menu

HOME

CINA
Meraviglie della Cina: Nudi alla meta...
Pillole di viaggio
I "chien fu" all'opera (Foto Asianewsphoto)
09/02/2019

Meraviglie della Cina: Nudi alla meta...

Diversi anni fa, mentre mi recavo in Cina, vidi sullo schermo dell'areo uno straordinario documentario sui chien fu, ricco di foto d'epoca ma anche di filmati recenti sui trascinatori di barche che operavano su alcuni impetuosi torrenti affluenti dello Yangtze, che ai miei tempi a scuola ci insegnavano a chiamare il Fiume Azzurro. I "chien fu" all'opera (Foto Asianewsphoto) Le immagini e le riprese, girate nel torrente Shennong, mostravano scene letteralmente dantesche: corpi completamente nudi, piegati dallo sforzo, che trascinavano lentamente piccole imbarcazioni che, colme di merci, non sarebbero riuscite altrimenti a risalire le tumultuose acque del fiume. Ad aggiungere ulteriore drammaticità al tutto, in alcuni tratti i chien fu erano costretti a

  Leggi ►
CINA
Le lunghe chiome delle donne Yao
Pillole di viaggio
Donne Yao con extensions di capelli - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
26/05/2018

Le lunghe chiome delle donne Yao

Le donne della minoranza etnica cinese degli Yao, che abitano principalmente nella provincia del Guangxi ma sono numerosi anche in paesi limitrofi come il Vietnam, hanno una caratteristica particolare: hanno capelli lunghissimi. Il villaggio di Huangluo, non lontano dalle spettacolari risaie terrazzate cosiddette della Spina Dorsale del Dragone, è il luogo migliore dove ammirare questa tradizione, al punto che perfino il Guinness dei Primati lo cataloga come il villaggio con gli abitanti dai capelli più lunghi al mondo. Donne Yao con extensions di capelli - Archivio Fotografico Pianeta Gaia Qui le chiome superano spesso i 2 metri di lunghezza, senza perdere in resistenza e lucentezza. Il motivo di questa robustezza è legato al fatto che vengono lavate con l&r

  Leggi ►
CINA
Meraviglie della Cina: Le risaie della Spina Dorsale del Drago
Pillole di viaggio
L'incredibile lavoro degli agricoltori cinese insegue il profilo della colline - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
30/09/2017

Meraviglie della Cina: Le risaie della Spina Dorsale del Drago

Ormai lo sapete che ho una predilizione per le risaie, uno di quei posti in cui la natura e l'opera dell'uomo a volte si fondono in maniera mirabile. Uno di questi è quello dove si sviluppano le cosiddette risaie terrazzate di Longsheng o di Longji, col fascinoso soprannome di "Risaie della Spina Dorsale del Drago" dovuto alla forma delle cime delle vicine montagne. L'incredibile lavoro degli agricoltori cinese insegue il profilo della colline - Archivio Fotografico Pianeta Gaia Le risaie si trovano nella contea di Longhsheng, nella provincia cinese del Guangxi, circa un centinaio di chilometri a nord di Guilin, la capitale della provincia famosa per essere il punto di partenza per visitare la non meno spettacolare area del fiume Li. Le risaie sorgono

  Leggi ►
AUSTRALIA - CINA - FRANCIA - SPAGNA
Le abitazioni tradizionali più belle del mondo - VII
Curiosità
Ballerine di flamenco nel quartiere di Sacromonte, Granada
20/01/2017

Le abitazioni tradizionali più belle del mondo - VII

Terza e ultima puntata dedicata ai villaggi trogloditi ancora tutt'ora esistenti.Non tutti sanno che a Granada, in Andalusia, c’è il quartiere di Sacromonte con abitazioni scavate nella roccia e dipinte di bianco che accolgono circa 3000 abitanti. Inizialmente costruite e abitate da musulmani ed ebrei cacciati dagli altri quartieri, in seguito sono diventati il luogo prediletto dei gitani di origine indiana. Oltre ad essere delle abitazioni, queste grotte sono diventate popolari anche per essere il luogo dove la comunità locale balla il flamenco, nella varietà gitana detta zambra, che si dice essere stata inventata proprio qui. Ballerine di flamenco nel quartiere di Sacromonte, Granada In Cina, secondo un censimento del 2006, si calcola che circa 40

  Leggi ►
CINA - IRAN - IRAQ - SIRIA - TURCHIA
Stati sconosciuti, non riconosciuti e irriconoscibili - V
Curiosità
Una classica veduta del Tibet: un chorten e dei brulli paesaggi montani
22/10/2016

Stati sconosciuti, non riconosciuti e irriconoscibili - V

Dopo avervi spiegato brevemente la storia degli stati a riconoscimento limitato nei post precedenti, stavolta entriamo nel variegato mondo dei paesi mai riconosciuti, dove tra fantapolitica e utopie, non mancano le sorprese.Tristemente noto è l'ISIS (detto anche IS o Daesh), acronimo che sta per Stato Islamico di Siria e Iraq, il cui sedicente capo Abu Bark al-Baghdadi ha proclamato la nascita a giugno 2014. Il territorio controllato è di difficile definizione, visto che avanza o arretra a seconda dell'andamento del conflitto in corso. Speriamo di non sentirne più parlare fra non molto, anche se sicuramente i suoi effetti continueranno a farsi sentire anche a eventuale definitiva sparizione di tale stato. Mappa delle posizioni dell'ISIS (area grigia e

