menu

BLOG HOME

Case tradizionali persiane e haveli indiane

Similitudini e differenze
Nazioni: INDIA - IRAN
Data pubblicazione: 29/12/2018
Categoria: Pillole di viaggio
Case tradizionali persiane e haveli indiane
Uno dei cortili interni di una magnifica casa di un commerciante di Kashan - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

Le haveli sono abitazioni storiche tradizionali tipiche non solo dell'India ma anche di paesi confinanti come Pakistan, Bangladesh e Nepal. La parola deriva dall'identico termine arabo che significa “spazio privato”, che ben spiega come il cuore di questo tipo di magione fosse il chowk, ovvero il cortile interno, chiuso allo sguardo degli estranei e attorniato dalle stanze che danno all'esterno. Uno dei cortili interni di una magnifica casa di un commerciante di Kashan - Archivio Fotografico Pianeta Gaia Un concetto tipicamente persiano, non a caso la patria d'origine della dinastia musulmana Moghul, l'impero che ha dominato la quasi totalità del subcontinente indiano per oltre tre secoli, tra il XVI e il XIX, ma anche una tipologia abitativ   Leggi ►

Taj Mahal, amori e leggende dell'edificio più bello del mondo

Nazioni: INDIA
Data pubblicazione: 15/12/2018
Categoria: Pillole di viaggio
Taj Mahal, amori e leggende dell'edificio più bello del mondo
Una famiglia indiana si reca al Taj Mahal - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

Quando sei bella/o, tutti vogliono essere associati a te. È un po' quello che succede da sempre al Taj Mahal di Agra, in India, il monumento più conosciuto di tutta l'India: inserito nell'elenco dei siti patrimonio dell'umanità redatto dall'UNESCO e selezionato da un referendum internazionale come una delle Sette Meraviglie del Mondo, secondo molti è l'edificio più bello del mondo. Una famiglia indiana si reca al Taj Mahal - Archivio Fotografico Pianeta Gaia Non è una moschea ma un mausoleo, ovvero il luogo in cui è sepolta Mumtaz Mahal, l'amata moglie dell'imperatore moghul Shah Jahan, sovrano nel subcontinente indiano per trent'anni a metà del XVII secolo. Secondo la leggenda, il futuro   Leggi ►

Kushti, la lotta indiana

Nazioni: INDIA
Data pubblicazione: 08/04/2017
Categoria: Curiosità
Kushti, la lotta indiana
Giovani lottatori di kushti

Il kushti, o pehlwani, è la lotta tradizionale indiana. Sviluppatasi durante l'Impero Moghul (1526-1857), si rifà all'antica malla-yuddha, la violenta lotta - che ammette pugni, calci, morsi e soffocamenti - sorta nell'Asia Meridionale circa 5000 anni fa e in alcune zone dell'India ancora praticata. Il kushti non ammette i colpi violenti e assomiglia molto alla lotta libera, al punto che molti lottatori indiani cresciuti praticando il kushti, hanno poi avuto successo nella gare di lotta alle Olimpiadi. Giovani lottatori di kushti Caratteristica del kushti è l'akhara, la superficie su cui si combatte: nonostante il progresso dei materiali che ha portato tutte le altre discipline di lotta a svolgersi su tappeti di gomma, il kushti si pratica   Leggi ►

Una pericolosa danza di guerra

Nazioni: INDIA - PAKISTAN
Data pubblicazione: 01/10/2016
Categoria: Curiosità
Una pericolosa danza di guerra
Un soldato indiano "mostra i muscoli" ai soldati pakistani

In passato vi abbiamo mostrato i video di alcune spettacolari danze di accoppiamento di uccelli. Stavolta ve ne mostriamo la surreale danza che si svolge ogni sera, poco prima del tramonto, a Wagah, al confine tra India e Pakistan, due paesi perennemente in guerra, a volte apertamente dichiarata altre volte strisciante, da quando nel 1947 nacquero come stati indipendenti dalla ripartizione dell’Impero Britannico Indiano.Wagah si trova sulla Gran Trunk Road, un’antichissima strada che da due millenni unisce le aree orientali a quelle occidentali del vasto subcontinente indiano. È stata per decenni l’unica via ufficialmente aperta tra i due paesi, fino a quando nel 1999 non ne è stata aperta un’altra in Kashmir, il territorio conteso tra le due nazioni c   Leggi ►

