursioni nemiche. La muraglia è talmente vasta che nemmeno si sa con esattezza quanto possa essere lunga: l’ultima stima parla di 6350 chilometri, con diverse altezze, ma si parla anche di più di 8000 chilometri. La foresta di pietraL   Leggi ►

Perché andare in Guatemala

Data: 13/12/2014 GUATEMALA - HONDURAS Categoria: Dove e Perché
Perché andare in Guatemala
Il sito Maya di Tikal, immerso nella foresta pluviale - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

 PERCHÉ ANDARE IN GUATEMALA Paese dal difficile passato ma da decenni aperta e ospitale coi turisti, il Guatemala ha diverse cose da offrire al viaggiatore: antiche chiese coloniali lascito della lunga dominazione spagnola, almeno quelle sopravvissute ai tanti terremoti che hanno colpito questo territorio, strepitose rovine dell'antica civiltà Maya, paesaggi costellati di irrequieti vulcani e coloratissimi mercati. Ideale anche per chi vuole farne la meta della prima parte, quella "culturale", del proprio viaggio di nozze, prima di chiudere con un periodo di relax in una delle tante stupende località caraibiche dei paesi confinanti. DIFFICOLTÀ DEL VIAGGIOBere l'acqua dal rubinetto può, nel migliore dei casi, portare la cos   Leggi ►

Natale: esplode la magia

Le atmosfere più affascinanti del mondo
Data: 27/11/2014 FINLANDIA - ITALIA - NORVEGIA - SVEZIA - STATI UNITI (USA) Categoria: Curiosità
Natale: esplode la magia
Lapponia

A meno di mese dal Natale 2014, molte persone stanno iniziando a pensare dove trascorrere le vacanze lontano da casa e dai pensieri del lavoro.Ma quali sono le mete più ambite per passare un Natale originale? New York - Stati UnitiIl Natale nella Grande Mela è il più magico e affascinante che possa esistere. La città si veste di migliaia di piccole luci, regalando emozioni che solo questa grande città può regalare. Impossibile non pattinare presso il Rockefeller Center, dove un'ampia pista di pattinaggio riflette l'albero di Natale più famoso al mondo. Spiagge esoticheNon amate il freddo e la neve? Se durante le feste di Natale volete scappare verso qualche meta esotica, c’è s   Leggi ►

India del Sud, di Enrico

Data: 22/11/2014 INDIA Categoria: Diari di Viaggio
India del Sud, di Enrico
Il Tempio di Brihadeshvara, a Tnajore

 DESTINAZIONE E DATA DEL VIAGGIOIndia del Sud, 05/10/2014 AUTORE:Enrico PERCHÉ QUESTA SCELTA:Passione per architettura templare, filosofia e spiritualità indiana. ITINERARIO SINTETICO DEL VIAGGIO:Questo resoconto non ha la pretesa di essere esaustivo ma solo di cercare di comunicare le impressioni e gli stati d'animo di chi l'ha vissuto in prima persona, elencando esclusivamente le tappe che maggiormente mi hanno colpito. Elefante indiano Si inizia con un rapido tour della città sacra di Kanchipuram, una delle sette città indiane in cui, secondo la tradizione hindu, si può raggiungere la liberazione finale (le altre si trovano al centro e al nord del subcontinente indiano). La città offre un contrasto tra splen   Leggi ►

Le città da scoprire nel 2015

Secondo Lonely Planet
Data: 28/10/2014 ARGENTINA - AUSTRIA - BULGARIA - CANADA - INDIA - ITALIA - MALTA - SVIZZERA - GRAN BRETAGNA - STATI UNITI (USA) Categoria: Curiosità
Le città da scoprire nel 2015
Vienna - Austria

Quali sono le città must del 2015? Lonely Planet ha recentemente pubblicato la guida Best in Travel 2015: una raccolta di suggerimenti e tendenze sui viaggi da intraprendere per l’anno che verrà. Dopo un’attenta analisi è stata stilata la classifica delle 10 città da vedere il prossimo anno. Zermatt - SvizzeraPiccolo comune ai piedi del Cervino: Zermatt festeggia i 150 anni dalla prima scalata del ‘suo’ monte. Il 14 luglio 1865 una cordata guidata da Edward Whymper conquistò la vetta (4478 metri s.l.m). Valletta - MaltaMeta consigliata per il 2015, anno in cui si festeggeranno i 450 anni dal Grande Assedio, che ha visto i Cristiani resistere all'assalto turco.&nbs   Leggi ►

Lungo la Via degli Zar, di Giusi e Egidio

Data: 25/10/2014 RUSSIA Categoria: Diari di Viaggio
Lungo la Via degli Zar, di Giusi e Egidio
La Basilica di San Basilio

 L’avevamo pensato lo scorso anno a Parigi:  ci piacerebbe tornare a San Pietroburgo! Un passaggio veloce due anni prima e ne eravamo rimasti affascinati. Quindi, detto fatto, chiediamo aiuto in Agenzia e salta fuori una proposta di crociera sui fiumi!  La prenotiamo al volo ed eccoci in viaggio verso Mosca. L’arrivo a Mosca non è dei più promettenti: all’aeroporto diluvia letteralmente e l’impatto con il traffico moscovita è a dir poco shoccante, però poi l’accoglienza sulla motonave è decisamente simpatica, con l’offerta di pane e sale e poi musica e costumi tipici, tutto veramente carino. Di Mosca ci colpisce subito la famosa Piazza Rossa, così seria, grande, quasi intimidisce tutto quel co   Leggi ►

New York: I luoghi da non lasciarsi scappare

I posti più originali della Grande Mela
Data: 21/10/2014 STATI UNITI (USA) Categoria: Curiosità
New York: I luoghi da non lasciarsi scappare
I graffiti di James de la Vega - Upper East Side

 New York è un polo di energia in continuo movimento, una fabbrica di idee, un oceano di creatività. Camminando per le strade si rimane sorpresi da ciò che la Grande Mela può regalare, sia per le sue grandiose attrazioni sia per quelle più nascoste e meno note, che probabilmente sfuggono all'occhio del turista. Sono proprio le piccole curiosità a rendere la città un'esperienza unica e indimenticabile, ecco la nostra selezione dei luoghi e le opere più originali di New York. I pesci disegnati di James de la Vega - Upper East SideLe opere di James de la Vega: l'artista esprime se stesso e la propria arte nei luoghi più strani dei quartieri newyorkesi sia in mezzo alla strada che sui bidoni del   Leggi ►

Italia: I luoghi più romantici del Bel Paese

Dal balcone di Verona alla Via dell'Amore
Data: 17/10/2014 ITALIA Categoria: Curiosità
Italia: I luoghi più romantici del Bel Paese
Isola di San Giorgio Maggiore - Venezia