  Leggi ►
CINA - CIPRO - COREA DEL NORD - COREA DEL SUD
Stati sconosciuti, non riconosciuti e irriconoscibili - IV
Curiosità
Anche una potenza mondiale come la Cina (qui un edificio olimpico) non è riconosciuta da tutti - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
08/10/2016

Stati sconosciuti, non riconosciuti e irriconoscibili - IV

Come abbiamo visto nei post precedenti, gli stati non membri dell'ONU difficilmente sono riconosciuti da tutti, ma questo succede anche a stati membri, a volte anche a vere potenze mondiali economiche.È il caso della Repubblica Popolare Cinese, in pratica non riconosciuta dagli stati che hanno riconosciuto la Repubblica Nazionale Cinese dell'Isola di Formosa. I più importanti fra questi paesi sono, curiosamente, in Centro e Sud America: Guatemala, Nicaragua, Paraguay, Repubblica Dominicana, Haiti, El Salvador, Panama e Honduras, oltre a isole più o meno piccole dei Caraibi o dell'Oceano Pacifico. Al di fuori di queste aree, vi sono il Burkina Faso e Città del Vaticano. Anche una potenza mondiale come la Cina (qui un edificio olimpico) non &egrav

  Leggi ►
CINA - CITTA' DEL VATICANO - PALESTINA - TAIWAN
Stati sconosciuti, non riconosciuti e irriconoscibili - III
Curiosità
Ogni generazione ha i suoi idoli - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
17/09/2016

Stati sconosciuti, non riconosciuti e irriconoscibili - III

Frutto di un conflitto, stavolta di tipo civile, è la suddivisione della Cina. Quando nel 1949 Mao Ze Dong proclamò la nascita della Repubblica Popolare Cinese, Chiang Kai-shek, a capo del Kuonmintang, fuggì con i suoi seguaci (nonché le riserve auree) nell'isola di Formosa, ed elesse Taiwan a capitale della Repubblica Nazionale Cinese. Da allora entrambe le entità si considerano la “unica vera Cina” ma la più potente Cina continentale, che non ha mai rinunciato a vantare i suoi diritti su quest'isola come su altri territori che periodicamente generano conflitti con gli stati vicini, fa pensare che la questione non sia ancora definitivamente chiusa. È riconociuta da 21 paesi membri dell'ONU, che conseguentemente non r

  Leggi ►
CINA - GIORDANIA - TIBET - TURCHIA
Alla scoperta dei sapori del mondo
Curiosità
15/07/2015

Alla scoperta dei sapori del mondo

I piatti tipici delle cucine del mondo

Un viaggio nei paesi lontani è anche un modo per scoprire i gusti e i piatti locali. In vista di un viaggio da sogno, ecco alcune curiosità sui sapori tipici dei luoghi delle vostre mete. Sapori tibetaniPartiamo dalla cucina tibetana, influenzata dai paesi vicini (India, Pakistan, Cina, e Nepal), è però meno saporita, più leggera e meno varia.I due piatti tipici del Tibet sono i momos e una minestra detta thukpa. I momos, più conosciuti, assomigliano ai nostri ravioli ripieni di montone o di pollo, oppure patate e formaggio, o ancora di verdure, legumi e spezie, cucinati al vapore oppure ripassati al burro. La thukpa è una zuppa preparata con tagliolini di pasta fresca, simili alle nostre fettuccine, serviti in un brodo di car

  Leggi ►
AUSTRALIA - BOLIVIA - CANADA - CINA - INDONESIA - NUOVA ZELANDA - SENEGAL - TANZANIA - STATI UNITI (USA)
Meraviglie della Natura: Laghi colorati
Curiosità
Lake Peyto, Nuova Zelanda
14/03/2015

Meraviglie della Natura: Laghi colorati

 L'acqua è trasparente, ci verrebbe tutti da dire, o al massimo di un colore blu scuro quando il fondale è prodondo. Eppure il mondo è pieno di laghi dai colori più improbabili. Eccovene una bella carrellata. Il blu è il colore normale dell'acqua, ma cosa dire quando diventa un intenso turchese? È quanto succede alle acque del lago Peyto, nel Banff National Park, in Canada. Lo specchio d'acqua assume questo colore incredibile in estate, quando particelle minerali liberatesi col disgelo dei ghiacciai che lo alimentano rimangono sospese nelle sue acque. Peyto Lake, Canada È lo stesso fenomeno che caratterizza anche le acque del Lago Pukaki, in Nuova Zelanda. Qui la cosa strana è che i due attigui laghi pa

  Leggi ►
CINA
Meraviglie della Cina: L'Esercito di Terracotta
Pillole di viaggio
Veduta d'insieme dell'Esercito di Terracotta di Xi'an
14/02/2015