I 10 giganti fra gli alberi

Nazioni: AUSTRALIA - CAMBOGIA - INDIA - MESSICO - SUDAFRICA - SRI LANKA - STATI UNITI (USA)
Data pubblicazione: 16/04/2016
Categoria: Curiosità
I 10 giganti fra gli alberi
Ingresso allo Sri Maha Bodhi, una delle reliquie più sacre del Buddhismo cingalese - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

Non solo sono indispensabili perché producono l'ossigeno che respiriamo, ma possono anche essere incredibilmente grandi, inauditamente vecchi o talmente grandiosi da lasciarci a bocca aperta. Stiamo parlando degli alberi, qualcosa che in alcune destinazioni sono dei "must see". Di seguito vi elenchiamo quelli che secondo noi sono alcuni dei più mirabili esempi di queste straordinarie forme di vita, talmente uniche da avere quasi sempre un nome proprio. 1. Jaya Sri Maha Bodhi, Sri LankaÈ un antichissimo esemplare di Ficus Religiosa che si trova nei Giardini Mahamewna, in Sri Lanka. Si dice che sia originato da un ramo del Jaya Sri Mana Bodhi di BuddhaGaya, l'albero sotto il quale il Buddha raggiunse l'Illuminazione nel 530 a.C. circa. L'al   Leggi ►

Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangiola - VI

Nazioni: INDIA
Data pubblicazione: 19/02/2016
Categoria: Diari di Viaggio
 Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangiola - VI
Lo Spituk Gompa di Leh

14 agostoUltimo giorno! Nel pomeriggio nessuno vuole andare a fare il rafting previsto dal programma, perciò al mattino visita agli ultimi due templi e poi pomeriggio libero.Dovrei ripetere le solite cose sui monasteri: un po' di saturazione, ma riescono ancora ad avere spunti interessanti. Tutti i particolari iconografici della religione mi sembrano molto naif, e forse apprezzati esclusivamente dai fedeli. Mi interessano di più i dettagli della tecnica costruttiva, l'uso dei materiali locali, ecc.I monasteri sono quasi sempre in posizioni eccezionali, sicuri perché in alto sulla roccia, anche se sospesi su mari di fango. Lo Spituk Gompa dall'alto della sua posizione gode di un panorama vastissimo. All'interno ritroviamo l'immagine del bambino futur   Leggi ►

Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangiola - V

Nazioni: INDIA
Data pubblicazione: 06/02/2016
Categoria: Diari di Viaggio
Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangiola - V
Foto di gruppo coi monaci al monastero di Samthaling

12 agostoColazione fuori, al sole, anche per evitare i cattivi odori di cucina e gasolio. Partiamo per la Nubra Valley “di destra”, ma sappiamo già che dovremo fermarci prima di Panamik - l'ultimo villaggio dell'estremo Nord dell'India - perché la strada è stata portata via dalla pioggia e dalle frane del 3 agosto. All'indietro, la strada che avevamo già fatta all'arrivo ci riappare tosta e pericolosa: passa sopra zone di scarico delle pietre e della sabbia che viene giù dai monti, sabbia finissima che non capisco da dove venga.Il fiume è larghissimo, un continuo susseguirsi di isole di sabbia, lagunette, oasi. Continuiamo in questa spettacolare vallata, tra zone felici di oasi verdissime e fiorite: casette, orti, al   Leggi ►

Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangela - IV

Nazioni: INDIA
Data pubblicazione: 22/01/2016
Categoria: Diari di Viaggio
Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangela - IV
Il monastero di Diskit eretto sul crinale di uno sperone di roccia

10 agostoIeri sera e stamani, tragedia delle pile: comprate sbagliate, in fretta e furia in un negozio non erano per macchine fotografiche. Fatto partire un autista a comprarle giuste, se l'è cavata quasi in tempo. La partenza prevista alle 9:30 è slittata solo di 10 minuti. Angelo ha ringraziato il gruppo per la gentilezza ed è finito tutto bene.Ci dirigiamo, a piedi, verso il vicino monastero di Shankar, e – con le pile buone – posso fotografare il vicolo, i muri degli orti/giardini, un'entrata tradizionale e una moderna, le mucche a spasso, il rio che scorre e rumoreggia, che sentiamo dalla nostra camera da letto.Il tempio è moderno (inizio XX secolo), ma le pitture sono tradizionalissime e a loro modo divertenti. Non ci capisco ancora nie   Leggi ►

Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangiola - III

Nazioni: INDIA
Data pubblicazione: 02/01/2016
Categoria: Diari di Viaggio
Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangiola - III
I magnifici colori del Lago Pagong