L’Italia è considerata la nazione più romantica del mondo, non è costituita solo da un grande patrimonio di Storia, Arte e Tradizioni, ma anche da veri e propri romantici posti che vale la pena di “vivere”, “sentire” almeno una volta nella propria vita. Ecco una piccola rassegna dei luoghi in cui portare la propria dolce metà: Terrazza Mascagni - LivornoUn magnifico belvedere in stile Liberty si godono romantici panorami del mare e delle isole dell’arcipelago toscano: l’Isola d’Elba, la Capraia e la Gorgona. Isola di San Giorgio Maggiore - VeneziaDirettamente davanti alla città di Venezia, un luogo magico sospeso fra terra e mare, il posto perfetto per le coppie d’innamora   Leggi ►

Perché andare in Sri Lanka

Data: 24/09/2014 SRI LANKA Categoria: Dove e Perché
Perché andare in Sri Lanka
Una spiaggia della costa meridionale - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

PERCHÈ ANDARE IN SRI LANKAUna volta conosciuta come Ceylon e soprannominata Serendipity per il clima equatoriale e la spiritualità della sua gente, questa isola a forma di goccia è un piccolo condensato di quanto può offrire un paese esotico: antichi siti archeologici, lunghe spiagge sabbiose, templi buddhisti, vegetazione lussureggiante, piantagioni esotiche. La sua ricchezza culturale e di paesaggi la rendono destinazione ideale per gli sposi che, prima di una settimana di tutto riposo alle vicine Maldive, vuole concedersi la visita di un interessante paese orientale. DIFFICOLTÀ DEL VIAGGIOBere l'acqua dal rubinetto non è considerato sicuro, meglio farlo da bottiglie col tappo sigillato o con bevande calde come il thè. È co   Leggi ►

Londra: i luoghi dei Queen

I luoghi storci di Freddy Mercury & Co.
Data: 23/09/2014 GRAN BRETAGNA Categoria: Curiosità
Londra: i luoghi dei Queen
The Queen - Freddie Mercury

Londra è considerata la città della musica, la città dalla quale i migliori artisti mondiali hanno intrapreso la loro sfavillante carriera. I Queen sono l'esempio più emblematico di talenti musicali nati nella città inglese: band che con le loro canzoni ha incantato migliaia di fans durante gli anni '70 e '80. Innumerevoli sono ancora i pellegrinaggi nei luoghi londinesi dove Freddie Mercury ha vissuto i momenti più importanti della sua vita: Heaven Lo storico locale, secondo la leggenda, vuole abbia conosciuto proprio qui il partner Jim Hutton. Logan Place L' abitazione dove il cantante ha vissuto per buona parte della sua vita. Ealing College of Art La scuola in cui Freddie ha studiato   Leggi ►

Perché andare in Irlanda

Data: 17/09/2014 IRLANDA Categoria: Dove e Perché
Perché andare in Irlanda
Le spettacolari scogliere di Moher - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

PERCHÉ ANDARE IN IRLANDAL'Irlanda è una delle destinazione più affascinanti che possiamo raggiungere con poche ore di aereo. Sia per le distanze non improponibili che per la facilità di comunicazione (se si conosce l'inglese) e la varietà di panorami è una meta ideale per un tour con auto a noleggio. Offre ai suoi visitatori stupendi prati verdi, antichi castelli, ardite scogliere battute dal vento e una popolazione locale molto cordiale, assieme alla quale scolarsi le leggendarie birre locali. I prezzi non sono crollati assieme all'economia locale qualche anno fa ma per, fortuna, tra Ryan Air e Air Lingus, i voli sono sempre abbastanza economici e quindi costo dell'intero viaggio non risulta mai troppo oneroso. DIFFICOLT&Agrav   Leggi ►

Perché andare in Giordania

Data: 11/09/2014 GIORDANIA Categoria: Dove e Perché
Perché andare in Giordania
Petra, una delle Sette Meraviglie del Mondo, non può essere esclusa da qualsiasi itinerario in Giordania - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

PERCHÉ ANDARE IN GIORDANIALa Giordania è un paese poco vasto - 530 km dal punto più a nord a quello più a sud, percorribili in autostrada in mezza giornata -, e molte delle cose più interessanti sono distribuite in uno stretto asse centrale, essendo quasi tutto il resto deserto. Da sempre è una delle destinazioni più tranquille del Medio Oriente, al punto che, non disponendo di riserve di petrolio, il turismo è una delle principali risorse. In questo paese vi sono due siti che un viaggiatore non può non voler annoverare tra le sue “conquiste”: la stupenda città nabatea di Petra (una delle Sette Meraviglie del Mondo) e il deserto di Wadi Rum, uno dei più belli del mondo. DIFFICOLTÀ DEL VIAGG   Leggi ►

Perché andare in Armenia

Data: 03/09/2014 ARMENIA Categoria: Dove e Perché
Perché andare in Armenia
Il monastero di Khor Virap, su cui incombe la massiccia mole del Monte Ararat - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

PERCHÉ ANDARE IN ARMENIAL’Armenia è un paese piuttosto piccolo ma dalla storia molto importante. La capitale Yerevan è più antica di Roma ed è il paese in cui il Cristianesimo è diventato religione di stato per primo, quasi un secolo prima dell’Impero Romano. Circondato in prevalenza da paesi islamici (Azerbaijan, Turchia e Iran), ha da sempre difeso strenuamente le sue radici culturali, pagando per questo un prezzo molto alto, come dimostra il Genocidio degli Armeni praticato dai Turchi all’inizio del secolo scorso. I siti più importanti da visitare sono le antiche chiese e monasteri, alcune delle quali sono considerate patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, dalla caratteristica architettura e spesso dislo   Leggi ►

Le Meraviglie del Mondo

Data: 12/07/2014 BRASILE - CINA - INDIA - ITALIA - GIORDANIA - MESSICO - PERU Categoria: Pillole di viaggio
Le Meraviglie del Mondo
Petra, il Tesoro - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

 Uno pensa: "sono sette". Dipende. Perché come spesso succede in queste liste è un attimo farsi prendere la mano, sia perché bisogna vedere chi decide cosa è meglio di cos'altro e poi perché gli esclusi cominciano a sottilizzare, a fare liste di Meraviglie di diverso genere e quindi racappezzarcisi diventa complicato. Vediamo di mettere un po' d'ordine. I primi a concepire tale lista furono gli antichi greci, utilizzando il numero sette che nella loro cultura rappresentava perfezione e completezza. Ovviamente in quella lista vi erano solo monumenti della loro epoca o precedenti e l'area in cui individuarli era ristretta al bacino del Mediterraneo. Quindi abbiamo le: Sette Meraviglie del Mondo AnticoPiramide di Giza   Leggi ►

Etiopia: Dancalia e Rotta Storica - IV (fine)

Data: 27/06/2014 ETIOPIA Categoria: Diari di Viaggio
Etiopia: Dancalia e Rotta Storica - IV (fine)
Sacerdoti a Lalibela