Meraviglie della Cina: L'Esercito di Terracotta

 L'Esercito di Terracotta non solo è una delle opere imperdibili per chiunque si rechi in Cina, ma è anche una delle cose più incredibili da ammirare in tutto il mondo, probabilmente la maggior scoperta archeologica del secolo scorso. Veduta d'insieme dell'Esercito di Terracotta di Xi'an Composto da migliaia di statue di terracotta a grandezza naturale, questo esercito ha fatto la guardia sottoterra per oltre due millenni alla tomba di Qin Shi Huang, il primo Imperatore della lunga storia dell'Impero Celeste, salito al trono appena tredicenne e che avrebbe per primo riunito la Cina sotto il suo dominio, in quanto si riteneva che anche da morto avrebbe conservato il suo ruolo di condottiero e quindi avrebbe necessitato della sua numero

  Leggi ►
CINA
Cosa non conosciamo della Cina
Curiosità
Tai Chi
02/02/2015

Cosa non conosciamo della Cina

Curiosità bizzarre

E se la meta del vostro prossimo viaggio è la Cina, allora dovete assolutamente conoscere le loro curiosità e tradizioni, in modo da arrivare preparati ad un viaggio che cambierà il vostro modo di intendere l'Oriente. Riposino in stradaIn Cina è solito vedere sui marciapiedi le persone che si fermano per fare una siesta, un breve riposino per spezzare la lunga giornata di lavoro. I cinesi riescono a riposare e dormire rimanendo accovacciati sulle proprie gambe per ore. Il ketchup proviene dalla CinaLa parola ketchup deriva infatti da ke-tsiap, che in dialetto Hokkien significa salsa di pesce conservato; questa salsa color caramello a base di acciughe salate e fermentate. In passato i marinai, navigando lungo il fi

  Leggi ►
CINA
Meraviglie della Cina: i Monti Zhangye Danxia
Pillole di viaggio
24/01/2015

Meraviglie della Cina: i Monti Zhangye Danxia

 Torniamo in Cina, una destinazione a me cara anche perché ricca di paesaggi straordinari a volte praticamente sconosciuti al grande pubblico. Stavolta vi parlo delle incredibili montagne Zhangye Danxia, nel parco della provincia cinese del Gansu, la regione centro-settentrionale di questo vasto paese non distante dalla Mongolia e quindi dal deserto del Gobi, il cui nome per esteso è Zhangye Danxia Landform Geological Park.  La particolarità di queste montagne è l'incredibile colorazione delle rocce arenarie di cui sono costituite, con colori che spaziano dai consueti rosso e marrone a sfumature davvero inconsuete di blu, verde, giallo e arancione. In tutto in un territorio completamente desertico, senza una pianta e nemmeno un animale. &

  Leggi ►
CINA
Cina: un viaggio tra le meraviglie
Curiosità
La valle di Jiuzhaigou
12/01/2015

Cina: un viaggio tra le meraviglie

I luoghi da non perdere

Luoghi fermi nel tempo, paesaggi mozzafiato, megalopoli futuristiche. La Cina è un luogo dalle mille sfaccettature,  dove ogni angolo è sempre pronto a stupire e ad incantare. Ecco alcuni dei luoghi più belli che non possono mancare nell'itinerario di viaggio tra i paesaggi cinesi.  La grande muraglia cineseCostruita nel terzo secolo a.C. per volere dell’imperatore Quin Shi Huangdi, essa si presenta come un’infinita serie di mura che dovevano servire a difendere il territorio dalle incursioni nemiche. La muraglia è talmente vasta che nemmeno si sa con esattezza quanto possa essere lunga: l’ultima stima parla di 6350 chilometri, con diverse altezze, ma si parla anche di più di 8000 chilometri. La foresta di pietraL

  Leggi ►
CAMEROON - CHAD - CINA - SUDAFRICA - UZBEKISTAN - YEMEN
Le abitazioni tradizionali più belle del mondo - III
Curiosità
Costruzione di una casa Dong - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
27/12/2014

Le abitazioni tradizionali più belle del mondo - III

Torniamo a parlare di case tradizionali, un argomento che mi è caro e che non di rado rivela interessanti risvolti delle culture che visitiamo. Delle tante abitazioni tradizionali che si trovano nella Cina delle minoranze etniche cito i Dong perché unanimemente riconosciuti come i migliori falegnami della Cina. Anche se le opere architettoniche più interessati sono le Torri del Tamburo (nati come centri per combattere gli incendi) e i Ponti del Vento e della Pioggia (luogo insieme sociale e d'utilità pubblica) il cui nome rivela il clima delle terre che abitano, le case non sono da meno, costruite come sono con profumate essenze e interamente costruite senza l'utilizzo di chiodi, semplicemente con un magistrale utilizzo delle tradizionale tecniche c

  Leggi ►
AUSTRALIA - CINA - FINLANDIA - GIAPPONE - NORVEGIA - SVEZIA - STATI UNITI (USA)
Le tradizioni natalizie dal mondo
Curiosità
Natale in Spiaggia
09/12/2014

Le tradizioni natalizie dal mondo

Dal Natale tradizionale al Natale in spiaggia

Il Natale è la festa più attesa dell'anno non solo in Italia e nei paesi cattolici ma anche nel resto del mondo. Oltre alle nostre classiche tradizioni, nel mondo esistono diversi modi di festeggiare questo momento così speciale. Ecco un viaggio alla scoperta di come il Natale è vissuto nel mondo:  Australia: Natale in spiaggiaIn Australia a dicembre il caldo ed il sole regnano sovrani regalando un calendario ricco di eventi da trascorrere rigorosamente in t-shirt aspettando l'arrivo di Babbo Natale che spunta dalle acque cavalcando il surf. Ad esempio a Bondi Beach si prevedono i pic-nic, una spiaggia dorata a est di Sidney che viene letteralmente presa d'assalto da cittadini e vacanzieri alle prese con cene a base di pesce servite su