8 agostoPrima colazione con il sottofondo in musica delle preghiere dei monaci. Partiamo per i nostri tre monasteri: Shey Palace, Thikse e Hemis. La strada per Thikse è stata interrotta per le grandi piogge, quindi lunghe code e passaggi a guado - con l'auto - di un torrentello impazzito. Avviso: Deep ahead.Commoventi i bimbetti vestiti da monaco, nei dintorni dei monasteri. Venendo via da Hemis, nel boschetto di salici e pioppi lungo la strada, ne ho visto uno, seduto con un amichetto senza tunica, forse un fratellino. Ma era già tardi, le 17:30 passate, a che ora sarà rientrato? Ecco venir fuori la nonna che è in me... Al ritorno, rientro a Leh per visitare il negozio consigliato da Gianni per pashmine e tappeti. Tre bellissimmi scialli finalmente acquista   Leggi ►

Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangiola - II

Nazioni: INDIA
Data pubblicazione: 26/12/2015
Categoria: Diari di Viaggio
Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangiola - II
Un gigantesco Budda inciso sulla roccia, monastero di Mulbek

6 agostoTentiamo invano di parlare con l'Italia. Le precauzioni prese dal governo indiano contro le spie del Pakistan fanno sì che i nostri telefoni stranieri siano inservibili. Servendoci di un telefono locale cerchiamo almeno di avvisare con un sms. Lasciata Kargil, arriviamo abbastanza presto al monastero di Mulbek. Un monastero piccolino, moderno, rifatto 40 anni fa circa, addossato a un ciclopico masso, sulla cui parete è stata intagliata nel VIII secolo una statua del Budda del Futuro, Chamba, quindi del culto buddista tibetano.Incominciamo a salire, come gli armenti: al passo Namikala a quota 3729 nessun disagio, poi verso il passo più impegnativo di Fotula a 4108. Scenari eccezionali, monti scabri, appuntiti oppure liscissimi, colori di roccia che variano.   Leggi ►

Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangiola - I

Nazioni: INDIA
Data pubblicazione: 12/12/2015
Categoria: Diari di Viaggio
Kashmir e Ladakh, di Angelo e Mariangiola - I
Il tempio Sikh di Gurudwara Bangla Sahib, Nuova Delhi

3 agostoQuesto viaggio per il Ladakh lo abbiamo deciso due settimane fa, e adesso che stiamo partendo, non siamo ancora del tutto convinti...Troviamo i nuovi compagni di viaggio all'autogrill di Novara. Veloci trasbordi verso Marcallo Mesero, lasciamo le macchine a Oleggio, poi Malpensa! Ma la partenza è procrastinata per problemi vari sino alle 1:30 del 4 agosto. Siamo in sette, sei più il capogruppo di Gaia Viaggi: due hanno dato forfait all'ultimo momento. Non mi arrischio ancora a fare commenti, ma sembrano tutti molto civili.Notte lunga da passare: a bordo, in volo, non riesco a prender sonno. Arriviamo finalmente, ma la nostra coincidenza per Srinagar è saltata. Così ci scappa la parentesi New Delhi. Il tempio Sikh di Gurudwara Bangla Sahib, N   Leggi ►

Perché andare in Orissa

Cosa visitare in questo interessante stato indiano
Nazioni: INDIA
Data pubblicazione: 08/11/2015
Categoria: Dove e Perché
Perché andare in Orissa
Donna Kondh

PERCHÈ ANDARE IN ORISSAL'Orissa, o per meglio l'Odisha visto che dal 2011 il nome è stato modificato per legge, è uno dei più interessanti stati dell'India da visitare. Meno noto al turismo di massa delle superstar Rajasthan e Gujarat, ha molto da offrire al visitatore, potendo mescolare storia e natura: antichi templi e alcune fra le più belle spiagge del paese, maestose fortezze e belle cascate, una grande biodiversità e molte minoranze etniche interessanti. Quella che l'Orissa offre è un'India diversa da quella che spesso appartiene al nostro immaginario ma non per questo è meno autentica.DIFFICOLTÀ DEL VIAGGIOL'India mette spesso il viaggiatore di fronte a situazioni di traffico, affollamento e grand   Leggi ►

Tramonti: i più belli al mondo

La classifica
Nazioni: AUSTRALIA - EGITTO - GRECIA - INDIA - ITALIA - KENYA - GRAN BRETAGNA - STATI UNITI (USA)
Data pubblicazione: 08/07/2015
Categoria: Curiosità
Tramonti: i più belli al mondo
Manhattanhenge