 17° giorno Colazione al solito (unico) bar della piazza dove a fianco del solo piatto proposto (uova) completiamo la colazione con le poche cose ancora rimaste. Si continua la visita alle chiese rupestri del Tigrai dividendoci in due gruppi. I più temerari, o meglio i più preparati, affronteranno la chiesa Abuna Yemata Guh che prevede un passaggio nel vuoto assai insidioso (e come tale ci viene confermato al ritorno dai nostri eroi), mentre con un altro gruppo andiamo alla Abuna Gebre Mikael. Le jeep ci lasciano presso un villaggio con tanto di scuola e campo sportivo, forse uno dei complessi migliori visti fuori Addis Abeba, poi senza la solita calca abituale nei paraggi delle chiese rupestri prendiamo un pianoro che costeggia un terrazzamento dove molta gente   Leggi ►

L'Iran non è l'Iraq

Data: 28/04/2014 IRAN Categoria: Pillole di viaggio
L'Iran non è l'Iraq
In Iran si trovano alcuni dei più mirabili esempi di architettura islamica

 Quando scrivo parlo (quasi) sempre di posti che ho conosciuto di persona, questa sarà l'eccezione che conferma la regola. Non sono mai stato in Iran ma lo sento ugualmente un po' "mio", come quei posti che ho visitato, che mi sono rimasti nel cuore e che quando sento notizie al telegiornale che li riguardano ascolto attentamente, come se abitassi lì o dovessi andarci nel giro di poche settimane. A parziale scusante devo premettere che avevo già iniziato la mia "relazione" con l'Iran. Avevo predisposto un itinerario di massima, avevo già preannunciato a compagna e amici che ci sarei andato a breve ma poi, mentre stavo stilando il percorso nel dettaglio, l'amico che avrebbe dovuto unirsi a me mi ha comunicato che doveva ri   Leggi ►

Vietnam, Laos e Cambogia, di Gabriella e Orazio

Data: 04/04/2014 CAMBOGIA - LAOS - VIETNAM Categoria: Diari di Viaggio
Vietnam, Laos e Cambogia, di Gabriella e Orazio

 Eccovi il foto-racconto del tour nel cuore dell'Indocina effettuato da Gabriella e Orazio. Vietnam, Laos e Cambogia, tre paesi apparentemente simili ma ognuno con storia e peculiarità che li differenziano. Destinazioni i cui monumenti antichi, la profonda religiosità e le popolazioni sempre col sorriso fanno venire nostalgia a chi li lascia. Preriscaldamento a Bangkok con visita della città (spesso bloccata da manifestazioni): le case klong sul fiume Chao Phya, un po’ di templi principali come il Wat Trimit e il Palazzo Reale. Il nostro amico Paolo, appassionato fotografo, ha "donato" la sua bella macchina fotografica al dio del fiume Chao Phya, ovvero le è caduta irrimediabilmente in acqua, causa la sua proverbiale   Leggi ►

Verso Assen

Data: 11/03/2014 OLANDA Categoria: Diari di Viaggio
Verso Assen
I mulini a vento di Zaanse Schans

 Questo non è un vero e proprio viaggio in Olanda, ma semplicemente il percorso verso uno dei tempi del motociclismo mondiale, il TT-Circuit di Assen. Ovviamente visto il luogo era quasi dovuto un giro tra i canali, i tulipani e le strade secondarie dei Paesi Bassi. Avendo come prima meta l'incredibile diga del Afsluitdijk, ci dirigiamo verso Lelystad entrando in Olanda da Arnhem lungo le autostrade che né in Olanda né in Germania si pagano (ma in Germania mancano sovente le informazioni e chilometriche file sono all’ordine del giorno). In poco più di un’ora raggiungiamo Lelystad, nel Flevoland, zona che si è costituita grazie al duro lavoro di sottrarre terre al mare. Non essendo per nulla luogo turistico, le strutture alberghie   Leggi ►

I Carnevali più belli d'Italia - II

Data: 28/02/2014 ITALIA Categoria: Curiosità
I Carnevali più belli d'Italia - II
Strade ricoperte dopo la Battaglia delle Arance

 Dopo avervi raccontato dei carnevali di tipo più classico con sfilate di carri allegorisi, stavolta mi concentro sui carnevali “atipici”, spesso popolati da maschere sconosciute altrove e caratteristici di zone che causa l’isolamento hanno mantenuto intatte le proprie tradizioni più a lungo. In alcuni casi si tratta di tradizioni riprese dopo anni di abbandono, e per i quali non nascondo una predilizione. Il più noto fra i carnevali atipici è quello di Ivrea, in Piemonte.  Originario del XVI secolo, subì nel 1808 la trasformazione che l’ha reso come lo conosciamo oggi. Era epoca napoleonica, come testimonia il berretto frigio che tutt’ora è l’unico salvacondotto per non diventare dei bersagli. Tut   Leggi ►

Asia Centrale: Uzbekistan, Tagikistan, Kirghizistan - III (fine)

Data: 24/02/2014 KYRGYZSTAN - TAGIKISTAN - UZBEKISTAN Categoria: Diari di Viaggio
Asia Centrale: Uzbekistan, Tagikistan, Kirghizistan - III (fine)
Un mezzo sull'autostrada del Pamir

 15° giornoColazione e poi partenza per Khorog dove dobbiamo registrarci immediatamente. Nel frattempo ci giriamo il posto, luogo di accesso al Pamir. Qui la figura di riferimento è l’Aga Khan, ismaelita come la locale popolazione e praticamente finanziatore di tutto quello che avviene da queste parti, in primis l’università. Qui a Khorog c’è anche uno dei pochi posti di passaggio ufficiali verso l’Afghanistan, e quindi i controlli sono molteplici. Il mercato è in smobilitazione, allora tanto vale fermarsi per una foto col busto di Lenin che qui non è stato rimosso. Del resto dal dissolversi dell’Unione Sovietica questo angolo di mondo è passato da trovarsi all’interno di una delle maggiori potenze mondi   Leggi ►

I Carnevali più belli d'Italia - I

Data: 21/02/2014 ITALIA Categoria: Curiosità
I Carnevali più belli d'Italia - I
Maschere elegantissime ma inespressive sono la caratteristica di Venezia

 L’inverno sta andando incontro alla Primavera e nei paesi di tradizione cattolica la popolazione si appresta a festeggiare il Carnevale. La parola trae origine dal latino “carnem levare”, un chiaro riferimento al precetto della Chiesa cattolica sull’astinenza dalle carni. Forse è per questo che, non ancora usciti dai rigori invernali ma già costretti alle penitenze pre-pasquali, il Carnevale è una festa molto sentita, un’autentica eplosione di follia e spensieratezza. Per quanto le parate di carri o gruppi a piedi e il mascheramente siano una costante, questo evento viene celebrato in maniere molto diverse in base al luogo in cui si festeggia. In questo articolo mi concentro sui carnevali più noti d’Italia, vera terra d&   Leggi ►

Asia Centrale: Uzbekistan, Tagikistan, Kirghizistan - II

Data: 07/02/2014 KYRGYZSTAN - TAGIKISTAN - UZBEKISTAN Categoria: Diari di Viaggio
Asia Centrale: Uzbekistan, Tagikistan, Kirghizistan - II
Il Viale dei Mausolei a Samarkanda - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