  Leggi ►
BURKINA FASO - CINA - INDONESIA - GIAPPONE - SUDAFRICA - VIETNAM
Le case tradizionali più belle del mondo - II
Curiosità
L'interno di un tulou, a volte il cortile circolare è una piazza comune, in questo caso, è sfruttato per costruire ulteriori spazi abitativi, in un'incredibile susseguirsi di forme curve - Fujian, Cina
18/10/2014

Le case tradizionali più belle del mondo - II

 Tra le case tradizionali più interessanti prodotte dalle varie culture del pianeta, non si possono non icludere gli stupendi tulou, le case cilindriche degli Hakka, una minoranza etnica della provincia cinese del Fujian. Costruiti in questa strana foggia per motivi difensivi, tra il XII e il XX secolo, compattando terra, bambù, pietre, legno e qualsiasi altro materiale disponibile, sono strutture davvero imponenti, costruite su più piani e capaci di dare tetto ad una ottantina di famiglie. Estremamente solide, capaci di resistere ai terremoti che spesso scuotono queste terre, ben ventilate, calde in inverno e fresche d'estate, rispettano il principio del "da fuori chiuso, da dentro aperto". Nel cortile interno, sul quale si affacciano le balconate c

  Leggi ►
BOLIVIA - CINA - FINLANDIA - FRANCIA - UNGHERIA - INDONESIA - VENEZUELA
Le strane abitudini dal mondo
Curiosità
Tradizioni dalla Cina
16/10/2014

Le strane abitudini dal mondo

Le tradizioni e le stranezze dal mondo

Ogni volta che un viaggiatore ha intenzione di visitare un Paese estero, è buona abitudine conoscere, almeno parzialmente, la cultura e le tradizioni del Paese che ci ospita. In questo modo si potranno evitare numerose brutte figure e ci si potrà sentire parte integrante della cultura che andiamo a conoscere. Ecco le tradizioni, che nella nostra cultura possono sembrare strane, che si possono incontrare in giro per il mondo: CinaMai regalare orologi, fazzoletti, asciugamani o scarpe, evita il bianco e nero e le cose in set da quattro che sono associate alla morte e ai funerali. Inoltre meglio evitare i cappelli verdi che sono associati all’adulterio femminile; non regalare ombrelli o oggetti taglienti perché sono associati alla fine di un’amicizia

  Leggi ►
CINA
Meraviglie della Cina: Wulingyuan
Pillole di viaggio
Le ardite guglie del parco di Wulingyuang
27/09/2014

Meraviglie della Cina: Wulingyuan

 Wulingyuan è il classico posto di cui non ci sarebbe bisogno di tante parole, basterebbero alcune fotografie per far capire di fronte a quale razza di spettacolo naturale si sta parlando. Ma qualcosa dovrò pur spiegarvi, no? Si tratta di un'area paesaggistica che si trova nella provincia cinese di Hunan. È caratterizzata da imponenti pilastri di quarzareniti, formatisi circa 400 milioni di anni fa a seguito di una serie di eventi geologici difficilmente ripetibili, che si stagliano arditi per centinaia di metri. Nell'area protetta se ne contano oltre 3000, alcuni dei quali superano i 200 metri di altezza. Tra una roccia e l'altra si sviluppano verticali gole con torrenti, cascate, fitta vegetazione e un paio di ponti naturali. Il tutto condito da

  Leggi ►
CINA
Meraviglie della Cina: la Grande Muraglia Cinese
Pillole di viaggio
La Grande Muraglia a Badaling
23/08/2014

Meraviglie della Cina: la Grande Muraglia Cinese

 Chiunque si appresti ad un viaggio in Cina non può non includere fra le cose imperdibili la Grande Muraglia Cinese. Benché inserita fin dal 1997 nell'elenco dei siti patrimonio dell'umanità dell'UNESCO, è meno conosciuta di quanto ci si potrebbe aspettare. Per moltissimo tempo si è pensato che fosse stata costruita dall'Imperatore Qin Shian Huang - lo stesso che fece costruire l'altrettanto imponente esercito di terracotta - nel 215 a.c. e che fosse lunga circa 6.350 km. Poi nel 2009 delle misurazioni con infrarossi e GPS l'hanno allungata fino a 8.850 km ma appena tre anni dopo queste cifre sono state rivedute e portate a quasi 21.200 km. Questo perché per lungo tempo si è tenuto conto solo della parte gi&

  Leggi ►
BRASILE - CINA - INDIA - ITALIA - GIORDANIA - MESSICO - PERU
Le Meraviglie del Mondo
Pillole di viaggio
Petra, il Tesoro - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
12/07/2014