I tramonti non solo romantici, ma sono soprattutto un momento di pura magia che la natura ci regala: minuti di straordinarie sfumature che piano piano lasciano spazio ai colori della notte. Ecco una nostra proposta per i tramonti imperdibili. Manhattan - New YorkÉ chiamato "Manhattanhenge", cioè quando il sole si allinea perfettamente alle vie di Manhattan, creando uno spettacolare effetto scenografico. Accade due volte l’anno: un avvenimento che lascia sempre tutti senza fiato. Petra - GiordaniaUn tramonto fantastico sull'orizzonte della cultura e del tempo. Lo splendore della città scavata nella roccia, una delle otto meraviglie del mondo Great Pyramids - EgittoLa Piramide di Cheope a Giza è l’unico tramonto che il   Leggi ►

Himachal Pradesh - IV

Nazioni: INDIA
Data pubblicazione: 20/06/2015
Categoria: Diari di Viaggio
Himachal Pradesh - IV
La spettacolare ambientazione del villaggio di Dhankar

 Per chi vuole, puja ore 6:00 nel nuovo monastero, per me colazione un attimo dopo e poi partenza per il villaggio di Mane da dove affronteremo l’ascensione al Mane Lake (circa 4 ore tra andata e ritorno). Percorsa un strada alquanto sterrata, passato un ponte nel bel mezzo di una scenografica cascata, le jeep ci lasciano e lì inzia la salita da circa 3500 m. Il sentiero presenta una prima parte in forte ascesa in mezzo ad una pietraia a strapiombo sulla valle, vista splendida e scusa per fermarsi a far foto, poi degrada e diventa una salita meno impegnativa. Peccato che il forte sole in breve si nasconda ed inizi a piovere, così quando arriviamo al lago (4100 m) la vista non è il massimo. Ma quassù il tempo cambia velocemente così prima d   Leggi ►

Le case galleggianti del Kashmir

Un angolo di fiaba in mezzo all'acqua
Nazioni: INDIA
Data pubblicazione: 25/05/2015
Categoria: Curiosità
Le case galleggianti del Kashmir
Una house boat si specchia sul lago Dal

Il nostro viaggio parte da Srinagar, città situata in una valle del Kashmir, con la prima indimenticabile esperienza. Qui conosceremo le case galleggianti, i shikara, che solcano i fiumi di questa affascinante città.Le signorili house boat dei laghi Dal o Nagin di Srinagar sono una peculiarità del Kashmir. Esistevano già da secoli quando, agli inizi del Novecento, il Maharaja del Kashmir si alleò con l’Impero Britannico di Edoardo VII per le questioni di politica estera ma questi si riservò il potere di governare la politica interna e non concesse mai permesso agli Europei di possedere terra o edifici.Fu così che la sempre più numerosa comunità occidentale trovò un’insolita ma gradevole soluzione abitativa ne   Leggi ►

Il sistema sociale himalayano

Un esempio di sostenibilità
Nazioni: INDIA - NEPAL - TIBET
Data pubblicazione: 16/05/2015
Categoria: Pillole di viaggio
Il sistema sociale himalayano
Una giovane donna Ladakhi col tradizionale cappello

La popolazione mondiale odierna supera i sette miliardi e si avvia, ai ritmi attuali, a raggiungere i nove miliardi nel 2040. Questo crea evidenti problemi di sostenibilità e, continuando di questo passo, nelle prossime decadi ci saranno sempre più problemi nella distribuzione di acqua e cibo ma il mondo pare non darsene per inteso, continuando a perseguire sempre lo stesso modello economico. Ma c'è una parte del mondo dove questo non avviene, l'Himalaya. Buona parte del Tibet, ora compreso nella Cina, del Ladakh, facente parte dell'India, e alcune regioni del Nepal, convivono da sempre coi problemi legati all'altitudine delle loro terre: bellissimi paesaggi ma anche temperature e altitudini che impediscono lo sviluppo di un agricoltura in grado di   Leggi ►

Ladakh, un piccolo Tibet

Kashmir & Ladakh, le Praterie degli Dei.
Nazioni: INDIA - NEPAL - TIBET
Data pubblicazione: 11/05/2015
Categoria: Pillole di viaggio
Ladakh, un piccolo Tibet
Il Monastero di Thikse