 8° giorno Pessima colazione in hotel (coerentemente con la cena) ed in 3h raggiungiamo Samarcanda, fermandoci dalle parti di Jom dove incontriamo un gruppo di motard locali in sella alle loro HH, ovviamente tutti senza casco. Tra loro anche un gruppo di persone a dorso d’asino, come al solito tutti molto gentili e partecipativi. In città ci fermiamo al B&B Furkat, il primo sorto dopo l’indipendenza, dov’è possibile cambiare soldi e dove si pernotta in un luogo dai mille angoli ed anfratti, posto bello e caratteristico e dove son sempre pronti a darti un thè. Come in tutta la città, spesso manca l’alimentazione elettrica, così è consigliabile avere un posto da dormire dotato di almeno 2 finestre che creino un mi   Leggi ►

Birmania, di Rossella e Samuele

Data: 03/02/2014 BIRMANIA (Myanmar) Categoria: Gli Sposi Raccontano
Birmania, di Rossella e Samuele
Il gigantesco Buddha sdraiato di Yangon

 Salve a tutti, è la prima volta che scrivo su un blog e spero di non annoiarvi.Io e Samuele ci siamo sposati nell’ottobre del 2012 e abbiamo deciso solo ora di scrivere un po’ per timidezza, e un po’ per mancanza di tempo. Ma soprattutto abbiamo deciso di raccontarvi il nostro viaggio di nozze per ringraziare Lucia che per noi è veramente un mito. (Adesso lo so cosa starà pensando: esagerati!!!!) Vi giuro che non ci ha pagati per scrivere queste parole, ma ci ha solamente fatto trascorrere delle giornate indimenticabili in una terra così lontana da noi, ma allo stesso tempo così ricca di fascino.Ma ritorniamo al viaggio.Noi siamo di Bologna e la mattina del 17/10 ci siamo svegliati prestissimo per andare a prendere il treno per Mil   Leggi ►

Asia Centrale: Uzbekistan, Tagikistan, Kirghizistan - I

Data: 23/01/2014 KYRGYZSTAN - TAGIKISTAN - UZBEKISTAN Categoria: Diari di Viaggio
Asia Centrale: Uzbekistan, Tagikistan, Kirghizistan - I
Colonne e preziosa ombra, Samarkanda - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

 1° giorno Da Bologna in treno con un intercity notte raggiungo Milano, dove con il Malpensa shuttle che si prende a fianco della stazione raggiungo l’aereoporto. Da lì volo della Turkish per Istanbul e dopo un’attesa di 4h nuovo volo sempre Turkish  per Tashkent, capitale dell’Uzbekistan. Devo dire che in questi momenti di voli con servizi risicati la Turkish non lesina su pranzi e bevute. Finite le procedure di dogana, lunghe soprattutto perché i doganieri hanno grosse difficoltà nel capire il nostro alfabeto e per chi dichiara troppo contante costretto ad un ulteriore modulo, un servizio a noi dedicato ci porta presso l’Hotel Jam-Buh, nella zona sud della città. Le formalità di registrazione sono velocissime,   Leggi ►

La Via del Tè e dei Cavalli

Data: 20/01/2014 CINA Categoria: Pillole di viaggio
La Via del Tè e dei Cavalli
I robusti cavalli tibetani, ambita merce di scambio dai cinesi

 Tutti sanno della Via della Seta, ma non molti sono a conoscenza dell'esistenza di un'altra importante rotta commerciale, la cosiddetta Via del Té e dei Cavalli, impropriamente detta anche Via della Seta meridionale. Pianeta Gaia vi ci porterà con questo tour in partenza a metà febbraio prossimo. Nata circa un migliaio di anni fa, la direttrice principale era una rete di percorsi portava il tè del tipo Pu'er, prodotto nell'omonima contea dello Yunnan, e del tipo Yacha, coltivato nella provincia del Sichuan, fino a Lhasa in Tibet e poi oltre, fino in India, Nepal e Birmania. In cambio dal Tibet venivano inviati in Cina i forti puledri locali, necessari per dotare l'esercito cinese che doveva difendersi dalle sempre minacciose trib&u   Leggi ►

Le moschee più belle del mondo

Data: 10/01/2014 ISRAELE - MALESIA - MALI - MAROCCO - ARABIA SAUDITA - SIRIA - TURCHIA - EMIRATI ARABI Categoria: Curiosità
Le moschee più belle del mondo
Al-Masjid al-Haram, La Mecca in Arabia Saudita, contiene la Ka'ba

 La moschea è il luogo di preghiera dei fedeli musulmani e così come le chiese punteggiano i nostri territori, altrettanto le cupole e i minareti sono disseminati in buona parte del mondo, a testimonianza di una delle fedi più diffuse del pianeta. Dal Medio Oriente all'Africa Settentrionale, dall'Asia Centrale al Sahel Africano, dall'Asia Insulare ad alcune zone dei Balcani, senza parlare delle tante altre nazioni in cui l'emigrazione ha portato molti suoi praticanti, l'Islam abbraccia più o meno il 20% della popolazione mondiale, pari a circa 1,5 miliardi di individui. Benché non indispensabili in quanto ogni fedele può pregare anche in una stanza privata o su un tappeto, le moschee, come spesso capita agli edifici re   Leggi ►

Lungo la Carretera Austral - Parte IV (fine)

Data: 31/07/2013 ARGENTINA - CILE Categoria: Diari di Viaggio
Lungo la Carretera Austral - Parte IV (fine)
R.N. Payunia, la più grande concentrazione di vulcani al mondo

 25° giorno Colazione in hostal, poi dopo aver rinchiuso gli zaini in sacchi per l’immondizia (son previsti molti chilometri su strade non asfaltate) prendiamo la strada lungo il Rio Limay, molto spettacolare, da dove ci sono belle viste di Bariloche sotto al Cerro Catedral. Poi lasciamo la RN40 per entrare verso Villa Traful ed il suo splendido lago, fino al congiungimento con la Ruta de los Sietes Lagos. Come dice il nome si vedono sette laghi in posizione splendide lungo una strada ancora in pessime condizioni finendo per mangiare molta polvere anche perché molto trafficata. Nonostante sia molto celebre devo dire che lo scenario lungo la valle di Traful è più interessante che questo, ma certo non va perso. Arriviamo a San Martin de los Andes, rid   Leggi ►

Lungo la Carretera Austral - Parte III

Data: 17/05/2013 ARGENTINA - CILE Categoria: Diari di Viaggio
Lungo la Carretera Austral - Parte III
Il canyon del Rio de las Pinturas - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

 17° giorno Colazione in hospedaje e poi risaliti al solito parcheggio dobbiamo cercarci un passaggio per Cruce El Vagabundo. Ci sarebbe stato un bus per Cochrane, ma facendo noi soli pochi km l’autista ha preferito caricare gente che facesse tutta la tratta. Fortunatamente un gruppo di turisti di Santiago sta rientrando, così ci caricano sul loro pick-up scaricandoci un po’ perplessi al crocevia nel bel mezzo del nulla ad attendere un bus che forse passerà 6 ore dopo. Al crocevia non c’è niente, solo le costruzioni degli operai addetti alla manutenzione della C.A., ma visto il periodo sono a casa per le vacanze e le loro baracche son chiuse. Quando inizia a piovere riusciamo ad aprire una specie di voliera coperta dove spostando una cas   Leggi ►

