menu

BLOG

HOME

Le abitazioni tradizionali più belle del mondo - VII

Data: 20/01/2017 AUSTRALIA - CINA - FRANCIA - SPAGNA Categoria: Curiosità

Terza e ultima puntata dedicata ai villaggi trogloditi ancora tutt'ora esistenti.

Non tutti sanno che a Granada, in Andalusia, c’è il quartiere di Sacromonte con abitazioni scavate nella roccia e dipinte di bianco che accolgono circa 3000 abitanti. Inizialmente costruite e abitate da musulmani ed ebrei cacciati dagli altri quartieri, in seguito sono diventati il luogo prediletto dei gitani di origine indiana. Oltre ad essere delle abitazioni, queste grotte sono diventate popolari anche per essere il luogo dove la comunità locale balla il flamenco, nella varietà gitana detta zambra, che si dice essere stata inventata proprio qui.

 

Ballerine di flamenco nel quartiere di Sacromonte, Granada

 

In Cina, secondo un censimento del 2006, si calcola che circa 40 milioni di persone abitino tuttora nelle yaodong, abitazioni costruite nel fianco delle colline o scavando dei cortili nel loess (sedimento eolico) e ricavandone ai lati delle stanze. Come già detto in precedenza, tali ambienti sono ottimamente protetti dalle temperature esterne estreme e, per di più, non hanno problemi con le piogge perché le zone in cui si trova questo tipo di terreno in Cina, tipicamente nelle province dello Shanxi e dello Shaanxi, sono piuttosto secche. Possono essere un problema i terremoti e difatti la popolazione sta lentamente abbandonando questo tipo di abitazioni per strutture esterne più solide.

 

Abitazioni "yaodong" in un villaggio dello Shanxi, Cina

 

Un altro luogo dove la gente più che nelle caverne vive letteralmente sotto terra è il villaggio australiano di Coober Pedy, nel cuore desertico dell’Australia, circa 850 km a nord di Adelaide. Qui ha sede la più grande concentrazione di opali del mondo ma ultimamente anche il turismo è diventata una fonte di reddito per i locali perché sono sempre più numerosi i visitatori curiosi di vedere le abitazioni e i negozi costruiti sotto terra in quest’area dove durante il giorno le temperature posso raggiungere i 45°, per poi crollare di notte. Benché situata in una zona completamente diversa dell’Australia, a circa 750 km a ovest di Brisbane, la stessa situazione si verifica a Lightning Ridge.

 

Un "dug-out" (casa sotterranea) di Coober Pedy, in Australia

 

Anche nella valle della Loira si trovano dei villagi trogloditi, come quello di Rochemenier, abitato fino agli anni '30.

 



Roberto è un grande appassionato di minoranze, arti e culture extraeuropee e una prolifica penna. Si diverte a raccontare le sue avventure in giro per il mondo su libri autoprodotti e sul nostro blog, arricchendo il tutto con scatti che immortalano volti e posti unici.

Lascia un commento - Richiedi informazioni



Mappa Climatica

ad ogni stagione il suo viaggio

archivio articoli

arrow_drop_up