Il Ladakh è un distretto dell’India facente parte dello stato federato del Jammu e Kashmir ma qui non vi troverete templi hindu né vacche sacre placidamente adagiate sull’asfalto, consapevoli di essere intoccabili.Questo perché il Ladakh, un territorio racchiuso tra le catene montuose del Karakorum e dell'Himalaya, è stato per molto tempo parte del Tibet, ormai sotto il dominio cinese da poco meno di settant'anni. Del resto basta guardare una cartina per rendersi conto di come, proseguendo idealmente a ovest partendo dal Nepal, ci si trova in un ambito che poco ha da spartire con il subcontinente indiano, caratterizzato da caldo soffocante e clima tropicale. Il Monastero di Thikse Per questo c’è chi lo definisce un &ldq   Leggi ►

Himachal Pradesh - III

Nazioni: INDIA
Data pubblicazione: 25/04/2015
Categoria: Diari di Viaggio
Himachal Pradesh - III
Il villaggio di Nako

7° giorno Solita colazione in hotel, poi si ritorna verso il fondovalle per andare in direzione cinese. Una frana ci ferma dopo poco, ma dopo aver spostato a mano alcune grosse pietre si riesce a proseguire fino a Khanum, un villaggio ad oltre 3500 m pieno di templi e monasteri. La popolazione è particolarmente felice di incontrare gente, si dannano tutti per cercare il lama locale che possiede le chiavi di un monastero che dobbiamo assolutamente vedere. Dopo aver atteso che finisse comodamente di pranzare, ci porta in questo luogo che conserva una antichissima biblioteca contenente libri portati dal Tibet e salvati così da una possibile distruzione. Non contenti di averci aperto anche questo luogo, alcune bambine monache ci portano non si sa bene dove, impariamo poi   Leggi ►

Himachal Pradesh - II

Nazioni: INDIA
Data pubblicazione: 21/03/2015
Categoria: Diari di Viaggio
Himachal Pradesh - II
Bus coloratissimi sulle strade himalayane

 4° giornoColazione alle 7:00 in hotel e poi facciamo conoscenza con autisti e guide della Arohi che staranno con noi fino a Manali, ultima tappa nelle montagne. Le jeep sono delle Toyota Qualis, alte e strette, e a detta di tutti gli autisti perfette per le strade che incontreremo. Tutti gli autisti, chi più chi meno, parlano inglese, quindi non faremo scena muta per svariate ore al giorno. Lasciamo immediatamente Shimla, la strada sale e scende con viste sulle piantagioni di mele, qui così famose. Prima sosta a Narkanda, anonimo posto di scambio per camion e corriere, entrambi solitamente molto folkloristici. Prima tappa a Rampur dopo 130 chilometri di strada asfaltata quindi percorsa senza perder tempo per un veloce pranzo (che ci viene preparato per ogni gio   Leggi ►

India: La Festa dei Colori

Happy Holi
Nazioni: INDIA
Data pubblicazione: 09/03/2015
Categoria: Curiosità
India: La Festa dei Colori
Festa dei Colori

Ogni anno in alcune regioni dell’India si svolge una delle feste più spettacolari dell’intero pianeta, una festa che regala buonumore e felicità: la Festa dei Colori.Questa festa viene celebrata il giorno successivo alla prima notte di luna piena nel mese di Phalgun, notte che dà inizio alla primavera. Durante la notte vengono accesi i falò per allontanare gli spiriti e celebrare la vittoria del Bene sul Male. Il giorno successivo invece, la gente si ammassa nelle strade per eseguire il rito principale e più noto dell’Holi: il lancio di acqua e polveri colorate. Tutto inizia con una spruzzata di colore che invade tutto e tutti, e si continua diventando veri e propri arcobaleni mentre si danza e ci si diverte. L'as   Leggi ►

Himachal Pradesh - I

Nazioni: INDIA
Data pubblicazione: 28/02/2015
Categoria: Diari di Viaggio
Himachal Pradesh - I
Il Toy Train per Shimla

1° giornoSveglia di prima mattina a casa di amici che mi ospitano a Busto Arsizio, ed alle 4 è un attimo arrivare all’aereoporto della Malpensa. Col selfcheck di Lufthansa è velocissimo registrarsi, ma non è possibile ottenere la carta d’imbarco per il volo successivo per Delhi con Air India. Il volo per Frankfurt dura poco più di un’ora, tempo giusto per una colazione che non ci viene negata. Nell’enorme hub tedesco occorre muoversi velocemente per arrivare in tempo al gate giusto e la carta d’imbarco ci vien rilasciata direttamente lì, ma alla fine nessun problema e volo in perfetto orario. Il volo AirIndia è con un moderno Boing777, con schermo personale e porta usb a cui è possibile collegare propri appa   Leggi ►