La Cina delle minoranze etniche - Parte VI (fine)

Data: 01/03/2013 CINA Categoria: Diari di Viaggio
La Cina delle minoranze etniche - Parte VI (fine)
Un angolo del quartiere degli hutong di Pechino - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

 15° giorno In piedi di buon'ora, frugo nella parte vecchia della cittadina, prima che il grosso della gente che aveva fatto baldoria fino a tardi la notte prima si metta in moto. Dopo colazione prendiamo il bus che ci riporta a Kaili, sul quale salgono gli stessi due ragazzi che avevo notato all'andata, evidentemente venuti alla Festa per conoscere delle ragazze e che ora stanno tornando al loro villaggio. Devono essere stati due giorni fruttuosi: per buona parte del viaggio smanettano sui cellulari per mandare degli sms... Giungiamo a Kaili e troviamo una sistemazione. Benché sia il capoluogo di questa area a forte densità Miao, Kaili è una città prettamente cinese, con i classici edifici in cemento e il traffico asfissiante. Ma i ri   Leggi ►

La Costa Atlantica della Spagna - III

Data: 15/01/2013 SPAGNA Categoria: Diari di Viaggio
La Costa Atlantica della Spagna - III
Cattedrale di Leon, Castilla y Leon

17° giorno Colazione nel bar sotto a Casa Alice: alle 8 di mattina è quasi tutto chiuso, anche i forni tendono ad aprire verso le 10… Poi in autostrada ci dirigiamo a Porto, passando un confine ormai inesistente, con unica accortezza quella di mettere indietro l’orologio di un’ora. Troviamo da dormire nel centrale Residencial Belo Suenho e recuperiamo un po’ di informazioni sulla città dal gestore del posto. Pranziamo in un cafè accorgendoci da subito che in Portogallo, gasolio a parte, i prezzi sono bassissimi. Scendiamo a piedi verso la Ribeira e sempre a piedi attraversiamo il ponte in ferro Don Luis, simbolo della città, nella parte inferiore per andare nella zona delle celeberrime cantine che poi non è più Por   Leggi ►

Impressioni indiane

Data: 10/12/2012 INDIA Categoria: Diari di Viaggio
Impressioni indiane
Parto on the road

 Non mi sono ancora abituato all’odore delle strade indiane. Nonostante le oltre 16 ore di treno da New Delhi a Jaisalmer sono sveglio, direi eccitato. Non vedo l’ora di liberarmi del guinzaglio e dar inizio alle scorribande per i vicoli di questa antica città che sembra fatta di sabbia. L’autorishò si ferma pochi metri prima dell’ingresso del nostro albergo subito fuori le mura della città. Una mucca enorme con delle corna spropositate ci da il benvenuto. Mi sembra un buon soggetto per la prima vera foto. Se ne sta in mezzo alla strada stesa su un fianco e muggisce con un’espressione esterrefatta. Non ci credo. Sta partorendo. Senza pudore inquadro quella specie di bolla rossa che si affaccia alla vita. Le mosche ci si avventano. Un   Leggi ►

La Costa Atlantica della Spagna - II

Data: 01/12/2012 SPAGNA Categoria: Diari di Viaggio
La Costa Atlantica della Spagna - II
Triplicle scala a chiocciola, Santiago de Compostela, Galizia

 9° giorno Ancora colazione a Posada visto che a Playa Berri di mattina non c’è nulla, poi via verso Gijon. Ci sistemiamo al Hostal Plaza e pranziamo alla Cafeteria Bariloche prima di girarci una grigia e triste città. L’unica cosa veramente degna di nota è l’esposizione fotografica del National Geographic del fotografo iraniano Raze, maxifoto esposte sul molo del porto turistico. C’è anche un’altra esposizione delle donne reporter del 1900, questa nella costruzione prospicente al molo. Le foto di Raze lasciano esterefatti, momenti indelebili a descrivere attimi indimenticabili di dure vite. Quello che più impressiona è l’essere sempre al posto esatto nel momento giusto, un sesto senso degno dei mig   Leggi ►

La Costa Atlantica della Spagna - I

Data: 23/11/2012 SPAGNA Categoria: Diari di Viaggio
La Costa Atlantica della Spagna - I
Castro Urdiales, Cantabria

  1° giorno Partenza di mattina presto da Bologna, tappa a Modena e poi arrivo al confine tra Italia e Francia. Da qui proseguiamo direttamente per Carcassone (direzione Pirenei francesi) che raggiungiamo nel tardo pomeriggio dopo circa 900km. Le file ai caselli, Ventimiglia compresa, sono particolarmente lunghe, unico inconveniente del viaggio assieme ad una fila per un incendio nei paraggi dell’autostrada a metà Francia. Troviamo da dormire presso il Motel Elephant, gestito da 2 freak italiani, lungo la superstrada che dal casello porta in città. La medioevale e fortificata città di Carcassone è un grande richiamo turistico, così nel corso degli anni i sui cortili, i suoi angoli e le sue torri son diventate sedi di negozi, risto   Leggi ►

Hong Kong, Bali e Gili Trawangan di Adolfo e Andrea

Data: 28/10/2012 CINA - INDONESIA Categoria: Gli Sposi Raccontano
Hong Kong, Bali e Gili Trawangan di Adolfo e Andrea
Hong Kong

 L’Indonesia non era la nostra prima scelta… In realtà avevamo pensato a luoghi per cui il periodo non era indicato come il migliore! Così grazie all’aiuto e ai consigli della gentilissima e disponibile Elisa e a qualche racconto di amici, abbiamo preso la nostra decisione! Bali per il tour e Gili Trawangan per il mare mentre Hong Kong… Quello era il pallino di Adolfo! Itinerario del viaggioI primi 3 giorni li abbiamo trascorsi ad Hong Kong, liberi sia per le visite che per i pasti. Il caldo umido e la sensazione di vivere in una bolla non ci hanno reso facile la visita! Il nostro albergo era sull’isola di Kowloon, il che è un vantaggio per la visione notturna dello skyline su Hong Kong Island… Il gioco di luci sul mare   Leggi ►

Marocco: Fes, Meknes e il Medio Atlante

Data: 02/10/2012 MAROCCO Categoria: Diari di Viaggio
Marocco: Fes, Meknes e il Medio Atlante
Folla di fedeli musulmani