Le Meraviglie del Mondo

 Uno pensa: "sono sette". Dipende. Perché come spesso succede in queste liste è un attimo farsi prendere la mano, sia perché bisogna vedere chi decide cosa è meglio di cos'altro e poi perché gli esclusi cominciano a sottilizzare, a fare liste di Meraviglie di diverso genere e quindi racappezzarcisi diventa complicato. Vediamo di mettere un po' d'ordine. I primi a concepire tale lista furono gli antichi greci, utilizzando il numero sette che nella loro cultura rappresentava perfezione e completezza. Ovviamente in quella lista vi erano solo monumenti della loro epoca o precedenti e l'area in cui individuarli era ristretta al bacino del Mediterraneo. Quindi abbiamo le: Sette Meraviglie del Mondo AnticoPiramide di Giza

  Leggi ►
CINA
Meraviglie della Cina: i campi di Dongchuan
Pillole di viaggio
20/06/2014

Meraviglie della Cina: i campi di Dongchuan

 Molti viaggiatori commettono ancora l'errore di pensare alla Cina come ad una nazione quando invece, per dimensioni e quantità di siti da visitare, sarebbe meglio considerarla un continente a sé. Forse è per questo che molti ritengono, una volta preso parte al classico tour Pechino-Shanghai-Xi'an, di aver visto la Cina. Niente di più sbagliato e questa serie di articoli intitolati "Meraviglie della Cina" (il primo uscito poco fa sulle risaie terrazzate di Yuanyang nel sud della provincia dello Yunnan) vuole far capire quanti incredibili luoghi da visitare esistono al di fuori del già citato itinerario. Stavolta voglio parlarvi di una delle gemme meno note, che io stesso non ho, ancora, visitato: i campi di Dongchuan. Dongchuan

  Leggi ►
CINA
Meraviglie della Cina: le risaie di Yuanyang
Pillole di viaggio
Risaie terrazzate di Yuanyang all'alba, Cina - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
23/05/2014

Meraviglie della Cina: le risaie di Yuanyang

 Il primo pezzo che scrissi per questo blog, dedicato alle risaie più belle del mondo, si basava - in parte - su una presunzione. Avevo messo in cima alla classifica le risaie della Cina meridionale in quanto universalmente riconosciute come le più spettacolari. I luoghi dove i terrazzamenti raggiungono la bellezza massima sono presso le cosiddette risaie della "Spina Dorsale del Dragone" di Longsheng e quelle di Yuangyang. Le prime le avevo viste in occasione di viaggio nella provincia del Guizhou e già pensavo che difficilmente avrebbero potuto essere sorpassate ma, da San Tommaso viaggiatore, ho voluto verificare di persona. Sono quindi andato, in compagnia del nostro comune amico Gianni, fin nello Yunnan meridionale per vedere in prima persona q

  Leggi ►
ALGERIA - CINA - INDIA - INDONESIA - MALESIA - BIRMANIA (Myanmar) - NUOVA ZELANDA - NIGER - PAPUA NUOVA GUINEA - PERU - TAIWAN
Popoli tatuati
Pillole di viaggio
20/03/2014

Popoli tatuati

 Si dice che il mondo sia bello perché è vario, e allora niente è più vario degli usi e costumi dei vari popoli della terra. Sono tanti i metodi usati per esprimersi e uno di questi è senza dubbio il tatuaggio, una vera forma d'arte e comunicazione, da non confondersi con altre forme di espressione come la scarificazione, il piercing e il body painting. Il tatuaggio ha origini antichissime, quasi quanto l'umanità stessa, come dimostrato da ritrovamenti di età neolitica. Gli scopi posso essere i più diversi: di semplice abbellimento (presso alcune popolazioni polinesiano solo un corpo tatuato poteva essere considerato "bello"); di protezione da malattie, spiriti maligni o prima di una battaglia; per segnalare l&#

  Leggi ►
CINA
Il sentiero più pericoloso del mondo porta a ...?
Pillole di viaggio
15/03/2014

Il sentiero più pericoloso del mondo porta a ...?

 Avete voglia di fare una bella passeggiata in montagna, a respirare aria buona e fare un po' di salutare attività fisica? È quello che potreste sentirvi chiedere se vi trovate in Cina, a Xi'an, nota in tutto il mondo perché ospita il famoso "esercito di terracotta". In realtà il motivo che spinge molti a percorrere quello che può essere, con buone ragioni, definito il sentiero più pericoloso del mondo è meno prosaico: il monte Huashan è, da secoli, un importante sito religioso. Una volta scalato esclusivamente da monaci e pellegrini, ultimamente è diventato una destinazione di moda anche presso chi cerca soprattutto una scarica di adrenalina. All'inizio sembra che si tratti solo di una seri

  Leggi ►
CINA
La Via del Tè e dei Cavalli
Pillole di viaggio
I robusti cavalli tibetani, ambita merce di scambio dai cinesi
20/01/2014

La Via del Tè e dei Cavalli

 Tutti sanno della Via della Seta, ma non molti sono a conoscenza dell'esistenza di un'altra importante rotta commerciale, la cosiddetta Via del Té e dei Cavalli, impropriamente detta anche Via della Seta meridionale. Pianeta Gaia vi ci porterà con questo tour in partenza a metà febbraio prossimo. Nata circa un migliaio di anni fa, la direttrice principale era una rete di percorsi portava il tè del tipo Pu'er, prodotto nell'omonima contea dello Yunnan, e del tipo Yacha, coltivato nella provincia del Sichuan, fino a Lhasa in Tibet e poi oltre, fino in India, Nepal e Birmania. In cambio dal Tibet venivano inviati in Cina i forti puledri locali, necessari per dotare l'esercito cinese che doveva difendersi dalle sempre minacciose trib&u