Capodanno 2015

Le mete più strane
Nazioni: AUSTRIA - INDIA - ITALIA - LIBANO - URUGUAY
Data pubblicazione: 29/12/2014
Categoria: Curiosità
Capodanno 2015
Beirut - Libano

Se siete stufi delle classiche mete, come New York, Londra, Parigi e Las Vegas, ecco una lista un po’ controtendenza che vi suggerisce 5 mete per un capodanno alternativo e originale. Kitzbuhel - AustriaKitzbuhel è una località turistica nel Tirolo, in Austria. Passare il Capodanno qui significa godere di una vista mozzafiato sulla catena alpina che circonda le case. I festeggiamenti iniziano proprio sulle piste con una fiaccolata notturna che parte dalla pista di Hahnenkamm fino a valle. In paese si festeggia in piazza con la musica e nei vari bar, discoteche e ristoranti in splendido stile tirolese. Punta del Este - UruguayPunta del Este è il luogo dove il Jet Set sudamericano si ritira per il Capodanno. Una meta particolare dove partendo dalla g   Leggi ►

India del Sud, di Enrico

Nazioni: INDIA
Data pubblicazione: 22/11/2014
Categoria: Diari di Viaggio
India del Sud, di Enrico
Il Tempio di Brihadeshvara, a Tnajore

 DESTINAZIONE E DATA DEL VIAGGIOIndia del Sud, 05/10/2014 AUTORE:Enrico PERCHÉ QUESTA SCELTA:Passione per architettura templare, filosofia e spiritualità indiana. ITINERARIO SINTETICO DEL VIAGGIO:Questo resoconto non ha la pretesa di essere esaustivo ma solo di cercare di comunicare le impressioni e gli stati d'animo di chi l'ha vissuto in prima persona, elencando esclusivamente le tappe che maggiormente mi hanno colpito. Elefante indiano Si inizia con un rapido tour della città sacra di Kanchipuram, una delle sette città indiane in cui, secondo la tradizione hindu, si può raggiungere la liberazione finale (le altre si trovano al centro e al nord del subcontinente indiano). La città offre un contrasto tra splen   Leggi ►

Le città da scoprire nel 2015

Secondo Lonely Planet
Nazioni: ARGENTINA - AUSTRIA - BULGARIA - CANADA - INDIA - ITALIA - MALTA - SVIZZERA - GRAN BRETAGNA - STATI UNITI (USA)
Data pubblicazione: 28/10/2014
Categoria: Curiosità
Le città da scoprire nel 2015
Vienna - Austria

Quali sono le città must del 2015? Lonely Planet ha recentemente pubblicato la guida Best in Travel 2015: una raccolta di suggerimenti e tendenze sui viaggi da intraprendere per l’anno che verrà. Dopo un’attenta analisi è stata stilata la classifica delle 10 città da vedere il prossimo anno. Zermatt - SvizzeraPiccolo comune ai piedi del Cervino: Zermatt festeggia i 150 anni dalla prima scalata del ‘suo’ monte. Il 14 luglio 1865 una cordata guidata da Edward Whymper conquistò la vetta (4478 metri s.l.m). Valletta - MaltaMeta consigliata per il 2015, anno in cui si festeggeranno i 450 anni dal Grande Assedio, che ha visto i Cristiani resistere all'assalto turco.&nbs   Leggi ►

Le abitazioni tradizionali più belle del mondo - I

Nazioni: INDIA - INDONESIA - MALESIA - VENEZUELA
Data pubblicazione: 20/09/2014
Categoria: Curiosità
Le abitazioni tradizionali più belle del mondo - I
Una delle tante haveli di Mandawa, nel Rajasthan, India

 Paese che vai e case che trovi. Chi ama viaggiare, soprattutto nei paesi che non si sono ancora del tutto omologati all'imperante modernismo che porta tutti a copiare il modello occidentale, sa che molte culture hanno espresso abitazioni con uno stile proprio. Del resto basta anche solo guardare a quanto sono diverse le abitazioni delle nostre zone di montagna da quelle di pianura per capire che lo stile architettonico è fortemente condizionato, non solo dalle diverse tradizioni, ma anche dalla diversa disponibilità dei materiali di costruzione. Ne consegue che gli stili, le caratteristiche e i materiali sono i più disparati e vederne le diverse tipologie è un po' come fare un piccolo giro del mondo. In India e Pakistan si trovano le haveli, l   Leggi ►