 L’inizio di questo viaggio è anticipato dai primi tumulti in Nord Africa. Le manifestazioni si susseguono in Tunisia e Algeria. Gli albori della primavera Araba che di lì a pochi mesi esploderà in tutta la sua irruenza. Non ho mai avuto problemi con gli aerei. Anzi, credo di poter dire che volare mi piaccia molto. O forse mi piace l’idea a cui l’associo, l’inizio di un viaggio. Il volo della Ryanair che collega Orio al Serio a Fes  è affollato. Io e Giulia troviamo posto in fondo, sediamo in penultima fila. La scortesia del personale di terra non ha aiutato a metterci di buon umore. Il fatto che una compagnia sia low-cost non dovrebbe autorizzare certe scene per una borsetta di troppo. Noi abbiamo superato tutti i controll   Leggi ►

Il Nord Ovest Argentino - IV

Data: 20/09/2012 ARGENTINA Categoria: Diari di Viaggio
Il Nord Ovest Argentino - IV
La Laguna Rodeo

 19° giorno  Col colectivo raggiungiamo Ponte Negro, luogo ultimo dove arrivano i mezzi pubblici per las Lagunas de Yala. Sul chilometraggio da farsi a piedi in molti son stati vaghi, indicativamente sono sui 6 km, tutti rigorosamente in costante salita, ma si è sui 2000 m massimo, quindi non preoccupatevi dell’altura. La prima laguna, Desaguadero, è privata quindi non c’è accesso. Dopo 5’ si raggiunge la più grande, la Rodeo. Ci sarebbe anche un luogo di ristoro, ma al momento della nostra escursione era chiuso. Da qui si potrebbe intraprendere un trekking che oltrepassa la zona, ma comporta l’ascesa ad una montagna di 3700 m ed in seguito ad una di 5300 m. Decidiamo di continuare verso la terza laguna, Comedora. Prima di a   Leggi ►

Il Nord Ovest Argentino - III

Data: 31/08/2012 ARGENTINA Categoria: Diari di Viaggio
Il Nord Ovest Argentino - III
Il Cono de Arita emerge come un miraggio nel mezzo del Salar de Arizaro

13° giorno  Con un remis (in pratica un taxi) partiamo alle 7 per raggiungere Salta via Valle Calchaquies, Cachi ed il P.N. Los Cardones. Il tutto costa 260p che diviso per 2 diventa più economico di un tour proposto da un’agenzia (che comunque per oggi nessuna propone). Non ci sono mezzi pubblici che facciano tutto il percorso, la valle è veramente dimenticata da tutto e non se ne capisce il motivo visto lo spettacolare paesaggio in cui è incastrata. Qui un tempo c’era il mare, l’emergere delle terre che diede vita alle Ande lascia le formazioni in bella vista e quello che si può ammirare lungo il percorso è impressionante. Si incontrano piccoli paesini, Payagostilla, Angostaco, El Carmen, La Arcadia, Molinos e Seclantas, ricor   Leggi ►

Il Nord Ovest Argentino - II

Data: 16/08/2012 ARGENTINA Categoria: Diari di Viaggio
Il Nord Ovest Argentino - II
Il Fungo, simbolo del P.N. Ischigualasto, conosciuto anche come Valle della Luna

 7° giorno  Visto che a causa delle condizioni atmosferiche non è ancora possibile fare il volo in parapente  decidiamo di lasciare la vivissima Cordoba, ma raggiungere il P.N. Las Quijadas pare complesso. Troviamo così uno spostamento per Villa Dolores con lo stesso autista del giorno precedente. Nella cittadina, incastonata tra la Sierra Centrale e le Ande, fa un caldo indescrivibile e visto che c’è ben poco da vedere decidiamo, come molti, di passare il tempo al bar del terminal dopo aver dibattuto col maletero della nuova situazione cilena. Lui è un cileno espatriato dopo il colpo di stato del 1973 ed ora, morto Pinochet, pensa di rientrare almeno in vacanza in quello che fu il suo paese. Da qui con un bus Tuc arriviamo a San Luis, q   Leggi ►

Il Nord Ovest Argentino - I

Data: 07/08/2012 ARGENTINA Categoria: Diari di Viaggio
Il Nord Ovest Argentino - I
La Cattedrale di Cordoba by night

 1° giorno  Dall’aereoporto di Bologna con volo Iberia raggiungiamo Madrid terminal T4, e visto che la coincidenza per Buenos Aires è per il giorno successivo il servizio Madrid Amigo ci trova una sistemazione con tanto di transfert per l’Hotel. Veniamo assegnati al Senator Espaňa, un favoloso hotel mille stelle in piena Gran Via dove immaginiamo una notte qui costerebbe più che tutte quelle che faremo in Argentina a nostre spese. Madrid è imballata di gente, Plaza Mayor, Puerta del Sol e vie limitrofe sono un pullulare di gente per via delle feste imminenti. Ci sono file alle fermate dei bus impressionanti, così ci giriamo tutto quello che possiamo a piedi alla ricerca di giochi di luci da immortalare fotograficamente che le numerosis   Leggi ►

La Via della Seta, Uzbekistan - Parte III (fine)

Data: 06/07/2012 UZBEKISTAN Categoria: Diari di Viaggio
La Via della Seta, Uzbekistan - Parte III (fine)
Le mura di Khiva - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

 7° - Bioritmi opposti Colazione in una spettacolare stanza cesellata di nicchie di tutte le fogge e anche qui squisite marmellate fresche e altre golosità di questa terra che regala frutta e verdure deliziose, oltre a uova, affettati ed altre più palesi concessioni ai gusti occidentali. La guida è puntuale e cominciamo il giro dei tanti siti storici della città, nonostante qualche problema di stomaco (lo so quello che state pensando, ma non può essere colpa del gelato!) mi infiacchisca non poco. Il giro comincia dal tozzo ma allo stesso tempo raffinato mausoleo Ismail Samani, uno degli edifici più antichi della città essendo stato costruito nel 905. La sua peculiarità consiste nell'elaborata muratura in mattoni   Leggi ►

Messico, Guatemala e Belize

Data: 16/06/2012 BELIZE - GUATEMALA - MESSICO Categoria: Diari di Viaggio
Messico, Guatemala e Belize
Sito Maya di Uxmal, Yucatan, Messico

 1° giorno Dall’aereoporto di Bologna con volo Iberia raggiungiamo Madrid, e da lì con Iberworld (servizio molto più scarso, si pagano auricolari ed alcolici) arriviamo in anticipo all’aereoporto di Cancun. Verrete travolti da chi vi propone il taxi per la città, ma ad una cifra infinitamente più bassa c’è il bus per la stazione degli autobus (30 minuti). Da qui in taxi raggiungiamo in 5 minuti Puerto Juarez che è il luogo di partenza per raggiungere Isla del Las Mujeres in 30 minuti. Il centro abitato è attaccato all’attracco, ci sono molti posti dove dormire, noi troviamo posto presso Hotel Osorio che non ha aria condizionata ma le pale e acqua purificata gratis. L’abitato è tranquillo, pi   Leggi ►

La Via della Seta, Uzbekistan - Parte II

Data: 18/05/2012 UZBEKISTAN Categoria: Diari di Viaggio
 La Via della Seta, Uzbekistan - Parte II
Il Mausoleo Gur-e-Amir dedicato a Tamerlano - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