  Leggi ►
CINA
Piccoli fiori di loto
Pillole di viaggio
La punta dei piedi che spuntano a malapena dai pantaloni, un'irresistibile arma di seduzione nell'antica Cina
13/01/2014

Piccoli fiori di loto

 È con questo delicato nome che per molto tempo i cinesi hanno chiamato i piccoli piedi delle donne deformati dagli stretti bendaggi. I piedi fasciati erano uno status symbol in quanto privilegio delle donne di famiglie ricche che non avrebbero mai avuto bisogno di lavorare e finirono col diventare un simbolo di bellezza nella cultura Cinese. La fasciatura dei piedi portava a disabilità irreversibili per la maggior parte delle donne. Alcune anziane con i piedi fasciati esistono ancora oggi in remoti villaggi e in questo viaggio organizzato da Pianeta Gaia potreste incontrarne qualcuna, come è capitato al sottoscritto nel villaggio di Jianshui, nel sud della provincia cinese dello Yunnan. Sono piuttosto difficili da incontrare perché, per ovvi motivi, pi&ugr

  Leggi ►
CINA
Popoli: i Dong
Pillole di viaggio
Anziana Dong tiene d'occhio gli anatroccoli mentre fila - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
21/12/2013

Popoli: i Dong

 I Dong sono ritenuti i discendenti degli antichi popoli Liao che occupavano gran parte della Cina Meridionale, anche se nelle leggende dei Dong Meridionali si racconta che gli antenati provenivano da oriente mentre in quelle dei Dong Settenrionali provenienti da ancora più a est a causa di un’invasione di cavallette. Popolo orgoglioso e combattivo, durante le dinastie Ming e Qing (1368-1911) si sollevarono diverse volta senza però mai ottenere l’indipendenza. Sebbene i Cinesi (più precisamente da definire col termine di Han) abbiano sempre vessato le minoranze etniche in questa parte del paese, i rapporti attuali con i Dong sono piuttosto buoni e questo sta portando al fatto che sempre più Dong si spostano nelle città e si sposano con Ha

  Leggi ►
CINA
La Cina delle minoranze etniche - Parte VI (fine)
Diari di Viaggio
Un angolo del quartiere degli hutong di Pechino - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
01/03/2013

La Cina delle minoranze etniche - Parte VI (fine)

 15° giorno In piedi di buon'ora, frugo nella parte vecchia della cittadina, prima che il grosso della gente che aveva fatto baldoria fino a tardi la notte prima si metta in moto. Dopo colazione prendiamo il bus che ci riporta a Kaili, sul quale salgono gli stessi due ragazzi che avevo notato all'andata, evidentemente venuti alla Festa per conoscere delle ragazze e che ora stanno tornando al loro villaggio. Devono essere stati due giorni fruttuosi: per buona parte del viaggio smanettano sui cellulari per mandare degli sms... Giungiamo a Kaili e troviamo una sistemazione. Benché sia il capoluogo di questa area a forte densità Miao, Kaili è una città prettamente cinese, con i classici edifici in cemento e il traffico asfissiante. Ma i ri

  Leggi ►
CINA
La Cina delle minoranze etniche - Parte V
Diari di Viaggio
Luzhi: scrivere con con un pennello bagnato è un'effimera forma d'arte e un modo per tenersi in forma - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
28/12/2012

La Cina delle minoranze etniche - Parte V

 11° giorno Oggi visitiamo la zona abitata dai Miao dalle Lunga Corna (Chang Jiang Miao), in pratica il vero motivo che mi ha spinto a quasi 400 chilometri di distanza dalla zona dei Miao veri e propri. Sono stati scoperti fuori dai confini cinesi solo nel 1994, quando venne costruita la strada asfaltata che porta a Longga e venne girato il primo documentario che, trasmesso alla tv di stato, sorprese perfino gli stessi cinesi. Sono circa 6000, anche se i Miao in senso esteso sono oltre 7 milioni, ma la loro dispersione nell'enorme e remoto territorio del Guizhou e di alcune provincie confinanti ha finito col generare dei clan con usi e costumi distinti dal ceppo originario. Vivono in appena 12 villaggi a oltre 1600 msl nella zona di Longga, a 60 km da Luzhi, da dove, dopo

  Leggi ►
CINA - INDONESIA
Hong Kong, Bali e Gili Trawangan di Adolfo e Andrea
Gli Sposi Raccontano
Hong Kong
28/10/2012

Hong Kong, Bali e Gili Trawangan di Adolfo e Andrea

 L’Indonesia non era la nostra prima scelta… In realtà avevamo pensato a luoghi per cui il periodo non era indicato come il migliore! Così grazie all’aiuto e ai consigli della gentilissima e disponibile Elisa e a qualche racconto di amici, abbiamo preso la nostra decisione! Bali per il tour e Gili Trawangan per il mare mentre Hong Kong… Quello era il pallino di Adolfo! Itinerario del viaggioI primi 3 giorni li abbiamo trascorsi ad Hong Kong, liberi sia per le visite che per i pasti. Il caldo umido e la sensazione di vivere in una bolla non ci hanno reso facile la visita! Il nostro albergo era sull’isola di Kowloon, il che è un vantaggio per la visione notturna dello skyline su Hong Kong Island… Il gioco di luci sul mare