Le Meraviglie del Mondo

Nazioni: BRASILE - CINA - INDIA - ITALIA - GIORDANIA - MESSICO - PERU
Data pubblicazione: 12/07/2014
Categoria: Pillole di viaggio
Le Meraviglie del Mondo
Petra, il Tesoro - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

 Uno pensa: "sono sette". Dipende. Perché come spesso succede in queste liste è un attimo farsi prendere la mano, sia perché bisogna vedere chi decide cosa è meglio di cos'altro e poi perché gli esclusi cominciano a sottilizzare, a fare liste di Meraviglie di diverso genere e quindi racappezzarcisi diventa complicato. Vediamo di mettere un po' d'ordine. I primi a concepire tale lista furono gli antichi greci, utilizzando il numero sette che nella loro cultura rappresentava perfezione e completezza. Ovviamente in quella lista vi erano solo monumenti della loro epoca o precedenti e l'area in cui individuarli era ristretta al bacino del Mediterraneo. Quindi abbiamo le: Sette Meraviglie del Mondo AnticoPiramide di Giza   Leggi ►

Piercing tribali

Nazioni: BRASILE - ECUADOR - ETIOPIA - INDIA - MOZAMBICO - PAPUA NUOVA GUINEA - PERU - TANZANIA - VENEZUELA
Data pubblicazione: 02/05/2014
Categoria: Pillole di viaggio
Piercing tribali
Ragazza Suri/Surma (Etiopia) con piercing alle orecchie - Archivio fotografico Pianeta Gaia

 Dopo aver dato un'occhiata ai diversi tipi di tatuaggio e body painting presso le varie popolazioni del mondo, oggi ci concentriamo sulle varie forme di piercing, un'altra "usanza tribale" che ha in seguito ha preso piede anche in Occidente. Moltissimi sono i popoli che fanno ricorso a questa forma di decorazione corporea che si manifesta nelle maniere più disparate. Il tipo di piercing più comune è da sempre quello ai lobi delle orecchie, comunissimo anche alle nostre latitudini. Presso le popolazioni tribali viene declinato in diverse varianti.Ragazza Suri/Surma (Etiopia) con piercing alle orecchie - Archivio fotografico Pianeta GaiaRagazza Suri/Surma (Etiopia) con piattello di argilla ai lobi delle orecchie - Archivio fotografico Pianeta   Leggi ►

Popoli tatuati

Nazioni: ALGERIA - CINA - INDIA - INDONESIA - MALESIA - BIRMANIA (Myanmar) - NUOVA ZELANDA - NIGER - PAPUA NUOVA GUINEA - PERU - TAIWAN
Data pubblicazione: 20/03/2014
Categoria: Pillole di viaggio
Popoli tatuati

 Si dice che il mondo sia bello perché è vario, e allora niente è più vario degli usi e costumi dei vari popoli della terra. Sono tanti i metodi usati per esprimersi e uno di questi è senza dubbio il tatuaggio, una vera forma d'arte e comunicazione, da non confondersi con altre forme di espressione come la scarificazione, il piercing e il body painting. Il tatuaggio ha origini antichissime, quasi quanto l'umanità stessa, come dimostrato da ritrovamenti di età neolitica. Gli scopi posso essere i più diversi: di semplice abbellimento (presso alcune popolazioni polinesiano solo un corpo tatuato poteva essere considerato "bello"); di protezione da malattie, spiriti maligni o prima di una battaglia; per segnalare l&#   Leggi ►

Popoli asiatici - India

Nazioni: INDIA
Data pubblicazione: 03/05/2013
Categoria: Curiosità
Popoli asiatici - India
Un anziano Naga con vistoso copricapo cerimoniale - Nagaland

 Seconda serie di immagini di alcuni dei popoli più particolari del nostro pianeta. Stavolta andiamo in Asia, più precisamente nel subcontinente indiano, una terra molto affollata che molti conoscono per i suoi splendidi monumenti ma non altrettanto per la sua enorme diversità di usi e costumi. Orissa, Nagaland e Arunachal Pradesh sono gli stati che offrono la possibilità di conoscere la maggior parte delle interessantissime minoranze etniche che abitano a queste latitudini. Pianeta Gaia sostiene Survival International, l’ente non governativo e aconfessionale che difende i diritti dei popoli indigeni. Se vi interessa conoscere gli importanti progetti che porta avanti questo ente, presso la nostra agenzia potete trovare del materiale informativo o   Leggi ►