 4° giorno - Samarkanda La guida ci prende in consegna al mattino e ci porta subito allo Shah-i-Zinda, che significa "Tomba del Re Vivente". In realtà è un susseguirsi di mausolei, uno più bello dell'altro, lungo uno stretto asse centrale. L'edificio più delizioso è il mausoleo di Shodi Mulk Oko, dedicato ad una sorella e una nipote di Tamerlano, decorato da splendide piastrelle di maiolica talmente ancora perfette da aver necessitato solo in minima parte di quel restauro, a volte fin troppo aggressivo e discutibile, a cui sono stati sottoposti molti monumenti uzbeki. Spostandoci a piedi attraversiamo il bazar, meno vasto di quello di Tashkent ma non meno fornito di leccornie di ogni foggia e colore, apprezziamo il pan   Leggi ►

Argentina e Cile - III

Data: 05/05/2012 ARGENTINA - CILE Categoria: Diari di Viaggio
Argentina e Cile - III
Le Torri del Paine, simbolo della patagonia cilena

 17° giorno  Con JBA Trasportes partiamo per il P.N. Torres del Paine. Qui tutto costa come l’oro, dimenticate di essere in Sud America, vi fanno pagare anche le buste dello zucchero! Entrare al parco costa 10.000p, poi il bus vi può scaricare in tre punti: all’ingresso, all’imbarco del catamarano oppure al termine del percorso. Noi prendiamo il catamarano per attraversare il lago Pehoe e raggiungiamo il camping che si trova presso il rifugio. Avevamo prenotato le tende da Puerto Natales, così le troviamo già montate. Una doppia costa 6500p, il posto nel camping 3500p, poi se non avete sacco a pelo e materassino dovete aggiungere circa altri 5000p (noi ne eravamo provvisti, quindi non so il costo esatto). Da qui il percorso più be   Leggi ►

Rajasthan e Varanasi, di Enrico

Data: 15/04/2012 INDIA Categoria: Diari di Viaggio
Rajasthan e Varanasi, di Enrico
Agra, il Taj Mahal

DESTINAZIONE E DATA DEL VIAGGIO: India del Nord, tour con i Viaggi dell'Elefante - Partenza 25/09/2011 (10gg) NOME AUTORI: Enrico COME E PERCHÉ LA SCELTA: Forte fascino esercitato dall'oriente e in particolar modo dall'India e un mio personale interesse per l'architettura religiosa e il messaggio spirituale. Certo in un viaggio di gruppo è molto difficile cogliere anche solo le basi del messaggio spirituale, ma sicuramente qualcosa riesci a percepire. Molto dipende molto dalla disponibilità della guida locale. Agra, il Taj Mahal Nel mio caso sapevo abbastanza bene cosa avrei visto avendo amici di famiglia indiani, inoltre conosco bene le basi delle religioni presenti in India a la sua storia per passione personale. Consiglio in ogni   Leggi ►

Birmania, la terra delle mille pagode

Data: 09/04/2012 BIRMANIA (Myanmar) Categoria: Diari di Viaggio
Birmania, la terra delle mille pagode

Non so bene come andrà finire il racconto di questo mio viaggio, ma sicuramente se riuscirò a trasmettere solo parte dell'emozione, la serenità e la semplicità da cui si viene pervasi nel visitare questo paese avrò raggiunto il mio scopo. Diciamo che sono un'amante dell'Africa, australe soprattutto, che ho avuto la fortuna di visitare più volte. Parto da qui per dire che la mia aspettativa verso l'Oriente era sicuramente alta, ma non paragonabile a quanto ritenevo si potesse avere dall'Africa, parlando di natura, sincerità della gente, emozione di viaggio e così via. Devo ricredermi, la Birmania mi ha conquistato e spero di poterci tornare prestissimo. Partite pure con aspettative alte, perchè la Birman   Leggi ►

Birmania, di Lia

Data: 09/04/2012 BIRMANIA (Myanmar) Categoria: Diari di Viaggio
Birmania, di Lia

 DESTINAZIONE E ITINERARIO: Estremo Oriente: Myanmar (Birmania) Da Yangon (Rangon) in aereo a Heho da qui in bus a Pindaya e successivo imbarco per il lago Inle. Dal lago spostamento in barca e poi in bus per Mandalay. Da Mandalay in bus per un approdo sul fiume Ayeyarwaddy (Irrawaddy) da cui raggiungere in barca Bagan. Rientro in mattinata in aereo a Yangon da cui nel pomeriggio imbarco per l’Italia, Malpensa, via Singapore. Una particolare nota di merito per il resort su palafitte sul lago Inle: struttura semplice, ma con camere spaziose e complete di tutto quanto serve. Il fascino di questo hotel la mattina e al tramonto è veramente unico. DATA DEL VIAGGIO: Dal 19 al 28 novembre 2011 NOME : Lia COME E PERCHÉ LA SCELTA Motivazione iniziale è   Leggi ►

Argentina e Cile - II

Data: 22/03/2012 ARGENTINA - CILE Categoria: Diari di Viaggio
Argentina e Cile - II
Le abitazioni su palafitte di Castro, Isola di Chiloè

 9° giorno  Con l’organizzazione di Miguel “descansa”Angel procediamo ad un giro dell’isola verso il P.N. e presso alcune delle più antiche chiese in legno dell’isola (si parla siano 150, patrimonio mondiale decretato dall’Unesco). Prima tappa a Nercon, poi Chonchi dove possiamo fermarci anche al museo del paese (ricostruzione di una tipica casa chilote). Da qui partiamo per il parco con sosta a Cucao, ennesima chiesa in legno e visita al cimitero che è la riproduzione del paese, con vie, chiese e case, proprio come fosse luogo di vita. Il P.N. non è niente di più che un insieme di alberi ed erbacce, molto più spettacolare si rivela la spiaggia dei fossili con l’oceano che fa la voce grossa. Miguel h   Leggi ►

Argentina e Cile - I

Data: 12/03/2012 ARGENTINA - CILE Categoria: Diari di Viaggio
Argentina e Cile - I
Il vulcano Osorno visto dai salti di Petrohuè

 Introduzione Il viaggio si è svolto tra dicembre 2005 e gennaio 2006, all’inizio dell’estate australe, il periodo migliore per visitare il sud del continente americano. Il tempo è al suo meglio e le vacanze dei cileni e degli argentini non sono ancora iniziate (vanno indicativamente da metà gennaio a fine febbraio). In entrambi i paesi tutto è molto pratico, semplice e di facile accesso ai viaggiatori, purtroppo l’emergente e rampante economia cilena fa sì che i prezzi si stiano alzando in maniera spaventosa (in un anno il peso si è rivalutato del 25% sull’euro), mentre in Argentina più si risale più i prezzi diventano bassi. I collegamenti sono sempre ottimi, ma per scendere il Cile (in corrisp   Leggi ►

La Via della Seta, Uzbekistan - Parte I

Data: 07/03/2012 Categoria: Diari di Viaggio
La Via della Seta, Uzbekistan - Parte I
Osservatorio di Ulugh Bek, Samarkanda - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