  Leggi ►
CINA
La Cina delle minoranze etniche - Parte IV
Diari di Viaggio
Xijiang avvolta in una fiabesca nebbia mattutina - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
26/10/2012

La Cina delle minoranze etniche - Parte IV

 8° giorno - Nella terra dei Miao Oggi visitiamo Chejiang che però, essendo vicino ad una strada trafficata, a differenza dell'isolato villaggio di Xiao Huang, ha un po' meno sapore, per quanto sia ugualmente località ben poco frequentata dai tour. C'è una gigantesca Torre del Tamburo, forse la più alta fra quelle viste anche se sembra più moderna di altre, circondata da un vasto prato che è luogo dei momenti comuni della comunità locale e vagando per il villaggio, le cui case hanno una soglia più alta di quelle viste in altri villaggi Dong, si vedono le solite scene di vita quotidiana: nonne che danno la pappa a bimbi recalcitranti; donne che si mettono sotto la finestra per godere della luce del giorno ment

  Leggi ►
CINA
Il Pasto delle Sorelle
Pillole di viaggio
Le donne Miao (qui le meno vistose donne sposate) giungono da tutti i villaggi nei dintorni - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
24/09/2012

Il Pasto delle Sorelle

 La Festa del Pasto delle Sorelle o Festa del Riso delle Sorelle nasce, come sempre accade per gli eventi che si tengono in Cina, da una leggenda. Questa racconta che un vecchio aveva una moglie e tre belle figlie. Un giorno, dopo aver giocato sulle sponde di un fiume, le ragazze si ammalarono d'amore. Zhang Guolao, una divinità barbuta che porta un tamburo di bambù, prese possesso del loro spirito e disse loro di preparare cinque palle di riso glutinoso di colori diversi, con gamberetti, pesce e altri ingredienti particolari. Quando i giovani scendevano dalle montagne, le ragazze regalorono loro le palle di riso. In questo modo le ragazze trovarono i loro futuri mariti. Le donne Miao (qui le meno vistose donne sposate) giungono da tutti i villaggi nei dintorni

  Leggi ►
CINA
La Cina delle minoranze etniche - Parte III
Diari di Viaggio
Le tre simpatiche canaglie che ci stavano chiaramente sfottendo - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
13/08/2012

La Cina delle minoranze etniche - Parte III

 6° giorno - Prese in giro e festeggiamenti Come da prassi all'alba sono per strada, a godermi l'inizio del giorno dei locali, compresi i bambini che vanno a scuola nel cui cortile troneggia, immancabile, un canestro. Sarà per via di Yao Ming, sarà che in queste zone collinose è più facile ricavare lo spazio per un campo da basket che uno da calcio, fatto sta che qua la pallacanestro è davvero lo sport nazionale: a fine viaggio avrò visto un solo campo di calcio non deserto contro centinaia e centinaia di bambini che buttano la palla verso un cesto. Gironzolando mi imbatto in un macellaio che mentre prepara la carne da vendere deve stare attento che un cane non gli freghi qualche bistecca; bimbi che litigano e poi fanno la pac

  Leggi ►
CINA - GIAPPONE - COREA DEL NORD - COREA DEL SUD - SINGAPORE - THAILANDIA - VIETNAM
Le posate degli altri
Pillole di viaggio
L'ora della pappa - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
24/07/2012

Le posate degli altri

 Gli orientali, per mangiare, usano due bacchette, di norma lunghe meno di 30 centimetri, coi quali i viaggiatori occidentali spesso si esibiscono in infruttuosi e divertenti tentativi di portare il cibo alla bocca. Al di là delle numerose leggende sulla loro origine, è provato che venivano utilizzate in Cina già in epoca Shang (1600-1100 A.C.) e che poi si diffusero in Giappone, Corea, Vietnam, Indonesia e Filippine, dove spesso hanno finito con lo sviluppare alcune differenze nella forma e nell'uso. Va da sé che queste posate, che non permettono di "lavorare" l'alimento come le nostre, richiedono una preparazione del cibo specifica: in particolare la carne viene già predisposta in bocconcini e il riso (di tipo diverso da quello ch

  Leggi ►
CINA
Ogni scarrafone... è buono a mamma Soia
Pillole di viaggio
Carne di cane in vendita nella Cina rurale - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
28/06/2012

Ogni scarrafone... è buono a mamma Soia

 In precedenza vi ho parlato in maniera generica del cibo cinese in Cina, come dettovi piuttosto diverso da quello che si vede in Italia, ma non avevo ancora parlato di alcune specialità locali che non vengono proposte fuori da patrii confini anche perché sicuramente poco "digeribili" per il pubblico occidentale. Entriamo così nel classico discorso sulle stranezze che i cinesi hanno il coraggio di mangiare, spesso alimentato da leggende metropolitane. Per loro stessa ammissione i cinesi mangiano qualsiasi cosa abbia quattro zampe, tranne i tavoli. Ma non è un limite invalicabile: basta recarsi al mercato notturno nella zona di Wangfujing, a Pechino, per rendersi conto che il numero di zampe non costituisce un problema. È il quartiere d