Kumbh Mela, di Lisetta e Dario

Nazioni: INDIA
Data pubblicazione: 06/03/2013
Categoria: Pillole di viaggio
Kumbh Mela, di Lisetta e Dario

Questa è solo una piccola parte delle belle immagini che Lisetta e Dario hanno raccolto in occasione del viaggio in India focalizzato sul Kumbh Mela, l'importante evento religioso ancora in atto nel momento in cui pubblichiamo questo articolo. Ci racconta Lisetta:Il Kumbh Mela è il più grande raduno mondiale religioso Induista. Al 6 febbraio si contavano 80milioni di presenze. Al 14 Marzo, ultimo giorno di raduno, si prevedono più di 130milioni di fedeli. Il Kumbh Mela è la più grande festa dell’induismo. Dura fino a tre mesi e include tutte le cerimonie e le celebrazioni del periodo primaverile. È una sorta di "concilio ecumenico" durante il quale gli asceti e i rappresentanti delle varie scuole filosofiche si   Leggi ►

Impressioni indiane

Nazioni: INDIA
Data pubblicazione: 10/12/2012
Categoria: Diari di Viaggio
Impressioni indiane
Parto on the road

 Non mi sono ancora abituato all’odore delle strade indiane. Nonostante le oltre 16 ore di treno da New Delhi a Jaisalmer sono sveglio, direi eccitato. Non vedo l’ora di liberarmi del guinzaglio e dar inizio alle scorribande per i vicoli di questa antica città che sembra fatta di sabbia. L’autorishò si ferma pochi metri prima dell’ingresso del nostro albergo subito fuori le mura della città. Una mucca enorme con delle corna spropositate ci da il benvenuto. Mi sembra un buon soggetto per la prima vera foto. Se ne sta in mezzo alla strada stesa su un fianco e muggisce con un’espressione esterrefatta. Non ci credo. Sta partorendo. Senza pudore inquadro quella specie di bolla rossa che si affaccia alla vita. Le mosche ci si avventano. Un   Leggi ►

Rajasthan e Varanasi, di Enrico

Nazioni: INDIA
Data pubblicazione: 15/04/2012
Categoria: Diari di Viaggio
Rajasthan e Varanasi, di Enrico
Agra, il Taj Mahal

DESTINAZIONE E DATA DEL VIAGGIO: India del Nord, tour con i Viaggi dell'Elefante - Partenza 25/09/2011 (10gg) NOME AUTORI: Enrico COME E PERCHÉ LA SCELTA: Forte fascino esercitato dall'oriente e in particolar modo dall'India e un mio personale interesse per l'architettura religiosa e il messaggio spirituale. Certo in un viaggio di gruppo è molto difficile cogliere anche solo le basi del messaggio spirituale, ma sicuramente qualcosa riesci a percepire. Molto dipende molto dalla disponibilità della guida locale. Agra, il Taj Mahal Nel mio caso sapevo abbastanza bene cosa avrei visto avendo amici di famiglia indiani, inoltre conosco bene le basi delle religioni presenti in India a la sua storia per passione personale. Consiglio in ogni   Leggi ►

Le risaie più belle del mondo

Nazioni: BHUTAN - CINA - INDIA - INDONESIA - GIAPPONE - LAOS - NEPAL - NEPAL - PERU - FILIPPINE - VIETNAM
Data pubblicazione: 17/03/2012
Categoria: Curiosità
Le risaie più belle del mondo
Risaie attorno al villaggio di Xinjiang, provincia del Guizhou, Cina - Archivio Fotografico Pianeta Gaia

 Questa classifica vuole essere un mio piccolo atto di riconoscenza verso le incessanti fatiche spese dai contadini asiatici che si sono spezzati la schiena per secoli per costruire quello che, a mio modesto avviso, è uno dei più felici connubi tra natura e lavoro dell’uomo. Va da sé che le risaie che più colpiscono il mio e il comune immaginario non sono quelle di pianura, non solo meno spettacolari ma anche più facili da lavorare e che troviamo anche in certe nostre pianure, ma quelle terrazzate che si inerpicano lungo i fianchi di colline o montagne e che, viste di profilo, spesso paiono delle ripide scale per ciclopici scalatori. I momenti migliori per ammirarle sono due: il momento in cui sono allagate, durante il quale offrono la possibil   Leggi ►

Mappa Climatica

ad ogni stagione il suo viaggio

archivio articoli

arrow_drop_up