 1° giorno - Arrivo nel cuore della notte Prenotato il posto macchina presso il parcheggio che ci è parso fare i prezzi migliori, ci siamo fatti portare all'aeroporto e abbiamo preso il volo per Riga. Solo mezz'ora di stop over nella capitale lituana: ci chiedevamo se ci fosse o meno il rischio che non facessero in tempo a caricare i bagagli sul volo per l'Uzbekistan ma, complice un ritardo di un'ora nella partenza del secondo volo, gli operatori hanno avuto tutto il tempo per farlo. Contiamo sui pasti in volo ma scopriamo che la Air Baltic è una compagnia low cost e che questi non sono compresi: tocca mettere mano al portafoglio per non digiunare per tutta la durata del volo, oltre 8 hh scalo compreso. L'arrivo è ulteriormente sc   Leggi ►

New York, di Luca e Federica

Data: 20/02/2012 STATI UNITI (USA) Categoria: Diari di Viaggio
New York, di Luca e Federica
New York by night

 DESTINAZIONE E DATA DEL VIAGGIO: New York dal 27 dicembre al 2 gennaio NOME AUTORE: Luca e Federica COME E PERCHÉ LA SCELTA: Abbiamo scelto perchè volevamo visitare  la Grande Mela e ne abbiamo approfittato per fare il nostro viaggio di laurea. Dovevamo essere in 4, ma dopo una serie di vicessitudini ci siamo trovati noi 2. Prima del viaggio ci siamo documentati su guide turistiche (Lonely Planet e National Geographic) e ci siamo preparati una cartina su cui abbiamo segnato i luoghi che volevamo visitare e anche dove mangiare. In agenzia abbiamo prenotato il  New York Pass che si è rivelato utilissimo per evitare le lunghe code dei musei. LE PARTI PIÙ EMOZIONANTI DEL VIAGGIO... E EVENTUALI INTOPPICosa ci è piaciuto di pi&ugr   Leggi ►

Perché andare in Romania

Data: 22/12/2011 ROMANIA Categoria: Dove e Perché
Perché andare in Romania
Monastero dipinto della Bucovina

 PERCHÉ ANDARE IN ROMANIALa Romania potrebbe inizialmente rievocare in noi diversi stereotipi tipici dei paesi dell’est-europa, sembrare quindi un posto, dal cielo grigio e montagne fredde, molto povero e senza storia. In realtà non è così. La storia della Romania è molto affascinante, vi conquisterà sotto ogni suo aspetto. È stato proprio il suo retaggio storico e culturale che ci ha lasciato quei misteriosi castelli in stile gotico come anche i famosi monasteri tuttora affrescati. È un viaggio “tra il sacro e il profano”, perché alla diavolesca figura del Conte Dracula si associano le chiese e i piccoli borghi medioevali della Transilvania nonché i magnifici Monasteri della Bucovina. A seguito di   Leggi ►

Stati Uniti, di Stefania ed Enrico

Data: 07/11/2011 STATI UNITI (USA) Categoria: Gli Sposi Raccontano
Stati Uniti, di Stefania ed Enrico
La Grande Mela di notte

 DESTINAZIONE: New York e Boston DATA DEL VIAGGIO: dal 06 al 19 agosto 2011 AUTORI: Stefania ed Enrico COME E PERCHÉ LA SCELTAAbbiamo optato per gli USA, perché lì ci sentiamo a casa, specialmente a New York. Per me, Stefania, questa era l’ottava volta, per Enrico la terza. Abbiamo scelto Boston, come seconda meta, perché ci era parsa una città storicamente interessante nonché affascinate. In effetti, è stata davvero una bella sorpresa. L’organizzazione del viaggio è stata semplice: ci siamo limitati a fornire all’agenzia le date e le destinazioni, e ci hanno trovato voli e hotel e tutto è stato perfetto. Lo skyline del Financial District LE PARTI PIÙ EMOZIONANTI DEL V   Leggi ►

Siria, di Lia

Data: 07/11/2011 SIRIA Categoria: Diari di Viaggio
Siria, di Lia
Sito archeologico di Apamea

 DESTINAZIONE: Siria con mete Aleppo ed escursioni a San Simeone ed Ebla; Palmira con sosta durante lo spostamento ad Apamea; Damasco con visita nello spostamento da Palmira al Krak de Chevaliers e ai villaggi di Maalula e Sednaya. Da Damasco poi escursione a Shahba, Suwayda e Bosra. Strutture  di tipo superior scelte dall’agenzia tramite il tour operator ad Aleppo, Palmira, Damasco. DATA DEL VIAGGIO: Dal 13 al 20 marzo 2010 AUTORE: Lia COME E PERCHÈ LA SCELTAInizialmente si doveva andare in Libia ma a causa dei capricci di Gheddafi che decise nel 2010 di non accettare più cittadini dell’UE, l’agenzia  propose mete alternative: la più gettonata dagli iscritti alla Libia, compresa la sottoscritta, è stata la Siria d   Leggi ►

Perché andare in Giappone

Data: 07/11/2011 GIAPPONE Categoria: Dove e Perché
Perché andare in Giappone
Mastodontici lottatori di sumo

 PERCHÉ ANDARE IN GIAPPONESe gli Stati Uniti sono i protagonisti indiscussi del continente americano per mille motivi, possiamo tranquillamente sostenere che il Giappone ne è il corrispettivo per l’Asia. Il Giappone è un mix unico di tecnologia e tradizioni millenarie. Dalla tecnologia e sfrenata modernità e design di Tokyo alla calma dei giardini zen, il rito della cerimonia del tè, l’architettura templare-feudale di Kyoto e Nara, il sapore del sushi e del sashimi ed il crogiuolo di filosofie e religioni che vanno dal buddismo allo shintoismo. E che dire delle arti marziali antichissime come il judo, il karate o il sumo. Un mix del genere è davvero impressionante. DIFFICOLTÀ DEL VIAGGIOLa difficoltà maggiore &eg   Leggi ►

Perché andare in Australia

Data: 21/10/2011 AUSTRALIA Categoria: Dove e Perché
Perché andare in Australia
Il Teatro dell'Opera nel porto di Sydney

 PERCHÉ ANDARE IN AUSTRALIAIniziamo col dire che l’Australia non è solo uno stato ma in sostanza è un continente e come tale difficilmente vi basterà un viaggio solo per vederla tutta. D’altra parte però vi posso tranquillamente dire che almeno una volta nella vita dovete assolutamente venirci. L’Australia infatti è un’amalgama straordinaria di paesaggi, città, animali e genti diverse. Basti pensare che la stragrande maggioranza di animali e piante sono autoctone e vi sembrerà davvero di aver viaggiato in un altro mondo. DIFFICOLTÀ DEL VIAGGIO VERSO L'AUSTRALIATra le difficoltà maggiori vi sono sicuramente la durata ed il costo del volo, il costo dei servizi e della vita che è   Leggi ►

Mappa Climatica

ad ogni stagione il suo viaggio

archivio articoli

arrow_drop_up