menu

BLOG

HOME

Il Peresehan dell'isola di Lombok

Data: 11/02/2017 INDONESIA Categoria: Curiosità

Paese che vai e tipo di lotta che trovi. Dopo aver visto la disciplina dello zurkhané iraniano, oggi vi voglio parlare di un tipo di lotta, il peresehan, in cui mi sono imbattuto per caso mentre visitavo l'isola indonesiana di Lombok, che la maggior parte dei viaggiatori conosce per essere la "vicina" di Bali e per le isole Gili, ora sempre più note presso gli amanti dei paradisi tropicali.

 

L'arena del peresehan - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

 

Il peresehan è un combattimento che si svolge tra due uomini armati di bastoni di bambù e dotati di uno scudo di pelle di bufalo. Come quasi tutte le forme di lotta, la sua nascita si deve alla volontà di allenare i soldati in vista di un possibile conflitto. Però, a differenza di altre forma discipline che hanno grande tradizione e necessitano di adeguata preparazione, la particolarità del peresehan è che i contendenti vengono scelti tra il pubblico, tra coloro desiderosi di fare sfoggio delle proprie abilità e coraggio. Potreste accettare di cimentarvici pure voi, anche ve lo sconsiglio, se vi capitasse l'occasione.

 

L'arbitro controlla se i colpi vanno a segno - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

L'arbitro controlla se i colpi vanno a segno - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

 

Ogni incontro è diretto da un arbitro di gara, mentre ci sono altri arbitri che selezionano i contendenti per evitare che vengano accoppiati lottatori di diversa stazza. I due lottatori si affrontano a torso nudo e con la testa fasciata, tenendo il bastone nella mano destra e lo scudo con la mano sinistra. Scopo della lotta è quello di colpire l'avversario nella parte superiore (testa, spalle, tronco e schiena), mentre non è consentito colpire dalla cintola in giù. L'arbitro conteggia i colpi, e decreta come vincitore il primo che colpisce 5 volte l'avversario, a meno che l'incontro non venga sospeso prima nel caso in cui un colpo ben assestato faccia sanguinare la testa a uno dei contendenti. Alla fine dell'incontro i due sfidanti si stringono la mano e si abbracciano.

 

Uno dei contendenti sferra un attacco - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

 

Il combattimento, o per meglio dire la serie di combattimenti che si susseguono - sempre a coppie - fra chi si rende disponibile, si tiene in uno spiazzo ricoperto di erba o terra battuta, solo per gli eventi maggiori su apposite pedane. Spesso non vi sono tribune, o al massimo vi sono per le autorità e per i turisti (di norma gli unici a pagare per assistere allo spettacolo), e la gente si assiepa intorno allo spazio deputato ad accogliere i duellanti. Gli incontri sono accompagnati dalla musica del gamelan, l'orchestra composta da soli strumenti a percussione, tipica dell'Indonesia.

 

Due giovani si affrontano - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

 



Roberto è un grande appassionato di minoranze, arti e culture extraeuropee e una prolifica penna. Si diverte a raccontare le sue avventure in giro per il mondo su libri autoprodotti e sul nostro blog, arricchendo il tutto con scatti che immortalano volti e posti unici.

Lascia un commento - Richiedi informazioni



Mappa Climatica

ad ogni stagione il suo viaggio

archivio articoli

arrow_drop_up