  Leggi ►
CINA
La Cina delle minoranze etniche - Parte II
Diari di Viaggio
Vecchio Yao - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
25/06/2012

La Cina delle minoranze etniche - Parte II

 4° giorno - Stupende terrazze La sveglia è suonata puntuale per essere pronto all'alba ma fuori è ancora piuttosto buio: tutto coperto di nuvole. Esco ugualmente e comincio la ricerca degli angoli migliori da immortalare. Oltre al sole che esita a fare il suo lavoro, c'è qualcos'altro che gioca a mio sfavore: a metà aprile le risaie dovrebbero essere tutte colme d'acqua, offrendo un ulteriore elemento di spettacolarizzazione alle fotografie, ma questo inverno è stato particolarmente siccitoso e solo con le pioggie di aprile le risaie si stanno colmando d'acqua. Peccato, ma visto da quassù il paesaggio è ugualmente maestoso e mi rincuoro pensando che, se ci fosse il sole, non ci sarebbero quelle nuvolette bi

  Leggi ►
CINA
Il cibo cinese in Cina
Pillole di viaggio
Tipico ristorantino: un fuoco e pochi tavoli - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
11/06/2012

Il cibo cinese in Cina

 I Cinesi sono convinti che la loro cucina sia la migliore del mondo, se non altro perché la fanno risalire al Tao, la forza universale che governa tutti gli aspetti della vita e quindi anche ciò che si mangia. Mentre noi valutiamo il cibo in base a proteine, vitamine, grassi e zuccheri, i cinesi prestano attenzione all'effetto termico dei diversi alimenti: gli ingredienti caldi contengono molto Yang, quelli freddi rappresentano lo Yin. Attenzione che l'attributo di "caldo" o "freddo" non è dato dalla temperatura a cui sono serviti i piatti: ad esempio, un tè bollente alla menta è da considerarsi un "cibo freddo", perché la menta ha qualità rinfrescanti. Aldilà della filosofia che la genera,

  Leggi ►
CINA
La Cina delle minoranze etniche - Parte I
Diari di Viaggio
L'antico villaggio di Xingping, con le rocce carsiche che imcombono - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
02/05/2012

La Cina delle minoranze etniche - Parte I

 1° giorno - Variazione indolore Cominciamo subito bene:  è il 16 aprile e il vulcano islandese dall'inpronunciabile nome di Eyjafjallajökull è arrabbiato, erutta ceneri già da alcuni giorni ma solo da oggi gli aeroporti cominciano a chiudere anche nell'Europa continentale, come la lunga fila per il check in rivela prima ancora che riesca a parlare con un operatore. Viaggiando con la KLM avrei dovuto fare scalo ad Amsterdame e da lì ripartire verso Pechino, peccato solo che dalla capitale olandese si possa atterrare ma non decollare. Alla fine però non pago dazio: vengo dirottato su Francoforte, in pratica accorciando sia il primo volo che il secondo. Morale: arrivo a Pechino un quarto d'ora prima di quanto sarei arriva

  Leggi ►
CINA
Corpo sano nella Cina profonda
Pillole di viaggio
Frusta che ti passa! - Archivio Fotografio Pianeta Gaia
19/03/2012

Corpo sano nella Cina profonda

 I cinesi, in ossequio alle loro radici confuciane, hanno il culto della preparazione personale e, fra queste, spicca quella fisica. Basta recarsi la mattina in un parco o luogo pubblico, preferibilmente in un giorno festivo, per ammirare i figli di quello che fu definito l'Impero Celeste impegnati in attività fisiche di vario genere, e non solo nel poetico tai-chi che ormai è assai noto anche fuori dai patrii confini. Quelle che vi descrivo di seguito le ho ammirate e fotografate una domenica mattina a Liuzhi, nel Guizhou occidentale. Di età media piuttosto alta sono quelli che danzano al ritmo di gracchianti impianti che diffondo musiche che si sovrappongono perché ogni 50 metri c'è un gruppetto diverso, alcuni ballano in coppia altri

  Leggi ►
BHUTAN - CINA - INDIA - INDONESIA - GIAPPONE - LAOS - NEPAL - NEPAL - PERU - FILIPPINE - VIETNAM
Le risaie più belle del mondo
Curiosità
Risaie attorno al villaggio di Xinjiang, provincia del Guizhou, Cina - Archivio Fotografico Pianeta Gaia
17/03/2012

Le risaie più belle del mondo

 Questa classifica vuole essere un mio piccolo atto di riconoscenza verso le incessanti fatiche spese dai contadini asiatici che si sono spezzati la schiena per secoli per costruire quello che, a mio modesto avviso, è uno dei più felici connubi tra natura e lavoro dell’uomo. Va da sé che le risaie che più colpiscono il mio e il comune immaginario non sono quelle di pianura, non solo meno spettacolari ma anche più facili da lavorare e che troviamo anche in certe nostre pianure, ma quelle terrazzate che si inerpicano lungo i fianchi di colline o montagne e che, viste di profilo, spesso paiono delle ripide scale per ciclopici scalatori. I momenti migliori per ammirarle sono due: il momento in cui sono allagate, durante il quale offrono la possibil

  Leggi ►
arrow_drop_up
arrow_drop_up